Autore Topic: Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"  (Letto 20113 volte)

Offline TheDarkSider

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2129
Ecco il "solito" Veronesi in una intervista in cui colleziona una serie di poderose vaginate misandriche,  pubblicata guardacaso in un noto ricettacolo di nazifemminismo d.o.c.:
http://27esimaora.corriere.it/articolo/umberto-veronesi-il-futuro-tende-alla-parita-anche-ormonale-dei-generi/


Umberto Veronesi: il futuro tende alla parità anche ormonale dei generi
 

«Credo che una delle possibili cause di questo fenomeno sia antropologica e risieda nel cambiamento dei ruoli familiari e sociali, che nel tempo ha prodotto una modificazione nella stessa biologia degli organismi».

Umberto Veronesi, direttore scientifico dell’Istituto europeo di oncologia e soprattutto attento osservatore dell’evoluzione (nel bene e nel male) dell’umanità e dell’ambiente in cui l’uomo vive e sopravvive, da tempo parla di un futuro tendente alla «parità» anche ormonale dei generi. In realtà il calo della fertilità maschile non è una novità: da 40 anni si osserva in Occidente una riduzione progressiva degli spermatozoi e della loro vitalità.

Una delle cause, per Veronesi, è socio-evoluzionistica. Che cosa accade?
«Se un uomo deve alzarsi al mattino per cacciare la preda che fornirà cibo a sé e ai suoi, se deve uccidere, appostarsi, inseguire, il cervello comunica i suoi bisogni aggressivi all’ipofisi, che stimola altre ghiandole tra cui le gonadi: da qui la produzione di molti ormoni maschili, che a loro volta creano spermatozoi. Se invece lo stesso uomo trascorre la giornata in ufficio, arriva a casa, culla il figlio e aiuta nei lavori domestici, la sua ipofisi riceve meno stimoli e giorno dopo giorno i testicoli si “addormentano”».

Lo stesso esempio, rovesciato, si può fare per la donna e la produzione di ormoni femminili?
«Certo. La donna oggi deve sviluppare aggressività, fare carriera, comandare persone, assumersi responsabilità, competere con gli uomini, sopportare doppi e tripli ruoli, che soffocano la sua femminilità. Il risultato è che le donne affrontano la prima gravidanza in età più avanzata e appaiono sempre meno femminili, socialmente e biologicamente ».

Quindi, mascolinità e femminilità verso la parità. Con quali conseguenze?
«Si sta attenuando la polarità che è all’origine del fenomeno dell’attrazione in natura: i poli opposti si attraggono, quelli uguali si respingono. Inoltre fino a 2000 anni fa l’umanità era dominata dall’angoscia dell’estinzione. L’ossessione per la discendenza si percepisce bene leggendo la Bibbia: la sterilità era il peggiore dei mali e qualsiasi cosa era giustificata pur di procreare, dal tradimento fino all’incesto. Oggi invece la nostra ansia è la sovrappopolazione e la spinta sociale è alla limitazione delle nascite. E i fenomeni demografici influenzano la biologia. C’è un legame profondo fra mente, assetto ormonale e sessualità».

Il tutto si traduce anche in un cambiamento culturale…
«Il risultato dell’influenza culturale sulla sessualità è sotto i nostri occhi: omosessualità e bisessualità sono in aumento costante, pur considerando una maggiore libertà a dichiarare una sessualità diversa o più ampia rispetto a pochi decenni fa. Sono in aumento anche i cambiamenti di sesso, quasi sempre a favore di quello femminile».

Influenze sociali e culturali, va bene. Ma cause biologiche non vi sono? L’ambiente non incide?
«Il delicato meccanismo di produzione di spermatozoi può venire alterato anche da altre interferenze di tipo ormonale. Obesità e sovrappeso, per esempio, sono fattori negativi perché le cellule del grasso favoriscono la produzione di estrogeni, i principali ormoni sessuali femminili. I quali possono essere anche contenuti in alcuni cibi come la carne, perché utilizzati per accelerare lo sviluppo e l’aumento di peso negli animali d’allevamento ».

Che fare dunque? Si può evitare il sovrappeso, ridurre il consumo di carne, ma sarebbe antistorico tornare ai modelli di vita di oltre un secolo fa, quando i ruoli di maschio e femmina erano ben distinti e la polarità era fortissima.
«Un ritorno al passato è improponibile. L’omologazione dei generi è un fenomeno positivo per l’umanità perché l’entrata in scena della donna con ruoli sempre più strategici non può che portare ad un mondo migliore, più giusto e più pacifico.  :sick: :sick: :sick: Sta alla scienza il compito di contribuire alla risoluzione del problema dell’infertilità, come sta avvenendo grazie agli studi sulla fecondazione assistita, oggi sempre più necessità sociale. Ma la scienza non va ostacolata per ragioni ideologiche o di principio».

Un consiglio alle istituzioni, ai politici?
«Direi un dovere. Quello di lasciare ai nostri giovani, che sempre di più avranno il problema della sterilità, leggi che li aiutino a procreare. Altrimenti si corre il drammatico rischio di un futuro senza bambini».




Quindi lo zerbino lecca-vagina a tradimento Veronesi riconosce che l'omologazione dei sessi ha effetti devastanti sulla fertilità dell'uomo, oltre che sull'attrazione tra i sessi, ma in pieno delirio scientista dice che questo è un bene perché così la donna porterà la pace nel mondo e risolverà il problema della sovrappopolazione.

Se c'era un dubbio che le elite supportano il femminismo per abbassare la natalità ( oltre che per allargare la platea di schiavi sottopagati )  Veronesi ce lo ha tolto
 :mad:
"Le donne occidentali sono più buone e tolleranti con gli immigrati islamici che le stuprano che con i loro mariti."
Una donna marocchina

Offline kautostar

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1562
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #1 il: Luglio 22, 2013, 19:51:18 pm »
Veronesi ogni volta che esce dal suo ambito specialistico, cioè l'oncologia, dice un sacco di cazzate: tipo quella degli inceneritori innocui, l'esaltazione esagerata della dieta vegetariana(che in realtà è sicuramente più a rischio carenze rispetto a una dieta onnivora) e tante altre

Offline mmann

  • Affezionato
  • **
  • Post: 169
  • Sesso: Maschio
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #2 il: Luglio 22, 2013, 19:56:19 pm »
...a parte che quando ho letto 27esimaora.corriere.it stavo già per  :sick:

Veronesi putroppo non ha detto cose false sono i suoi personali commenti che sono sbagliati. Il suo è un riassunto perfetto divulgativo ma la cosa che mi inquieta di più è che è fatta da uno scienziato, un medico molto preparato nel suo ambito. La questione è che sta venendo alla luce sempre più chiaramente quali sono le intenzioni dietro con l'infrocimento del maschio e la mascolizzazione della femmina. Risolvere la sovrapopolazione come se fosse il male del mondo. Il male del mondo è non saper condividere le risorse, non essere in troppi. Chiedetelo alla generazione di mio nonno 12 persone in famiglia da sfamare ma ognuno faceva il suo.

La cosa positiva è la natura stessa che autoestinguerà una specie che non è in grado di aumentare democraficamente.

La cosa invece che mi fa incazzare è che ho sempre di più il sospetto che ormoni o sostanze sterilizzanti siano messe nei nostri alimenti... ma forse questo SPERO sia solo una mia paura!

Offline krool

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1324
  • Sesso: Maschio
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #3 il: Luglio 22, 2013, 20:18:27 pm »
Povero Veronesi, chissà come ha fatto a ridursi così. A me sembra di notare una certa correlazione tra femminismo e status sociale (se consideriamo gli uomini, che tanto le donne più o meno sono tutte femministe). Uno come Veronesi, o un politico, o un imprenditore, quasi te l'aspetti che dica cazzate simili. Un uomo "normale" è difficile che dica tante scemenze, con questa convinzione poi,,.

Offline kautostar

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1562
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #4 il: Luglio 22, 2013, 20:24:00 pm »
...a parte che quando ho letto 27esimaora.corriere.it stavo già per  :sick:

Veronesi putroppo non ha detto cose false sono i suoi personali commenti che sono sbagliati. Il suo è un riassunto perfetto divulgativo ma la cosa che mi inquieta di più è che è fatta da uno scienziato, un medico molto preparato nel suo ambito. La questione è che sta venendo alla luce sempre più chiaramente quali sono le intenzioni dietro con l'infrocimento del maschio e la mascolizzazione della femmina. Risolvere la sovrapopolazione come se fosse il male del mondo. Il male del mondo è non saper condividere le risorse, non essere in troppi. Chiedetelo alla generazione di mio nonno 12 persone in famiglia da sfamare ma ognuno faceva il suo.

La cosa positiva è la natura stessa che autoestinguerà una specie che non è in grado di aumentare democraficamente.

La cosa invece che mi fa incazzare è che ho sempre di più il sospetto che ormoni o sostanze sterilizzanti siano messe nei nostri alimenti... ma forse questo SPERO sia solo una mia paura!
Hai ragione, non ha detto cazzate, però ha espresso delle opinioni assurde!

Per quanto riguarda il cibo, non credo che c'entri molto, può avere un'influenza anche quello, ma purtroppo gli interferenti endocrini ( http://www.lswn.it/files/decalogo_previeni.pdf  ) nel nostro mondo "civilizzato" e iper-tecnologico, sono moltissimi!

 Io credo che più che pesticidi e ormoni presenti nel cibo, le cause principali del calo della fertilità maschile, siano VITA SEDENTARIA, OBESITA', ABUSO DI ALCOLICI(E' stato calcolato che dopo una sbornia, l'organismo ci mette più di una settimana per riportare il testosterone a livelli normali, quindi chi si ubriaca ogni fine settimana, ha un livello di testosterone costantemente soppresso dall'alcol!), ABUSO DI DROGHE(stesso effetto negativo dell'alcol) e STRESS(lo stress libera ormoni antagonisti del testosterone, e oggi come oggi purtroppo siamo quasi tutti esposti a stress fisici e soprattutto PSICOLOGICI molto più che in passato!)
« Ultima modifica: Luglio 22, 2013, 20:37:45 pm da kautostar »

Offline controcorrente

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1377
  • Sesso: Maschio
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #5 il: Luglio 22, 2013, 21:19:27 pm »
Col kaiser che mi farei visitare da uno cosi'! Veronesi è il classico filibustiere, se hai abbastanza soldi bene, altrimenti puoi crepare senza problemi. L'esatto contrario del Professor Di Bella.
Con medici alla Veronesi Ippocrate si starà rivoltando nella tomba.
« Ultima modifica: Luglio 22, 2013, 21:31:34 pm da controcorrente »

Offline Brutale

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1226
  • Sesso: Maschio
  • Unico superstite
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #6 il: Luglio 23, 2013, 00:51:07 am »

Citazione
ti è sfuggito un piccolo particolare, genio: essendo biologicamente uguali non accetteranno mai di svolgere due ruoli differenti, e perdendo la propria femminilità, le donne perderebbero anche le caratteristiche che secondo te le rendono migliori... di fatto, si estinguerebbe automaticamente l'astrusa teoria secondo la quale grazie alle donne si potrebbe avere un mondo migliore, considerando che avranno gli stessi pregi e difetti degli uomini     :doh:
Giusto.

E' contraddittorio dire nello stesso ragionamento che le donne sono sempre più aggressive e al contempo sostenere che porteranno la pace nel mondo.

Ma d'altronde la contraddizione e il ragionamento illogico sono un "marchio di fabbrica" del femminismo e degli zerbini che lo sostengono :w00t:


« Ultima modifica: Luglio 23, 2013, 10:39:47 am da TheDarkSider »

Offline kautostar

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1562
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #7 il: Luglio 23, 2013, 02:02:17 am »
se le differenze dei sessi dipendessero davvero solo da questioni culturali, allora avrebbe ragione chi sostiene che l'omosessualità non può essere una caratteristica innata e naturale, bensì una condizione indotta da fattori esterni e, quindi, psicologica :rolleyes:

non vorrà dirmi che gli esseri umani nascono tutti froci e se ne sono accorti solo 20 anni fa perchè glielo ha detto veronesi...  se così fosse, sarei orgoglioso di attribuire l'evoluzione del pene e della vagina all'ennesima, e geniale, invenzione dei maschi... ma se davvero noi maschi avessimo avuto tutto questo potere, tanto da poter decidere il corso dell'evoluzione, allora dovrebbero spiegarmi di chi è la colpa se il buco del culo si è evoluto solo per cagare e non per fottere...
Stai facendo confusione tra GENERE SESSUALE(maschio/femmina) e ORIENTAMENTO SESSUALE(eterosessuale, omosessuale, bisessuale)!

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #8 il: Luglio 23, 2013, 11:45:12 am »
Veronesi è un falso zerbino. ha sistemato bene tutti i figli, compresi i maschi :
http://it.wikipedia.org/wiki/Umberto_Veronesi
Citazione
Sposato a Susy Razon (una pediatra ebrea di origini turche, sopravvissuta ai campi di concentramento[12]), Veronesi ha sette figli (cinque maschi e due femmine)[13][14], due dei quali, Paolo e Giulia, lavorano accanto a lui in ospedale,[15] mentre un terzo, Alberto Veronesi, fa il direttore d'orchestra.

la limitazione delle nascite e delle poltrone la vuole per gli altri non per sè.
Come tutti i politically correct, in particolare piddini, è ipocrita fino al midollo e attaccato ai soldi come una piovra.
Ogni anno , da circa 40 anni, sconfigge il cancro, del quale però si muore a tutta birra, nonostante le spese astronomiche per le ricerche, per lo più sbagliate.
ha sempre dato la sensazione di non capire molto di evoluzionismo e, forse,. di biologia in generale.
Il calo della fertilità nel mondo occidentale non è dovuto ai finti deliri del cancrocida meneghino, ma al più banale inquinamento ambientale e alimentare.
Quando mettete una bistecca ( o carne in generale ) a cuocere e la vedete ritirarsi dando acqua, si tratta di estrogeni.
Poi ci sono i fitoestrogeni, e via discorrendo.
Altro che evoluzione antropologica.
E le donne che avrebbero più ormoni maschili, hanno semplicemente più stress, pigliano antidepressivi e anticoncezionali che diminuiscono la libido, altro che cazzate.
E il mondo che diverrà più positivo, speriamo solo non necessiti della 3 guerra mondiale per risolvere una crisi che è strutturale.
veronesi, quando si allontana dall'oncologia , dice cazzate formidabili, che fanno dubitare davvero delle sue conoscenze di base


Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #9 il: Luglio 23, 2013, 11:48:57 am »
Povero Veronesi, chissà come ha fatto a ridursi così. A me sembra di notare una certa correlazione tra femminismo e status sociale (se consideriamo gli uomini, che tanto le donne più o meno sono tutte femministe). Uno come Veronesi, o un politico, o un imprenditore, quasi te l'aspetti che dica cazzate simili. Un uomo "normale" è difficile che dica tante scemenze, con questa convinzione poi,,.

a questi, le scemenze gliele pagano. tanto poi succede come per gli economisti : fanno solo previsioni sul passato

Offline Guit

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3277
  • Sesso: Maschio
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #10 il: Luglio 23, 2013, 12:13:28 pm »
L'essere umano è una cavia nelle mani di questi ingegneri sociali.
Take the red pill

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #11 il: Luglio 23, 2013, 12:26:12 pm »
L'essere umano è una cavia nelle mani di questi ingegneri sociali.

esattamente. e questi scienziati sono i sacerdoti della nuova religione.
Sonmo quelli che hanno inventato la sars, la suina, l'influenza prossima ventura che puntualmente ogni anno distruggerà iòl genere umano e la patologizzazione del sesso eterosessuale :
Adesso, anche i po..ini causano il cancro.
Un pò come i meteorologi, che ci terrorizzano con la minaccia del caldo a fine luglio.
Evento terribile e inatteso.
Tutto fa brodo, pur di produrre ansia e paure.
Così si domina meglio.
a proposito di Veronesi, pare che le più moderne chemioterapie anti cancro polmonare siano meno efficaci di quelle vecchie, che già non funzionavano.
Chissà cosa avrà da dire il nostro sociologo ad honorem

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #12 il: Luglio 23, 2013, 12:31:47 pm »
@ kautostar : Veronesi ha proprio deto delle cazzate , e anche grandi. Non è la prima volta, visto che gli ha preso la fissa della politica. Oppure, non ha molto chiaro il concetto di evoluzione

Offline Brutale

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1226
  • Sesso: Maschio
  • Unico superstite
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #13 il: Luglio 23, 2013, 13:16:20 pm »
è stato cancellato un mio post intero.... e il quote di thedark riferito al mio messaggio è stato attribuito erroneamente al mio nick...

deve aver a fatto un po' di confusione mentre modificava il quote... non è più possibile recuperare il post?

Offline Stendardo

  • Veterano
  • ***
  • Post: 3501
Re:Veronesi "uomini più femminilizzati e meno fertili, è fenomeno positivo"
« Risposta #14 il: Luglio 23, 2013, 15:29:15 pm »
Ci sono delle verità che sono così lampanti da non essere mai prese in considerazione dalla gente comune pertanto può accadere che quando capita che uno si accorge di queste ovvietà va in estasi per aver fatto chissà quale scoperta quando in realtà non ha fatto altro che “scoprire l’America” ovvero ciò che dovrebbe essere evidente a tutti . Attualmente i salotti della nostra intellighenzia sono pieni di tuttologi , come Veronesi , che si illudono di sapere tutto quando in realtà si dimostrano ciechi di fronte alla regola fondamentale della natura : il sistema binario maschile e femminile di tutti i mammiferi della terra .
Non c’è bisogno di aver conseguito una laurea in biologia per poter comprendere che questa legge granitica della natura concernente la ripartizione binaria dei mammiferi ha come unico scopo quello di permettere la prosecuzione della specie nell’ambito del quale ogni maschio si accoppia con la femmina .
Il toro va con la mucca , il lupo con la lupa e l’uomo con la donna .
Tuttavia ci possono essere delle eccezioni , è il caso degli ermafroditi o degli pseudoermafroditi , per i quali vi è una impossibilità congenita di assolvere a questa funzione . 
Ma la natura stessa ha preso tutte le precauzioni necessarie affinché questi “scherzi della natura” si estinguano gradualmente , innanzitutto l’avversione della natura contro la femminilizzazione dell’uomo consiste nel procedere ad una selezione evoluzionistica degli  effeminati o degli ermafroditi negando loro le possibilità di poter procreare e di avere così una discendenza attraverso una limitazione fecondativa della loro produzione spermatica e quindi della possibilità di poter ingravidare la femmina , a ciò si aggiunga il fatto che essi subiscono già nel corso della vita stessa una selezione naturale dovuta ad una ridotta capacità di resistenza fisica in quanto soggetti carenti di ormoni androgeni e mentale poiché privi di qualità virili necessarie per poter affrontare e superare le avversità della vita che possono capitare .
Gli incroci di uomini femminilizzati e di donne mascolinizzate sono degli esseri umani ibridi .
Ciò vuol dire in sostanza che essi risulteranno sempre evoluzionisticamente svantaggiati nei confronti dei rispettivi omologhi del proprio genere d’appartenenza andando contro natura .
Tutto ciò accade perché tra un uomo che è semplicemente se stesso ed un uomo femminilizzato ci sarà sempre una prevalenza dell’uomo sul femminilizzato o sull’ermafrodita sia a livello di prosecuzione della specie che a livello esistenziale .
L’uomo virile vince rispetto al soggetto femminilizzato più debole . Questa è una legge  perenne della natura che può apparire spietata ma che non ha altro fine se non  quello di poter permettere evoluzionisticamente parlando , come il famoso scienziato Darwin insegna , la prosecuzione della specie ed un miglioramento della medesima .
Bizzarro popolo gli italiani. Un giorno 45 milioni di fascisti. Il giorno successivo 45 milioni tra antifascisti e partigiani. Eppure questi 90 milioni di italiani non risultano dai censimenti (Winston Churchill) https://storieriflessioni.blogspot.it/ il blog di Jan Quarius