Dialoghi > Documenti

Dati morti sul lavoro: il 98% delle vittime sono ancora maschili

(1/3) > >>

Alberto86:
http://www.vegaengineering.com/osservatorio-sicurezza-sul-lavoro-infortuni-mortali/







Dati aggiornati al 31.10.12




http://www.vegaengineering.com/dati-osservatorio/allegati/Statistiche-morti-lavoro-Osservatorio-sicurezza-lavoro-Vega-Engineering-31-10-12.pdf

Alberto86:
A gennaio 2012 erano addirittura il 100%








http://www.vegaengineering.com/dati-osservatorio/allegati/Statistiche-morti-lavoro-Osservatorio-sicurezza-lavoro-Vega-Engineering-Gennaio-2012.pdf

ilmarmocchio:
https://www.change.org/it/petizioni/gi%C3%B9-le-mani-dalle-ex-aree-thyssenkrupp-ilva?utm_source=action_alert&utm_medium=email&utm_campaign=46021&alert_id=mRKvNvwqMC_vZWelMNQfe

NON DIMENTICHIAMOLI

ilmarmocchio:
http://www.anmil.it/Cadutieincidentisullavoro/tabid/491/language/it-IT/Default.aspx

questo sito mi pare interessante

Salar de Uyuni:
Quel 2% dovuto esclusivamente alle nuove normative INAIL che hanno introdotto l'infortunio in itinere,cio considerano come infortunio sul lavoro anche gli incidenti stradali occorsi durante il tragitto per recarsi al lavoro.
Di per s una legge giusta,per quel 2% di femmine appunto rumore di fondo statistico,di pure 100% maschi.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa