Autore Topic: Sulla credulità femminile  (Letto 7577 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Nemo90

  • Affezionato
  • **
  • Post: 243
  • Sesso: Maschio
Sulla credulità femminile
« il: Febbraio 08, 2012, 16:27:35 pm »
Stavo lurkando su alFemminile, quando mi sono imbattuto in un curiosissimo reportage dedicato nientemeno che all'omeopatia: "Omeopatia: l'ABC della medicina dolce".
http://www.alfemminile.com/benessere-salute-benessere/omeopatia-d28610c355284.html
Nel reportage (evidentemente scritto da qualcuno senza nessuna nozione scientifica) si afferma spudoratamente che nel nostro paese ci sia un ingiusto "scetticismo" e una "resistenza" nei confronti di queste panacee dai miracolosi effetti medicamentosi, per di più privi di controindicazioni (forse perché è acqua fresca) e dai magnifici e dimostratissimi poteri curativi che certuni si ostinano a negare.

Ora, vorrò ben assumere che in questo forum siamo tutte persone intelligenti e che sappiate tutti che l'omeopatia è una emerita sciocchezza che non necessita di essere spiegata.

Partendo dal caso particolare, mi volevo soffermare sul fatto che, per osservazione, le donne risultano essere più credule, superstiziose e impressionabili degli uomini. Non so perché.

Aromaterapia, omeopatia, terapia dei fiori, diete per liberarsi del karma, agopuntura spirituale (e non medica)... tutte cose che fanno proseliti fra le donne.

Quand'è l'ultima volta che avete letto l'oroscopo? Io conosco donne laureate e dottorande che affidano la loro intera esistenza alle vaccate di un Paolo Fox qualunque. E poi, basta sfogliare una rivista femminile per rendersi conto che ogni pagina è piena di annunci di numeri 899 della maga o della fattucchiera che fa i tarocchi d'amore... cosa che non si verifica in una rivista di motori o di calcio.
Anche i guaritori e i medium da Striscia la Notizia attraggono prevalentemente donne.

Qui dalle mie parti, molte madri, anche di classi sociali insospettabili, portano i loro figli da donne anziane per far togliere ai pargoli l'"affascinatura", ergo per eseguire un ridicolo rituale in cui viene versata una goccia d'olio in dell'acqua e poi viene recitata una specie di blasfema preghiera... l'"affascinatura", detto d'inciso, è provocata dallo sguardo delle zitelle invidiose dei figli altrui e causa mal di testa...

Conosco moltissime donne che giurano e spergiurano che toccare le piante mentre si ha il ciclo le fa seccare, così come fare la salsa di pomodoro in "quei giorni" la fa inacidire, montare la panna la fa smontare e toccare l'argento lo fa opacizzare. Una volta, la mia ragazza che è un mito sfidò la zia e letteralmente abbracciò un oleandro. "Be', perché non secca?" disse ridendo.

Per non parlare dell'enorme compendio di superstizioni sulla gravidanza e l'infanzia, tutto femminile: dai vari metodi per determinare il sesso del nascituro, dalle fasi lunari al "calendario maya" alla forma della pancia alle preferenze alimentari, alle "voglie" e fregnacce varie.

Infine, la religiosità. A me sembra che le donne religiose lo siano in maniera diversa dagli uomini.
Per molte di loro la religiosità sembra essere da presepe: angeli buoni, madonnine sorridenti, santi-popstar (c'è san Pio da Pietralcina che fa strage di pie donne), Gesù Bambini, quadretti, crocifissi, calendari del santo, statuette, acqua sacra ovunque, viaggi turistici a Lourdes, scene sacre condivise su Facebook sotto l'imperio del "Se ci credi condividi!"... concezione della religione piuttosto leziosa e ben poco filosofica. (Non che gli uomini siano migliori in questo campo, sia detto...)

Nella storia, tutte le "visionarie" invasate sono state donne, dalla Pizia alle profetesse di Medjugorie, così come i vari soggetti umani che girano per i programmi alla Voyager.

Ogni volta che cerco di spiegare a qualche ragazza perché sia sbagliato seguire certe fesserie la risposta è sempre la solita, disarmante: "Mi piace crederci". Non è vero ma ci credo. Tutte. Senza eccezioni. Rispondono tutte così.

C'è solo un caso in cui trovo gli uomini più coinvolti: UFO, complotti mondiali, mostri nascosti. Cioè quando si esce dal campo spirituale ed interiore per entrare in quello scientifico ed esteriore. Infatti gli uomini reagiscono, quando si discute, con argomenti più solidi: dimostrami che non è vero, ma guarda è così, ci sono queste prove... senza richiudersi nel "mi piace crederci". Mah.

PS: Una ricerca con google.
http://www.google.it/search?sourceid=chrome&ie=UTF-8&q=women+are+more+superstitious#sclient=psy-ab&hl=it&source=hp&q=women+are+more+superstitious+than+men&pbx=1&oq=women+are+more+superstitious+than+men&aq=f&aqi=g-L1&aql=&gs_sm=e&gs_upl=1788l2997l0l3174l9l3l0l6l6l2l466l1187l3-2.1l6l0&bav=on.2,or.r_gc.r_pw.r_cp.,cf.osb&fp=d5927daa4b74ea30&biw=1024&bih=653

Offline in vino veritas

  • Affezionato
  • **
  • Post: 214
  • Sesso: Maschio
Re: Sulla credulità femminile
« Risposta #1 il: Febbraio 08, 2012, 16:45:56 pm »
Mi sono chiesto sempre  come si faccia a credere  che i vari corpi celesti influenzano  la vita di persone nate in un determinato periodo dell' anno. :blink:
Apparte gli astrologi che sono dei truffatori, a me  spaventa chi ci crede. :doh:

Offline Rita

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Femmina
Re: Sulla credulità femminile
« Risposta #2 il: Febbraio 08, 2012, 17:34:55 pm »
Tempo fa avevo anche letto degli studi (sulla rivista del Cicap) in merito.
Credo riportasse i dati di un autore americano,
Ho trovato sul sito il riferimento in un articolo dedicato a X-Files, dove lo sceneggiatore aveva  "invertito" i ruoli (dando a Scully - donna - la parte della scettica e a Mulder - uomo- la parte del credente).

http://www.cicap.org/new/stampa.php?id=101812

Citazione
Più comunemente, il credente è una persona insignificante e senza potere, spesso donna; lo scettico è quasi sempre un uomo (Hess 1993). In X-Files questi ruoli sono invertiti perché il creatore e sceneggiatore, Chris Carter, affermò esplicitamente che voleva scambiare i tradizionali stereotipi sessuali e rendere Mulder il credente e Scully la scettica.
L'esperienza è un pettine che la vita ti dà dopo che hai perso i capelli

Offline nonmorto

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 575
Re: Sulla credulità femminile
« Risposta #3 il: Febbraio 08, 2012, 19:42:11 pm »
Io non metterei l'omeopatia in mezzo a tutte quelle sciocchezze, ci sono premi nobel tipo Luc Montagnier e molti altri scienziati, tipo Jacques Benveniste, che studiano l'acqua con tanto di esperimenti che ritengono che sappiamo molto poco sull'acqua e sulla sua "memoria".


Per ora sono "eretici", ma sono pur sempre scienziati con tanto di esperimenti.

Non mi risultano premi nobel che parlino a favore dell'oroscopo. L'omeopatia (o almeno il fatto che sappiamo molto poco sull'acqua e sugli effetti di memoria) è quantomeno dibattuta, non una sciocchezza acclamata.
« Ultima modifica: Febbraio 08, 2012, 19:55:15 pm da nonmorto »

Offline beta

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 1706
Re: Sulla credulità femminile
« Risposta #4 il: Febbraio 08, 2012, 20:24:15 pm »
e sinceramente non sottovaluterei nemmeno i corpi celesti...

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re: Sulla credulità femminile
« Risposta #5 il: Febbraio 08, 2012, 22:23:30 pm »
forse Beta e Nonmorto sono donne camuffate da uomini qmsti ? :w00t:

Offline beta

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 1706
Re: Sulla credulità femminile
« Risposta #6 il: Febbraio 09, 2012, 00:08:33 am »
forse Beta e Nonmorto sono donne camuffate da uomini qmsti ? :w00t:

il mio nome è otelma..mago otelma :w00t: :P

Offline Giulia

  • Veterano
  • ***
  • Post: 3166
  • Sesso: Femmina
Re: Sulla credulità femminile
« Risposta #7 il: Febbraio 09, 2012, 12:04:54 pm »
   
Credere pure alla medicina ufficiale, è una questione di fede e credulità. Mica siamo tuti laureati in medicina. Uno va dal dottore, ti dice "si tratta di supercazzolavattelapesca, ti faccio la ricetta, prendi mattino e sera una stratucaschi.
Ma voi avete fatto tutte le ricerche prima di sapere che roba è, se la cura è giusta, se la diagnosi è giusta soprattutto?
Il più delle volte ci si fida e basta.
 



Offline Lucia

  • Femminista
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4566
Re:Sulla credulità femminile
« Risposta #8 il: Settembre 30, 2012, 03:51:17 am »
secondo me il vero atteggiamento scientifico è quello di non escludere apriori nessuna teoria.
Nell'influenza dei corpi celesti non credono solo le donne, credeva anche Pitagora, anche i re Maggi e gli astologi babilonesi
e in un certo senso anche C.G.Jung
cioè per me il suo è l'atteggiamento giusto
che ha provato dare senso a queste credenze.
Non è per niente vero che non ci sono stati uomini invasati.
Nel mio paese un prete ha crocifisso una ragazza perch lui diceva che era posseduta dal diavolo, neanche 10 anni fa questa.
Poi se gli uomini quando sono invasato provano dare spiegazioni scientifiche alla loro allucinazione quella è un'altra cosa ma non cambia l'essenza del'essere invasi.
Ciarlatani poi che abusano dalla credulità ci sono anche quelli, i preti ortodossi si fanno pagare per togliere le malattie e le disgrazie dalla casa della gente.

Offline Utente cancellato

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2730
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
Re:Sulla credulità femminile
« Risposta #9 il: Settembre 30, 2012, 04:31:18 am »
qui risulta che si buttana nella magia 6 miliardi all'anno:
http://www.antiplagio.org/2011.htm
 :doh:
Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/

Offline Utente cancellato

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2730
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
Re:Sulla credulità femminile
« Risposta #10 il: Settembre 30, 2012, 04:42:48 am »
al link anche la percentuale uomini.donne. 
le donne ricorrono di più alla magia:
Donne: 51% - Uomini 38% - Adolescenti 11%
Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/

Offline beta

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 1706
Re:Sulla credulità femminile
« Risposta #11 il: Settembre 30, 2012, 09:41:01 am »
secondo me il vero atteggiamento scientifico è quello di non escludere apriori nessuna teoria.
Nell'influenza dei corpi celesti non credono solo le donne, credeva anche Pitagora, anche i re Maggi e gli astologi babilonesi
e in un certo senso anche C.G.Jung
cioè per me il suo è l'atteggiamento giusto
che ha provato dare senso a queste credenze.
Non è per niente vero che non ci sono stati uomini invasati.
Nel mio paese un prete ha crocifisso una ragazza perch lui diceva che era posseduta dal diavolo, neanche 10 anni fa questa.
Poi se gli uomini quando sono invasato provano dare spiegazioni scientifiche alla loro allucinazione quella è un'altra cosa ma non cambia l'essenza del'essere invasi.
Ciarlatani poi che abusano dalla credulità ci sono anche quelli, i preti ortodossi si fanno pagare per togliere le malattie e le disgrazie dalla casa della gente.

stavolta quoto lucia.

Offline vnd

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 6009
  • Sesso: Maschio
Re:Sulla credulità femminile
« Risposta #12 il: Settembre 30, 2012, 10:52:21 am »
Le donne confidano anche più nella religione,  rispetto agli uomini.
La maggior parte delle fattucchiere sono donne. Che il più delle volte non sono soltanto delle imbroglione ma credono veramente in quello che fanno.
Le donne sono anche molto più disciplinate degli uomini. Si attengono alla regola e non la interpretano.
Tutti quanti preferiamo avere a che fare con un vigile invece che con una vigilessa o con un professore, invece che una professoressa e.... un dottore maschio invece che una dottoressa spazientita e nervosa.

Vnd [nick collettivo].

Offline Cato

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 207
Re:Sulla credulità femminile
« Risposta #13 il: Settembre 30, 2012, 12:06:51 pm »
È per questo atteggiamento che la stragrande maggioranza del progresso umano è dovuto alle scoperte di uomini, mentre il femminismo è degenerato in una follia di odio anti-maschile priva di qualunque base razionale?

Offline Utente cancellato

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2730
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
Re:Sulla credulità femminile
« Risposta #14 il: Settembre 30, 2012, 12:36:59 pm »
[..]
Le donne sono anche molto più disciplinate degli uomini. Si attengono alla regola e non la interpretano.
Tutti quanti preferiamo avere a che fare con un vigile invece che con una vigilessa o con un professore, invece che una professoressa e.... un dottore maschio invece che una dottoressa spazientita e nervosa.


quanto hai ragione ... sulla seconda parte.
invece sulla prima... le donne la interpretano la regola... eccome se la interpretano.
e a secondo di come gira loro,  può essere un'interpretazione lascia-passare o una rigida.
il guaio è che oggi è in un modo, domani è nell'altro.... così non sai come regolarti.
completa schizofrenia.
Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/