10.000.000

A Voice for Men
da A Voice for Men – Italia.
Grandi: congratulazioni e avanti così!

 Dopo la Prima Conferenza sulla Questione Maschile la nostra comuntà ha un altra ragione per celebrare.

Il 1o Novembre 2011 AVfM raggiunse il suo primo milione di visite.  All’epoca ero così incoraggiato che scrissi

“Dopo 15 mesi online stiamo rapidamente raggiungendo il primo milione di viste. Se il traffico continua a crescere ne avremo almeno il doppio fra altri 15 mesi.  Scommetto che faremo ancora meglio grazie agli sforzi dedicati di tutti quanti stanno contribuendo con aggiunte di qualità alla crescente libreria sui diritti degli uomini, e grazie al crescente numero di uomini e donne che si stanno alzando” (altro…)

Umorismo coniugale

20140608_pppne.png.pagespeed.ce.nmmwSr99n8Una delle notizie più umoristiche che mi sia capitato di leggere ultimamente è quella di un comitato di mogli nella mia zona, tra Mestre e Mirano, in provincia di Venezia.

“Club delle Mogli”: così si sono battezzate, e il loro obiettivo è combattere la prostituzione per la quale i loro mariti dissipano i risparmi famigliari.

(altro…)

Gender: dalla parte del Potere

sentinelle

Ma cosa andate a pensare, cari lettori: l’ideologia gender è per la libertà e l’uguaglianza. Mica difende qualche interesse costituito, per definizione patriarcale e maschilista. Anche quanto tenta di mettere il bavaglio a chi non è conquistato da questa narrativa, alla Prima Conferenza Internazionale sulla Questione Maschile.
Come ogni buona ideologia, il gender argomenta democraticamente con chi voglia difendere i diritti degli uomini, dei bambini e della famiglia: con minacce e intimidazioni. Il buonismo gender non esita a mostrare la sua mano sinistra quando si cerca di confutarne gli assunti.
In compenso, è materia obbligatoria da far ingurgitare nelle scuole a suon di decreti ministeriali.
Ma lasciamo parlare Paul Elam, fondatore di A Voice For Men:
(altro…)

Come la gente reagisce dinanzi alla violenza maschile e dinanzi a quella femminile

Dal sito buzzfeed

http://www.buzzfeed.com/candacelowry/watch-how-people-react-when-they-see-a-woman-abuse-a-man-in

 

Una coppia (si tratta di attori),incomincia una discussione accalorata,e a un certo punto la cosa sfugge di mano e lui incomincia ad aggredirla fisicamente.

 

anigif_enhanced-1266-1400868687-10

(altro…)

Se i ruoli femminili della pubblicità fossero fatti da uomini,ovvero perchè l’uomo oggetto non tira

Qual è la vulgata attuale sull’uso sessualizzante del corpo femminile nella tv e nelle pubblicità?
Che in base ad una ”cultura maschilista”,ci sarebbe una sorta di cospirazione atta a far mettere le donne chiappe al vento per compiacere il bisogno di dominio dei maschi…
Ma è realmente così?
o semplicemente l’utilizzo del corpo femminile è dovuto ad un maggior ”potere” di questo sugli uomini,rispetto a cui il corpo maschile sulle donne non riesce a esercitare un’attrazione simmetrica?

(altro…)

La lettera da cancellare

Da A Voice For Men Italia http://it.avoiceformen.com/diritti-umani/avvocata-pretende-la-cancellazione-dellultima-lettera-di-un-papa-separato/

48_bio_profileAvvocata pretende la cancellazione dell’ultima lettera di un papà separato

By 0 Comments

Una moglie che potrebbe aver portato il marito al suicidio con l’appoggio dei nostri tribunali familiari corrotti, ha il diritto di copyright sull’ultima lettera dove il marito annunciava il suicidio?

Sì, secondo l’avvocata Rachelle H. Hill, dello studio legale Bean, Kinney and Korman, e secondo un giudice.  L’avvocata ha scritto ad A Voice For Men pretendendo la cancellazione di un post dei nostri forum che contiene la lettera.

Non succederà. (altro…)

Comunicato stampa Movimento Contro Erode

francesco-cellie-da-tuturano-striscioneIl “Comitato Civico 25 – MoVimento per la Solidarietà Sociale”, nella persona del Coordinatore Cittadino Cristofaro Fabio, col supporto del Movimento Civico “Noi Ci Siamo”, in persona del Coordinatore Cittadino dott. Camarda Antonio, ed in collaborazione col “Movimento contro Erode Italia” e “Fe.n.Bi. Puglia”, rispettivamente nella persona del Coordinatore Nazionale e Regionale Cellie Francesco, organizzano giovedì 10 aprile 2014, alle ore 17 presso l’ex Sala Consiliare in via Barbaro-Forleo Francavilla Fontana, il Convegno “Affidamento Condiviso – Realtà o Utopia?”.

  (altro…)

Affido Condiviso: retromarcia compagni!

da Strade http://stradeonline.it/diritto-e-liberta/550-affido-condiviso-pericolosi-passi-indietro-sulla-bigenitorialita

Affido condiviso, pericolosi passi indietro sulla bigenitorialità

Aprile 2014 / Diritto e libertà

02 Aprile 2014

L’Italia ha dal 2006 una legge all’avanguardia sui temi della parità genitoriale e dei diritti dei minori, che prima è stata disapplicata in base a una giurisprudenza ostile e poi, con il cosiddetto “decreto sulla filiazione”, è stata sabotata nei punti su cui si regge il modello dell’affido condiviso, cioè la frequentazione sostanzialmente paritetica ed il mantenimento diretto. Urge rimedio

faraci sito

Sta continuando, in questa legislatura, la battaglia politica sul tema dell’affido condiviso dei figli in caso di separazione, tra coloro che desiderano una piena realizzazione della riforma del 2006 nella sua parte sostanziale e coloro che invece cercano di smontarne gli elementi fondanti. (altro…)

Basta ignorare le donne per migliorare la condizione maschile?

coppie-in-crisi_full

Sulla rete è molto frequente imbattersi in siti, che suggeriscono agli uomini che il rimedio alla condizione maschile consiste semplicemente nell’evitare il matrimonio e darsi a sterili attività del tempo libero: pesca, ippica e chi più ne ha più ne metta.
Sono consigli superflui: vi è già una marcata tendenza degli uomini, anche quelli non informati sulle tematiche della questione maschile, ad evitare il matrimonio e le relazioni a lungo termine. Lungi dall’avanzare proposte per cambiare le cose, questi siti si limitano a constatare uno stato di fatto e a suggerire di conformarvisi. È sufficiente questo a migliorare la condizione maschile?
Ci si sente rispondere che i nostri governi sono contrari alla famiglia e discriminano gli uomini. Vero, ma presentato così il quadro è alquanto incompleto. Evitare di mettere su famiglia e ritirarsi nel proprio particulare è esattamente l’effetto desiderato dalle leggi e dalla cultura misandrica oggi in vigore.
È troppo semplicistico pensare che basti ignorare le donne e darsi all’ippica per risolvere i problemi maschili: malgrado l’idealizzazione che se ne fa sulla rete, la vita del single medio sarà sempre più vicina a quella di uno schiavo moderno
, che a differenza di quelli dell’antichità non può nemmeno permettersi una famiglia. Il maschio disporrà di un reddito di mera sussistenza, compensato da abbondanti circenses: tv, pornografia, intrattenimento vario che lo manterranno in uno stato di docile, abulica apatia. (altro…)

la questione maschile in 3 immagini

Tre bambine vengono uccise a Lecco

 

lecco 3

http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2014/03/09/AQ0tmh2B-coltellate_uccise_sorelline.shtml

http://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/lecco_madre_uccide_figlie_lasciata_marito/notizie/563738.shtml

   alfano

 

alfanoi vindice 1

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/03/09/lecco-tre-bambine-uccise-a-coltellate-ferita-anche-la-madre/907182/

http://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/lecco_madre_uccide_figlie_lasciata_marito/notizie/563738.shtml

alfano 2

Alfano, è triste perchè il mostro non è il padre ?

Forse la madre ha voluto vendicarsi  uccidendo le figlie , considerandole, come troppe madri, di sua proprietà ?

Alfano, e con Lei  tutti  gli zerbini e gli ipocriti  :   ci faccia  sapere.

P.S. i depressi sono autolesivi , non eterolesivi.

La separazione col marito c’era stata mesi prima .  Si tratta quindi di un omicidio premeditato