Autore Topic: Il presidente Grasso chiede scusa.  (Letto 2359 volte)

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio

Online bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:Il presidente Grasso chiede scusa.
« Risposta #16 il: Ottobre 27, 2017, 11:14:41 am »
Mette i brividi ascoltare queste dichiarazioni da un ex magistrato che per anni ha retto l’azione penale (giudicante e inquirente).
Me lo aspetto da un politicante qualunque, ma non da un alto magistrato, che conosce bene quale sia il significato della parola “responsabilità”.
Lo scandalo è che non si sia levata nessuna, seppur minima protesta.
Davvero veloce è stato l’apprendistato del magistrato Grasso ad appannaggio del politico Grasso.
Tra qualche settimana comincerà la campagna elettorale.
Credo che la sua pietosa iperbole non sia casuale.

Disgusto.



Il Presidentissimo Grasso lascia il PD per il gruppo misto.
Non la presidenza: lascia il PD.
A qualche mese dal fine legislatura si tratta d’un sacrificio titanico.
Eroico…
Il pirla che scrive, aveva fiutato giusto a ridosso dell’autodafè del mese scorso?
Tra l’altro, si trattava d'una replica di quello fatto qualche mese prima.
Il femminismo è un enorme caffelatte (indigesto) in cui a turno tutti i politici inzuppano il biscotto.
E tranne rare eccezioni (adepte del separatismo) al femminile intero va più che bene.
Tutto ciò che porta concreti benefit è positivo (la politica è ormai questo: garantire benefit in cambio di consenso).
Evaporata la dimensione etica*, il femminismo s’è fatto sindacalismo di genere.

So che in questo Forum, l’astensionismo politico non è opzione maggioritaria.
E forse ho torto.

Ma è un lusso di cui non riesco a fare a meno.




* ma è davvero mai esistita?

Online bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:Il presidente Grasso chiede scusa.
« Risposta #17 il: Ottobre 27, 2017, 13:32:01 pm »
Qualche settimana fa ho aperto un 3d sul senatore D’Anna.
Qui dentro s’è scatenata una ridda d’ipotesi su un’eventuale sponda parlamentare per fare uscire alla luce la QM.
A caldo, ne sono rimasto coinvolto anch'io. Dopo, meno.
Ignoro a che punto siano gli sviluppi e se mai ce ne siano stati.
Una cosa m’è chiara.
La QM non è paragonabile al femminismo.
Noi navighiamo controcorrente.
Il femminismo al contrario è nel pieno flusso.
E’ progetto politico d’istituzionalizzazione delle sue tesi, attraverso l’uso sistematico, incalzante e coordinato di tecniche persuasive.
Quando non della smaccata menzogna.
La corsa all’occupazione dei media è li a testimonianza, assieme allo sfruttamento massivo delle potenzialità della rete.
Da qui l’interesse da parte della politica.
Convergenza di fini e metodi.
Matrimonio d’interesse.
Per ora (per ora) le nostre tesi non portano consenso al sistema politico così com’è strutturato.
Anzi potenzialmente ne facciamo perdere.
Trovo quindi strategicamente corretta l’impostazione di non interfacciarsi con nessun soggetto politico attualmente in campo.
Men che meno crearne uno specifico per misurarsi.
Ma nemmeno ostracizzare chi tenta strade simili (associazioni dei padri separati, ad esempio)
A mio avviso l’unica strada percorribile è quella che si formi un movimento d’opinione che “induca” la politica ad interessarsi ad esso.
Divenire un “bacino elettorale” appetibile.

Non sono un politologo e non voglio far credere d’intendermi di politica.
Il mio unico barometro è “me stesso”.
E la mia esperienza diretta, mi dice che c’è un terreno fertilissimo in prossimità della QM.
Questo so.
Come so che giovedì viene dopo mercoledì.
Quando parlo di QM agli uomini, vedo sempre (sempre) un sincero interesse che rimanda (ai miei occhi) ad uno stato di sofferenza latente.
Ci sono milioni di uomini portatori sani di istanze a loro dannose.
In attesa di essere immunizzati. Dalla QM.
Non a caso veniamo definiti “tossici” da chi tenta di combatterci.
La fluidità del post-ideologismo imperante può giocare a nostro vantaggio.
Mi fermo qua.

Così parlò bluerosso.



*un amico mi disse "è interessante parlare con te...così so cosa rispondere ad una donna su questi argomenti"... :sleep:

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Il presidente Grasso chiede scusa.
« Risposta #18 il: Ottobre 27, 2017, 14:41:37 pm »
da Grasso, che non mi è mai piaciuto, mi aspettavo una mossa del genere.
Il PD sembra votato a una batosta elettorale e lui rischiava la poltrona.
Ecco che si butta ad ottenere un seggio sicuro .
Spero vivamente che non sia eletto