Autore Topic: Ilaria Cucchi ed il delirio "femminicida"  (Letto 1430 volte)

Alberto1986

  • Visitatore
Ilaria Cucchi ed il delirio "femminicida"
« il: Ottobre 16, 2015, 16:45:38 pm »
Citazione
ROMA - Un poliziotto libero dal servizio è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio perché ritenuto colpevole di aver pestato una vicina di casa con una mazza da baseball.
I fatti, come racconta RomaToday, risalgono a domenica scorsa. La vittima, Claudia Ursini, ha segnalato al 113 e al 118 di essere stata aggredita e percossa ripetutamente con la mazza da baseball e poi presa a calci nel giardino condominiale del comprensorio dove abita, nella zona di Castel di Leva, indicando come responsabile un poliziotto residente nello stesso condominio. La vittima è stata trasportata presso il pronto soccorso dell’ospedale Sant'Eugenio, dove è attualmente ricoverata per fratture al cranio e alle costole. L'indagato, sospeso dal servizio, è stato arrestato per tentato omicidio.
LA LETTERA ALLA BOLDRINI - Il pestaggio era stato reso pubblico da Ilaria Cucchi, nel blog che cura sull'Huffington Post con una lettera aperta al presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini. Un fatto denunciato con la pubblicazione delle foto della vittima, immortalata con i segni del pestaggio nel letto d'ospedale. Questo il testo completo datato 13 ottobre: "Cara presidente della Camera dei Deputati On. Laura Boldrini. Questa donna si chiama Claudia Ursini. Mi ha chiesto aiuto. Dice di essere stata aggredita da un uomo che l'ha colpita violentemente e numerose volte con una mazza da baseball. Pubblico queste fotografie su richiesta di Claudia".
"Le guardi, presidente - scrive ancora Ilaria Cucchi sul suo blog - Non crede che questo sia a tutti gli effetti un atto di efferata e folle violenza che in qualsiasi altra situazione sarebbe giustamente qualificato come tentato femminicidio? Mi rivolgo a lei da donna a donna. Come un uomo può arrivare a tanto? Claudia ha accusato quest'uomo e lo ha identificato essere un poliziotto.
Così Claudia mi riferisce. Queste fotografie parlano chiaro. Se Claudia avesse identificato un immigrato, o uno straniero o comunque una persona normale, questa sarebbe già stata arrestata.
"NON TI VERGOGNI?" - "Ma, al di là di questo, io vorrei chiedere a quest'uomo: "Come hai potuto fare questo? Come hai potuto arrivare a tanto? E, se risulterà vero quel che Claudia dice, come potrai portare ancora quella divisa, simbolo di tutela e protezione e garanzia di tutti i cittadini? Non ti vergogni?". Questo, cara presidente, gli chiederei, e a Lei chiedo di continuare ad essere quello che è: sensibile e attiva contro ogni violenza da chiunque commessa, contro le donne e contro gli ultimi che, come Lei ben sa, per ragioni personali mi stanno particolarmente a cuore. Sua, Ilaria Cucchi".

http://www.today.it/citta/claudia-ursini-donna-picchiata-poliziotto-roma.html




Ps: io ho seguito brevemente e per caso questa vicenda su una trasmissione televisiva. Da un'intervista rilasciata da un vicino pare (e dico pare) che la "povera santa donna vittima", per la quale si è mobilitata pure la femminista Cucchi (oramai i media sono diventati la sua seconda casa), fosse una che aveva il vizio di creare situazioni spiacevoli coi vicini, piazzare videocamere dove non poteva farlo e denunciare per stalking chiunque passasse troppo vicino casa sua.
Non è mia intenzione giustificare ciò che è accaduto, ma come al solito i media eliminano le parti scomode e dipingono delle donne stronze e provocatrici come delle santarelline aggredite dai maschi cattivi per motivi inspiegabili (o meglio aggredite in quanto donne  :doh:).


Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 13905
  • Sesso: Maschio
Re:Ilaria Cucchi ed il delirio "femminicida"
« Risposta #1 il: Ottobre 16, 2015, 16:56:07 pm »
Spiace per la Cucchi, che ha portato avanti una battaglia giusta sugli abusi carcerari. Probabilmente sa bene che a non fare le femministe cala il silenzio.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Alberto1986

  • Visitatore
Re:Ilaria Cucchi ed il delirio "femminicida"
« Risposta #2 il: Ottobre 16, 2015, 17:03:43 pm »
Spiace per la Cucchi, che ha portato avanti una battaglia giusta sugli abusi carcerari. Probabilmente sa bene che a non fare le femministe cala il silenzio.

Personalmente non ho mai creduto alle sue pseudo battaglie contro le violenze nelle carceri. E' un caso che la tragica vicenda del fratello l'abbia portata prima su ogni piattaforma mediatica, poi in politica e poi a diventare la nuova icona dell'anti-polizia (ed ora delle stronzate femministe)? A me pare assai sospetta una tale voglia di protagonismo.

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2576
  • Sesso: Maschio
Re:Ilaria Cucchi ed il delirio "femminicida"
« Risposta #3 il: Ottobre 16, 2015, 17:11:01 pm »
Anche a me dispiace per lei, perché la frase del "tentato femminicidio" dimostra solo la sua debolezza mentale nel farsi influenzare dalle campagne mediatiche studiate a tavolino dall'intellighenzia femminista per pulirsi la coscienza e affossare il maschio.
E' poi è vero, puzza un po' il suo protagonismo, così come quello della madre del tifoso della Roma ucciso o quello della moglie di Raciti (guarda caso, tutte donne).
Il femminismo è l'oppio delle donne.

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5092
Re:Ilaria Cucchi ed il delirio "femminicida"
« Risposta #4 il: Ottobre 16, 2015, 19:17:38 pm »
Sono dell'avviso che si sbaglia, paga. E se porta la divisa deve pagare doppio. Ma, detto questo, la speculazione che si fa sulla
vicenda è schifosa: ma come cazzo si fa ad affermare che chi picchia una donna perchè esasperato lo fa IN QUANTO DONNA?
E' proprio vero che si riesce a far passare qualsiasi stronzata grazie alla propaganda. Lo diceva anche Goebbels: "Ripetete una
menzogna all'infinito e diventerà una verità". La stronzata che si vuole far passare è questa: "chi picchia una donna lo fa solo perchè è una donna e quindi, se proprio volete ammazzare qualcuno, ammazzate uomini, animali e bambini MA NON LE DONNE.
Le donne non si toccano anche se commettono torti e ingiustizie mentre tutti gli altri sì". Questa è una battaglia non per i diritti
delle donne ma per i PRIVILEGI delle donne. Le quali vogliono ottenere con la propaganda e lavorando sui sensi di colpa, anche
utilizzando gli strumenti di quel sistema marcio e fasullo che è la democrazia rappresentativa, quello che sanno non otterranno
mai con la forza e con i meriti e le capacità proprie. Servendosi di un sistema marcio e fasullo come fasulle sono le loro pretese
di uguaglianza e di parità di diritti. Se la realtà ti dà torto si piega la realtà ai propri "desiderata". Come vogliono appunto fare.

Offline kautostar

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1562
Re:Ilaria Cucchi ed il delirio "femminicida"
« Risposta #5 il: Ottobre 16, 2015, 22:37:52 pm »
Personalmente non ho mai creduto alle sue pseudo battaglie contro le violenze nelle carceri. E' un caso che la tragica vicenda del fratello l'abbia portata prima su ogni piattaforma mediatica, poi in politica e poi a diventare la nuova icona dell'anti-polizia (ed ora delle stronzate femministe)? A me pare assai sospetta una tale voglia di protagonismo.

Io non ci vedo niente di malizioso, secondo me crede davvero nella sua battaglia per la giustizia del fratello(e di tutti i casi simili), probabilmente è il suo modo per elaborare il lutto, e tenere viva la memoria del fratello

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 13905
  • Sesso: Maschio
Re:Ilaria Cucchi ed il delirio "femminicida"
« Risposta #6 il: Ottobre 16, 2015, 23:28:52 pm »
Personalmente non ho mai creduto alle sue pseudo battaglie contro le violenze nelle carceri. E' un caso che la tragica vicenda del fratello l'abbia portata prima su ogni piattaforma mediatica, poi in politica e poi a diventare la nuova icona dell'anti-polizia (ed ora delle stronzate femministe)? A me pare assai sospetta una tale voglia di protagonismo.
Anche a me dispiace per lei, perché la frase del "tentato femminicidio" dimostra solo la sua debolezza mentale nel farsi influenzare dalle campagne mediatiche studiate a tavolino dall'intellighenzia femminista per pulirsi la coscienza e affossare il maschio.
E' poi è vero, puzza un po' il suo protagonismo, così come quello della madre del tifoso della Roma ucciso o quello della moglie di Raciti (guarda caso, tutte donne).
Non ci sono dati precisi sulla situazione delle carceri, ma la vicenda del fratello è davvero poco chiara. Per come la vedo, poter far sentire la propria voce per una causa giusta espone sempre a grandi compromessi e strumentalizzazioni, e non tutti si rendono conto che così si vanifica la causa originaria.
Come politica ha probabilmente una carriera davanti, è un bel pezzo di donna e come ha detto Reyky lì "conta solo il bel faccino".
« Ultima modifica: Ottobre 17, 2015, 01:31:34 am da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 8344
  • Sesso: Maschio
Re:Ilaria Cucchi ed il delirio "femminicida"
« Risposta #7 il: Ottobre 17, 2015, 01:20:21 am »
Dove l'ha colpita con una mazza da baseball ? Al corpo ?
Di certo non al viso, altrimenti le avrebbe fracassato viso e cranio.
Le tumefazioni agli occhi, sulla fronte e al labbro, molto probabilmente sono state causate da dei pugni, non da una mazza.
Una mazzata agli occhi, come minimo ti rende cieco.

Citazione
http://www.ebay.it/itm/like/321753247971?ul_noapp=true&chn=ps&lpid=96
MAZZA DA BASEBALL ALLUMINIO SOFTBALL GIOCO ADULTI BAMBINI SPORT BAT


Alberto1986

  • Visitatore
Re:Ilaria Cucchi ed il delirio "femminicida"
« Risposta #8 il: Ottobre 17, 2015, 19:09:25 pm »
Io non ci vedo niente di malizioso, secondo me crede davvero nella sua battaglia per la giustizia del fratello(e di tutti i casi simili), probabilmente è il suo modo per elaborare il lutto, e tenere viva la memoria del fratello

Punti d vista differenti. E comunque questa vicenda non la riguardava, dato che il poliziotto era fuori servizio e si trattava di un'aggressione conseguenza di conflitti tra vicini (quindi la divisa e l'abuso di potere non c'entrava e non c'entra nulla). Inoltre la lettera alla Boldrini mi conferma che la maggior parte delle femminucce è convinta che alla donne sia doveroso assegnare un giustizia di parte e di maggior valore.