Autore Topic: Ipergamia e promiscuità femminili  (Letto 10051 volte)

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9430
  • Sesso: Maschio
Ipergamia e promiscuità femminili
« il: Settembre 22, 2020, 20:29:37 pm »
Cioè, se le donne hanno la depressione post partum è perché hanno il fisiologico bisogno di accoppiarsi con molti uomini e sono tristi perché non possono farlo perché il bambino ha bisogno di cure?
Ma cosa è diventato questo forum? :wacko:

Guarda, a molte donne del sesso fine a se stesso frega meno di zero.
Sono gli uomini a credere che ne siano enormemente interessate.
Come ho già avuto modo di scrivere innumerevoli volte, se questo fosse vero le prostitute sarebbero ormai in via di estinzione.
Anzi, non sarebbero mai esistite.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18430
  • Sesso: Maschio
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #1 il: Settembre 22, 2020, 20:35:45 pm »
Guarda, a molte donne del sesso fine a se stesso frega meno di zero.
Sono gli uomini a credere che ne siano enormemente interessate.
Come ho già avuto modo di scrivere innumerevoli volte, se questo fosse vero le prostitute sarebbero ormai in via di estinzione.
Anzi, non sarebbero mai esistite.
E fu così che Sabine, la moglie del legionario alfa di Vicenza, lo tradì con l'uomo delle fotocopie mentre lui era in missione a Gibuti. A questo punto il legionario disse a Sabine: "Ti perdono, ricominciamo da zero" e lei rispose: "Non è possibile, ho fatto cose con Henri che neanche una puttana farebbe". E vissero tutti cornuti e contenti. E' una storia vera. Finale dopo i titoli di coda: il legionario si risposò con una di Macerata, che forse non cercava il sesso fine a se stesso.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9430
  • Sesso: Maschio
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #2 il: Settembre 22, 2020, 20:41:42 pm »
Sì sì Vicus, me ne hai già parlato, così come io in più di una occasione ho avuto modo di dirti che nel corso della mia vita non ho mai conosciuto una femmina che fosse troia quanto sono porco (o "troio" ?) io...
Qualche esempio:
"No, nel culo no ché mi fa male"; "no, non venirmi in bocca che mi fa schifo"; "no, quella posizione no ché non mi piace", ecc ecc...
Vicus, tu hai una visione porno della femmina media, mentre in realtà le tipe in questione sono molto spesso tutto fumo e niente arrosto e parimenti piene di paranoie e inibizioni di vario genere.
Forse sarebbe il caso di smitizzarle.

@@

ps: il sesso fine a se stesso interessa molto più agli uomini che alle donne.
Poi che a te non interessi non significa nulla, perché tu non sei la norma ma l' eccezione; e lo sei ancora di più quando affermi che non ti interessano i pompini.
E comunque non credo proprio che vent'anni fa non te ne fregasse niente del sesso fine a se stesso.
Mai conosciuto un uomo che non ne fosse interessato; ed ancor di meno mai conosciuto un uomo che non amasse farselo ciucciare da una femmina.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline fritz

  • Affezionato
  • **
  • Post: 758
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #3 il: Settembre 22, 2020, 20:52:57 pm »
Cioè, se le donne hanno la depressione post partum è perché hanno il fisiologico bisogno di accoppiarsi con molti uomini e sono tristi perché non possono farlo perché il bambino ha bisogno di cure?
Ma cosa è diventato questo forum? :wacko:

E' la terza volta che lo fai, Antonio: o non sai leggere oppure lo ti piace travisare totalmente quello che scrivo. Pero' scrivo in italiano, e' impossibile fraintendere.

Sei per caso straniero, Antonio?

mi autocito:
Citazione da: fritz
Depressione Post Partum = la consapevolezza di non potere piu' fare cazzosello perche' e' adesso il bimbo/a a volere tutte le attenzioni, e loro ne diventano GELOSE.

Ora sara' chiaro, almeno spero.

Offline fritz

  • Affezionato
  • **
  • Post: 758
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #4 il: Settembre 22, 2020, 20:55:49 pm »
Non posso che essere d'accordo :w00t: Finiamola con questa storia della "natura" che deresponsabilizza le donne

Quindi e' colpa delle donne che si sono fatte manipolare, ossia che sono libere di essere cio' che sono. Ma e' colpa delle donne.
Oppure e' colpa di qualcuno (poteri forti??) che le manipola, e loro sono praticamente delle sceme incapaci di intendere e di volere e si omologano tutte quante allo stesso pensiero?

Insomma, se la natura della donna non e' opportunista, e' per forza di cose da troglodita deficiente, stando a quanto affermate voi.

Offline fritz

  • Affezionato
  • **
  • Post: 758
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #5 il: Settembre 22, 2020, 20:57:43 pm »
Sì sì Vicus, me ne hai già parlato, così come io in più di una occasione ho avuto modo di dirti che nel corso della mia vita non ho mai conosciuto una femmina che fosse troia quanto sono porco (o "troio" ?) io...
Qualche esempio:
"No, nel culo no ché mi fa male"; "no, non venirmi in bocca che mi fa schifo"; "no, quella posizione no ché non mi piace", ecc ecc...
Vicus, tu hai una visione porno della femmina media, mentre in realtà le tipe in questione sono molto spesso tutto fumo e niente arrosto e parimenti piene di paranoie e inibizioni di vario genere.
Forse sarebbe il caso di smitizzarle.


E' cosi'.

Le donne vogliono essere desiderate, e il sesso e' un arma per sentirsi desiderate. Non le interessa un bel niente del sesso fine a se' stesso (quello interessa unicamente a noi uomini).

Chi dice il contrario mente, o ha una scarsa/superficiale conoscenza del mondo femminile.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18430
  • Sesso: Maschio
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #6 il: Settembre 22, 2020, 22:32:38 pm »
Sì sì Vicus, me ne hai già parlato, così come io in più di una occasione ho avuto modo di dirti che nel corso della mia vita non ho mai conosciuto una femmina che fosse troia quanto sono porco (o "troio" ?) io...
Qualche esempio:
"No, nel culo no ché mi fa male"; "no, non venirmi in bocca che mi fa schifo"; "no, quella posizione no ché non mi piace", ecc ecc...
Vicus, tu hai una visione porno della femmina media, mentre in realtà le tipe in questione sono molto spesso tutto fumo e niente arrosto e parimenti piene di paranoie e inibizioni di vario genere.
Forse sarebbe il caso di smitizzarle.

@@

ps: il sesso fine a se stesso interessa molto più agli uomini che alle donne.
Poi che a te non interessi non significa nulla, perché tu non sei la norma ma l' eccezione; e lo sei ancora di più quando affermi che non ti interessano i pompini.
E comunque non credo proprio che vent'anni fa non te ne fregasse niente del sesso fine a se stesso.
Mai conosciuto un uomo che non ne fosse interessato; ed ancor di meno mai conosciuto un uomo che non amasse farselo ciucciare da una femmina.
Frank sono l'eccezione OGGI (e nel contesto di questo forum). Il mio "primo amore" è stata una veneziana cui potevo chiedere qualsiasi cosa (anche se mi sono stufato presto di queste "varianti") e come al solito aveva l'aria della brava ragazza acqua e sapone, pure prima della classe. E mi raccontava di sue amiche che... insomma veneziane e toscane sono una categoria a parte, si raccontano pure le loro esperienze (di persona, non in rete) roba da matti, se ci fai qualcosa il giorno dopo lo sa tutta Venezia.
E un mio parente mi ha raccontato che al liceo le sue compagne di classe discutevano di manici di scopa... naturalmente mentiva, chissà perché.
In certe città del Nord (Genova, ma soprattutto Torino e Milano) ho visto cose che voi umani non potreste immaginare: prostituzione maschile, spesso africana, donne in cerca di sesso che fanno il famoso primo passo... e un utente che vive a Milano ha CONFERMATO. E non frequentiamo certo taverne di porto.
Della Francia non parliamo neppure, già a Tolosa ho sentito dalla mia ex fidanzata "di tutto e di più", tipo due sue amiche (non credenti) di cui una obesa che si facevano un uomo dopo l'altro. Perché avrebbe dovuto raccontarmi fole? Certo non per fare colpo su di me.
Parigi è da almeno due secoli un bordello a cielo aperto, il tasso di malattie veneree è superiore a quello di Calcutta MA oggi la prostituzione non sembra diffusa come in Italia (o almeno non se ne vede tanta in giro) semplicemente perché non serve.
Non allungo la casistica di "brave ragazze di buona famiglia" che hanno fatto esperienze di ogni tipo e in numero sicuramente superiore alle mie (e di parecchi altri uomini che arrivano vergini a trent'anni). Per esempio una mi disse che era stata con sette uomini (dopo averci pensato su), quanti di noi sono stati a letto con sette donne senza pagare? Io no. E ripeto, non aveva nessun motivo per vantarsi, avrebbe fatto meglio a tacere.
Parlando di negri, a Parigi le coppie miste non si contano (ne vedi almeno due al giorno), e si prendono anche le migliori.
Da quello che mi dici (ma posso sbagliare) vai con rumene che magari cercano di sistemarsi e pensano di potersi trovare un uomo andando (con riluttanza) a letto con lui.
Sicuramente non devo insegnarti nulla, ma le donne cercano atmosfera non sono interessate a uomini che vanno dritto al sodo.
Poi parlando di rumene una volta mi capitò di conoscere un'attrice che tentò un approccio fisico, pare che lo facesse spesso (come dichiarò in un'intervista) era il suo modo di fare conoscenza.

Poi anche vent'anni fa non cercavo solo sesso e parecchi uomini sono dello stesso parere. Che noi uomini siamo capaci di avere rapporti sessuali senza trasporto affettivo è un dato biologico, non c'è da discutere ma si dà il caso che l'uomo ha altre facoltà oltre a quella sessuale che possono dare molta più felicità e soddisfazione.
A me sarebbe piaciuto avere una famiglia numerosa con una moglie con cui ci fosse anche un'intesa affettiva e spirituale, in quel caso il sesso è davvero una gioia e una felicità ma perdere tempo a fare l'idiota con certe carrette proprio non mi interessa.
« Ultima modifica: Settembre 22, 2020, 22:59:21 pm da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18430
  • Sesso: Maschio
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #7 il: Settembre 22, 2020, 22:53:10 pm »
Quindi e' colpa delle donne che si sono fatte manipolare, ossia che sono libere di essere cio' che sono. Ma e' colpa delle donne.
Oppure e' colpa di qualcuno (poteri forti??) che le manipola, e loro sono praticamente delle sceme incapaci di intendere e di volere e si omologano tutte quante allo stesso pensiero?

Insomma, se la natura della donna non e' opportunista, e' per forza di cose da troglodita deficiente, stando a quanto affermate voi.
Propaganda o no le donne non sono animali, hanno il libero arbitrio quindi sono RESPONSABILI dei loro atti, se mandano un uomo sotto a un ponte non è la loro natura, se fanno secco il figlio o il padre non è la "depressione". Te capì?
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Antonio

  • Affezionato
  • **
  • Post: 114
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #8 il: Settembre 22, 2020, 23:46:55 pm »
Per esempio una mi disse che era stata con sette uomini (dopo averci pensato su), quanti di noi sono stati a letto con sette donne senza pagare? Io no. E ripeto, non aveva nessun motivo per vantarsi, avrebbe fatto meglio a tacere.

Vicus, francamente 7 uomini non mi sembra un granché come bottino, da parte di una donna. E se ha accettato le avance di 7 uomini, vuol dire che ne ha respinti, COME MINIMO un centinaio. Non mi scandalizza per niente.

Dei miei conoscenti, il tizio che scopa di meno (e non è nemmeno bello o ricco), all'età di 30anni, è stato con almeno 5-6 donne senza pagare.
Sul serio, forse tu e i tuoi conoscenti avete aspettative troppo alte o non siete mai stati interessati al sesso occasionale, ma finché si tratta di bottarelle, non è difficile trovare qualcuna che la dia, basta cercare nei posti giusti (per esempio qlli della "movida") e puntare a qualcuna con bassa autostima e non bellissima.

Offline Antonio

  • Affezionato
  • **
  • Post: 114
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #9 il: Settembre 22, 2020, 23:56:49 pm »
Poi se una ragazza ha sempre fatto tanta vita sociale, conosciuto moltissima gente, il numero di 7 uomini mi sembra pure poco  :D
Una mia compagna di scuola molto carina già a 15 aveva il fidanzato (presentato ai propri genitori ecc) ci è stata due anni... Poi fino ai 25 ha avuto altre storie, tutte durate 1 anno o 2 anni... 5 o 6 storie le ha avute e non erano scopate in discoteca, erano relazioni. Io la conosco, è una brava ragazza. Però vedi uno come te la etichetterebbe come una persona moralmente sporca perché magari a soli 25anni è stata con 5 uomini...quando alla fine è la legge della domanda e dell'offerta. Le ragazze hanno l'opportunità di fare sesso quando vogliono perché sono subissate di richieste. E per UNO a cui hanno concesso la figa, ce ne sono almeno 10-20 a cui l'hanno negata, cmq

Offline Antonio

  • Affezionato
  • **
  • Post: 114
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #10 il: Settembre 23, 2020, 00:09:49 am »
A onor del vero c'è da dire che ho anche amiche che, a 30anni, non vedono un uccello dal 2015. Hanno subito tradimenti dal fidanzato storico, e non si sono riprese dalla fase "gli uomini sono tutti stronzi"  :(

Poi la loro vita sociale è nettamente diminuita dopo l'università e quindi vivono solo per il lavoro. Ed eccallà, ecco un altro prototipo di donna che a 30anni ha visto solo un uccello o due.
(Questo per controbattere alla tesi secondo cui se una a 30anni è single è perché ha trascorso tutta la sua vita a scopare la gente).

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9430
  • Sesso: Maschio
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #11 il: Settembre 23, 2020, 00:10:06 am »
Vicus

Citazione
Da quello che mi dici (ma posso sbagliare) vai con rumene che magari cercano di sistemarsi e pensano di potersi trovare un uomo andando (con riluttanza) a letto con lui.

Son quasi sette anni che scrivo in questo forum, perciò dovresti sapere che le rumene fanno parte del mio passato, ma che non le frequento più da anni, da ben prima che mi iscrivessi a questo forum.
Per quanto riguarda il resto quello che tu non riesci proprio a capire è che non c'entra niente il discorso Milano, Torino, Parigi, ecc, per non parlare del fatto che una femmina, a meno che non sia lesbica, va comunque con un uomo...
O no ?
Perciò con chi scopano queste tizie ? Con dei caproni, forse ?
Ovviamente no.
Però tu, al pari di tanti, tantissimi altri uomini, tendi solo ad evidenziare che "tizia ha scopato con Mauro o Gianni"..
Ok, e Mauro e Gianni con chi hanno scopato...?
Capisci cosa intendo ?
Ma a parte questo, l'idea che maschi e femmine siano intrinsecamente diversi anche dal punto di vista sessuale non ti sfiora nemmeno di striscio.
Per te la biologia non c'entra nulla; trattasi solo di fattori culturali (le femministe fanno gli stessi discorsi).
Ed infatti, come ho già avuto modo di scrivere di recente, solo (o quasi) i c.d. "vecchi della QM" evidenziavano l' importanza della biologia.
Fra le nuove leve, no; è solo "colpa" del femminismo, del capitalismo, della secolarizzazione e chi più ne ha più ne metta.
Amen.

@@

ps: un altro particolare che non evidenzi mai è che non è solo importante se le femmine "la danno", ma anche e soprattutto "come la danno"...
« Ultima modifica: Settembre 23, 2020, 00:20:35 am da Frank »
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9430
  • Sesso: Maschio
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #12 il: Settembre 23, 2020, 00:27:23 am »
Vicus

Citazione
Per esempio una mi disse che era stata con sette uomini (dopo averci pensato su), quanti di noi sono stati a letto con sette donne senza pagare?

Ma che razza di paragone è ?
A parte il fatto che tu, come al solito, prendi il tot caso estremo per farne una regola, quale uomo che non sia il clone del Rocco Siffredi* dei tempi andati potrebbe scoparsi sette donne tutte in una volta ?
Vicus, un uomo deve farselo rizzare, mentre ad una femmina basta allargare le gambe e ciucciare.
Inoltre questi fatti accadono proprio a causa della c.d. asimmetria sessuale che secondo te non esiste.

@@

Per inciso: anche le femmine raccontano vaginate... (non cazzate ma vaginate)

@@

* Quando era ancora relativamente giovane se ne scopò 10 tutte in una volta.
Del resto stiamo parlando di un uomo che una volta raccontò che da adolescente si faceva anche 10 seghe al giorno...
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5953
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #13 il: Settembre 23, 2020, 00:33:35 am »
Scusate, ma ...siamo abbondantemente  OFF TOPIC.  Siamo passati dalla misandria imperante al classico argomento dello scopaggio. Non che non sia legittimo, ma ci sono thread più acconci per la bisogna :D :lol:

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9430
  • Sesso: Maschio
Re:Ipergamia e promiscuità femminili
« Risposta #14 il: Settembre 23, 2020, 00:35:17 am »
A onor del vero c'è da dire che ho anche amiche che, a 30anni, non vedono un uccello dal 2015. Hanno subito tradimenti dal fidanzato storico, e non si sono riprese dalla fase "gli uomini sono tutti stronzi"  :(

Poi la loro vita sociale è nettamente diminuita dopo l'università e quindi vivono solo per il lavoro. Ed eccallà, ecco un altro prototipo di donna che a 30anni ha visto solo un uccello o due.
(Questo per controbattere alla tesi secondo cui se una a 30anni è single è perché ha trascorso tutta la sua vita a scopare la gente).


Oh, meno male qualcuno che non racconta le solite storie sulle femmine "ossessionate dal membro maschile"...
Sì, Antonio, è proprio così.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.