Autore Topic: "Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"  (Letto 12271 volte)

Offline Peter Bark

  • Affezionato
  • **
  • Post: 760
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #30 il: Settembre 04, 2012, 14:18:46 pm »
anchio rasatissimo...massimo tre mm di capelli...dovrei essere un capellone solo per la musica che ascolto,invece no.

Offline krool

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1324
  • Sesso: Maschio
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #31 il: Settembre 04, 2012, 15:25:48 pm »
Io mi raso quando attivo l'assicurazione della moto.
Sai... metti e togli il casco... va a finire che perdi i capelli....
E' risaputo che con la calvizie il casco non c'entra nulla, vai tranquillo. ;)

Offline vnd

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5975
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #32 il: Settembre 04, 2012, 15:41:21 pm »
E' risaputo che con la calvizie il casco non c'entra nulla, vai tranquillo. ;)

Sarà risaputo ma... devi pettinarti...
E poi... in un attimo sei asciutto...

Quando ho cominciato a perdere capelli volevo vedere subito come stavo senza.
E così... Finché ci sono, li tengo d'inverno ma d'estate li rado.
Vnd [nick collettivo].

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #33 il: Settembre 04, 2012, 17:14:03 pm »
Citazione
Come mai la carenza di testosterone può causare la depressione?

Al di là di tutte le scemenze scritte da questa gente,io sono convinto che il testosterone abbia un effetto antidepressivo indiretto,perchè è l'ormone antagonista del cortisolo,il cortisolo viene secreto in eccesso nei momenti di stress,ed è risaputo essere prodotto in quantità abnormi durante la depressione,a tal punto da creare un test per vedere quanto un soggetto è depresso,il test da soppressione da desametasone (un cortisonico),se il soggetto,non risponde al desametasone,è perchè è ormai assuefatto ad una ''somministrazione endogena'' di cortisolo...
Le donne probabilmente soffrono più di depressione,probabilmente PROPRIO IN VIRTU' DELL'ASSENZA DI TESTOSTERONE,CHE ANTAGONIZZI GLI EFFETTI DEL CORTISOLO...
La teoria della depressione come serotoninergica è la più quotata ma è incompleta,l'azione del cortisolo,e dei neurosteroidi(ovvero degli steroidispecifici per il sistema nervoso),è comunque citata in tutti i libri di testo un pò decenti,anche se non è pienamente compresa.
L'ipotesi che la depressione sia dipendente da serotonina,è francamente più empirica che altro...si è visto che gli inibitori della monoamminossidasi alzano il tono dell'umore,e si è continuato l'opera con gli inibitori della ricaptazione della serotonina.
Piccola nota a margine
nonostante l'interpretazione (tristissima,questa sì che TOGLIE felicità a chi legge),lo studio di per sè,non afferma nulla di simile a quanto interpretano le brillanti amiche del sorriso,semplicemente lo studio SEGNALA,COME E' COMPRENSIBILE CHE ESISTONO DIVERSE ISOFORME DI MONOAMMINOSSIDASI (MAO) IN BASE AL SESSO,(e probabilmente anche in base alla razza e all'età)cosa del tutto ovvia dal momento che la differenza fra uomo e donna è ovviamente biologica,elemento di conoscenza necessario per creare farmaci più efficaci.
Non so, è qualcosa di fin banale,significa che gli enzimi variano in base al sesso,in quantità e forma,tanto per dirne una,chi è che non ha notato che le donne tollerano  meno l'alcool?
A parità di peso corporeo,lo metabolizzano di meno.
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #34 il: Settembre 04, 2012, 17:31:04 pm »
Citazione
I ricercatori avanzano anche l'ipotesi che la differenza fra la felicità maschile e quella femminile a livello cerebrale sia da ricercare nel testosterone: "Alti livelli di testosterone presenti negli uomini cancellano ogni possibile effetto del gene OMOA sul loro umore" precisa Chen che conclude :

Proviamo a leggere l'articolo in maniera meno idiota,dall'articolo si evince che.
1)l'espressione del gene OMOA è correllata in modo positivo con la depressione
ovvero più ce n'hai peggio stai
2)tale correlazione però non è valida negli uomini

non si capisce da dove derivi
1)l'espressione ''gene della felicità'',dal momento che è correlato in maniera positiva con la depressione...

2)da dove si deduce che la mancanza di correlazione nel caso degli uomini,possa influire negativamente sul loro tono dell'umore?

Citazione
"Può essere che gli uomini siano più felici prima dell'adolescenza perché i loro livelli di testosterone sono bassi".
Questa conclusione è grottesca:
abbiamo appena visto che è la bassa espressione del gene ad essere maggiormente correlata con stati di felicitàe serenità,se il testosterone spegne questo gene non dovrebbe rendere più felici?

Ultima nota a margine:perchè scrivono cose che sono in aperta contraddizione,presumono che la gente non abbia facoltà logiche e non sappia leggere?
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''

Offline vnd

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5975
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #35 il: Settembre 04, 2012, 18:42:01 pm »
Proviamo a leggere l'articolo in maniera meno idiota,dall'articolo si evince che.
1)l'espressione del gene OMOA è correllata in modo positivo con la depressione
ovvero più ce n'hai peggio stai
2)tale correlazione però non è valida negli uomini

non si capisce da dove derivi
1)l'espressione ''gene della felicità'',dal momento che è correlato in maniera positiva con la depressione...

2)da dove si deduce che la mancanza di correlazione nel caso degli uomini,possa influire negativamente sul loro tono dell'umore?
Questa conclusione è grottesca:
abbiamo appena visto che è la bassa espressione del gene ad essere maggiormente correlata con stati di felicitàe serenità,se il testosterone spegne questo gene non dovrebbe rendere più felici?

Ultima nota a margine:perchè scrivono cose che sono in aperta contraddizione,presumono che la gente non abbia facoltà logiche e non sappia leggere?

1. probabilmente scrivono di cose che non capiscono. Fosse la prima volta...
Ricordo ancora le troiate lette in occasione del referendum sulla fecondazione assistita o, peggio ancora, quello sulle centrali nucleari.

2. non sarà che sto ormone, nelle donne, è correlabile all' irsutismo o a qualche altro problema che causa decadimenti estetici?
Vnd [nick collettivo].

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #36 il: Settembre 04, 2012, 19:33:48 pm »
Proviamo a leggere l'articolo in maniera meno idiota,dall'articolo si evince che.
1)l'espressione del gene OMOA è correllata in modo positivo con la depressione
ovvero più ce n'hai peggio stai
2)tale correlazione però non è valida negli uomini

non si capisce da dove derivi
1)l'espressione ''gene della felicità'',dal momento che è correlato in maniera positiva con la depressione...

2)da dove si deduce che la mancanza di correlazione nel caso degli uomini,possa influire negativamente sul loro tono dell'umore?
Questa conclusione è grottesca:
abbiamo appena visto che è la bassa espressione del gene ad essere maggiormente correlata con stati di felicitàe serenità,se il testosterone spegne questo gene non dovrebbe rendere più felici?

Ultima nota a margine:perchè scrivono cose che sono in aperta contraddizione,presumono che la gente non abbia facoltà logiche e non sappia leggere?

tutte le ipotesi dei ricercatori cadono di fronte al dato clinico inconfutabile :
il rapporto M / F = 1 / 4

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #37 il: Settembre 04, 2012, 22:27:43 pm »
Citazione
tutte le ipotesi dei ricercatori cadono di fronte al dato clinico inconfutabile :
il rapporto M / F = 1 / 4





Appunto,ma la cosa strana è che sebbene la conclusione dei ricercatori sia che le donne soffrono di meno di depressione,lo studio pare proprio suggerire il contrario.
La cosa per certi versi paradossale è che questo studio è persino interessante,PROPRIO PERCHE' FORNISCE UNA SPIEGAZIONE SUL PERCHE' LE DONNE SOFFRONO DI PIU' DI DEPRESSIONE DEGLI UOMINI.
Non capisco perchè chiamino il gene OMOA,gene della felicità,semmmai è il contrario:è il gene della depressione,e per fortuna negli uomini il testosterone lo spegne...
Questo è ciò che si evince dall'articolo...
i commenti stessi dei ricercatori,e l'incredibile intervista con l'attrice (che è una bipolare?),mitigano la loro natura irritante,con un sottile surrealismo,la cui natura assurda e farsesca lascia più perplessi,che indignati,quasi attoniti...
Ma sanno leggere?
Comunque se costei è davvero una bipolare se parla di felicità,sa cos'è,infatti i bipolari nei loro periodi up,è come se fossero sotto l'effetto di cocaina...
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''

Alberto86

  • Visitatore
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #38 il: Maggio 28, 2013, 12:31:24 pm »

Tanto per smentire nuovamente il tema di questo topic:







Gli ormoni salgono e scendono, un po’ come le maree. E, come queste, sono influenzati dal ciclo lunare che, a sua volta, è imparentato con il ciclo mestruale. Un legame di parentela che influisce non solo sui livelli circolanti di questi ormoni, ma anche sull’umore e sulla psiche delle donne.
Ad aver trovato che vi è un’evidente correlazione tra il livello ormonale durante il ciclo mestruale, l’ovulazione e i disturbi psicologici nelle donne sono stati i ricercatori del Department of Clinical, Educational and Health Psychology dell’University College London (UCL).
Lo studio, pubblicato sulla rivista Neurobiology of Learning and Memory, è il promo a mostrare questo potenziale legame tra la vulnerabilità psicologica e i tempi del processo riproduttivo femminile.

Tra i vari disturbi a livello psicologico che sperimentano le donne vi sono gli sbalzi d’umore e i disturbi dell’umore in genere, l’ansia e una tendenza a essere vittima di pensieri negativi e ripetitivi, specie dopo periodi stressanti.
I ricercatori hanno così voluto esaminare se gli effetti di un evento stressante fossero più o meno legati alle diverse fasi del ciclo mestruale delle donne.
Per far ciò, hanno coinvolto 41 donne di età compresa tra i 18 e i 25 anni con cicli mestruali regolari e che non assumevano metodi contraccettivi come la pillola.
Le partecipanti sono state invitate a visionare un cortometraggio della durata di 14 minuti in cui vi erano scene stressanti come morte, incidenti, ferite. Durante lo studio sono stati prelevati dei campioni di saliva al fine di misurare i livelli di ormoni presenti.
Nei giorni successivi alla visione del filmato stressante, alle volontarie è stato chiesto di tenere un registro dei pensieri indesiderati cui erano soggette.
«Abbiamo scoperto che le donne in fase luteale precoce, che cade circa 16 a 20 giorni dopo l’inizio del loro periodo, hanno avuto tre volte di più pensieri intrusivi che non coloro che hanno guardato il video in altre fasi del loro ciclo mestruale –  spiega il dottor Sunjeev Kamboj, Docente del Dipartimento di Clinica, Formazione e Psicologia della salute di UCL – Questo indica che vi è in realtà un varco abbastanza stretto all’interno del ciclo mestruale in cui le donne possono essere particolarmente vulnerabili a sperimentare gravi sintomi dopo un evento stressante».
Questi risultati, oltre ad aiutare a comprendere perché molte donne sperimentano fasi alterne di disturbi dell’umore, ansia e pensieri negativi durante certi periodi, possono essere utili nel valutare e trattare disturbi mentali nelle donne che abbiano subìto dei traumi.
«Ascoltando le donne che hanno sperimentato un evento traumatico nell’ultimo periodo di tempo può aiutare a identificare quelle a maggior rischio di sviluppare sintomi ricorrenti simili a quelli visti in disturbi psicologici come la depressione e disturbo da stress post-traumatico (PTSD) – ha sottolineato il dottor Kamboj – Questo studio potrebbe aver identificato una utile linea informativa per i medici, aiutandoli nell’identificare le donne potenzialmente vulnerabili cui potrebbero essere offerte terapie preventive».
«Tuttavia – prosegue Kamboj – questo è solo un primo passo. Anche se abbiamo trovato grandi effetti in donne sane dopo che hanno vissuto un evento stressante relativamente lieve, ora abbiamo bisogno di osservare se lo stesso modello si trova in donne che hanno subito un vero e proprio evento traumatico. Abbiamo anche bisogno di ulteriori ricerche per studiare come l’utilizzo della pillola anticoncezionale influisca su questo intero processo».
In sostanza, gli ormoni la fanno ancora una volta da padroni. Ci sarà qualcosa che non è influenzato da queste incredibili sostanze?

http://www.lastampa.it/2013/05/28/scienza/benessere/salute/disturbi-psicologici-nelle-donne-possono-dipendere-da-ciclo-e-ormoni-5Y9S8H5dNRS66i5nhC5cJN/pagina.html
 

Offline vnd

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5975
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #39 il: Maggio 28, 2013, 12:43:38 pm »
Ad aver trovato che vi è un’evidente correlazione tra il livello ormonale durante il ciclo mestruale, l’ovulazione e i disturbi psicologici nelle donne sono stati i ricercatori del Department of Clinical, Educational and Health Psychology dell’University College London (UCL).
Lo studio, pubblicato sulla rivista Neurobiology of Learning and Memory, è il promo a mostrare questo potenziale legame tra la vulnerabilità psicologica e i tempi del processo riproduttivo femminile.



«Abbiamo scoperto che le donne in fase luteale precoce, che cade circa 16 a 20 giorni dopo l’inizio del loro periodo, hanno avuto tre volte di più pensieri intrusivi che non coloro che hanno guardato il video in altre fasi del loro ciclo mestruale –  spiega il dottor Sunjeev Kamboj, Docente del Dipartimento di Clinica, Formazione e Psicologia della salute di UCL – Questo indica che vi è in realtà un varco abbastanza stretto all’interno del ciclo mestruale in cui le donne possono essere particolarmente vulnerabili a sperimentare gravi sintomi dopo un evento stressante».

Ma davvero questa ovvietà viene presentata da "La Stampa" come un grande scoperta?
Non vedo l'ora di leggere la smentita femminista.
E' sempre divertente lo spettacolo delle femministe che si arrampicano sugli specchi per negare le evidenze.
Vnd [nick collettivo].

Alberto86

  • Visitatore
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #40 il: Maggio 28, 2013, 13:03:02 pm »
Ma davvero questa ovvietà viene presentata da "La Stampa" come un grande scoperta?
.....


Perchè la ricerca medica utilizzata  per questi studi spazzatura ti pare da meno?  :lol:
Comunque tranquillo che a fare compagnia a La Stampa c'è come al solito Ansa e solita stampa pattumiera.  :cool:
Più che altro mi pare strano che non abbiano insabbiato tutto.  :hmm:

Offline Mercimonio

  • Veterano
  • ***
  • Post: 1894
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #41 il: Maggio 28, 2013, 15:51:51 pm »
e visto che si parla di ormoni perche' non parlarne anche in chiave maschile ?

perche' non accettare che anche il maschio ha il suo bioritmo ormonale del tutto diverso da quello femminile, che se un maschio si incazza o e' sempre allupato e' per via degli ormoni e non perche' lui sia un violento o abbia chissa' quale tara mentale come sostengono le femministe ?

e visto che e' una cosa naturale e biologica perche' non riaprire i bordelli specie quelli low-cost per consentire al maschio di "spurgare" lo stress ?

a me sembra allucinante che cosi' tante donne ancora non lo vogliano accettare che l'uomo ha il bisogno fisico di "spurgare", esattamente come le mucche che vanno munte ogni mattina o stanno male.

l'occidente che vieta il sesso mercenario e' una disgrazia molto peggiore dei paesi che lo fanno per motivi religiosi o etici.

non ci si dovrebbe neppure giustificare minimamente : uno va a puttane perche' e' un uomo e in quanto tale deve scopare almeno xxx volte alla settimana, punto e fine !

l'onanismo di massa contribuisce solo a creare l'attuale societa' malata che rifiuta tutte le leggi naturali e tradizionali in nome di un sedicente progresso etico morale e scientifico che si erge quasi a nuova religione universale di stato, altra mostruosita' che fa un baffo alla russia sotto Stalin o perfino alla cambogia sotto PolPot !

il cosiddetto "uomo nuovo" in occidente e' quindi colui che sgobba tutto il giorno e poi si ammazza di seghe e che come step ulteriore ha il matrimonio-truffa con la prima che capita che lo riempie di corna e lo usa come Bancomat, divorzia, e chiede un vitalizio.

quindi sesso matrimoniale che e' solo una breve parentesi in una vita intera di seghe ... quello e' il loro destino.


Offline Stealth

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2888
  • Sesso: Maschio
  • Questo utente è altamente tossico e pericoloso
    • Cosa dice un fesso
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #42 il: Maggio 28, 2013, 17:23:54 pm »
Lo stesso gene non esiste negli uomini.

Non è che non esiste negli uomini, è che negli uomini sarebbe "inattivo".

Alberto86

  • Visitatore
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #43 il: Maggio 28, 2013, 19:44:31 pm »
Non è che non esiste negli uomini, è che negli uomini sarebbe "inattivo".
 

 :huh:

Giubizza sei sicuro di stare bene?

Offline Stealth

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2888
  • Sesso: Maschio
  • Questo utente è altamente tossico e pericoloso
    • Cosa dice un fesso
Re:"Il gene della felicità è femminile. Colpa del testosterone"
« Risposta #44 il: Maggio 28, 2013, 19:52:18 pm »
 

 :huh:

Giubizza sei sicuro di stare bene?

Certo. E' assurdo dire che un gene che hanno le donne non esiste negli uomini. Casomai potrebbe essere il contrario, i geni del cromosoma Y le donne non li hanno, ma gli uomini hanno tutti i geni che hanno anche le donne essendo XY.
Tuttalpiù potrebbe essere che un gene negli uomini non si attivi e nelle donne si, come si dice nell'articolo. In questo caso sarà vero oppure no? Boh!