Forum sulla Questione Maschile

Off Topic => COVID, vaccini e green pass: salute o dittatura? => Topic aperto da: Vicus - Ottobre 27, 2021, 04:02:13 am

Titolo: Mieli: "Draghi premier a vita". Senza elezioni?
Inserito da: Vicus - Ottobre 27, 2021, 04:02:13 am
Draghi minaccia le dimissioni perché vuole i pieni poteri?

Mario Draghi sta valutando l’ipotesi di dimettersi? Cosa c’è di vero nella bomba mediatica lanciata da Dagospia e ripresa prontamente da tutta la stampa nazionale?

L’immagine che esce dall’articolo è quella di un Draghi esasperato dalle contraddizioni interne della sua maggioranza (che va da Leu alla Lega), accresciute dal risultato delle elezioni amministrative, che hanno imposto ai partiti, soprattutto di centrodestra, di alzare l’asticella  delle proprie richieste per giustificare al proprio elettorato la propria presenza nel governo.

Ma ad irritare l’ex governatore della BCE ci sarebbero anche i ritardi nel PNRR, imputabili alla scarsa efficenza di tre ministri tecnici (Colao, Cingolani e Giovannini) le cui poltrone ora traballano.

Persino con il PD ci sono frizioni legate alla questione MPS, per la trattativa saltata con Unicredit per l’acquisizione della banca senese. Draghi accuserebbe il direttore generale del MEF per la mancata conclusione dell’affare e sarebbe rimasto sconcertato dalla soddisfazione espressa da Enrico Letta che ha commentato la vicenda sostenendo che “il Tesoro ha fatto bene, Unicredit voleva la svendita“.

Ma è davvero credibile che il premier stia pensando alle dimissioni?

Che Draghi, abituato a decidere in assoluta autonomia, possa essere insofferente rispetto alle mediazioni indispensabili in politica, specie quando si gestisce una maggioranza composita, è realistico. Tuttavia è difficile immaginare che un partito della maggioranza possa voler tirare la corda delle richieste al punto tale da spezzarla, considerando che Draghi è descritto da tutte le forze politiche come l’asso nella manica dell’Italia in un momento di gravissimo pericolo. E anche l’immagine di un premier irritabile e pronto a far saltare il governo è incompatibile con la realtà dei fatti di un uomo chiamato a gestire l’economia italiana dai poteri economici e dalle tecnocrazie di Bruxelles che di certo non tollerano colpi di testa.

Ma allora come si spiegano le voci lasciate filtrare sull’insofferenza del premier e la possibilità di sue dimissioni?

E’ possibile che si tratti di una manovra volta a rimettere in riga i partiti ed a spaventare gli elettori, di modo che accettino che sia il premier “autorevolissimo” a gestire tutti i dossier per evitare la catastrofe di una crisi di governo, in modo da ottenere quei “pieni poteri” evocati da Salvini ma senza avere preso neppure un voto. Qualcuno, come Mieli, già parla di un Draghi “premier a vita”, possibilmente senza dover più passare per lo stanco rito delle elezioni o in alternativa con una maggioranza Ursula che metta insieme tutti i partiti in nome del supporto al banchiere della provvidenza.

L’altro possibile scenario, meno probabile, è quello di dimissioni in vista di una sua nomina a Presidente della Repubblica.

Quello che è sicuro è che ormai in Italia le decisioni politiche fondamentali sono prese da tecnici che esautorano completamente il parlamento e che portano avanti programmi che i partiti non hanno mai presentato agli elettori.

E poi ci si domanda come mai nessuno va più a votare
.

ARNALDO VITANGELI

https://visionetv.it/draghi-minaccia-le-dimissioni-perche-vuole-i-pieni-poteri/
Titolo: Re:Mieli: "Draghi premier a vita". Senza elezioni?
Inserito da: Duca - Ottobre 27, 2021, 16:08:17 pm
Questa gentaglia si riempie continuamente la bocca stigmatizzando le aberrazioni del nazifascismo e adesso se ne esce col "premier a vita"... non si rendono neanche conto di quanto coglioni sono.
Titolo: Re:Mieli: "Draghi premier a vita". Senza elezioni?
Inserito da: Vicus - Ottobre 27, 2021, 16:11:49 pm
I veri fascisti sono loro, lo sanno, temono il popolo e si coprono le spalle additando un nemico inesistente