Autore Topic: Esperienze con la pornografia  (Letto 2968 volte)

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Esperienze con la pornografia
« il: Agosto 07, 2017, 08:18:46 am »
Citazione
Frank : Sì, d'accordo, però non esageriamo.
A me, attualmente, frega meno di zero del porno, ma da giovane - quindi in era pre YouTube - acquistavo giornali porno come "Erotik" e "Supersex", nonchè "OV " e "LE ORE", ma non ho subìto alcun trauma da tali visioni, al pari di tanti altri miei coetanei e non.
Poi sì, è chiaro che un uso eccessivo del porno può e potrebbe causare disturbi, ma non facciamola troppo tragica.

stessa mia trafila :D. I film poi li vedevamo in 3 0 4 e ricordo che più che altro ci facevamo delle risate, ipotizzando un fidanzamento con Cicciolina vergine :w00t:

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #1 il: Agosto 07, 2017, 08:22:15 am »
Citazione
Vicus : Sostenere che causi dipendenza in rari soggetti predisposti è fuori dalla realtà. Poiché i soggetti colpiti non riconoscono la loro dipendenza, affermare che il porno (come la cannabis) sia innocuo, anzi faccia bene è irresponsabile e non fa che peggiorare la condizione di molti uomini che ci leggono.

tutte le dipendenze non sono riconosciute se non negli stadi finali.
Il porno , in certe circostanze, può essere positivo, così come la prostituzione.
La cannabis. te lo ripeto, non è peggio del vino, per non parlare dei superalcoolici.
Panem et circenses  possono essere anche lo sport, la politica, ecc

Offline freethinker

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 820
  • Sesso: Maschio
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #2 il: Agosto 07, 2017, 08:31:55 am »
La pornografia è uno dei capisaldi del rincitrullimento maschile, un fenomeno di massa che muove miliardi di dollari. Ne abbiamo ampie eco in questo forum, con diversi utenti che dichiarano di passare gran parte del loro tempo davanti al porno (e scontati risultati catastrofici con le donne vere).
Sostenere che causi dipendenza in rari soggetti predisposti è fuori dalla realtà. Poiché i soggetti colpiti non riconoscono la loro dipendenza, affermare che il porno (come la cannabis) sia innocuo, anzi faccia bene è irresponsabile e non fa che peggiorare la condizione di molti uomini che ci leggono.

E' inoltre un punto cieco della QM, perché nega il problema del tittytainment, mezzo troppo sottovalutato persino qui per indurre apatia e tener buoni gli uomini davanti a uno schermo, onde non utilizzare le loro energie per migliorare la loro condizione (dal sito FDF):

Zbigniew Brzezinski già chiamava «tittytainment» (cioè, intrattenimento a base di tette buono per rimbecillire il popolino)

Fu Zbigniew Brzezinski che fornì una prima soluzione: tittytainment, una parola coniata a proposito che sta per tits = tetta (nel senso di dispensatrice di latte) e entertainment = gioco, il panem et circenses della Roma imperiale». (La fine della scuola: La società 20:80)

E Tittytainment abbiamo, 24 ore su 24: basta accendere la tv, o «viaggiare» sul web più frequentato. Tette, porno, ed «informazione d’intrattenimento», intese ad assopirci

Tutti gli altri «sfigati» basta che si accontentino di tittytainment: cibo sufficiente a svolgere un lavoro da schiavi e…  tanta televisione, o realtà virtuale: non crediate che questo progetto sia il frutto di qualche mente malata.

Nel settembre del 1995 la Fondazione Gorbaciov accolse l’élite del mondo al prestigioso Fairmont Hotel di San Francisco, sul Nob Hill, proprio sopra la City, e con vista stupenda sul Golden Gate: bene, tra gli invitati c’erano anche i giornalisti tedeschi Hans Peter Martin e Harald Schumann, entrambi del Der Spiegel, entrambi di orientamento socialdemocratico. Alla riunione erano presenti solo 500 selezionatissimi invitati tra cui il gotha della finanza internazionale: «Tutto il mondo va incontro a trasformazioni tali che lo trasformeranno nel mondo precedente, come per riportarlo ad una vita precedente» e su questa linea Zbigniew Brzezinski ex consigliere (o sarebbe meglio chiamarlo «consigliore») per la Sicurezza degli Stati Uniti con parecchi presidenti, coniò quel termine tittytainment, neologismo, incrocio tra entertainement e tits (2) cioè intrattenimento e cibo, combinazione tra spettacolo atto a stordire ed un’alimentazione sufficiente.
Negli anni 70-80, non ricordo con esattezza, circolava nelle edicole italiane un giornale satirico intitolato "Il male", pieno di vignette e articoli semiseri.
Tra le varie rubriche fisse che ospitava, c'era una tabella che riportava il conteggio di "tette e culi" della settimana, prendendo le varie riviste settimanali (tipo Panorama ed Espresso) che venivano pubblicate all'epoca e che ospitavano sempre foto di donne seminude.
 In questo modo si sottolineava proprio l'utilizzo da parte della stampa, del sistema "tette et circenses", :lol: di cui parlavi tu, Vicus.
La differenza con la situazione attuale è che allora c'erano giornalisti in grado di cogliere la sostanza sottostante alla satira :rolleyes:
Those who would give up essential liberty to purchase a little temporary safety deserve neither liberty nor safety.
Benjamin Franklin, Historical Review of Pennsylvania, 1759

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9226
  • Sesso: Maschio
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #3 il: Agosto 07, 2017, 09:24:16 am »
stessa mia trafila :D. I film poi li vedevamo in 3 0 4 e ricordo che più che altro ci facevamo delle risate, ipotizzando un fidanzamento con Cicciolina vergine :w00t:

Io, da adolescente, me la sognai pure Cicciolina...  :D
Tuttavia preferivo lei,
http://medias.unifrance.org/medias/152/81/151960/format_page/media.jpg
la bionda francese e oramai quasi 58enne Marilyn Jess, pseudonimo di Dominique Troyes.

Tra l'altro, come ricorderai, all' epoca la Francia era la capitale del porno europeo e le attrici non erano rifatte né devastate da un mare di tatuaggi, per non parlare del fatto che nessuna si depilava il pube.

Inoltre, in confronto a certi porno di oggi, quelli erano roba da educande.
« Ultima modifica: Agosto 07, 2017, 09:36:09 am da Frank »
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #4 il: Agosto 07, 2017, 10:05:41 am »
Io, da adolescente, me la sognai pure Cicciolina...  :D
Tuttavia preferivo lei,
http://medias.unifrance.org/medias/152/81/151960/format_page/media.jpg
la bionda francese e oramai quasi 58enne Marilyn Jess, pseudonimo di Dominique Troyes.

Tra l'altro, come ricorderai, all' epoca la Francia era la capitale del porno europeo e le attrici non erano rifatte né devastate da un mare di tatuaggi, per non parlare del fatto che nessuna si depilava il pube.

Inoltre, in confronto a certi porno di oggi, quelli erano roba da educande.

era davvero bella e concordo anche sul fatto che non c' ereano tette finte , ecc. Il porno di allora era più realistico, oggi spesso è grottesco

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2601
  • Sesso: Maschio
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #5 il: Agosto 07, 2017, 11:09:22 am »
Marmocchio, ti sei visto in prima cinematografica i film con John Homes/Johnny Wadd, Georgina Spelvin e Linda Lovelace :lol: ?
Se vi racconto una cosa sull'unico cinema "di genere" che c'era a Sassari vi faccio ridere per mesi :rolleyes: .
Il femminismo è l'oppio delle donne.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9226
  • Sesso: Maschio
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #6 il: Agosto 07, 2017, 13:32:42 pm »
Se vi racconto una cosa sull'unico cinema "di genere" che c'era a Sassari vi faccio ridere per mesi :rolleyes: .

Racconta.  :cool2:
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2601
  • Sesso: Maschio
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #7 il: Agosto 07, 2017, 14:06:17 pm »
Cioè, compio 18 anni e sono curioso di andare all'Astra a vedermi un pornazzo. C'è un mio caro cugino che compie 18 anni un mese dopo di me. Gli dico: "tra un mese andiamo assieme all'Astra e ci divertiamo". Nel momento giusto... i gestori di quel cazzo di cinema si mettono a proiettare seconde visioni di film "normali", compresi quelli per le famiglie (immagino le famiglie portare i loro pargoli sulle poltroncine appiccicose)! Ci credo che poi nel giro di un anno ha chiuso!
Riflettendo freddamente, probabilmente il cinema era in crisi da un po' di tempo a causa del noleggio di videocassette e del mercato dello home video. Nel '98 internet cominciava ad essere abbastanza diffuso. Ma però, che cazzo di coincidenza :( !
Il femminismo è l'oppio delle donne.

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2601
  • Sesso: Maschio
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #8 il: Agosto 07, 2017, 14:11:39 pm »
Negli anni 70-80, non ricordo con esattezza, circolava nelle edicole italiane un giornale satirico intitolato "Il male", pieno di vignette e articoli semiseri.
Tra le varie rubriche fisse che ospitava, c'era una tabella che riportava il conteggio di "tette e culi" della settimana, prendendo le varie riviste settimanali (tipo Panorama ed Espresso) che venivano pubblicate all'epoca e che ospitavano sempre foto di donne seminude.
 In questo modo si sottolineava proprio l'utilizzo da parte della stampa, del sistema "tette et circenses", :lol: di cui parlavi tu, Vicus.
La differenza con la situazione attuale è che allora c'erano giornalisti in grado di cogliere la sostanza sottostante alla satira :rolleyes:

Penso che il leggendario IL MALE ('77 o '78 sino alla prima metà degli Ottanta) sia conosciuto, almeno di nome, un po' da tutti. Io ne ho qualche copia originale con le finte copertine dei giornali nazionali (tipo quella famosa di Tognazzi capo delle BR) e altri numeri dove spiccano vignettisti e illustratori del calibro di Andrea Pazienza, giusto per fare un nome.
Il femminismo è l'oppio delle donne.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 16407
  • Sesso: Maschio
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #9 il: Agosto 07, 2017, 14:15:41 pm »
Dev'essere stato a causa del dilagante VHS che incappai nel porno nella situazione più inaspettata, da un conoscente antiquario.
Gli chiesi cosa tenesse in quell'enorme armadio del '700, e mi rispose "la mia seconda passione": decine e decine di videocassette.
E non era la prima volta che ne vedevo stipate in cabine armadio e doppie pareti (l'altra fu da un giornalista politico).
E non erano uomini che non avevano mai visto una donna :doh: Poi dicono che il porno è un fenomeno marginale... :cool2:
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9226
  • Sesso: Maschio
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #10 il: Agosto 07, 2017, 16:34:16 pm »
E non erano uomini che non avevano mai visto una donna :doh: Poi dicono che il porno è un fenomeno marginale... :cool2:

Non era un fenomeno marginale neppure negli anni Novanta; ma come ha giustamente scritto ilmarmocchio il porno può anche essere stimolante.
Ad esempio: una ventina di anni fa frequentavo una ragazza originaria del Veneto, ma all' epoca residente nelle Marche, con la quale ogni tanto guardavo dei film porno.
Poi il porno lo facevamo noi...  :sleep:
Naturalmente si trattava di una mia idea, che lei aveva accettato.

Altro discorso è il masturbarsi 4-5 volte al giorno davanti al pc e non vedere mai una donna reale.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 728
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #11 il: Agosto 07, 2017, 19:13:46 pm »
 :unsure:

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9226
  • Sesso: Maschio
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #12 il: Agosto 08, 2017, 12:14:20 pm »
:unsure:

... sì, me la ricordo.  :cool:
Ma, purtroppo, non l'ho mai conosciuta personalmente.  :sleep:
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2601
  • Sesso: Maschio
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #13 il: Agosto 09, 2017, 23:07:00 pm »
Io avevo disegnato nel diario di seconda superiore uno che lo metteva tra le chiappe a lei. Dopo qualche tempo l'avevo coperto :rolleyes: .
Il femminismo è l'oppio delle donne.

Offline bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 728
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:Esperienze con la pornografia
« Risposta #14 il: Agosto 18, 2017, 10:04:55 am »
Io avevo disegnato nel diario di seconda superiore uno che lo metteva tra le chiappe a lei. Dopo qualche tempo l'avevo coperto :rolleyes: .