Autore Topic: Lorenzo Gasparrini  (Letto 51228 volte)

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5241
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #90 il: Novembre 04, 2012, 20:47:42 pm »
L' immarcescibile Lorenzo Gasparrini nel controbattere al sempre sia lodato Mazzola (c'è più gusto
a mandare un maschiopentito a contestare i renitenti alla leva vaginolatrica) ha avuto la brillante
idea di rispondere all'affermazione di Mazzola "parità è dare a tutti gli stessi diritti e doveri e questo
a prescindere dal sesso" con la frase sibillina "NO. Parità è dare a ciascuno i diritti che gli spettano a seconda delle sue peculiarità (?) e tenendo conto delle differenze sessuali (!)". Ora, sarò malizioso o
malvagio ma a me risulta che anche l'antica Sparta desse agli Iloti i diritti che ad essi "spettavano"
nella società di Sparta cioè quelli di fare gli schiavi e anche l'antica Roma desse ai gladiatori i diritti
che ad essi "spettavano" nella società romana, cioè di crepare nelle arene per il divertimento della
cittadinanza. Che alle femministe e al zerbinume vario ed assortito che le fiancheggia non stia per
caso balenando la stessa idea a proposito della popolazione maschile? A pensar male...si indovina! 

Offline Ethans

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2431
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #91 il: Novembre 04, 2012, 21:04:00 pm »
Citazione da: Gasparrini
NO. Parità è dare a ciascuno i diritti che gli spettano a seconda delle sue peculiarità (?) e tenendo conto delle differenze sessuali".

Quoto Gasparrini: che le donne tornino in cucina e la smettano di sfracellare gli zebedei al sottoscritto paventando chissà quali capacità attitudinali.

 :P

Online krool

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1347
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #92 il: Novembre 04, 2012, 21:16:01 pm »
Va bè, sì, intendeva che qualcuno deve avere più diritti di qualcun'altro... Qualcuno a caso...

Offline Ethans

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2431
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #93 il: Novembre 04, 2012, 21:16:57 pm »
Qualcuno a caso...

Già qualcuno a caso...


Online krool

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1347
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #94 il: Novembre 04, 2012, 21:26:02 pm »

Offline skorpion72

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 814
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #95 il: Novembre 04, 2012, 21:36:52 pm »
con la frase sibillina "NO. Parità è dare a ciascuno i diritti che gli spettano a seconda delle sue peculiarità (?) e tenendo conto delle differenze sessuali (!)"

Nulla di più chiaro: diritti alle donne, doveri agli uomini (tranne lui)

P.S.: Hai il link?
I discorsi delle femministe fanno sempre molto "rumore"...il problema è che puzzano anche da morire

Online KasparHauser

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 831
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #96 il: Novembre 04, 2012, 21:46:38 pm »
"NO. Parità è dare a ciascuno i diritti che gli spettano a seconda delle sue peculiarità (?) e tenendo conto delle differenze sessuali (!)".
Questa frase o è totalmente priva di senso o è la cosa più maschilista che un femminista potesse dire in difesa delle donne.
Per me questo sig. Gasparrini ha cappottato in parcheggio.

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #97 il: Novembre 04, 2012, 22:34:40 pm »
lasciamo perdere Gasaprini : sta solo cercando di crearsi una nicchia

Alberto86

  • Visitatore
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #98 il: Novembre 05, 2012, 00:35:13 am »
lasciamo perdere Gasaprini : sta solo cercando di crearsi una nicchia


Credo che la nicchia ce l'abbia proprio nel cranio  :lol:

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #99 il: Novembre 05, 2012, 09:28:06 am »

Credo che la nicchia ce l'abbia proprio nel cranio  :lol:

già, e si sta allargando :D

Online Jason

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4400
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #100 il: Novembre 05, 2012, 12:36:10 pm »
Il fatto che Gasparrini non vi sia simpatico però non  autorizza a criticare per partito preso ogni cosa che lui scrive senza voler capire il reale significato delle sue affermazioni. Nella sua frase da voi incriminata mi sento di condividere la prima parte, e cioè che i diritti debbano essere diversificati in base alla situazione personale di ognuno, e cioè, ad esempio, è giusto che nell' accesso al mondo del lavoro, a parità di merito e altri requisiti vari, il figlio di un disoccupato oppure di un precario, oppure una persona gravemente invalida, abbia qualche vantaggio in più rispetto al figlio di un imprenditore o facoltoso avvocato, oppure di una persona sana come un pesce. Credo che Gasparrini intendesse dire questo quando ha detto che "a ognuno i diritti che gli spettano", quindi se è così, gli do ragione.


Sbaglia invece, quando dice che tali diritti debbano essere diversificati anche in base a presunte "differenze sessuali", perchè questo altro non che è un avallo alle "affermative action" sessuali, cioè le famose "discriminazioni positive"(positive, un corno!) contro gli uomini.  Ovviamente questo è inaccettabile, anche perchè oggi vi è un pregiudizio generalizzato di fondo secondo cui le presunte "differenze sessuali" tra uomini e donne vadano a sempre a svantaggio di quest' ultime. Pregiudizio, questo, unito e imprescindibile ad un altro altrettanto pregiudizio generalizzato di fondo secondo cui le donne siano "discriminate" dalla società rispetto agli uomini. Di qui, quindi, viene naturale e logica la liceità morale e giuridica delle "affermative action" e "quote rosa" a favore delle donne per riequilibrare e bilanciare questo presunto gap. Ma qui siamo nel campo dell' ideologia, della propaganda. La realtà è ben diversa.

La realtà dice, invece, che-solo per far un esempio fra gli innumerevoli che se potrebbero far a tal senso-un uomo disoccupato, a differenza di una donna disoccupata,è una persona finita, destinata alla rovina, alla morte, se non riesce a trovare subito lavoro(ecco perchè i suicidi per questioni lavorative sono TUTTI al maschile, eccezioni a parte). Al contrario, una donna disoccupata mala che vada che non riesce a trovare lavoro, potrà sopravvivere in quanto sempre troverà un uomo che lavora(quindi con reddito) che se la sposi mantenendola da casalinga, infatti sin da quando è nata l' umanità è abbastanza comune la situazione familiare in cui lui lavora e lei fa la casalinga. Cosa che a parti invertite non accade, eccezioni a parte, e questo perchè sin da quando è nata l' umanità, l' uomo è stato condannato ad essere il procacciatore di reddito per la famiglia(oltre che sacrificarsi per "donne e bambini"), quindi è abbastanza raro(come si sa le eccezioni confermano la regola) vedere una donna che lavora che si sposa un uomo disoccupato mantenendolo da "casalingo"(anche se molte donne negano sfacciatamente ciò). Ora lasciamo stare se ciò sia frutto di un aspetto naturale o culturale, oppure di entrambe le cose, rimane il fatto che la situazione è questa, quindi una donna disoccupata ha una possibilità, una chance, che l' uomo disoccupato non ha. Pertanto se volessimo seguire il criterio di diversificare i diritti in base alle "differenze sessuali", bisognerebbero favorire gli uomini disoccupati a scapito delle donne disoccupate(cosa a cui io mi opporrei comunque in quanto sono contrario per principio alle affermative action su base sessuale). Invece, al contrario, quell' essere spregevole della Fornero ha fatto un decreto che favorisce le donne disoccupate(di qualunque età) a scapito degli uomini disoccupati(over 29). Si arriva al paradosso che la figlia femmina di un imprenditore o di un avvocato, solo perchè ha la passera in mezzo alle gambe abbia vantaggi in più, nell' accesso al lavoro, rispetto al figlio maschio di un operaio o precario, solo perchè possiede il pisello. Anche se comunque anche a parità di condizione sociale ed economica, è ingiusto comunque che una donna debba essere favorita su un uomo, solo perchè donna(art 3 della Costituzione).

Sia chiaro, questo non significa che non ci siano donne che abbiano svantaggi rispetto agli uomini, anche se in modalità e forme diverse rispetto agli svantaggi maschili prima descritti(specie su questioni legate alla gravidanza, maternità). Ecco perchè è necessario abbandonare questa logica di "Genere"(sia dall' una che dall'altra parte) che altro non è che una logica di categoria e corporativistica declinata su base sessuale, che dà vita appunto ad un Apharteid di Genere. E quindi bisogna ragionare, e quindi diversificare i diritti e doveri, in base alla condizione personale, sociale, economica e di salute dell' individuo in questione, a prescindere dal suo sesso d'appartenenza  Invece, fare come si fa oggi, cioè omologare tutti gli uomini e le donne in due blocchi monolitici e omogenei, non si fa altro che creare nuove ed ulteriori discriminazioni ("positive", un corno!)


P.S: Alberto, tu sei un "ammazza-Thread", stai distruggendo tutti i Thread della tua sezione accorpandoli tutti in pochi mega-Thread. Come stai organizzando tu, va a finire che il lettore(visitatore o membro) ha meno possibilità di trovare nuovi argomenti e nuove notizie sul forum. Quando invece la funzione di questo forum è quella di trasferire quanta più controinformazione agli esterni. Pensaci su, dai.
«La folla che oggi lincia un nero accusato di stupro presto lincerà bianchi sospettati di un crimine».
Theodore Roosvelt, Presidente degli Stati Uniti d’America

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #101 il: Novembre 06, 2012, 22:29:52 pm »
Ah, grave Jason, grave... Condividere in parte quella frase del Gasparrini significa già non essere, secondo il mio modesto parere, una persona onesta.
Il Gasparrini finalmente ha detto qualcosa di concreto rispetto alle sue solite frasi da finto antisessista. Si è dimostrato parziale, femminista o maschilista, è la stessa cosa. Come OGNI femminista o maschilista, questi soggetti, appena vengono messi alle strette con una domanda simile a quella a cui ha risposto Gasperino preferiscono non rispondere. Quello che "si definisce antisessista" invece ha violato un cardine della civiltà, ma non fa nulla... C'è sempre un Jason pronto ad aiutarlo... O un genuflesso.  :w00t: :w00t: :w00t:

Grande Gasperino, ti sei mostrato per quello che sei . Le parole sono pietre, giusto? :shifty:


Tratto dal post del Gasp...

Parità significa garantire stessi diritti e doveri senza distinzioni di sesso (Citazione Mazzola).


La risposta e il pensiero di Gasparrini in merito --

 [no. Parità per me significa dare a ciascuno i diritti che gli spettano, a seconda delle sue particolarità, anche secondo le differenze di sesso].


http://femminismo-a-sud.noblogs.org/post/2012/11/04/io-sono-tempesta-deconstructing-mazzola-bis/#more-21446

4/11/2012
« Ultima modifica: Novembre 06, 2012, 22:47:35 pm da Sandokan1317 »
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #102 il: Novembre 06, 2012, 22:57:44 pm »
Citazione Jason
Citazione
Sia chiaro, questo non significa che non ci siano donne che abbiano svantaggi rispetto agli uomini, anche se in modalità e forme diverse rispetto agli svantaggi maschili prima descritti(specie su questioni legate alla gravidanza, maternità). Ecco perchè è necessario abbandonare questa logica di "Genere"(sia dall' una che dall'altra parte) che altro non è che una logica di categoria e corporativistica declinata su base sessuale, che dà vita appunto ad un Apharteid di Genere. E quindi bisogna ragionare, e quindi diversificare i diritti e doveri, in base alla condizione personale, sociale, economica e di salute dell' individuo in questione, a prescindere dal suo sesso d'appartenenza  Invece, fare come si fa oggi, cioè omologare tutti gli uomini e le donne in due blocchi monolitici e omogenei, non si fa altro che creare nuove ed ulteriori discriminazioni ("positive", un corno!)



Guarda, non prenderla sul personale, però dopo questo che hai scritto, veramente mi cadono le braccia... Veramente forse il femminismo  da un lato può aver vinto (paradossalmente sul piano legislativo potremmo pure vincere  "noi", ma sul piano morale e mentale...)

E' la negazione del principio, della legge, della Giustizia... E' l'esaltazione del particolare sul generale, è quanto di più lontano dallo spirito degli uomini potessi scrivere, caro jason.Mi dispiace, ma se uno che scrive qui da anni, e altri con te la pensano così, come il Gasperino, su un concetto fondamentale per ristabilire un ordine, una giustizia che sia poi il cardine di una nuova alleanza... Siamo messi male, malissimo.
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Online Jason

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4400
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #103 il: Novembre 06, 2012, 23:26:55 pm »
Sandokan,la prima parte di quella frase di Gasparrini da voi riportata non mi sembra sbagliata,non ho capito perchè la trovi sbagliata. Invece sulla parte sul diversificare i diritti per "differenze sessuali" sono stato molto ampio nel contestare questa sua affermazione.

Per quanto riguarda l'altra parte che mi contesti, forse ho sbagliato ad esprimermi, cioè non volevo dire che le donne sono svantaggiate rispetto agli uomini, ma solo che così come esistono problematiche maschili, esistono anche problematiche femminili, oppure credi che le donne siano tutte privilegiate come la Fornero e la Terragni?

La mia è esaltazione del particolare sul generale? No, semmai è esaltazione dell' individuo sulla categoria. La discriminazione anti-maschile, al contrario, è nata propria dall' esaltazione della categoria sull' individuo.  Mi sorprendo che non sai queste cose, ma forse ti fa comodo contestarmi a prescindere.
«La folla che oggi lincia un nero accusato di stupro presto lincerà bianchi sospettati di un crimine».
Theodore Roosvelt, Presidente degli Stati Uniti d’America

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #104 il: Novembre 07, 2012, 11:03:15 am »
Citazione
Gasparrini : Parità per me significa dare a ciascuno i diritti che gli spettano, a seconda delle sue particolarità, anche secondo le differenze di sesso]


questa frase da sola invalida qualsiasi affermazione fatta prima. E'  contradditoria e ingannevole. non che mi aspettassi altro da un maschio pentito.
no, niente di buono da quel versante