Autore Topic: Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?  (Letto 19627 volte)

Offline Mercimonio

  • Veterano
  • ***
  • Post: 1894
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #60 il: Ottobre 14, 2013, 13:47:56 pm »
Ps. Mercimonio, in America, così come in tutto il Mondo, gli uomini non vogliono proprio sposarsi. Non è che scelgono le straniere, non si cagano nessuna donna. In un sondaggio si parla del 71% di giovani maschi americani che non vogliono impegnarsi.

sto giusto leggendo un paio di articoli sulla stampa australiana a riguardo, sia sugli americani che "importano" mogli dall'estero (in primis asiatiche ed est europee) che sul governo koreano che vista il crollo delle nascite sta sponsorizzo degli eventi di dating pubblici e questo anche in certi uffici dove prima era sempre stato taboo il flirt tra colleghi.

se e' per questo anche in cina ci sono agenzia che ti trovano la moglie (ovviamente vergine, requisito fondamentale per i cinesi) in vietnam, laos, thailand, filippine.

i koreani sembrano quelli messi peggio assieme ai japponesi che stanno importando frotte di vietnamite in particolare ma anche di filippine, sembra che a taiwan abbiano "importato" ben 400,000 spose straniere anche li' sempre filippine e vietnamite ..  beh se e' per questo stesso scenario che vedi a HongKong con tonnellate di filippine che vanno li' a fare le badanti e le serve della gleba per poi sposarsi il cinese di mezza eta' o divorziato o disperato.

anche in india vanno alla grande le agenzie matrimoniali, ne ho viste tante anche a Delhi e vedi un sacco di pagine di annunci sui giornali, ma li' sono fottuti perche' i requisiti sono troppi in quanto in primis si dividono in caste e quindi per trovare una della tua stessa casta, dell'eta' giusta, vergine, di buona famiglia, di buon aspetto, bla bla bla ... campa cavallo !

il problema e' gia' di dimensioni globale e inquietanti quindi, ma specialmente nei paesi ricchi dove non vogliono immigrati stranieri (le donne invece ben accette) come Korea e Japan nonche' Taiwan, HK, Singapore.

ironico che poi si lamentano che la mogliettina vietnamita verginella e dolce come il miele dopo un anno o due in Japan diventa una strega come tutte le altre jappo hahaha .. il mondo e' paese !!


Offline Mercimonio

  • Veterano
  • ***
  • Post: 1894
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #61 il: Ottobre 14, 2013, 13:53:35 pm »
americani ? semplicemente raggiungono il punto in cui gettano la spugna, leggevo la stessa cosa sui canadesi, si mettono a fare sport, trovano nuovi hobby, escono solo tra amici maschi, magnano, bevono, lavorano, e non e' neppure detto si ammazzino di seghe nel momento che alle donne non ci pensano quasi piu', dopotutto la libido a 40-50 anni ha anche il suo calo fisiologico.

quindi, tutti gli esempi sia in occidente che oriente direi stanno cozzando alla grande contro le donne, contro il matrimonio, contro i figli e la famiglia tradizionale, verra' su un gran casino ma l'uomo che lavora si fara' sempre la sua vita senza problemi, la donna invece che fara' dopo i 30-35 anni non avendo piu' nulla da mettere sul piatto ?

e d'altronde e' del tutto irrealistico che una stronza qualunque pensi che basti offrire quei suoi 10 anni migliori in cui e' giovane e bella piu' un paio di figli sfornati controvoglia per farsi MANTENERE tutta la vita e in piu' tenere il marito a bacchetta !

e' assurdo, piu' ci penso e piu' mi viene il terrore, e' completamente sproporzionato, e' una truffa sotto ogni aspetto.

Offline Mercimonio

  • Veterano
  • ***
  • Post: 1894
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #62 il: Ottobre 14, 2013, 13:56:57 pm »
stanno iniettando cioe' politiche nate nel comunismo senza che pero' il tutto venga supportato dalle politiche del lavoro del socialismo ... le donne nel comunismo lavoravano tutte ed era obbligatorio anche o potevi finire in galera se non contribuivi (o senza cibo, usato come ricatto), in occidente il lavoro e' un lusso ormai quindi la gente che cazzo fara' ?

senza lavoro la donna non puo' "liberarsi" ed essere indipendente, senza lavoro l'uomo non puo' trovare moglie o amanti.

l'unica logica che riesco a vedere e' che volontariamente vogliono decimarci a livello demografico, senza sparare una sola pallottola e senza fare guerre civili o altro, anzi facendo si' che la gente pensi sia colpa loro se non trovano uno straccio di partner.

molto machiavellico e diabolico.

Offline Mercimonio

  • Veterano
  • ***
  • Post: 1894
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #63 il: Ottobre 14, 2013, 15:20:16 pm »
sono nazionalista

sono tutte nazioni di cartone, vanno e vengono, durano quel che durano, poi vengono invase o accorpate e cessano di esistere.

l'unica nostra nazione vera e' la terra dei nostri padri, senza tutto il baraccone poi di bandierine e simbologie.

il problema e' che anche le terre dei padri sono state invase, avvelenate, inquinate, bruciate, resta ben poco ormai in cui riporre anche solo le radici storiche.

il mio quartiere, la mia citta', sono stati violentati dall'immigrazione e anche gli autoctoni si sono trasformati in una mandria di stronzi e individualisti e arricchiti e parvenu.

in cambio della mia fede nazionalista poi cosa ricevo ? solo sputi in faccia, o l'essere mandato a far carne da cannone se mai ci fosse una nuova guerra.

alla fine della fiera la nostra solo appartenenza comune e universale e' alla razza bianca ed europea, ma gli europei sono ancora molto ostili a questa concezione pan-europea o euro-asiatica, se ne parlera' nei prossimi secoli, forse !



Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #64 il: Ottobre 14, 2013, 17:09:43 pm »
Il caso xxxxxx  doveva essere l'ennesima occasione per riaffermare e giustificare i principi su cui si fondano le suggestioni politiche e sociali del mondo attuale. Un mondo programmato nella conferenza di Yalta, autolegittimato con i processi farsa di Tokio, Norimberga e gli altri, inscenati via via contro chi non voleva allinearsi alle logiche del nuovo corso. Doveva essere l'ultima occasione per usare il soldato xxxxxxxx  come simbolo del male, contrapposto a tutto ciò che in termini sempre più categorici viene imposto ai popoli della terra come il bene: il nuovo ordine mondiale, quello globalizzato da un ristretto gruppo di plutocrati cosmopoliti e dai politicanti al loro servizio.


che ne pensate ? Poi vi dico chi lo ha scritto

Offline Mercimonio

  • Veterano
  • ***
  • Post: 1894
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #65 il: Ottobre 14, 2013, 17:50:08 pm »
se e' per questo gia' Mussolini aveva predetto questo scenario nel '44.

Offline Number10

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1087
  • Sesso: Maschio
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #66 il: Ottobre 14, 2013, 23:54:57 pm »
Citazione
sto giusto leggendo un paio di articoli sulla stampa australiana a riguardo, sia sugli americani che "importano" mogli dall'estero (in primis asiatiche ed est europee) che sul governo koreano che vista il crollo delle nascite sta sponsorizzo degli eventi di dating pubblici e questo anche in certi uffici dove prima era sempre stato taboo il flirt tra colleghi.

Si, quella è un'altra categoria di uomini, ma per il resto si parla di uomini che non vogliono impegnarsi né con un'americana, né con un'italiana, né con una giapponese, né con una russa.

Citazione
americani ? semplicemente raggiungono il punto in cui gettano la spugna, leggevo la stessa cosa sui canadesi, si mettono a fare sport, trovano nuovi hobby, escono solo tra amici maschi, magnano, bevono, lavorano, e non e' neppure detto si ammazzino di seghe nel momento che alle donne non ci pensano quasi piu', dopotutto la libido a 40-50 anni ha anche il suo calo fisiologico.

quindi, tutti gli esempi sia in occidente che oriente direi stanno cozzando alla grande contro le donne, contro il matrimonio, contro i figli e la famiglia tradizionale, verra' su un gran casino ma l'uomo che lavora si fara' sempre la sua vita senza problemi, la donna invece che fara' dopo i 30-35 anni non avendo piu' nulla da mettere sul piatto ?

e d'altronde e' del tutto irrealistico che una stronza qualunque pensi che basti offri

Esatto, anche qui in Italia le donne hanno lo stesso problema. Prova a cercare su Google "gli uomini non vogliono impegnarsi" o "gli uomini non vogliono sposarsi" e troverai una marea di risultati. Ora mettendo da parte le zoccole che vogliono usare gli uomini (di tipi così ne esistono altrettanti anche tra gli uomini), non scordiamoci che la dipendenza affettiva colpisce soprattutto le donne. D'altronde si sa, le donne non sanno stare sole, sono insicure e hanno sempre bisogno di qualcuno che le ami. Alla fine ci perdono soprattutto loro. Lo dicono gli studi, non il sottoscritto. Oggi gli uomini nemmeno le pensano più le donne, molti ormai le mettono dopo il calcio o gli amici. Soprattutto tra i più giovani. Fanno un po' i morti di fregna da adolescenti per far vedere che non sono gay, ma appena raggiungono l'età della ragione, game over. Purtroppo ci passano le donne non femministe, ma tant'è...

Citazione
sono tutte nazioni di cartone, vanno e vengono, durano quel che durano, poi vengono invase o accorpate e cessano di esistere.

l'unica nostra nazione vera e' la terra dei nostri padri, senza tutto il baraccone poi di bandierine e simbologie.

il problema e' che anche le terre dei padri sono state invase, avvelenate, inquinate, bruciate, resta ben poco ormai in cui riporre anche solo le radici storiche.

il mio quartiere, la mia citta', sono stati violentati dall'immigrazione e anche gli autoctoni si sono trasformati in una mandria di stronzi e individualisti e arricchiti e parvenu.

in cambio della mia fede nazionalista poi cosa ricevo ? solo sputi in faccia, o l'essere mandato a far carne da cannone se mai ci fosse una nuova guerra.

alla fine della fiera la nostra solo appartenenza comune e universale e' alla razza bianca ed europea, ma gli europei sono ancora molto ostili a questa concezione pan-europea o euro-asiatica, se ne parlera' nei prossimi secoli, forse !

Non la vedo così. Sono d'accordo su alcune cose, penso allo schifo causato dall'immigrazione (anche se sono solidale con quei poveri uomini che subiscono come noi italiani). Ma soprattutto non sono d'accordo quando si parla di razza bianca ed europea. Per quanto riguarda la "razza" io nemmeno la prendo in considerazione. Un nero, per esempio, può essere italiano come me. Nel caso specifico, un nero è un maschio che subisce tante ingiustizie come me, quindi non lo vedo come un nemico ma, anzi, come un fratello da difendere dal femminismo. Io divido l'umanità in base alla nazionalità in questo caso. O in base al sesso quando si parla di QM. Il miracolo della QM è stato quello di farmi sentire fratello con tutti gli uomini-maschi del Mondo, compresi tedeschi e francesi, nonostante l'odio per Francia e Germania. Per quanto riguarda l'Europa, io questo continente lo schifo a morte. Infatti da italiano non vedo l'ora di uscire dall'Ue. Inoltre se ci aggiungi che è il continente più femminista del Mondo, allora il gioco è fatto.
Ex Andrea

Hitler scopre che le femministe copiano il nazismo:


Offline Number10

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1087
  • Sesso: Maschio
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #67 il: Ottobre 15, 2013, 00:13:58 am »
Citazione
Mussolini

Premessa: anche Mussolini discriminava gli uomini, penso alla terribile "tassa sui celibi", dato che già all'epoca i ragazzi-maschi non amavano il Matrimonio. Detto ciò, molte sue idee non erano affatto malvagie, anzi, tutt'altro. Il problema è che Mussolini era un pazzo dittatore sanguinario che ha rovinato tutto, trasformando il fascismo in estremismo. E per come la vedo io -è una mia analisi personale- il decadimento morale dell'Italia, dell'Europa e dell'Occidente, compresa la nascita del femminismo, è da attribuire a lui. E a quelli come lui. Perché? Semplice, con Mussolini la destra, compresi i suoi valori che da sempre hanno tenuto in piedi la società, si è letteralmente suicidata, dando pieno potere al comunismo e quindi anche al femminismo. D'altronde la gente, terrorizzata da ciò che è successo con Mussolini, ha iniziato ad affidarsi alla sinistra comunista, spacciata dai media, che ormai avevano pieno potere, come icona di libertà, uguaglianza, giustizia e democrazia. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Decadimento morale, distruzione della famiglia e dei valori, gente individualista che pensa ai cazzi suoi, genitore 1 e genitore 2, bigottismo estremo, politicamente corretto, discriminazioni delle maggioranze e di chi è considerato più forte, pur essendo innocente. Fino ad arrivare al problema peggiore: il femminismo, che crea ulteriori discriminazioni. D'altronde la mentalità comunista è questa: un criminale povero è una vittima da tutelare, un milionario onesto è un mostro che deve essere punito e discriminato. Lo stesso ragionamento che fanno le femministe: le donne sono più deboli e sono vittime da tutelare, gli uomini sono più forti e sono carnefici da punire e discriminare, anche se non hanno mai fatto niente di male. D'altronde anche il comunismo si è reso e tutt'ora si rende protagonista di sanguinarie dittature. Non ne faccio una questione politica, io ragiono con la mia testa, però secondo me anche l'estremismo di Mussolini ha contribuito a creare il disastro attuale.
Ex Andrea

Hitler scopre che le femministe copiano il nazismo:


Offline Mercimonio

  • Veterano
  • ***
  • Post: 1894
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #68 il: Ottobre 15, 2013, 01:21:57 am »
Si, quella è un'altra categoria di uomini, ma per il resto si parla di uomini che non vogliono impegnarsi né con un'americana, né con un'italiana, né con una giapponese, né con una russa.

Esatto, anche qui in Italia le donne hanno lo stesso problema. Prova a cercare su Google "gli uomini non vogliono impegnarsi" o "gli uomini non vogliono sposarsi" e troverai una marea di risultati. Ora mettendo da parte le zoccole che vogliono usare gli uomini (di tipi così ne esistono altrettanti anche tra gli uomini), non scordiamoci che la dipendenza affettiva colpisce soprattutto le donne. D'altronde si sa, le donne non sanno stare sole, sono insicure e hanno sempre bisogno di qualcuno che le ami. Alla fine ci perdono soprattutto loro. Lo dicono gli studi, non il sottoscritto. Oggi gli uomini nemmeno le pensano più le donne, molti ormai le mettono dopo il calcio o gli amici. Soprattutto tra i più giovani. Fanno un po' i morti di fregna da adolescenti per far vedere che non sono gay, ma appena raggiungono l'età della ragione, game over. Purtroppo ci passano le donne non femministe, ma tant'è...

Non la vedo così. Sono d'accordo su alcune cose, penso allo schifo causato dall'immigrazione (anche se sono solidale con quei poveri uomini che subiscono come noi italiani). Ma soprattutto non sono d'accordo quando si parla di razza bianca ed europea. Per quanto riguarda la "razza" io nemmeno la prendo in considerazione. Un nero, per esempio, può essere italiano come me. Nel caso specifico, un nero è un maschio che subisce tante ingiustizie come me, quindi non lo vedo come un nemico ma, anzi, come un fratello da difendere dal femminismo. Io divido l'umanità in base alla nazionalità in questo caso. O in base al sesso quando si parla di QM. Il miracolo della QM è stato quello di farmi sentire fratello con tutti gli uomini-maschi del Mondo, compresi tedeschi e francesi, nonostante l'odio per Francia e Germania. Per quanto riguarda l'Europa, io questo continente lo schifo a morte. Infatti da italiano non vedo l'ora di uscire dall'Ue. Inoltre se ci aggiungi che è il continente più femminista del Mondo, allora il gioco è fatto.

le donne si dovranno abituare a restare zitelle e anche a farsi fottere gli uomini dalle straniere !
cazzi loro, l'han voluto loro, chi troppo vuole, resta col cazzo in mano !

le brave donne rimaste sante e verginelle ? si ma poi hai sua MADRE che mette il veto su di te o suo padre che per la figlia "vuole solo il meglio".
bene, continuino pure a cercare il figlio di berlusconi che sposa la loro figliola commessa alla Standa e buon pro gli faccia.

uomini ? si esatto gettano la spugna e trovano un nuovo "equilibrio" d'altronde che alternative hanno ?
pero' io non lo vedo cosi' positivamente, farebbero meglio ad andare a mignotte in paesi cheap anziche' buttar via soldi in videogames o nella macchina nuova o in hobby costosi che poi non possono in alcun modo monetizzare o ammortizzare.

razze : ah beh su questo ci sono tantissime vedute in merito, incluso chi come te la vede solo in ambito "culturale" o "spirituale".
l'immigrazione odierna comunque e il suo obiettivo di contribuire a distruggere la civilta' europea e' causata pero' da ricchi oligarchi che vogliono distruggere noi comuni mortali, e' una lotta di classe cioe', che non ha poi molto a che fare con razze ed etnie e lingue e culture, e' al 100% globale e su scala worldwide, che questo poi crei razzismo dal nulla a loro non puo' fregar di meno, sono conseguenze che non li toccheranno mai di persona.









Offline Number10

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1087
  • Sesso: Maschio
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #69 il: Ottobre 15, 2013, 02:07:16 am »
Citazione
uomini ? si esatto gettano la spugna e trovano un nuovo "equilibrio" d'altronde che alternative hanno ?
pero' io non lo vedo cosi' positivamente, farebbero meglio ad andare a mignotte in paesi cheap anziche' buttar via soldi in videogames o nella macchina nuova o in hobby costosi che poi non possono in alcun modo monetizzare o ammortizzare

Mah, io invece penso che per loro sia meglio così. Libertà e meno rotture di cazzo. Al massimo sono costretti a cucinare, stirare e lavare da soli. Infatti i 50enni single sembrano ragazzini, i 50enni sposati, 90enni. L'alternativa prevede troppi impegni e rotture di balle, pure in un Mondo normale. Abolissero pure famiglia e matrimonio, anzi, creassero un legge che vieta a maschi e femmine di parlarsi. Chi se ne frega. Fate pure femministe. A me basta che non tocchino i diritti maschili. Pensa che ridere, se mettessero da parte l'odio nei confronti degli uomini, si potrebbe trovare un compromesso per far felici tutti e tutte quante, donne non femministe e maschi masochisti, escluse/i.
Ex Andrea

Hitler scopre che le femministe copiano il nazismo:


Offline Mercimonio

  • Veterano
  • ***
  • Post: 1894
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #70 il: Ottobre 15, 2013, 03:08:42 am »
si certo ma meglio che te ne fotti dei trend attuali e di buona parte di quel che si vede in giro, alla fine quel che conta e' che tu trovi una tipa con cui stai bene o almeno che non rompa troppo i coglioni e con cui ci sia un equilibrio sopportabile.

io stesso sto da anni con una ragazza con cui non ho veramente quasi nulla in comune eppure basta un minimo di volonta' reciproca per convivere in pace, se uno e' un perfezionista e trova sempre il pelo nell'uovo restera' sempre solo e incazzato, serve un minimo di buon senso in tutte le cose, beninteso che con lei non ho alcun programma e sa benissimo che non la voglio sposare o farci figli o altro e che a breve me ne vado anche via e magari non ci si rivedra' mai piu' quindi ...

tantissimi occidentali vengono qui in oriente con l'idea precisa di trovare la "schiava" ottocentesca e tradizionale e invece trovano solo streghe che li tengono a bacchetta o li rovinano anche economicamente.

troppe pretese, troppi castelli in aria, bisogna avere un minimo di realismo secondo me.
e non e' neanche una questione di soldi, alla mia donna do' un budget mensile per le spese di casa e tutto il resto molto al di sotto
del salario medio di una cassiera al minimarket e lei se volesse se ne potrebbe trovare mille piu' generosi di me, il suo ex gli dava un pacco di soldi infatti e lo so perche' l'ho conosciuto di persona.

fare il muro contro muro tra uomo e donna porta solo alla solitudine, poi eh a ognuno il suo, io ho avuto lunghi periodi di solitudine e anche di viaggi in solitario in posti remoti, rifarei tutto ma arrivi a un certo punto in cui semplicemente ti sta benissimo avere una donna a casa nonostante lei abbia tutte le solite paturnie e difetti di ogni donna di carattere e dal sangue caldo !

quando mi saro' rotto il cazzo tornero' per i cazzi miei senza alcun problema, la vita e' fatta di fasi alterne ...

Offline Number10

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1087
  • Sesso: Maschio
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #71 il: Ottobre 15, 2013, 03:18:03 am »
si certo ma meglio che te ne fotti dei trend attuali e di buona parte di quel che si vede in giro, alla fine quel che conta e' che tu trovi una tipa con cui stai bene o almeno che non rompa troppo i coglioni e con cui ci sia un equilibrio sopportabile.

io stesso sto da anni con una ragazza con cui non ho veramente quasi nulla in comune eppure basta un minimo di volonta' reciproca per convivere in pace, se uno e' un perfezionista e trova sempre il pelo nell'uovo restera' sempre solo e incazzato, serve un minimo di buon senso in tutte le cose, beninteso che con lei non ho alcun programma e sa benissimo che non la voglio sposare o farci figli o altro e che a breve me ne vado anche via e magari non ci si rivedra' mai piu' quindi ...

No no, io la tipa la rifiuto con forza. Non ci starei nemmeno per un giorno. Rispetto la maggior parte delle donne che, per fortuna, non sono femministe, ma per il resto non voglio averci avere nulla a che fare. Un po' come uno sconosciuto che incontri per strada. Ogni tanto, quando capita, ci può scappare una trombata, poi ognuno a casa sua. Non voglio sapere nemmeno il suo nome. Da ora in poi nemmeno quella, non vorrei rischiare la prigione senza aver fatto niente. Me ne fotto fino a quando non toccano i diritti maschili. Per me sono estranee: mi limito al rispetto -reciproco, ovvio- e all'educazione, fine. Ovviamente escludendo le femministe, che tratterei (di persona non ne conosco, prima di avere Internet nemmeno sapevo che esistessero) nel peggior modo possibile.
Ex Andrea

Hitler scopre che le femministe copiano il nazismo:


Offline Mercimonio

  • Veterano
  • ***
  • Post: 1894
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #72 il: Ottobre 15, 2013, 05:31:04 am »
vabbe' ma forse stai esagerando un po'.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 15319
  • Sesso: Maschio
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #73 il: Ottobre 15, 2013, 07:13:53 am »
Citazione
e d'altronde e' del tutto irrealistico che una stronza qualunque pensi che basti offrire quei suoi 10 anni migliori in cui e' giovane e bella piu' un paio di figli sfornati controvoglia per farsi MANTENERE tutta la vita e in piu' tenere il marito a bacchetta !
E il bello è che non lo capiscono, anzi fanno il discorso opposto: 10 anni della loro vita (a portarle in vacanza) e 1-2 gravidanze (che sacrificio) per loro sono rinunce sproporzionate per un uomo che non si comporta come vogliono loro e-orrore- ogni tanto vive la sua vita e guarda una partita.
Il bello che credono di poter avere queste pretese, si sentono bellissime, affermatissime ecc. senza considerare che come mogli non varrebbero una cicca e i pensieri che suscitano non sono di affetto e nemmeno di attrazione, l’unica cosa cui pensano gli uomini quando parlano con loro è quanto sarebbe insopportabile conviverci:
Citazione
e' assurdo, piu' ci penso e piu' mi viene il terrore, e' completamente sproporzionato
:lol:
Citazione
l'unica logica che riesco a vedere e' che volontariamente vogliono decimarci a livello demografico, senza sparare una sola pallottola e senza fare guerre civili o altro, anzi facendo si' che la gente pensi sia colpa loro se non trovano uno straccio di partner.
Questo è il lato più comico della vicenda, come la gente creda a queste sciocchezze e si auto-colpevolizzi e magari segua corsi di ‘seduzione’ dove poi insegnano alle donne a slacciarsi i primi bottoni della camicetta, come se gli uomini decidessero di impegnarsi per scemenze come queste.
Citazione
le brave donne rimaste sante e verginelle ? si ma poi hai sua MADRE che mette il veto su di te o suo padre che per la figlia "vuole solo il meglio".
bene, continuino pure a cercare il figlio di berlusconi che sposa la loro figliola commessa alla Standa e buon pro gli faccia.
Eh ma c’è anche una variante: la accasano col tonto perché per loro è più rassicurante, e magari la mandano ad abitare nell’appartamento accanto con i figli all’asilo nido dietro l’angolo.
Citazione
io stesso sto da anni con una ragazza con cui non ho veramente quasi nulla in comune eppure basta un minimo di volonta' reciproca per convivere in pace,
Vaglielo a spiegare, a queste… Le paturnie femminili hanno superato ogni soglia di tollerabilità.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Number10

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1087
  • Sesso: Maschio
Re:Femminicidio, ma siamo sicuri che esista?
« Risposta #74 il: Ottobre 15, 2013, 07:35:49 am »
vabbe' ma forse stai esagerando un po'.

Può darsi, ma io la vedo così. Ora siamo noi uomini a chiedere l'emancipazione che, ovviamente, non riguarda la virilità e l'identità maschile, ma i ruoli. Fin da piccoli ci crescono dicendoci di doverci fidanzare e sposare. Di dover proteggere la povera donzella indifesa. Ecc ecc. Game over. Io non farò mai del male ad una donna ma allo stesso tempo non la proteggerò mai, nemmeno se si trovasse in fin di vita. Parità dei sessi. Io non chiederò mai nulla ad una donna, mi arrangio da solo, ma allo stesso tempo non farò mai niente per lei, nemmeno in casi estremi. Parità dei sessi. Io non sprecherò mezzo minuto della mia vita per una donna. Parità dei sessi. Mi limito a rispettarle come merita qualsiasi essere umano, dato che per fortuna le femministe sono in minoranza. Queste porcate sessiste non possono passare inosservate. Io non le accetto e non le dimenticherò mai, nemmeno quando questo brutto incubo finirà.
Ex Andrea

Hitler scopre che le femministe copiano il nazismo: