Autore Topic: inquantodonna.it  (Letto 32243 volte)

Offline yamamax

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1054
  • Sesso: Maschio
Re:inquantodonna.it
« Risposta #15 il: Gennaio 20, 2013, 14:37:30 pm »
In questo paese non si produce praticamente più nulla, le fabbriche chiudono, il commercio è sfinito, la finanza è per pochi .... allora quando non c'è altro ci si inventa pseudo-intellettuali, pseudo-paladini di qualcosa e ci si butta nella mischia a cavalcare discorsi che attirano facili consensi ... e si prova a tirare a campare.
Per me il movimento femminista ora è sempre più questo, cioè tentare di inventarsi un ruolo ( non richiesto !) in questa società ormai svuotata di cose concrete.
Si sa mai venisse fuori qualche poltrona dietro una scrivania a fare nulla !!
La donna non teme l' uomo o il cosidetto maschilismo, la donna teme per il suo futuro. Teme che i suoi titoli di studio presi quà e là imparando la "pappetta" a memoria servano solo per pulirsi il c.lo e che debbano tornare a fare lavori con la schiena, a scrostare pentole o fare le badanti diplomate !
Questa è una parte di rabbia che sfogano contro di noi, anche perchè il piano B quello di farsi mantenere nell' ovatta dallo zerbino di turno comincia a divenire sempre più un miraggio e a molte comincia a stare stretto in quanto pure megalomani.
Il femminismo attuale è puro fancazzismo verniciato di slogan e venduto all' opinione pubblica e ai furbi politicanti che ne strumentalizzano l' uso per fini propri, poi purtroppo la donna è soggetto facilmente influenzabile e tendente al gregge....per cui tutto più facile da diffondere.
D' altronde tutto il meccanismo della pubblicità è imperniato sulla figura (non pensante) della donna che ancora crede realmente che i detersivi siamo differenti tra di loro  :lol: :w00t:


Cosmos@:
Allora, se vuoi apro un altro concorso: 500 euro a chi riuscisse a fare ragionare la Valente a a farle chiudere il sito misandrico con adeguate scuse 


Sappiamo bene tutti che nessuno vincerà queste benedetti 500 euro.  Questi personaggi non hanno un cazzo da fare, non ci vanno a lavorare !!! :cry: :cry:


Offline Cad.

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 449
  • Sesso: Maschio
Re:inquantodonna.it
« Risposta #16 il: Gennaio 20, 2013, 16:37:01 pm »
Che poi: immaginate se teoricamente (impossibile nella realtà per l'incalcolabile numero) si dovesse allestire un sito con volti e nomi di tutte le donne che hanno ucciso bambini (compresi gli aborti legali alla pura volontà di rifiutare il figlio) cosa ne uscirebbe fuori?

Già.
Urlano sempre più forte del maschio violento e assassino per nascondere le LORO di violenze che pensandoci a modo (quello che non vogliono fare gli uomini per non distruggersi un sogno e continuare a vivere nella loro falsa rappresentazione della realtà di una donna buona e premurosa) altrochè esseri angelici, innocenti e divine, le donne.

Offline Cad.

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 449
  • Sesso: Maschio
Re:inquantodonna.it
« Risposta #17 il: Gennaio 20, 2013, 17:08:17 pm »
Questo fatto della violenza sulle donne ignorando completamente quella subita dagli uomini ormai me la ritrovo dappertutto.

In ospedale ho visto volantini in bacheca dove si invitavano gli uomini che si ritenevano violenti a rivolgersi a dei centri di recupero (chiamiamoli così) dove avrebbero ricevuto aiuto psicologico. Potrei ritenere lodevole l'iniziativa se non  fosse che espressamente fosse "riservato agli uomini..." quindi implicitamente violenti possono essere solo gli uomini e che uno dei motivi per chiedere supporto fosse indicato (più o meno): "hai mai detto o fatto cose ai tuoi cari di cui ti sei poi pentito?", come se le donne non dicessero o facessero mai cose di cui poi si pentono anzi pensandoci bene forse è vero, lo dicono e lo fanno. Ma poi non si pentono!

Anche su delle informative di CNA mi ritrovo il loro sostegno alla lotta contro la violenza sulle donne. Lodevole? Ma certo! Gli uomini però possono subire qualsiasi sopruso che loro se ne fregano altamente.

Alberto86

  • Visitatore
Re:inquantodonna.it
« Risposta #18 il: Gennaio 20, 2013, 21:35:02 pm »
Questo fatto della violenza sulle donne ignorando completamente quella subita dagli uomini ormai me la ritrovo dappertutto.

In ospedale ho visto volantini in bacheca dove si invitavano gli uomini che si ritenevano violenti a rivolgersi a dei centri di recupero (chiamiamoli così) dove avrebbero ricevuto aiuto psicologico. Potrei ritenere lodevole l'iniziativa se non  fosse che espressamente fosse "riservato agli uomini..." quindi implicitamente violenti possono essere solo gli uomini e che uno dei motivi per chiedere supporto fosse indicato (più o meno): "hai mai detto o fatto cose ai tuoi cari di cui ti sei poi pentito?", come se le donne non dicessero o facessero mai cose di cui poi si pentono anzi pensandoci bene forse è vero, lo dicono e lo fanno. Ma poi non si pentono!

Anche su delle informative di CNA mi ritrovo il loro sostegno alla lotta contro la violenza sulle donne. Lodevole? Ma certo! Gli uomini però possono subire qualsiasi sopruso che loro se ne fregano altamente.


Oramai è questa la società italiana. I media hanno fatto il lavaggio del cervello per anni ed il popolino belante ha risposto in modo eccellente.
Ma la cosa grave sai qual è? Che con tutto quello che ci circonda ci sarebbe dovuto essere già da anni una tumulto ed una presa di posizione maschile netta, mentre ci ritroviamo sempre circondati dai soliti noti zerbini, femministi e invertebrati vari che consentono ed incentivano questo clima di odio e violenza a senso unico.
Gira  e rigira la colpa primaria è sempre loro.

Offline Wire

  • Utente
  • *
  • Post: 93
  • Sesso: Maschio
Re:inquantodonna.it
« Risposta #19 il: Gennaio 21, 2013, 10:23:55 am »
Che poi: immaginate se teoricamente (impossibile nella realtà per l'incalcolabile numero) si dovesse allestire un sito con volti e nomi di tutte le donne che hanno ucciso bambini (compresi gli aborti legali alla pura volontà di rifiutare il figlio) cosa ne uscirebbe fuori?

Perché teoricamente? Allestiamolo. Punto. Chi è d'accordo nel farlo?

Offline skorpion72

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 814
Re:inquantodonna.it
« Risposta #20 il: Gennaio 21, 2013, 12:26:49 pm »
Questa bella persona si chiama Emanuela Valente, suo è il sito http://www.inquantodonna.it

Le ho scritto la seguente mail (mi sembra superfluo sprecare energie a provare a dialogare con questa testa vuota)

Citazione
Grazie per il Suo bellissimo sito,

c'era proprio bisogno di un sito che ci ricordi che le donne sono tutte vittime e che gli uomini sono tutti animali assassini (probabilmente perché invidiosi della loro genetica inferiorità, è risaputo che le donne sono una razza superiore).

Mi raccomando non faccia l'errore di pubblicare le foto anche degli uomini che rischiano, e non di rado perdono, la vita per salvarla agli altri (spesso donne e bambini), mi raccomando sennò ci sono due rischi:

  • La gente potrebbe pensare che gli uomini non sono tutti cattivi
  • La gente potrebbe erroneamente pensare che ci siano uomini coraggiosi e generosi, ma si sa che gli uomini sono tutti vigliacchi e fifoni (e che scappano sempre dalle loro responsabilità) e che non è vero che ci sono uomini che rischiano la vita, la vita agli altri la salvano solo le donne

Women superiority forever!
I discorsi delle femministe fanno sempre molto "rumore"...il problema è che puzzano anche da morire

Offline skorpion72

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 814
Re:inquantodonna.it
« Risposta #21 il: Gennaio 21, 2013, 14:05:39 pm »
Basta spiegare loro, francamente e pacatamente,  e a questa signora in particolare, che il movente "in quanto donna" a riguardo di omicidi passionali e stupri, non è suffragato da nessuna evidenza giudiziaria e scientifica.
Ci hai mai provato? E con quali risultati?
I discorsi delle femministe fanno sempre molto "rumore"...il problema è che puzzano anche da morire

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7334
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:inquantodonna.it
« Risposta #22 il: Gennaio 21, 2013, 17:52:32 pm »
Perché teoricamente? Allestiamolo. Punto. Chi è d'accordo nel farlo?

io non ho tempo
ma www.questionemaschile.org è a disposizione (come spazio web)
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Alberto86

  • Visitatore
Re:inquantodonna.it
« Risposta #23 il: Gennaio 23, 2013, 16:56:38 pm »
Perché teoricamente? Allestiamolo. Punto. Chi è d'accordo nel farlo?


Io già seguo altro lavoro riguardante la QM e molto spesso non riesco neanche più a fare quello.

Figuriamoci una cosa del genere.

E comunque un teorico database di donne che uccidono i bambini (di risposta al sito finalizzato alla misandria) non solo richiederebbe un gruppo di lavoro ben organizzato ed efficiente ma anche una raccolta dati mostruosa e spesso quasi impossibile.

E poi io, se devo dirla tutta, non ce la faccio più ad abbassarmi al livello pietoso e schifoso delle immonde fallite misandriche. 


Online Jason

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4285
Re:inquantodonna.it
« Risposta #24 il: Gennaio 23, 2013, 20:15:39 pm »

Io già seguo altro lavoro riguardante la QM e molto spesso non riesco neanche più a fare quello.

Figuriamoci una cosa del genere.

E comunque un teorico database di donne che uccidono i bambini (di risposta al sito finalizzato alla misandria) non solo richiederebbe un gruppo di lavoro ben organizzato ed efficiente ma anche una raccolta dati mostruosa e spesso quasi impossibile.

E poi io, se devo dirla tutta, non ce la faccio più ad abbassarmi al livello pietoso e schifoso delle immonde fallite misandriche.

Uno degli argomenti maggiormente in uso dalla femministe è la "violenza maschile su donne e bambini". Quindi, non solo femmine, ma anche bambini maschi. Infatti nei loro "bollettini" di omicidi e (presunti) stupri, elencano anche bambini maschi ammazzati dai loro padri oppure (presunti) abusati da uomini adulti. Sto ancora cercando di capire che cosa c'entra la violenza subita da un bambino maschio da parte di un altro maschio(sia esso il padre, o un qualunque altro adulto maschio)con quella che loro chiamano "violenza di genere", che per definizione deve avvenire tra persone di "genere" diverso(cioè tra maschio contro femmina,o viceversa, tra etero contro omo, o viceversa,tra etero contro transgender,o viceversa,e così via). Quindi come può configurarsi come "violenza di Genere" quella violenza che vede aggressore e vittima appartenenti allo stesso sesso e "genere"?? E' una contraddizione. Ma oltre ad essere una contraddizione diventa anche un paradosso,infatti siccome in questi "bollettini" non elencano anche le vittime di violenza femminile, si arriva al caso paradossale che, mentre una bambina femmina vittima di madre oppure di abuso sessuale da parte delle sue maestre non trova spazio in questi "bollettini"femministi che si occupano contro la violenza sulle donne, un bambino maschio vittima,purchè di maschio, invece lo trova! Cioè, queste pur di far apparire gli uomini come i soli responsabili di violenza,in queste loro liste elencano anche i bambini maschi e non anche quelle femmine(ovviamente se vittime di altre femmine)!
Incredibile ma vero. Questo paradosso si può spiegare solo in questo modo: più che della violenza subita dalle donne, a molte femministe interessa elencare le malefatte maschili. Si chiama misandria, questa.
«La folla che oggi lincia un nero accusato di stupro presto lincerà bianchi sospettati di un crimine».
Theodore Roosvelt, Presidente degli Stati Uniti d’America

Offline Cato

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 207
Re:inquantodonna.it
« Risposta #25 il: Gennaio 28, 2013, 13:26:14 pm »
Suggerisco di rimuovere la frase iniziale e vi segnalo che una tizia che si firma come Valeria Sciandra attacca scrivendo "auguro loro di fare la stessa fine che augurano a noi tutte. Ma prima di noi però!" su questa pagina femminista:
http://www.facebook.com/pages/NO-ALLA-VIOLENZA-SULLE-DONNE-pagina-ufficiale-bis/104829292934427

Per il resto confermo che la stampa tende a dare risalto ai deliri femministi, anzi a volte pubblicano addirittura quanto scritto da persone normali che giocano a scrivere parodie del femminismo presentandosi come femministe!

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7334
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:inquantodonna.it
« Risposta #26 il: Gennaio 28, 2013, 14:29:34 pm »
quale frase? questa?



Sapevamo che la stupidità e la misandria pagano e che gli sciacalli ne approfittano per fare carriera.




e perchè mai? non dirmi che l'aquila in questione si sarebbe fatta altrimenti notare se non sputando sugli uomini!  :hmm:

se il femminismo non è criticabile e dobbiamo temere solo per il fatto che mettiamo in discussione la loro follia, tanto vale dichiarare da subito forfait!

in una comunità civile devono avere più spazio le critiche razionali o le posizioni totalitarie? quando noi dovremo tacere per lasciar parlare le nazifemministe, sarà il momento di andare in galera a testa alta!
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline Stendardo

  • Veterano
  • ***
  • Post: 3501
Re:inquantodonna.it
« Risposta #27 il: Gennaio 29, 2013, 00:39:29 am »
Cosmos , il tappeto , si riferisce a questa frase :

"Purtroppo tra le ammazzate non c'è ancora la Valente, ma speriamo che presto il vuoto venga colmato."

Ritenendo che tu abbia compiuto il reato di "apologia di reato" (reato in reatà inesistente) forse si riferiva alla "istigazione a delinquere" , comunque...

A riguardo la femminista Valente afferma testualmente che : "stiamo procedendo con la Procura" .

Cosa significa poi "stiamo procedendo con la Procura" lo sa solo lei e la sua cricca...

A quanto dicono le norme , la Procura nella sua attività giudiziaria si avvale della polizia giudiziaria che è posta alle dirette dipendenze del pubblico ministero , ma non "procede" assolutamente nella sua azione penale "con" il privato cittadino .

In una futura dittatura femminista , le femministe potranno "procedere con la Procura" ma attualmente mi pare che la Costituzione abbia stabilito la completa autonomia ed indipendenza  della Magistratura da ogni influenza pubblica o privata e da ogni potere politico o istituzionale .

Sarebbe interessante che Cosmos , dopo aver stampato quella frase ed essendo un possibile soggetto interessato , si rechi in una qualsiasi Procura della Repubblica per chiedere se in relazione a questo thread , fosse vero che la Valente insieme ad altre persone stanno "procedendo con la Procura" o se invece stia affermando solo una menzogna . Così solo a livello informativo...

Per quanto concerne invece il reato di istigazione a delinquere , il tappeto e la femminista , forse non sono a conoscenza della sentenza n.40552/2009 della Corte di Cassazione secondo la quale "l'elemento oggettivo dell'apologia di uno o più reati punibile ai sensi dell'art. 414, comma terzo c.p., non si identifica nella mera manifestazione del pensiero, diretta a criticare la legislazione o la giurisprudenza o a promuovere l'abolizione della norma incriminatrice o a dare un giudizio favorevole sul movente dell'autore della condotta illecita, ma consiste nella rievocazione pubblica di un episodio criminoso diretta e idonea a provocare la violazione delle norme penali, nel senso che l'azione deve avere la concreta capacità di provocare l'immediata esecuzione di delitti o, quanto meno, la probabilità che essi vengano commessi in un futuro più o meno prossimo."

Si badi che questa sentenza ha assolto persone che inneggiavano pubblicamente alla rivoluzione...

Nellla remota ipotesi in cui un pm ti dovesse inoltrare un avviso di garanzia per questo motivo , al 99% il gip poi archivia perchè il fatto non sussiste . 
Poi non devi far altro che chiedere copia del decreto di archiviazione , una volta che hai la copia in mano scrivi dure righe in un esposto alleghi il decreto di archiviazione e lo presenti in Procura affinchè si proceda per calunnia .
Bizzarro popolo gli italiani. Un giorno 45 milioni di fascisti. Il giorno successivo 45 milioni tra antifascisti e partigiani. Eppure questi 90 milioni di italiani non risultano dai censimenti (Winston Churchill) https://storieriflessioni.blogspot.it/ il blog di Jan Quarius

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7334
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:inquantodonna.it
« Risposta #28 il: Gennaio 29, 2013, 12:19:03 pm »
 :lol:

ho capito ...

ma nel fattaccio c'è un particolare: le foto pubblicate dalla demente sono di donne ammazzate in quanto donne, con il che la paucineuronica intende donne ammazzate in un contesto di relazione sentimentale

ora: augurando alla medesima due-neuroni-sconnessi di vedere presto là la propria foto, le auguravo un femminicidio secondo i suoi di lei criteri, ergo che il suo lui essendo implicato con lei in una relazione sentimentale (cosa altamente improbabile: ma chi è quel fesso che se la porta a casa?) decida di farla finita con la sua di lei violenza e supponenza in quanto donna.  :lol: quindi è una istigazione ad un reato impossibile: manca il soggetto che eventualmente ce ne liberi  :lol: :lol: :lol:
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Alberto86

  • Visitatore
Re:inquantodonna.it
« Risposta #29 il: Gennaio 30, 2013, 17:15:39 pm »
Ma si può sapere cos'è successo ??  :huh: