Autore Topic: Il divorzio? Una commedia...  (Letto 10367 volte)

Offline Rita

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Femmina
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #30 il: Febbraio 19, 2014, 13:26:11 pm »
si può sempre aver la pazienza di replicare in modo compiuto e razionale.

Ripeto: fate vobis.
Se c'è una cosa che ho imparato è che chi è in minoranza, chi professa nuovi punti di vista, chi ha un'idea nuova, chi è nuovo in un posto di lavoro, chi sta mettendo su un'impresa...insomma,.. mettici quello che vuoi, chiunque non è MAINSTREAMING (quindi accettato, digerito, moralmente interiorizzato, economicamente forte, etc.) non può permettersi di non essere razionale e attento.

Questo è un principio generale che (per quanto riguarda la QM) ho verificato e sperimentato sui forum "fuori" di qui (uno è quello dell'UAAR, ma anche Kataweb o altri).

Ogni tua mancanza di compiutezza, di razionalità, di pazienza, anche involontaria sarà amplificata e utilizzata contro te stesso.

IMHO, è inutile raccontarcela.. c'è al mondo gente che si può permettere di meno di sbagliare.

Poi bla blabla il forum libero e bla bla bla etc... etc..

Questo è un argomento già trattato, complesso e difficilmente risolvibile ovviamente, amministratori e moderatori non possono censurare o correggere atteggiamenti  deleteri perché verrebbe meno il principio di libera espressione e di non censura, ma si potrebbe risolvere se tutti si responsabilizzassero da sé.

Sempre mia opinione.
L'esperienza è un pettine che la vita ti dà dopo che hai perso i capelli

Offline Lucia

  • Femminista
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4565
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #31 il: Febbraio 19, 2014, 14:00:20 pm »
Sono d'accordo.

Stavo solo replicando con un po' di vaginate alle solite vaginate di Lucia.

Non è che con discorsi del tipo "non è vero perché conosco mia cuggina che ha divorziato perché il marito la picchiava"

la merda che esce dalla tua bocca rappresenta te, non me.

Dimentcavo che per voi la REALTA' sono solo i casi presentati dalla mass-media e gonfiati da loro.

Io se parlo dalla mia esperienza non è un dato particolare fatto per poter fare notizia ma perché è rappresentativa. E conoscevo almeno 20.000 persone e famiglie se non di più, se mi permetti.

Dove avete visto donne con tanti dirorzi e felici. Nei gossip? Bravi, quella è la vostra fonte di conoscere.

Offline Lucia

  • Femminista
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4565
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #32 il: Febbraio 19, 2014, 14:07:05 pm »
Ma l'Ungheria da dove provieni non è un paese cattolico?

mai stato un paese solo cattolico, e quanto meno teocratico.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 13167
  • Sesso: Maschio
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #33 il: Febbraio 19, 2014, 14:15:15 pm »
Citazione
Dove avete visto donne con tanti dirorzi e felici. Nei gossip? Bravi, quella è la vostra fonte di conoscere.
Ne ho conosciute parecchie, più o meno contente di essersi tolte il rompiscatole di torno, ed essersi assicurate un 'appannaggio' (come una chiamava il mantenimento).
Una di queste era rumena, e sosteneva che il marito la maltrattava. Bene, questo marito picchiatore le aveva rifatto casa a spese sue (25000€), come pure l'aveva portata in crociera ed assistita durante una degenza. Tutto inutile: lei lo ha sbattuto fuori di casa (non so quanto spesso lui possa vedere la figlia) domandandogli pure una somma a titolo compensatorio per evitare controversie legali.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline TheDarkSider

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2126
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #34 il: Febbraio 19, 2014, 15:45:42 pm »
la merda che esce dalla tua bocca rappresenta te, non me.

Dimentcavo che per voi la REALTA' sono solo i casi presentati dalla mass-media e gonfiati da loro.

Io se parlo dalla mia esperienza non è un dato particolare fatto per poter fare notizia ma perché è rappresentativa. E conoscevo almeno 20.000 persone e famiglie se non di più, se mi permetti.

Dove avete visto donne con tanti dirorzi e felici. Nei gossip? Bravi, quella è la vostra fonte di conoscere.
Certo tu conosci 20 000 famiglie e i motivi del loro divorzio.

A te l'ISTAT di fa un baffo  :doh: :doh:

"Le donne occidentali sono più buone e tolleranti con gli immigrati islamici che le stuprano che con i loro mariti."
Una donna marocchina

Offline kautostar

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1562
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #35 il: Febbraio 19, 2014, 16:49:31 pm »
ecco, queste sono le frasi che fanno passare e avvalorano la correttezza della narrazione femminista.
Quella che ci si è sempre sforzati di combattere.
Indipendentemente dalle tue intenzioni il messaggio che passa da questa frase è che sia esistita da sempre un'oppressione maschile sulla femmina sottomessa che veniva picchiata se osava alzare la testa.
Se non picchi le donne sei uno zerbino.
Eh prima di diventare zerbini lo facevamo anche noi, fortunati gli uomini dell'Est che ancora le picchiano.

Poi, come sempre fate vobis.

Ma IMHO questo non è combattere il politically correct, questo è zapparsi violentemente i piedi e saccagnarsi taffazianamente i marroni  ;)

Quoto, in questo forum ci sono uomini che hanno una concezione del matrimonio assurda: il "dovere coniugale"  è qualcosa di orribile, 1000 volte meglio star da soli, piuttosto che con una poveraccia che non ti molla per paura di prenderle, o perché il divorzio sarebbe troppo svantaggioso!
Convivere con una che ti detesta, e fa sesso con te solo per dovere, non dev'essere affatto piacevole. Meglio soli!

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #36 il: Febbraio 19, 2014, 17:07:11 pm »

la merda che esce dalla tua bocca rappresenta te, non me.

Dimentcavo che per voi la REALTA' sono solo i casi presentati dalla mass-media e gonfiati da loro.

Io se parlo dalla mia esperienza non è un dato particolare fatto per poter fare notizia ma perché è rappresentativa. E conoscevo almeno 20.000 persone e famiglie se non di più, se mi permetti.

Dove avete visto donne con tanti dirorzi e felici. Nei gossip? Bravi, quella è la vostra fonte di conoscere.

Ora però stai esagerando, sia con le offese, sia con le sciocchezze.
Di donne divorziate e felici ce ne sono molte , anche perchè la legge assicura loro una rendita sostanziosa.
Senza alimenti, manteniumenti e altre stronzate , sarebbero meno contente.
Quando un matrimonio finisce, devono finire anche i vantaggi.
E' ora di smetterla con i presunti diritti.
Quando si rompe, si paga

Offline Artemisia Gentileschi

  • Affezionato
  • **
  • Post: 356
  • Sesso: Femmina
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #37 il: Febbraio 19, 2014, 17:12:18 pm »
Quoto, in questo forum ci sono uomini che hanno una concezione del matrimonio assurda: il "dovere coniugale"  è qualcosa di orribile, 1000 volte meglio star da soli, piuttosto che con una poveraccia che non ti molla per paura di prenderle, o perché il divorzio sarebbe troppo svantaggioso!
Convivere con una che ti detesta, e fa sesso con te solo per dovere, non dev'essere affatto piacevole. Meglio soli!

No vabe' questo è chiaro che è uno scenario da film dell'orrore.
Più che altro è la mancanza di impegno che spesso mi lascia perplessa.
E purtroppo la noto più nelle donne che negli uomini. Mi scoccia eh dirlo, ma è così.

Inutile lamentarsi che gli uomini a casa non fanno niente, che non aiutano, che si fanno i cavoli loro, quando spesso siamo noi donne ad avere deliri di onnipotenza.
la verità che tante donne non vogliono delegare niente a nessuno perché solo loro sono brave. Di conseguenza trattano spesso il marito come un ebete e stanno lì a brontolare dal mattino alla sera che non ce la fanno a fare niente.
Poi magari incontrano un altro che sembra meglio (perché sempre il nuovo sembra meglio) e mollano tutto nella speranza puerile che quella nuova relazione le faccia più contente.

Ma la minestra, alla fine, sempre quella è.

Con questo non voglio sgretolare l'opinione di Alexbras che comunque viene da una cultura diversa, con un passato diverso.
E certo che ci sono i casi di gente infelice per motivazioni serie che ha fatto bene a prendere strade diverse.

Ma nel contesto che vedo io le cose stanno diversamente..





"Marta, Marta, tu t’inquieti e ti affanni per molte cose; una sola è necessaria: Maria invece ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta“.

Offline kautostar

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1562
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #38 il: Febbraio 19, 2014, 17:18:58 pm »
No vabe' questo è chiaro che è uno scenario da film dell'orrore.
Più che altro è la mancanza di impegno che spesso mi lascia perplessa.
E purtroppo la noto più nelle donne che negli uomini. Mi scoccia eh dirlo, ma è così.

Inutile lamentarsi che gli uomini a casa non fanno niente, che non aiutano, che si fanno i cavoli loro, quando spesso siamo noi donne ad avere deliri di onnipotenza.
la verità che tante donne non vogliono delegare niente a nessuno perché solo loro sono brave. Di conseguenza trattano spesso il marito come un ebete e stanno lì a brontolare dal mattino alla sera che non ce la fanno a fare niente.
Poi magari incontrano un altro che sembra meglio (perché sempre il nuovo sembra meglio) e mollano tutto nella speranza puerile che quella nuova relazione le faccia più contente.

Ma la minestra, alla fine, sempre quella è.

Con questo non voglio sgretolare l'opinione di Alexbras che comunque viene da una cultura diversa, con un passato diverso.
E certo che ci sono i casi di gente infelice per motivazioni serie che ha fatto bene a prendere strade diverse.

Ma nel contesto che vedo io le cose stanno diversamente..
Appunto, proprio per questi motivi gli uomini dovrebbero pensarci 100mila volte prima di sposarsi, dovrebbero conoscere bene la persona che credono  di amare. Invece vedo che ci sono anche ragazzi che si sposano dopo pochi mesi di frequentazione, in piena fase di innamoramento, quando tutto sembra perfetto e si tende a non vedere i difetti altrui!
Poi, quando si accorgono di essersi sposati una stronza rompiballe, si lamentano....

Offline Artemisia Gentileschi

  • Affezionato
  • **
  • Post: 356
  • Sesso: Femmina
u
« Risposta #39 il: Febbraio 19, 2014, 17:26:03 pm »
Appunto, proprio per questi motivi gli uomini dovrebbero pensarci 100mila volte prima di sposarsi, dovrebbero conoscere bene la persona che credono  di amare. Invece vedo che ci sono anche ragazzi che si sposano dopo pochi mesi di frequentazione, in piena fase di innamoramento, quando tutto sembra perfetto e si tende a non vedere i difetti altrui!
Poi, quando si accorgono di essersi sposati una stronza rompiballe, si lamentano....

Questo è vero in parte, ma i cambiamenti che una donna fa quando arrivano i figli nessuno li può prevedere. E spesso la dolce ragazza si trasforma in una madre spaccamaroni.

Ne conosco diverse eh.. e la fase non passa quando il neonato cresce, ma si acutizza in maniera esponenziale.

"Marta, Marta, tu t’inquieti e ti affanni per molte cose; una sola è necessaria: Maria invece ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta“.

Offline Rita

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Femmina
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #40 il: Febbraio 19, 2014, 17:42:12 pm »
No vabe' questo è chiaro che è uno scenario da film dell'orrore.
Più che altro è la mancanza di impegno che spesso mi lascia perplessa.

questo potrebbe appunto dipendere dall'ambiente culturale favorevole o meno.


Citazione
E purtroppo la noto più nelle donne che negli uomini. Mi scoccia eh dirlo, ma è così.


per curiosità, solo in Italia oppure anche negli altri paesi in cui sei stata? No perché c' avevo una collega inglese che più o meno, su questi temi suppergiù non si discostava molto dalla media italiana, anche se era molto meno casalinga e al punto sotto lasciava volentieri campo libero al marito. Anzi, spesse volte faceva "straordinari" in ufficio non perché ce ne fosse bisogno, ma perché così tornando a casa trovava la cena pronta  :rolleyes:

Citazione
Inutile lamentarsi che gli uomini a casa non fanno niente, che non aiutano, che si fanno i cavoli loro, quando spesso siamo noi donne ad avere deliri di onnipotenza.

complesso di inferiorità più che delirio di onnipotenza IMHO  :lol: (o meglio la propaganda culturale sfrutta i complessi di inferiorità per trasformali poi in deliri di onnipotenza  :rolleyes:)

Citazione
la verità che tante donne non vogliono delegare niente a nessuno perché solo loro sono brave. Di conseguenza trattano spesso il marito come un ebete e stanno lì a brontolare dal mattino alla sera che non ce la fanno a fare niente.

Ettore Panella che s'interessa di psicologia evoluzionista ci ha scritto un articolo molto completo su questo punto, IMHO

http://www.sublimia.it/vita-di-coppia/lavori-domestici-ambivalenza.html

Citazione
Con questo non voglio sgretolare l'opinione di Alexbras che comunque viene da una cultura diversa, con un passato diverso.

infatti, probabilmente il suo ambiente culturale è diverso.

L'esperienza è un pettine che la vita ti dà dopo che hai perso i capelli

Offline Artemisia Gentileschi

  • Affezionato
  • **
  • Post: 356
  • Sesso: Femmina
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #41 il: Febbraio 19, 2014, 18:08:30 pm »

per curiosità, solo in Italia oppure anche negli altri paesi in cui sei stata? No perché c' avevo una collega inglese che più o meno, su questi temi suppergiù non si discostava molto dalla media italiana, anche se era molto meno casalinga e al punto sotto lasciava volentieri campo libero al marito. Anzi, spesse volte faceva "straordinari" in ufficio non perché ce ne fosse bisogno, ma perché così tornando a casa trovava la cena pronta  :rolleyes:


Nemmeno io in Germania o in Austria ho notato grandi differenze. Anzi, ho visto che in molti casi l'affido esclusivo alla madre è molro ricorrente quando i genitori sono conviventi.
Poi c'è il discorso della nazionalità della coppia.. il coniuge straniero è quello sempre svantaggiato. 

 
"Marta, Marta, tu t’inquieti e ti affanni per molte cose; una sola è necessaria: Maria invece ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta“.

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #42 il: Febbraio 19, 2014, 18:25:31 pm »
Certo tu conosci 20 000 famiglie e i motivi del loro divorzio.

A te l'ISTAT di fa un baffo  :doh: :doh:

conoscere i motivi di un divorzio è già difficile in tribunale, figurarsi conoscere quelli veri di 20.000 famiglie.
In ogni caso, la situazione ungherese è sicuramente diversa da quella italiana, vista la rispettiva storia

Offline Lucia

  • Femminista
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4565
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #43 il: Febbraio 19, 2014, 19:10:51 pm »
Ora però stai esagerando, sia con le offese, sia con le sciocchezze.
Di donne divorziate e felici ce ne sono molte , anche perchè la legge assicura loro una rendita sostanziosa.
Senza alimenti, manteniumenti e altre stronzate , sarebbero meno contente.

va bene, io non ho detto nulla di contrario, sai che per noi è assurdo che il marito mantenga l'ex moglie o che gli tolga la casa che lui l'ha avuta prima del matrimonio.
Ma questa non significa che il problema è col divorzio o che sarebbe meglio avere la riprovazione sociale per i divorziati.


Da solito osservi solo le offese fate da me e non quelle a me.  :dry:
Che dovrei fare se uno mi offende? Piangere?  :mad:
« Ultima modifica: Febbraio 19, 2014, 19:21:48 pm da Abraxas »

Online Duca

  • Veterano
  • ***
  • Post: 1636
  • Sesso: Maschio
  • Duca di Tubinga
Re:Il divorzio? Una commedia...
« Risposta #44 il: Febbraio 19, 2014, 19:16:19 pm »
Questo è vero in parte, ma i cambiamenti che una donna fa quando arrivano i figli nessuno li può prevedere. E spesso la dolce ragazza si trasforma in una madre spaccamaroni.

Il problema è che in genere i maroni li scassano solo al marito mentre ai figli fanno fare quel cazzo che vogliono, li difendono a spada tratta in ogni circostanza quando invece avrebbero bisogno di un bel po' di calci nel culo.