Autore Topic: Papa Francesco il rivoluzionario donnista  (Letto 35234 volte)

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #30 il: Aprile 25, 2015, 22:28:58 pm »
Quale sarà la prossima trovata? Dire che la donna è superiore all'uomo. In fondo Maria non è stata forse proclamata dalla Chiesa
Cattolica "Madre di Dio"? Vedrete che tra un pò questo asso lo caleranno.

già, la madre di Dio...una bella trovata davvero.
E chi sarà la zia di Dio ? e pperchè no , la nonna di Dio ? :doh:

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #31 il: Aprile 25, 2015, 22:30:14 pm »
Perfetto e allora, per coerenza, il caro Papa dia le dimissioni e ceda il suo posto a una donna; ergo, a una Papessa.
Perlomeno la finiremo (?) di ascoltare e leggere simili puttanate.


Boh... per un non credente come me è realmente difficile leggere certa roba.
Mah...

vecchio, ma sempre valido, sistema : fare il gay col culo degli altri

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #32 il: Aprile 25, 2015, 22:44:29 pm »
Citazione
Freethinker : Quello che voglio dire  che sostenere il femminismo, che tende a criminalizzare e incolpare l'uomo, a distruggere la figura paterna e a distogliere la donna dal suo ruolo di madre, e poi stupirsi che la famiglia sia in crisi, dando la colpa ad un non meglio precisato "individualismo" non porterà la Chiesa molto lontano…Non ci vorrà molto per accorgersi che due più due fa quattro, anche se non è politicamente corretto, e allora i nodi verranno al pettine.

Ottimo

Online Massimo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4979
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #33 il: Aprile 26, 2015, 00:01:44 am »
E chi sarà la zia di Dio ? e pperchè no , la nonna di Dio ? :doh:

Chi sarà? Una femminista, ovvio!
Del resto ci sono fior di teologici disposti ad affermare, anzi a sproloquiare, che Maria è stata la prima femminista della storia.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 13167
  • Sesso: Maschio
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #34 il: Aprile 26, 2015, 00:03:41 am »
Del resto ci sono fior di teologici disposti ad affermare, anzi a sproloquiare, che Maria è stata la prima femminista della storia.
Quali?
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Alberto1986

  • Visitatore
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #35 il: Aprile 26, 2015, 00:56:48 am »
.....

La Chiesa sopravvive da 2000 anni e fischia. Se non avesse continuamente mediato fra le istanze della modernità e la tradizione non sarebbe qui.


Da non religioso mi chiedo: se la Chiesa deve adeguarsi alla modernità per "sopravvivere", che senso ha la sua esistenza? Perchè detta in questo modo mi confermi che l'istituzione Chiesa altro non è che una delle tante organizzazioni di potere il cui unico fine è mantenere poltrona, privilegi ed influenza socio-politica.
Cioè se io fossi un religioso praticante (e non lo sono per niente, pur non essendo assolutamente nè un militante anti-cristiano nè uno che non crede in nulla), perchè dovrei frequentare una Chiesa sempre più lontana dalla sua dottrina e sempre più vicina alle istanze filo-sataniste?

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #36 il: Aprile 26, 2015, 00:59:48 am »

Da non religioso mi chiedo: se la Chiesa deve adeguarsi alla modernità per "sopravvivere", che senso ha la sua esistenza? Perchè detta in questo modo mi confermi che l'istituzione Chiesa altro non è che una delle tante organizzazioni di potere il cui unico fine è mantenere poltrona, privilegi ed influenza socio-politica.
Cioè se io fossi un religioso praticante (e non lo sono per niente, pur non essendo assolutamente nè un militante anti-cristiano nè uno che non crede in nulla), perchè dovrei frequentare una Chiesa sempre più lontana dalla sua dottrina e sempre più vicina alle istanze filo-sataniste?

Condivido.
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Online Massimo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4979
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #37 il: Aprile 26, 2015, 02:06:09 am »

Da non religioso mi chiedo: se la Chiesa deve adeguarsi alla modernità per "sopravvivere", che senso ha la sua esistenza? Perchè detta in questo modo mi confermi che l'istituzione Chiesa altro non è che una delle tante organizzazioni di potere il cui unico fine è mantenere poltrona, privilegi ed influenza socio-politica.
Cioè se io fossi un religioso praticante (e non lo sono per niente, pur non essendo assolutamente nè un militante anti-cristiano nè uno che non crede in nulla), perchè dovrei frequentare una Chiesa sempre più lontana dalla sua dottrina e sempre più vicina alle istanze filo-sataniste?

Appunto: la sopravvivenza a tutti i costi si addice ai furbi, agli opportunisti, ai cinici. Oppure alle strutture di potere, ad aziende
alle caste e alle mafie. Non alle religioni o alle organizzazioni etiche o che dovrebbero produrre etica, come le Chiese. E vale
per tutte le chiese, non solo quella Cattolica. Se "adeguarsi alla modernità" equivale a rinnegare il proprio retaggio etico e
ideologico-dottrinario, allora è meglio sparire. Almeno si lascia un buon ricordo. Altrimenti, non si tramanda neppure quello.

Online Massimo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4979
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #38 il: Aprile 26, 2015, 02:08:11 am »
Quali?

Da buon cattolico li dovresti conoscere. Almeno meglio di me.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 13167
  • Sesso: Maschio
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #39 il: Aprile 26, 2015, 02:40:38 am »
Da buon cattolico li dovresti conoscere. Almeno meglio di me.
E invece non ne conosco, ammesso che esistano. Puoi indicarli tu?
Da non religioso mi chiedo: se la Chiesa deve adeguarsi alla modernità per "sopravvivere", che senso ha la sua esistenza?
Domanda legittima. Posso rispondere che Chiesa e mondo non possono andare d’accordo e chi si illude di essere acclamato dal mondo cercando compromessi avrà la sorte del sale senza sapore, calpestato dagli uomini. Se la Chiesa è sopravvissuta fino ad oggi, è perché c’è sempre stata una parte viva che non è scesa a patti col mondo.
Cioè se io fossi un religioso praticante (e non lo sono per niente, pur non essendo assolutamente nè un militante anti-cristiano nè uno che non crede in nulla), perchè dovrei frequentare una Chiesa sempre più lontana dalla sua dottrina e sempre più vicina alle istanze filo-sataniste?
Altra giusta domanda. Ecco il risultato dello scendere a compromessi col pretesto di “parlare all’uomo contemporaneo”: lo scandalo. Ho risolto la questione frequentando comunità senza paturnie mondialiste – e ce ne sono parecchie anche se i giornali non ne parlano.
« Ultima modifica: Aprile 26, 2015, 04:18:16 am da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #40 il: Aprile 26, 2015, 03:05:22 am »

Altra giusta domanda. Ecco l’effetto di chi scende a compromessi col presto di “farsi capire dall’uomo contemporaneo”: lo scandalo. Ho risolto la questione frequentando comunità senza paturnie mondialiste – e ce ne sono parecchie anche se i giornali non ne parlano.

Quali sono queste comunità?
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 13167
  • Sesso: Maschio
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #41 il: Aprile 26, 2015, 03:09:57 am »
Essenzialmente (ma non esclusivamente) quelle che assistono alla Messa tridentina. Per citarne solo alcune: Fraternità di S. Pietro, Francescani dell'Immacolata (ora in difficoltà), Passionisti, molti Benedettini e Domenicani.
« Ultima modifica: Aprile 26, 2015, 04:02:59 am da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #42 il: Aprile 26, 2015, 03:21:21 am »
Grazie, non le conoscevo. C'è ancora qualcosa di vivo allora...
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 13167
  • Sesso: Maschio
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #43 il: Aprile 26, 2015, 03:32:45 am »
Già :lol:
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline freethinker

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 802
  • Sesso: Maschio
Re:Papa Francesco il rivoluzionario donnista
« Risposta #44 il: Aprile 26, 2015, 07:38:53 am »
Essenzialmente (ma non esclusivamente) quelle che assistono alla Messa tridentina. Per citarne solo alcune: Fraternità di S. Pietro, Francescani dell'Immacolata (ora in difficoltà), Passionisti, molti Benedettini e Domenicani.
Anzitutto, grazie per la segnalazione. (Ora mi spiego perchè, all'interno della Chiesa, sia in atto una sorta di guerra ai Francescani dell'Immacolata).
Non ho seguito la discussione in diretta, ma mi sono riletto i vari interventi; certo mi piacerebbe molto partecipare alla Messa in latino: (tra l'altro ci sono cresciuto, perchè allora il latino si studiava alle medie come materia obbligatoria e poi dovevi saperlo bene per fare il chierichetto), purtroppo dalle mie parti non mi risulta esserci.
Vorrei dire a Rita che è vero che la polemica sulla Messa in latino è vecchia di cinquant'anni, infatti ci fu subito chi trovò la cosa sbagliata ed iniziò a contestare il cambio di rito. Ricordo molto bene un certo cardinale Lèfebvre che rischiò addirittura la scomunica per aver voluto continuare a celebrare la Messa in latino, seguito da un'intera comunità...
Per  quanto riguarda le diaconesse, sono perfettamente d'accordo che rappresentino un grimaldello per arrivare al sacerdozio femminile, basta vedere il daffare che si danno già ora con le varie "letture", con la distribuzione delle ostie e via dicendo.
Se a questo aggiungiamo come dicevo, le omelie di stampo femminista (sentite l'ultima: "dietro ogni grande santo, c'è sempre una grande santa: S.Agostino aveva Santa Monica, San Francesco aveva Santa Chiara"), il quadro è completo.
Se uno va a Messa e sente dal prete gli stessi ritornelli della femminista di turno, qualcosa stride...
Credo che molti credenti l'abbiano già notato :(
Those who would give up essential liberty to purchase a little temporary safety deserve neither liberty nor safety.
Benjamin Franklin, Historical Review of Pennsylvania, 1759