Autore Topic: Cancel Culture, la follia (antimaschile) al potere. Oggi in streaming  (Letto 232 volte)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • *****
  • Post: 17395
  • Sesso: Maschio
mi sembra interessante offrire alla vostra attenzione questo appuntamento che il maestro Aurelio Porfiri realizza oggi in streaming su un tema che ci tocca quotidianamente: quello cella cancel culture, del tentativo cioè di annullare storia, memoria e cultura delle nostre civiltà. Qui sotto trovate i dettagli. Buona lettura e buona partecipazione.

***

Viviamo in un’epoca in cui trionfa la cosiddetta “cancel culture”, la cultura che ci chiede di giudicare la storia come se tutto fosse contemporaneo. Questo è divenuto un tema dominante della nostra cultura.

Ne parlano con il musicista ed autore Aurelio Porfiri, gli studiosi Marco Tarchi e Eugenio Capozzi, gli autori Pietro Ferrari, Beatrice Harrach e Vania Russo, lo psichiatra Adriano Segatori.

Il programma sarà trasmesso in live streaming su numerosi canali, tra cui il canale You Tube RITORNO A ITACA, su TWITTER e sulla fanpage in Facebook di AURELIO PORFIRI.

Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • *****
  • Post: 17395
  • Sesso: Maschio
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • *****
  • Post: 17395
  • Sesso: Maschio
Re:Cancel Culture, la follia (antimaschile) al potere. Oggi in streaming
« Risposta #2 il: Novembre 26, 2021, 15:02:06 pm »
Segnalo al minuto 27 un intervento sulla relazione tra femminismo, cancel culture e omosessualismo, di cui non si parla mai su altri siti maschili.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • *****
  • Post: 17395
  • Sesso: Maschio
Re:Cancel Culture, la follia (antimaschile) al potere. Oggi in streaming
« Risposta #3 il: Novembre 27, 2021, 14:37:25 pm »
Segnalo al minuto 60 l'intervento di uno psichiatra che rivela la differenza tra l'omosessualità greca (praticata centinaia di anni prima di Cristo) e quella ben più devastante, nichilista e antipatriarcale attuale. Non a caso, spiega, nell'antica Grecia c'erano regine donne, nientemeno che a Sparta.
Prosegue (1h03 min.) con varie considerazioni sul femminismo e sul senso dic olpa che cerca di indurre nei maschi, dicendo che l'omologazione femminista dei sessi è devastante: una melassa indistinta sessuale e geografica.
Dedicato ai molti utenti diversamente maschili che spesso arrivano qui, a insistere che l'incultura LGBT sarebbe virile perché (non vedo il nesso) si rifarebbe all'antica Grecia. E anche a tutti i siti maschili che non accennano minimamente a queste tematiche fondamentali (o scrivono articoli ambigui e di segno contrario a giorni alterni), su cui sarebbe doveroso soffermarsi.
« Ultima modifica: Novembre 27, 2021, 14:48:45 pm da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • *****
  • Post: 17395
  • Sesso: Maschio
Re:Cancel Culture, la follia (antimaschile) al potere. Oggi in streaming
« Risposta #4 il: Novembre 28, 2021, 06:27:11 am »
A 1h28 si discute della narrativa della molestia che vuole demonizzare il genere maschile
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Ryu

  • Affezionato
  • **
  • Post: 745
  • Sesso: Maschio
Re:Cancel Culture, la follia (antimaschile) al potere. Oggi in streaming
« Risposta #5 il: Novembre 29, 2021, 14:46:08 pm »
Sarebbe interessante fare, inter nos, un approfondimento tra cancel culture e leggi. Molte delle massime che erano tenute in vita fin dai tempi del diritto romano, due esempi "ognuno è innocente fino a prova contraria" e "nessuno può essere punito per un reato che non era espressamente punito ai tempi in cui il fatto sia stato commesso" non valgono più per la cancel culture.

Io lo vedo benissimo che nelle menti (diversamente up) della gente comune non ci sono più questi capisaldi e si giudica a furor di popolo traslando concetti nuovi e neologismi anglosassoni a cose successe qui decenni fa e la tattica è quella di punire "a maggioranza" anziché seguire l'iter delle leggi.

La verità è che sia la destra, sia la sinistra si accusano reciprocamente di limitare l'altra parte ma, chi è di destra è mediamente conservatore e leale ad una legge o regola scritta, predilige l'iter e la procedura tradizionale e vede i cambiamenti come rare eccezioni da essere opportunamente gestite secondo quanto è già stato sedimentato nella tradizione. Chi è di sinistra è leale a un concetto per sua natura non rigidamente definito o definibile, predilige il pragmatismo purché si arrivi a risultato, ignora l'iter e la tradizione ed ha una vocazione pronunciata al cambiamento indipendentemente dal metodo utilizzato.

La destra è secolare e conservatrice, la sinistra è distruttrice creativa schumpeteriana.

Le due scuole non si incontrano mai, nascono giochi a somma zero, e ci si combatte con le armi note del potere. Non c'è scampo, nemmeno seguendo la legge 41 del potere. Ormai si è instaurato un pensiero bipolare (per colpa della sinistra, e la destra ha perso da imbecilli) per cui anche essendo (o fingendo di essere) imparziali si perde, perché è "o con noi, o contro di noi".

Enjoy the decline.
Odio il femminismo perché amo le donne

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • *****
  • Post: 17395
  • Sesso: Maschio
Re:Cancel Culture, la follia (antimaschile) al potere. Oggi in streaming
« Risposta #6 il: Novembre 29, 2021, 22:24:57 pm »
E' semplicemente il passaggio a una dittatura, come ce ne sono state tante nella storia. Ma con importanti differenze: la scala mondiale e la tecnologia più avanzata che causa ancora più danni.
Ma la differenza di fondo è che nel lontano passato c'erano al più dispotismi, tirannie cioè abusi di potere. Invece le dittature moderne si basano su distopie antiumane e del tutto irrazionali. E' un fenomeno recente, da quando si sono persi valori fondamentali e la scienza (anzi la "scienza") è diventata apertamente antisociale.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.