Autore Topic: Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)  (Letto 19798 volte)

Offline Suicide Is Painless

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2061
  • Sesso: Maschio
  • Le donne non voglion mai passare per puttane,prima
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #30 il: Luglio 31, 2013, 12:42:49 pm »
Amici,
io da uomo vi capisco e vi comprendo perfettamente. Avete tutta la mia solidarietà e mi dispiace se avete una vita da inferno perchè vi manca l'amore di una donna.
Però.... é inutile starci a girare e rigirare, A MALI ESTREMI ESTREMI RIMEDI . Il nemico si COMBATTE, non ci si ferma a parlare o addirittura a trattare con lui.
Se la donna è un'essere amorfo, che non sente nulla, priva di slanci e sentimenti autentici nei confronti dell'altro sesso, MA NON VERSO SE STESSA, malata di superbia soprattutto per colpa nostra.............
mi dite che ve ne fate?
Come fate a sbavargli, a morirgli dietro?
Un uomo cosi' come fa ad essere il sesso forte, se non ha un minimo di dignità e orgoglio? Come fa ad essere MACHO come dite voi, se agli occhi delle donne appare come un verme schifoso che sbava dinanzi al sesso all'apparenza più debole? Come può definirsi il sesso forte se poi si abbassa cosi' tanto verso il sesso debole? Non è una enorme contaddizione questa, da parte di noi uomini?
Non sarebbe il caso di iniziare a tirarcela anche noi, a fare i sostenuti, i preziosi e i difficili, in altre parole a ricambiare con la stessa moneta il male fattoci dalle donne?
Lo so, ora qualcuno mi tirerà fuori la solita tiritena del testosterone, degli ormoni, che la natura prima e la cultura dopo ci ha plasmati cosi', e forse è anche vero. E se fosse la la più grossa menzogna satanica del femminismo per tenere gli uomini sottomessi per sempre, per inculcare in noi che "la natura le ha fatte così e non ci si può far niente" E INVECE NON E' AFFATTO VERO?? A questo ci avete mai pensato? 
Si, forse la donne sentiranno qualcosa meno di noi, MA ALLORA PERCHE' QUANDO SI TRATTA DI FARSI I CAZZACCI PROPRI (QIOREROSA, INFINITE LEGGI A LORO FAVORE, PRENDERE L'INIZIATIVA DI CANDIDARSI ALLE ELEZIONI DI LORO SPONTANEA VOLONTA'....) COME PER INCANTO HANNO L' INIZIATIVA LA PRENDONO? O sono esseri privi di iniziativa SEMPRE, a causa del minor testosterone, o qualcosa non quadra....  :hmm:
E infine: lo so che non siamo tutti uguali, quello che riesce a me può non riuscire a voi e viceversa, però cari signori lasciatemi dire che VOLERE E' POTERE. Giusto, è un falso slogan del marketing, un'americanata, ma a volte è anche vero.
Se una o più donne non vi vogliono ADIOS! Non è la fine del mondo, se siete credenti potrebbe significare che il Buon Dio ha altri progetti su voi, magari molto più belli di una donna.
Se non credete potrebbe trattarsi del destino, dunque non potete farci nulla. Rassegnatevi e trovate una o più cose migliori di una donna.
Io sono uomo come voi, le donne mi piacerebbero molto se fossero normali al giorno d'oggi, PERO' VIVO BENISSIMO SENZA LORO. E perchè io ci riesco che non sono nessuno e voi no?

 :unsure: Io lo so bene perchè l'ho "esperienziato" per tanti, troppi, lunghi anni, come ti ho detto sulla mia pelle, il modo di vita che dici tu. E credi, vivendo così isolato,represso e frustrato sono arrivato a capire benissimo quanto il Jack Crawford di Thomas Harris, il/i meccanismo/i di rabbia e ira rancorosa per come si diventa un serial-killer. La differenza la fa solo ad avere una ottima auto-organizzazione e logistica, per il passare dalla fantasticheria e dall'"ideazione", all'"azione". Piuttosto che vivere tutta una vita di amputazione come quelli che professi tu allora, meglio passare direttamente allo stupro.  :dry:
Neil McCauley/Robert DE Niro [ultime parole]:- "Visto che non ci torno in prigione?"
Vincent Hanna/Al Pacino :-"Già."
Noodles:"I vincenti si riconoscono alla partenza. Riconosci i vincenti e i brocchi.Chi avrebbe puntato su di me?"
Fat Moe:"Io avrei puntato tutto su di te."
Noodles:E avresti perso.

Offline Red-

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2720
  • Sesso: Maschio
    • Primo Forum italiano sulla Questione Maschile
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #31 il: Luglio 31, 2013, 13:59:14 pm »
:unsure: Io lo so bene perchè l'ho "esperienziato" per tanti, troppi, lunghi anni, come ti ho detto sulla mia pelle, il modo di vita che dici tu. E credi, vivendo così isolato,represso e frustrato sono arrivato a capire benissimo quanto il Jack Crawford di Thomas Harris, il/i meccanismo/i di rabbia e ira rancorosa per come si diventa un serial-killer. La differenza la fa solo ad avere una ottima auto-organizzazione e logistica, per il passare dalla fantasticheria e dall'"ideazione", all'"azione". Piuttosto che vivere tutta una vita di amputazione come quelli che professi tu allora, meglio passare direttamente allo stupro.  :dry:
Torsolo, precisiamo che stai "iperbolizzando" (stai scherzando), tieni conto che le parole hanno un loro peso e non sappiamo mai se tra chi legge c'è qualcuno con la mente troppo labile, e magari inkazzato. :P

Per il resto, diciamo una cosa: la vita umana non è mai stata facile, in nessuna epoca e in (quasi) nessuna latitudine. Quindi di fronte ai problemi è necessario anche lottare con animo e tentando di scegliere le vie migliori. Dico, almeno tentare.
Il caso secondo cui un uomo viene abbandonato dalla donna e si sente deluso è sempre esistito in ogni latitudine, e per la verità non sarebbe propriamente parte della QM, ma del sempiterno gioco delle relazioni sentimentali. Diventa parte della QM nel momento in cui la conclusione della realzione è da abbebitarsi, in tutto o in parte, al modo d'essere delle donne moderne, femministe. Questo solo per precisare.

Se si soffre per una relazione, si deve comprendere che tale sofferenza deriva da meccanismi inconsci, (tranne casi economici, etc) . Quindi non si può modificare la cosa col solo sforzo di volontà, è necessario altresì agire sfruttando meccanismi indiretti, che sempre sull'inconscio agiscono. Ad es. una buona tecnica è ricordarsi frequentemente dei lati oggettivamente peggiori della persona in questione, Insistere, anche quando sembri essere inutile. L'inconscio ne verrà influenzato e la sofferenza emozionale tenderà a dissolversi come nebbia al sole in breve tempo.
Nostre nemiche non sono le donne, nostra nemica è un'ideologia velenosa che avvolge il nostro tempo in occidente.

Rimanere lontani dalle donne non è e non sarà una soluzione, è necessario altresì approcciarsi ad esse con un atteggiamento mentale diverso da quello suggerito dal "mainstream" moderno e rendersi conto di due cose, in primis:

- Le donne sono e saranno sempre quelle di 100, 200, 1000 anni fa, nella loro sostanza ultima (nel loro cuore) e non ci si faccia ingannare e deviare dai vari messaggi dei media & C.

- Le donne sono rimaste quelle di secoli fa, ma al contempo la loro mentalità cosciente è come modificata dai messaggi dei media. Quindi è tutto più difficile, bisogna barcamenarsi. E' buona norma tener presente che non ci si può abbandonare ai propri sentimenti così come il guerriero stanco si abbandona sull'erba del prato. La donna d'oggi ci può dare tanto, ma anche prendersi tantissimo. E' inutile stare a illudersi e a bearsi sulle false speranze indotte dai nostri tempi. Ogni epoca ha avuto le proprie difficoltà, la nostra epoca e i nostro governanti (sino ad oggi) ci hanno proposto questa (di difficoltà). Usando il cervello ed adeguandosi anche un pò, le difficoltà si possono almeno in parte superare.
E poi resta la battaglia per conquistarci un ambiente (mainstream) più giusto, battaglia che va rivolta non verso le donne in genere, ma verso chi propugna ideologie e modi di vivere velenosi.



"La realtà risulta spesso più stupefacente della fantasia. A patto di volerla vedere."

Offline controcorrente

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1377
  • Sesso: Maschio
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #32 il: Luglio 31, 2013, 14:09:38 pm »
Non sono d'accordo con la piega estremista. Ci sono due comportamenti opposti ma entrambi sbagliati:
 il primo è quello in vigore nella maggior parte dei casi e cioè quello che spinge a trattare la donna come un essere superiore a prescindere, il secondo è quello che spinge a trattare la donna come un essere inferiore a prescindere.

L' "a prescindere" è negativo in quanto non si dà alla donna nessun messaggio, nessuna direzione da seguire. Le donne esistono e ci dobbiamo convivere e non voglio pensare che la natura o chi per sé abbia creato degli essere umani che abbiano un comportamento tale che io dovrei per forza considerarlo come inferiore.

Loro hanno una tattica letteralmente fantastica per ottenere la femminilizzazione della società e ci sono riuscite. Dobbiamo seguire o sforzarci di seguire la loro tattica, dato che è nettamente la migliore.
La loro tattica consiste nel distinguere nettamente i meritevoli dai non meritevoli. Accennai della cosa diversi anni fa, in quel thread sui baci rubati.
Una distinzione di merito lascia un'impronta, mascolinizza; un'uniformità di giudizio non lascia nulla.

Se tutti gli uomini agissero come Controcorrente la QM si risolverebbe, ma non succederà mai. Quindi si ha bisogno di una reazione apparentemente più moderata, ma che in realtà è più rumorosa: dare importanza alla meritocrazia nella politica sessuale maschile.

Si sono d'accordo. Più che l'estetica guardare la meritocrazia in una donna.
Mi ricordo tanti anni fa che un ragazzo di bell'aspetto, appena laureato in economia e commercio, si fidanzò con una piuttosto brutta. Un mio amico che lo conosceva bene gli chiese il perchè. E lui rispose: "Perchè ha delle qualità interiori nascoste".
Ecco, questa potrebbe essere una valida soluzione. Il guaio è che anche le brutte se la tirano da matti al giorno d'oggi....  :doh:
Comunque buona ricerca.

Offline Suicide Is Painless

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2061
  • Sesso: Maschio
  • Le donne non voglion mai passare per puttane,prima
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #33 il: Luglio 31, 2013, 15:02:25 pm »
Torsolo, precisiamo che stai "iperbolizzando" (stai scherzando), tieni conto che le parole hanno un loro peso e non sappiamo mai se tra chi legge c'è qualcuno con la mente troppo labile, e magari inkazzato. :P

Per il resto, diciamo una cosa: la vita umana non è mai stata facile, in nessuna epoca e in (quasi) nessuna latitudine. Quindi di fronte ai problemi è necessario anche lottare con animo e tentando di scegliere le vie migliori. Dico, almeno tentare.
Il caso secondo cui un uomo viene abbandonato dalla donna e si sente deluso è sempre esistito in ogni latitudine, e per la verità non sarebbe propriamente parte della QM, ma del sempiterno gioco delle relazioni sentimentali. Diventa parte della QM nel momento in cui la conclusione della realzione è da abbebitarsi, in tutto o in parte, al modo d'essere delle donne moderne, femministe. Questo solo per precisare.

Se si soffre per una relazione, si deve comprendere che tale sofferenza deriva da meccanismi inconsci, (tranne casi economici, etc) . Quindi non si può modificare la cosa col solo sforzo di volontà, è necessario altresì agire sfruttando meccanismi indiretti, che sempre sull'inconscio agiscono. Ad es. una buona tecnica è ricordarsi frequentemente dei lati oggettivamente peggiori della persona in questione, Insistere, anche quando sembri essere inutile. L'inconscio ne verrà influenzato e la sofferenza emozionale tenderà a dissolversi come nebbia al sole in breve tempo.
Nostre nemiche non sono le donne, nostra nemica è un'ideologia velenosa che avvolge il nostro tempo in occidente.

Rimanere lontani dalle donne non è e non sarà una soluzione, è necessario altresì approcciarsi ad esse con un atteggiamento mentale diverso da quello suggerito dal "mainstream" moderno e rendersi conto di due cose, in primis:

- Le donne sono e saranno sempre quelle di 100, 200, 1000 anni fa, nella loro sostanza ultima (nel loro cuore) e non ci si faccia ingannare e deviare dai vari messaggi dei media & C.

- Le donne sono rimaste quelle di secoli fa, ma al contempo la loro mentalità cosciente è come modificata dai messaggi dei media. Quindi è tutto più difficile, bisogna barcamenarsi. E' buona norma tener presente che non ci si può abbandonare ai propri sentimenti così come il guerriero stanco si abbandona sull'erba del prato. La donna d'oggi ci può dare tanto, ma anche prendersi tantissimo. E' inutile stare a illudersi e a bearsi sulle false speranze indotte dai nostri tempi. Ogni epoca ha avuto le proprie difficoltà, la nostra epoca e i nostro governanti (sino ad oggi) ci hanno proposto questa (di difficoltà). Usando il cervello ed adeguandosi anche un pò, le difficoltà si possono almeno in parte superare.
E poi resta la battaglia per conquistarci un ambiente (mainstream) più giusto, battaglia che va rivolta non verso le donne in genere, ma verso chi propugna ideologie e modi di vivere velenosi.

 :hmm: Ciao caro Red. Sto scherzosamente "iperbolizzando"...? E chi lo sa...
Per il resto,parlando in maniera matura oppure no, Red, dall'alto della tua esperienza te quando esci in strada per ambienti e riti decerebrati della Movida serale, come nella mia piccola città cagatina universitaria, vedi tante molte ragazze/giovani donne "GLADIATRICI DELL'APERITIVO" dall'aria triste e infelice? Io no, mai. Sono sempre a ridere scherzare e gavazzare allegramente come direbbe il caro vecchio Alex bello. Del tutto incuranti delle brutture del mondo e della vita là fuori, come della tua tragedia personale e infelicità, sto parlando in prima persona, di uomo irrealizzato e incompiuto, anche e primariamente a causa loro, e per le quali hai la sgradevolissima sensazione di essere completamente invisibile. E qualcuno vorrebbe davvero dirmi/re che non viene nemmeno per passaggio mentale l'insopprimibile pulsione desiderio di distruggere tutta quella felicità e soprattutto quel sorriso del cazzo dalle loro facce, perdona la sincerità.  :(
Neil McCauley/Robert DE Niro [ultime parole]:- "Visto che non ci torno in prigione?"
Vincent Hanna/Al Pacino :-"Già."
Noodles:"I vincenti si riconoscono alla partenza. Riconosci i vincenti e i brocchi.Chi avrebbe puntato su di me?"
Fat Moe:"Io avrei puntato tutto su di te."
Noodles:E avresti perso.

Offline vnd

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5999
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #34 il: Luglio 31, 2013, 15:52:34 pm »
:hmm: Ciao caro Red. Sto scherzosamente "iperbolizzando"...? E chi lo sa...
Per il resto,parlando in maniera matura oppure no, Red, dall'alto della tua esperienza te quando esci in strada per ambienti e riti decerebrati della Movida serale, come nella mia piccola città cagatina universitaria, vedi tante molte ragazze/giovani donne "GLADIATRICI DELL'APERITIVO" dall'aria triste e infelice? Io no, mai. Sono sempre a ridere scherzare e gavazzare allegramente come direbbe il caro vecchio Alex bello. Del tutto incuranti delle brutture del mondo e della vita là fuori, come della tua tragedia personale e infelicità, sto parlando in prima persona, di uomo irrealizzato e incompiuto, anche e primariamente a causa loro, e per le quali hai la sgradevolissima sensazione di essere completamente invisibile. E qualcuno vorrebbe davvero dirmi/re che non viene nemmeno per passaggio mentale l'insopprimibile pulsione desiderio di distruggere tutta quella felicità e soprattutto quel sorriso del cazzo dalle loro facce, perdona la sincerità.  :(

Qualcuno leggendoti, speci nei messaggi precedenti, potrebbe pensare che fai apologia dello stupro.
Mi dissocio.
Sarebbe superfluo perché il regolamento dice chiaramente che ogni utente è responsabile di ciò che scrive.

Essere invidiosi della spensieratezza di qualcuno è sbagliato.
Specie se quel qualcuno non danneggia te.



Vnd [nick collettivo].

Offline Suicide Is Painless

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2061
  • Sesso: Maschio
  • Le donne non voglion mai passare per puttane,prima
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #35 il: Luglio 31, 2013, 16:04:44 pm »
Qualcuno leggendoti, speci nei messaggi precedenti, potrebbe pensare che fai apologia dello stupro.
Mi dissocio.
Sarebbe superfluo perché il regolamento dice chiaramente che ogni utente è responsabile di ciò che scrive.

Essere invidiosi della spensieratezza di qualcuno è sbagliato.
Specie se quel qualcuno non danneggia te.
[/quote

 :hmm: Che ti devo dire vnd....Non tutti hanno una vita da Bruce Wayne. C'è chi è molto frustrato. Sessualmente e affettivamente, per non parlare del resto che oggi non manca niente. Quindi, una miscela esplosiva.  :mad:
Neil McCauley/Robert DE Niro [ultime parole]:- "Visto che non ci torno in prigione?"
Vincent Hanna/Al Pacino :-"Già."
Noodles:"I vincenti si riconoscono alla partenza. Riconosci i vincenti e i brocchi.Chi avrebbe puntato su di me?"
Fat Moe:"Io avrei puntato tutto su di te."
Noodles:E avresti perso.

Offline Warlordmaniac

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4246
  • Sesso: Maschio
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #36 il: Luglio 31, 2013, 16:13:55 pm »
Qualcuno leggendoti, speci nei messaggi precedenti, potrebbe pensare che fai apologia dello stupro.
Mi dissocio.
Sarebbe superfluo perché il regolamento dice chiaramente che ogni utente è responsabile di ciò che scrive.

Essere invidiosi della spensieratezza di qualcuno è sbagliato.
Specie se quel qualcuno non danneggia te.

Io non ci ho letto un desiderio di stupro, ma di prenderle tutte a sberle.

Offline vnd

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5999
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #37 il: Luglio 31, 2013, 16:16:57 pm »
Qualcuno leggendoti, specie nei messaggi precedenti, potrebbe pensare che fai apologia dello stupro.
Mi dissocio.
Sarebbe superfluo perché il regolamento dice chiaramente che ogni utente è responsabile di ciò che scrive.

Essere invidiosi della spensieratezza di qualcuno è sbagliato.
Specie se quel qualcuno non danneggia te.

 :hmm: Che ti devo dire vnd....Non tutti hanno una vita da Bruce Wayne. C'è chi è molto frustrato. Sessualmente e affettivamente, per non parlare del resto che oggi non manca niente. Quindi, una miscela esplosiva.  :mad:

Tranne in qualche rarissimo caso, la qualità della nostra vita dipende dalle nostre scelte non dall'ambiente.
Anche perchè se un ambiente non ci piace, lo possiamo cambiare o, al limite, andarcene da un'altra parte.
Non nego che le donne di oggi non valgono niente e che lo sbilanciamento a loro vantaggio nel diritto sia vergognoso, assolutamente deresponsabilizzate, tanto da rendere assolutamente inutile per loro, il raggiungimento della maturità, altrimenti non sarei qui.

Ma... ecco... se non trovi una donna che risponda alle tue espettative, piuttosto vai a mignotte.
Alludere a qualsivoglia giustificazione allo stupro non ti può portare alcun vantaggio personale.

Oppure abbassi il target e.... fai attenzione a non lasciarti coinvolgere.

C'è un'età per tutto....
Un giorno, se sarai bravo, guadagnerai un sacco di soldi.
Le opportuniste che tenteranno di accalappiarti, per sfruttarti,  saranno le stesse incapaci che oggi ti evitano.
Ricordatene.


Vnd [nick collettivo].

Online krool

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1361
  • Sesso: Maschio
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #38 il: Luglio 31, 2013, 16:56:25 pm »
:hmm: Ciao caro Red. Sto scherzosamente "iperbolizzando"...? E chi lo sa...
Per il resto,parlando in maniera matura oppure no, Red, dall'alto della tua esperienza te quando esci in strada per ambienti e riti decerebrati della Movida serale, come nella mia piccola città cagatina universitaria, vedi tante molte ragazze/giovani donne "GLADIATRICI DELL'APERITIVO" dall'aria triste e infelice? Io no, mai. Sono sempre a ridere scherzare e gavazzare allegramente come direbbe il caro vecchio Alex bello. Del tutto incuranti delle brutture del mondo e della vita là fuori, come della tua tragedia personale e infelicità, sto parlando in prima persona, di uomo irrealizzato e incompiuto, anche e primariamente a causa loro, e per le quali hai la sgradevolissima sensazione di essere completamente invisibile. E qualcuno vorrebbe davvero dirmi/re che non viene nemmeno per passaggio mentale l'insopprimibile pulsione desiderio di distruggere tutta quella felicità e soprattutto quel sorriso del cazzo dalle loro facce, perdona la sincerità.  :(
Ascolta, secondo te alle donne dall'aria triste e infelice gliene frega qualcosa di aperitivi e bagarre del sabato sera? Secondo me no, è più probabile trovarle in casa o in giro con amiche lontane dal chiasso. Non è che se non le vedi non ci sono.

Ma tutti gli uomini che vedi ridere con queste signorine non ti danno fastidio? E poi, secondo te, tra tutte quelle che ridono come cretine, non ce n'è qualcuna che quando va a casa invece si mette a piangere?

Dai un'occhiata a questo forum: http://forum.riza.it/index.php?s=359fcd35df01a2c062cfee2f4230f087 è strapieno di donne, magari non si suicideranno quanto gli uomini ma credi se la passino così tanto meglio?

Offline yamamax

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1054
  • Sesso: Maschio
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #39 il: Luglio 31, 2013, 18:20:11 pm »
E qualcuno vorrebbe davvero dirmi/re che non viene nemmeno per passaggio mentale l'insopprimibile pulsione desiderio di distruggere tutta quella felicità e soprattutto quel sorriso del cazzo dalle loro facce, perdona la sincerità.  :(

Mi permetto di dissentire.
Ma quale trauma stai vivendo per arrivare a riversare tanta rabbia e veleno verso chi non ti fa nulla ? O è proprio questo nulla la causa di tutto ?
Che i comportamenti delle donne sono a volte inutilmente provocatori qui l' abbiamo condiviso in tanti, ma così tu ti stai autodistruggendo....non dargliela vinta !
Capisco che in certi momenti i "soliti buoni consigli" fanno girare ancora più le palle, ma qualcosa inventati almeno per non dare la soddisfazione a qualche stronza di vederti a fare il sangue. ;) Usa tutta questa forza/rabbia per te e non contro te e gli altri.
Spero di non averti fatto girare le palle anch'io  :lol:

Offline vnd

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5999
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #40 il: Luglio 31, 2013, 18:26:32 pm »
Mi permetto di dissentire.
Ma quale trauma stai vivendo per arrivare a riversare tanta rabbia e veleno verso chi non ti fa nulla ? O è proprio questo nulla la causa di tutto ?
Che i comportamenti delle donne sono a volte inutilmente provocatori qui l' abbiamo condiviso in tanti, ma così tu ti stai autodistruggendo....non dargliela vinta !
Capisco che in certi momenti i "soliti buoni consigli" fanno girare ancora più le palle, ma qualcosa inventati almeno per non dare la soddisfazione a qualche stronza di vederti a fare il sangue. ;) Usa tutta questa forza/rabbia per te e non contro te e gli altri.
Spero di non averti fatto girare le palle anch'io  :lol:

Secondo me è incazzato come me.
E ne ha ben donde.
Però ha bisogno di tempo per affinarsi e rendere questa sua energia costruttiva invece che distruttiva.
Come del resto sto tentando di fare io.

L'ingiustizia (già a livello di Costituzione) fa incazzare, ammettiamolo.
Vnd [nick collettivo].

Offline controcorrente

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1377
  • Sesso: Maschio
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #41 il: Luglio 31, 2013, 18:53:58 pm »
Secondo me è incazzato come me.
E ne ha ben donde.
Però ha bisogno di tempo per affinarsi e rendere questa sua energia costruttiva invece che distruttiva.
Come del resto sto tentando di fare io.

L'ingiustizia (già a livello di Costituzione) fa incazzare, ammettiamolo.

Certo che fa incazzare l'ingiustizia! Io per primo lo sono. Ma questa è niente, vedrete quanta più ingiustizia ci sarà con la nuova Costituzione....

Offline yamamax

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1054
  • Sesso: Maschio
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #42 il: Luglio 31, 2013, 19:23:49 pm »
Secondo me è incazzato come me.
E ne ha ben donde.
Però ha bisogno di tempo per affinarsi e rendere questa sua energia costruttiva invece che distruttiva.
Come del resto sto tentando di fare io.

L'ingiustizia (già a livello di Costituzione) fa incazzare, ammettiamolo.


Infatti se non impari ad affinare armi e tecniche sei trippa per gatti, oltre che incazzato finisci anche emarginato e puoi innescare una catena di errori che ti riducono a pezzetti.
Con tutti i soliti imbecilli/e intorno che dicono: l' avevamo detto che era strano  :hmm:

Offline Lucia

  • Femminista
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4565
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #43 il: Luglio 31, 2013, 19:42:24 pm »
Cioè se a me mi molla il mio marito da un momento all'altro vado allo stadio a lanciare una bomba perché sono arrabbiata con tutti gli uomini?! Facciamo cosi?!
Non mi sembra che al Torsolo gli hanno tolto casa, figli  o chiesto mantenimento,
mi dispiace per ogni cuore inflanto e amore finito (anche se non credo che non ci sono stati segni prima di cose che non andavano, ci sono sempre)
ma non è colpa di nessuno, non eravate nemmeno sposati.

Offline Lucia

  • Femminista
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4565
Re:Quanto è in media possibile vivere senza rapporti regolari (forse sondaggio)
« Risposta #44 il: Luglio 31, 2013, 19:48:37 pm »

"Per chi già mi obietterà che tutto il mondo è paese II"
P.S.: Anni fa per svariati mesi ho dovuto per lavoro risiedere a Vilnius, Lituania, stante una bella e gratificante relazione con una splendida ragazza del posto, per le strade le ragazze ti guardano negli occhi, ti sorridono, ti parlano naturalmente e senza problemi, e sono quasi tutte TUTTE- di altissimo livello medio estetico, bionde, snelle, alte, ma non distanti e sostenute, "superiori" e "inaccessibili" di non si sa ddè che...

e gli uomini lituani come sono? anche loro sempre alla ricerca di gnoccafree o sono gia di per se piu trattenuti dei italiani all'estero?