Autore Topic: Lorenzo Gasparrini  (Letto 51197 volte)

Offline skorpion72

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 814
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #60 il: Ottobre 11, 2012, 13:17:07 pm »
Io non credo affatto, come dici tu, che Gasparrini odi  gli altri uomini, semplicemente è fortemente immerso in quell' esasperato politicamente corretto, nato in una certa sinistra, che fa vedere nel maschio  l' origine di ogni male. 

Lui sputa su tutti gli altri uomini perché è in cerca di visibilità: il peggio che ci possa essere in giro
I discorsi delle femministe fanno sempre molto "rumore"...il problema è che puzzano anche da morire

Offline skorpion72

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 814
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #61 il: Ottobre 11, 2012, 13:21:51 pm »
Per me ora sono femministe egualitarie e anti-sessiste che si battono per la giustizia e i diritti di tutti/e.

Mi togli una curiosità: tu ora sei convinto che femminismo significhi "pari dignità" e "diritti di tutti", giusto? Allora perché si chiama "femmin" + "ismo" e non "egualitar" + "ismo" o "paritar"+ "ismo"?
E perché "maschil" + "ismo" deve significare "merda"?
Da loro certi "ragionamenti" (dico "ragionamenti" per essere generoso) posso capirli, ma da te proprio no!
I discorsi delle femministe fanno sempre molto "rumore"...il problema è che puzzano anche da morire

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #62 il: Ottobre 11, 2012, 13:54:24 pm »
credo che la risposta giusta sia questa e che sia valida per quasi tutti i femministi



“Forse in certi contesti, il macho che gioca la carta dell’antimacho ha buone possibilità di successo. Non parlo per Lorenzo, che magari crede e sente veramente quello che scrive e che ha tutto il diritto di esprimere, ma dell’atteggiamento che a me sembra di cogliere nella sua “narrazione”. (Diait)
No, Diait, è solo un “paraculo” come tanti altri, credimi. Qualcuno/a penserà che sia presuntuoso da parte mia esprimere giudizi su persone che non si conoscono. Diciamo allora che mi riservo una possibilità dell’1 o del 2% di essere in errore.
Ho esperienza in tal senso, anche se in ambito leggermente diverso dal suo (mediatico-politico il mio, mediatico-accademico-editoriale-“culturale”-politico collaterale-e affini, il suo).
Si gioca la carta del “politically correct antisessista plurale” che a “sinistra” o in una certa “sinistra” fa ancora molto “fico” e in questo modo si ritaglia una nicchia, come il suo compare Ciccone, futuro candidato di SEL alle prossime elezioni politiche o amministrative (mi ci gioco le palle, a cui ancora tengo, da maschio troglodita e sessista quale sono…). Lo stesso Ciccone gira per l’Italia, di conferenza in conferenza, presentando (quasi tutte iniziative promosse e organizzate da associazioni femministe) il suo libro in cui spiega appunto, come diceva Marco P, “come possono gli uomini superare lo scacco del non avere un corpo di donna” o altre simili amenità.
Opportunismo, capacità di fare pubbliche relazioni e una discreta propensione naturale a leccare i culi giusti (oltre naturalmente una mediocrità intellettuale di fondo), sono le caratteristiche assolutamente fondamentali che deve possedere questo nuovo soggetto sociale e umano sorto negli ultimi vent’anni circa, mediamente colto o mediamente scolarizzato, che vive di consulenze e incarichi più o meno a tempo determinato in questo o in quel giornale, in questa o in quella casa editrice, in questa o in quella televisione, staff di assessorati o facoltà universitaria ecc., e che naturalmente detesta i vari Fichte, Hegel e Marx (“Oddio che palle questi classici del “pensiero forte”) ai quali preferisce ovviamente i cosiddetti “debolisti” (non che questi non meritino la dovuta attenzione, sia chiaro, si fa per capirci…), che molto più si confanno (per lo meno così crede lui…) al suo modo leggero, leggiadro e relativista (tranne quando si affrontano le questioni di genere: in questo caso scatta il dogma) di vivere e intendere la vita.
Il tutto fino a quando, come ripeto, al culmine di una serie infinita di leccate di culo memorabili e sistematiche (della serie:”Come dice il prof Tizio”, “Come sostiene l’on. Caio”, “come da sempre sottolineato dal presidente Sempronio”) riesce a procurarsi un incarico a tempo indeterminato. Poi, che sia un giornale, una casa editrice o una facoltà universitaria, poco conta. Conta che sia un incarico che gli conferisca un certo status.
Insomma, questo è il decalogo del consulente-esperto-intellettuale a tempo determinato che aspira a diventare consulente-esperto-intellettuale a tempo indeterminato. In genere, non sempre, ci riescono.
Il leccaggio di culo per arrivare al tempo indeterminato dura mediamente una decina di anni. Poi, naturalmente, si deve fare carriera, e allora si devono leccare culi ancora più altolocati per almeno un’altra decina di anni, e così via. I più fortunati, se hanno leccato i culi giusti e fatto le scelte politiche oculate, al culmine della carriera giornalistica o accademica, riescono pure a essere nominati ministri.
Naturalmente si può anche rischiare di leccare il culo per una vita e restare al palo, come spesso accade. Ma questi sono i rischi del mestiere. E che caspita eh…e mica si può volere tutto nella vita…

http://www.uominibeta.org/2012/10/06/debriatorizziamo-il-modello-maschile/#comment-28466



parassitismo culturale, che permette di titagliarsi una comoda nicchia invece di sguazzare nella disoccupazione oppure di raccogliere pomodori.
vale anche per tante scriventi femministe



Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #63 il: Ottobre 11, 2012, 13:55:55 pm »
A polemizzare con certi tipi perdiamo tempo e ci facciamo del sangue cattvo.
non serve, regaliamo loro visibilità.
concentriamoci sui nostri obiettivi

Offline Ethans

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2431
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #64 il: Ottobre 11, 2012, 14:15:39 pm »
"come possono gli uomini superare lo scacco del non avere un corpo di donna"

Io mi chiedo invece come possano certi personaggi fare ragionamenti del genere... questa è pura fantascienza.
Robe da matti!!!

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7508
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #65 il: Ottobre 11, 2012, 14:25:51 pm »
concentriamoci sui nostri obiettivi

forse sarebbe opportuno

se avessimo chiari obiettivi, testi e pretesti  :hmm:

credo che Gasparini non meriti la nostra attenzione semplicemente perchè non è in grado di articolare un solo ragionamento sensato

1 lui dice di essere nato sessista e di essere divenuto anti-sessista senza passare per il femminismo  :wacko: Se poi andate a vedere cosa intende x sessismo vi viene il dubbio che il sessismo sia la semplice e razionale constatazione che gli essere umani (a dir la verità anche molti altri esseri viventi) nascono con o senza pisello e il pisello abbia a che fare anche con altri caratteri più o meno secondari (chessò, barba, capelli, muscoli?)

2 il poveraccio fa parte del collettivo di FAS. Questo dimostra che:
2A dice il falso quando dice (altrove) che lui scrive per gli uomini. Gli uomini a lui manco lo cagano, questo è poco ma certo
2B il dialogo con FAS è inutile. Se il dialogo con FAS fosse il dialogo con delle donne che non accettano di schierarsi per partito preso ma sentono il dolore dell'esistere dovunque questo di manifesti (donne o uomini, bambini o bambine, mogli o mariti, padri o madri) in un'ottica libertaria, vabbuò, con un po' di pazienza forse da qualche parte si arriva. Ma il dialogo con un collettivo misto unito solo dal mito del sessismo/anti-sessismo dove volete che porti? A constatare che il loro legante è evanescente? e poi, se loro sono unit@ dal nulla, il dialogo con chi lo facciamo? Il primo passo del dialogo (la presentazione degli interlocutori) coinciderebbe con l'azzeramento di uno dei due!  :ohmy:
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline Ethans

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2431
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #66 il: Ottobre 11, 2012, 14:31:30 pm »
credo che Gasparini non meriti la nostra attenzione semplicemente perchè non è in grado di articolare un solo ragionamento sensato

E' quasi imbarazzante... anzi, senza il quasi...

Offline cancellatow

  • Affezionato
  • **
  • Post: 626
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #67 il: Ottobre 11, 2012, 16:27:26 pm »
Il loro post sulla questione dello stupro in Svezia, è semplicemente da lodare(anche se non condivido tutto), perchè di fatto hanno preso le distanze dalle femministe svedesi, tra l'altro questa notizia del "sesso supplicato", evidentemente l'hanno attinta da questo forum e in men che niente ci hanno scritto un post sposando appieno le nostre stesse critiche nei confronti di questa proposta svedese.

Hanno accolto il mio appello :P

http://www.questionemaschile.org/forum/index.php?topic=4149.msg72963#msg72963

 :hmm:
non è malaccio, anche se prende delle toppe clamorose
I commenti invece, a parte Rita.... :(

Online Jason

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4400
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #68 il: Ottobre 11, 2012, 16:39:07 pm »

Ragazzi, vi rammento che non esiste nessun movimento maschile, in Italia non ne sono più di 50(al max 100) di persone ad occuparsi QM, e tutti su internet. E' nato il MoMas di Vincenzo Spavone che si prefiggeva di creare un movimento reale,ma  è già morto e sepolto. La tanto attesa manifestazione del 4 ottobre sulla genitorialità si è rilevata un fiasco totale(appena 150 presenti al pantheon), eppure il disagio dei padri separati coinvolge molte centinaia di migliaia di loro, questo significa che il movimento della QM non è riuscito e non riesce a coinvolgere gli uomini e loro problematiche, e questo perchè siamo deboli, non abbiamo visibilità, abbiamo tutto il popolo contro di noi. Mi dite quale spazio, sito o movimento all' infuori della galassia QM, parli anche di dignità maschile? Nessuno..eccetto un movimento femminista: FaS. Questo è un dato di fatto. paradossale quanto si vuole, ma è un dato di fatto. E io le ringrazio pubblicamente(un tempo io ero molto critico verso di loro e mi opponevo ad ogni dialogo, ora vedendo come si sono evolute le cose, debbo ricredermi!!) Le FaS, di fatto,si sono alleate con gli uomini che si occupano di QM. Quindi che senso ha attaccarle, denigrarle? Perchè non ci  si concentra su altri obiettivi e contro i veri avversari della QM? Non vi/ci piace quello che dice Gasparrini? Ma che ce/ve ne frega?!! Non si può pretendere che le FaS diventino anti-femministe, perchè allora anche loro potrebbero pretendere che voi diventiate femministi. Ma non lo hanno mai preteso nè pretendono. Quindi inevitabilmente ci sono cose che loro dicono che voi non condividete. Ma piuttosto di pensare alle diversità trab voi e loro, perchè non si pensa alle tante cose che ci si unisce a loro?

L' unico modo per risolvere la QM è creare un fronte comune con le FaS e con tutte quelle realtà femministe o non femministe, di uomini e donne, che condividono la la lotta contro l'autoritatismo, contro la xenofobia, contro il razzismo, contro le guerre, contro il precariato, e favore dei diritti, del welfare, per la lotta a favore della casa, per il reddito di cittadinanza e salario minimo garantito, etc

Anche Fabrizio Marchi e Fabio Nestola lo hanno capito.  E non sono certo "traditori", in quanto fanno e stanno facendo per la causa della QM un lavoro straordinario. E allora perchè non seguire il loro esempio?


«La folla che oggi lincia un nero accusato di stupro presto lincerà bianchi sospettati di un crimine».
Theodore Roosvelt, Presidente degli Stati Uniti d’America

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7508
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #69 il: Ottobre 11, 2012, 16:55:42 pm »
Jason ma che stai a di'?  :hmm:

Fabrizio Marchi e Fabio Nestola li abbiamo aiutati e supportati in ogni modo, quei pochi numeri che sono riusciti a fare li devono a noi, e loro che fanno? ci ignorano ... Marchi ha ancora il link al vecchio sito di U3000 anzichè al forum  :w00t:

senza voler diminuire o denigrare il loro impegno (che non si soffia sul lume che fumiga) prima di gettarsi nella mischa sarebbe meglio contare le forze

e che noi pesiamo così poco, non mi pare: stiamo per raggiungere quota 3.000.000 di pagine viste, non so se mi spiego! altro che 50-100!

Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline Lucia

  • Femminista
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4565
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #70 il: Ottobre 11, 2012, 17:43:56 pm »
 
Citazione
Sono alto un metro e ottantacinque per poco meno di un quintale: grazie a molti rappresentanti del mio genere, il mio corpo è facilmente considerabile un’arma per la violenza di genere.

Poverino! :( 
Non è per niente vero, la prima idea che viene in mente a una donna da un uomo di 1,85 non è la violenza di genere. Perché dovrebbe essere? :(
Tutti i maschi della mia famiglia hanno (avuto) attorno al 1,95m e non sono stati mai agressivi.
Non mi piace, è essenziale per un uomo avere fiduccia di se, non farsi complessi proprio di ciò che lo potrebbe fare attraente.


Offline beta

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 1706
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #71 il: Ottobre 11, 2012, 17:51:00 pm »
Jason ma che stai a di'?  :hmm:

Fabrizio Marchi e Fabio Nestola li abbiamo aiutati e supportati in ogni modo, quei pochi numeri che sono riusciti a fare li devono a noi, e loro che fanno? ci ignorano ... Marchi ha ancora il link al vecchio sito di U3000 anzichè al forum  :w00t:

senza voler diminuire o denigrare il loro impegno (che non si soffia sul lume che fumiga) prima di gettarsi nella mischa sarebbe meglio contare le forze

e che noi pesiamo così poco, non mi pare: stiamo per raggiungere quota 3.000.000 di pagine viste, non so se mi spiego! altro che 50-100!

ci sara un motivo no? :hmm:

Offline beta

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 1706
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #72 il: Ottobre 11, 2012, 17:55:11 pm »

Poverino! :( 
Non è per niente vero, la prima idea che viene in mente a una donna da un uomo di 1,85 non è la violenza di genere. Perché dovrebbe essere? :(
Tutti i maschi della mia famiglia hanno (avuto) attorno al 1,95m e non sono stati mai agressivi.
Non mi piace, è essenziale per un uomo avere fiduccia di se, non farsi complessi proprio di ciò che lo potrebbe fare attraente.

non sono complessi, è la conseguenza dell'inversione dell'onere della prova. se commino dietro di te in una strada buia (semplicemente perche facciamo la stessa strada)..ci molte piu probabilita che io  riceva una falsa accusa, piuttosto che tu subisca violenza. ergo..io cambio strada.

Offline Lucia

  • Femminista
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4565
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #73 il: Ottobre 11, 2012, 18:20:57 pm »
se mi viene qualche dubbio, mi fermo con un motivo qualsiasi e ti faccio passare avanti e problema risolto.
Ma non devi avere 1,85 per questo.
E forse il dubbio ti viene più quando passi gruppi di ragazzi troppo rumorosi e non un passante solitario sulle sue.
Poi forse mi sbaglio.

Offline skorpion72

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 814
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #74 il: Ottobre 11, 2012, 20:02:20 pm »
Il loro post sulla questione dello stupro in Svezia, è semplicemente da lodare(anche se non condivido tutto), perchè di fatto hanno preso le distanze dalle femministe svedesi
Ma che stai a di? Ma l'hai letto quello che hanno scritto?  :doh: :doh: :doh:

Ti risulta che hanno scritto una sola parola di dubbio per la testimonianza di una che dopo 1 anno "scopre" di essere stata "stuprata"?

Io non ne ho letta nemmeno mezza, e visto che loro sono diventate il tempio della ragione e dell'obiettività, sarebbe stato doveroso, come minimo, prendere in considerazione quella che è molto di più di una ipotesi.
I discorsi delle femministe fanno sempre molto "rumore"...il problema è che puzzano anche da morire