In rilievo > Femminicidi?

2013: omicidi di genere

(1/6) > >>

COSMOS1:

[anonym] http://bollettino-di-guerra.noblogs.org/ [/anonym]


#1 Uomo Fabio Facchini, dentista di Pavia, 47 anni, ucciso da Domenico Siviglia, 45 anni, fidanzato di Marinella Locatelli, 33 anni o forse 24 o forse 31 (versioni diverse)

Domenico era convinto che Marinella se la facesse con Fabio.
Quindi gelosia. Spirito di possesso.

COSMOS1:
qui monitoriamo il Bollettino di guerra
di l discutiamo

COSMOS1:
#2 Daniele D. 47 anni, uccide Grimaldi Mario, 79 anni. Daniele era l'amante della moglie di grimaldi, di 51 anni. Daniele divorziato.

La versione di Daniele D. che lui si era incontrato con la Moglie di Grimaldi in un capannone, nel quale stato aggredito con un coltello dal Grimaldi, per cui si sarebbe difeso. La moglie di Grimaldi si allontanata probabilmente durante la colluttazione e al momento non inquisita.

COSMOS1:
#1 e #2 donne

Torino: Franco Michele Pons, 67 anni uccide la moglie Maddalena Livatino, 63 anni, e la figlia, Barbara Pons, di 42, disabile.
La famiglia era in pessime condizioni economiche.

Evvai che Mara comincia a pisciare fuori dal vaso: non servito molto sforzo!

Un poveraccio in miseria nera, con una figlia disabile, le ammazza entrambe e poi si costituisce dai carabinieri: scusate, che c'entra con il "in quanto donne"? Quando la paucineuronica della Emanuela Valente mostrer la sua foto additandolo come l'ennesimo criminale misogino, a nessuno verr in mente che ogni uomo ha diritto ad un lavoro e ad una vita dignitosa? Che poi quando i diritti vengono negati, facile che ci sia chi perde la testa, il che significa solo che ha perso la testa, non che odiava moglie e figlia. Anzi, forse proprio perch le amava ede era disperato di non poter loro offrire una vita decorosa arrivato fin dove arrivato!

Condoglianze. Un requiem.

COSMOS1:
siamo pari: #3donna e #3uomo

L'Aquila: un albanese uccide la moglie da cui ha avuto 4 figli e il nuovo compagno di lei, entrambi albanesi.
I fratelli della donna minacciano vendetta in Albania sulla famiglia dell'omicida secondo la tradizione del Canun  :doh:

Movente: gelosia, spirito di possesso, confusione di culture.

Riflessione: se la gelosia un male e altrettanto lo spirito di possesso, se Mara davvero ne convinta, possiamo darle l'indirizzo di un certo numero di donne che ancora non l'hanno capito e che saremmi lieti si decidessero a "sprovincializzarsi"? Perch, purtroppo, le povere femministe, anche quando si sforzano di uscire dai luoghi comuni (di questo diamo atto alle FAS) non capiscono che il problema pi ampio di quel che sembra e la gelosia attanaglia molto pi le donne degli uomini. Se proprio dobbiamo  liberarcene, liberiamocene tutti. Please!

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa