Autore Topic: Diventa Cattolico il Vescovo Michael Nazir-Ali, Grande Personalità Anglicana  (Letto 179 volte)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17860
  • Sesso: Maschio
Damoan Thompson, un eccellente giornalista britannico specialista in materia religiosa, ha scritto un articolo su The Spectator con una notizia molto importante. Si tratta della conversione alla Chiesa cattolica di uno dei vescovi anglicani più noti al mondo, Michael Nasir-Ali, ex ordinario di Rochester. Trovate a questo collegamento l’articolo originale, di cui forniamo nella nostra traduzione qualche dato essenziale. Buona lettura.

§§§
 

Secondo Thompson, Michael Nazir-Ali, l’ex vescovo di Rochester e uno dei più noti ecclesiastici anglicani, potrebbe essere ordinato sacerdote cattolico già il mese prossimo; e sottolinea il giornalista, la conversione di un intellettuale di così alto profilo sarebbe una spinta enorme per l’Ordinariato cattolico, istituito da papa Benedetto XVI per accogliere gli anglicani nella chiesa romana.

Thompson riporta che alcuni amici di Nazir-Ali dicono che si è già convertito ed è ora un membro dell’Ordinariato che nel corso degli anni ha visto diversi ecclesiastici anglicani, molti dei quali sposati, servire come sacerdoti cattolici.

Nazir-Ali, 72 anni, nato in Pakistan, è stato vescovo di Rochester dal 1994 al 2009, quando si è dimesso per fondare un centro a Oxford dedicato alla promozione dell’evangelismo ortodosso e al dialogo con altre fedi.

Ali ha la doppia cittadinanza, britannica e pakistana, ed è stato la principale autorità della Comunione anglicana sull’Islam e un esperto delle complessità della Sharia e delle banche islamiche. Ha criticato aspramente l’acquiescenza dell’establishment britannico nei confronti dei fondamentalisti musulmani ed è profondamente in disaccordo con la mentalità burocratica radicata della leadership della Chiesa d’Inghilterra.

La sua è la più significativa conversione al cattolicesimo dai tempi di Graham Leonard, ex vescovo di Londra.

Thompson ricorda che le ultime indiscrezioni  suggeriscono che, alla fine di questo mese, Nazir-Ali sarà ordinato sacerdote cattolico dal cardinale Vincent Nichols. La cerimonia avverrà probabilmente nella chiesa dell’Ordinariato in Warwick Street, Soho, piuttosto che nella Cattedrale di Westminster.

Dal momento che è sposato, Nazir-Ali non può essere ordinato vescovo cattolico – anche se, prima che l’Ordinariato fosse istituito, Papa Benedetto ha seriamente considerato di permettergli di diventarlo. Nazir-Ali è un fervente ammiratore del Papa Emerito.

La sua è la più significativa conversione al cattolicesimo da quando Graham Leonard, ex vescovo di Londra, fu ricevuto nella Chiesa dal cardinale Basil Hume nel 1994. Probabilmente, ha ancora più peso, dato che Nazir-Ali ha scritto in modo influente sulla bioetica, l’Islam, la filosofia della religione e la politica familiare.

Scrive ancora Trhompson: “La sua difesa della civiltà cristiana è stata molto più esplicita di quella di qualsiasi vescovo cattolico inglese. È fortemente contrario all’aborto e all’eutanasia, ha opinioni conservatrici sulla moralità sessuale e incolpa la “nuova e insicura dottrina del multiculturalismo” per aver permesso ad alcune comunità islamiche in Gran Bretagna di trasformarsi in “zone inaccessibili”.

La sua conversione sarà accolta con favore dai cattolici conservatori costernati dalla confusione dottrinale che circonda il “percorso sinodale” approvato da Papa Francesco, che sembra spostare la Chiesa nella direzione dell’anglicanesimo liberale. Renderà anche più difficile per i vescovi di Inghilterra e Galles emarginare l’Ordinariato, che stanno cercando di controllare nonostante il desiderio di Papa Benedetto che sia completamente indipendente da loro.

Michael Nazir Ali ha confermato la sua conversione.

https://www.marcotosatti.com/2021/10/14/diventa-cattolico-il-vescovo-michael-nazir-ali-grande-personalita-anglicana/
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.