Autore Topic: Manifestazione del 4 ottobre a Roma, piazza del Pantheon  (Letto 1175 volte)

Offline falseaccuse

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 380
  • Sesso: Maschio
    • Movimento per le Pari Opportunità
Manifestazione del 4 ottobre a Roma, piazza del Pantheon
« il: Agosto 28, 2012, 14:50:08 pm »
http://www.adiantum.it/public/3094-pantheon,-4-ottobre--cosa-nascondono-i-maldestri-tentativi-di-boicottaggio--.asp Parteciperanno

AMI, TU SEI MIO FIGLIO ONLUS, NONNENONNI SEPARATI, ADIANTUM, CCDU, CIATDM, MOVIMENTO FEMMINILE PER LA PARITA' GENITORIALE, COMITATO CITTADINI CONTRO LA MALAGIUSTIZIA, FIGLI NEGATI, FENBI, GESIF FRIULI VENEZIA GIULIA, COMITATO PARIOPPORTUNITAMASCHILI, TRIPLA DIFESA, PAPA' SEPARATI DAI FIGLI ROMA, GESEF, ALEF

Oggetto della manifestazione: "la Bigenitorialità salva le famiglie dalla malagiustizia" (in particolare contro le proposte di emendamento al DDL 957 sull'affido condiviso proposte da PD e IDV)

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7595
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Manifestazione del 4 ottobre a Roma, piazza del Pantheon
« Risposta #1 il: Agosto 28, 2012, 14:59:29 pm »

ottimo e ben fatto
nel nome e nell'interesse dei minori
mi viene voglia di esserci: certo se ci invitassero ufficialmente ci andrei più volentieri, ma forse hanno paura di convalidare l'accusa che si tratti di una manifestazione di padri separati  :hmm: ma io non sono separato  :wacko:





Citazione
27/08/2012 - 13.08   4 ottobre, Piazza del Pantheon. Solo ora è possibile rendere nota la reale sede della manifestazione preannunciata in primavera. È necessario quindi rettificare tutte le info che facevano riferimento a piazza Montecitorio sui vari spazi che pubblicano la notizia: siti, blogs, pagine FB. 
 Ci scusiamo, ma è stato un depistaggio dovuto. Operazione necessaria allo scopo di prevenire eventuali azioni di disturbo da parte di gruppi ostili, come è puntualmente avvenuto. E' bastato diffondere in anticipo data, sede ed orario per scatenare la corsa ad iniziative parallele con identica data, sede ed orario.
 Una riflessione: Roma è grande, c'è posto per tutti, che obiettivi nasconde questo maldestro tentativo di boicottaggio?
 Poco male, l'esca ha funzionato in maniera fin troppo facile. C’è chi crede di essere astuto, ma in fondo non é poi così imprevedibile. Giorno ed orario restano quelli già diffusi, non era possibile interferire con la prenotazione di biglietti, la richiesta di permessi in ufficio ed altri aspetti organizzativi dei partecipanti.
 L'unica variabile utile per il depistaggio era la sede.
 Montecitorio sembrava la più credibile, almeno ad una analisi superficiale, infatti a Montecitorio ha sede la Camera, mentre il DDL 957 è in discussione al Senato. Il Pantheon è esattamente a metà strada tra Camera e Senato, quindi in fase programmatica, a maggio, ci è stata chiesta quella location per motivi logistici direttamente dai parlamentari che come lo scorso anno desiderano intervenire.
 La sede reale dista 3 minuti a piedi da quella concordata come specchietto per le allodole, quindi non stravolge i programmi dei partecipanti che arrivano da fuori Roma.
 Mi viene riferito, però, di diverse rabbiose comunicazioni che girano su FB, tra le quali: Immacolata XXX, Cronaca di una manifestazione mal gestita da parte degli esponenti dei padri separati. Il banco di prova di una manifestazione seria, necessita di una riflessione in merito: Dinamiche di assegnazione della Piazza Montecitorio - Roma: prima tutti gli esponenti dei vari movimenti padri separati dichiaravano di essersi “organizzati” da mesi per scendere in Piazza Montecitorio il 4 ottobre, dalle 13 alle 18, lo dichiaravano senza avere ottenuto una regolare autorizzazione da parte delle forze dell’ordine. Ora, avendo appurato che lo spazio è stato assegnato a XXXXXXXXX (P.zza Montecitorio dalle 14 alle 19), gli stessi ora divulgano con nonchalance (arte di fare una cosa strana come se fosse normalissima) che da tempo avevano scelto di manifestare al Pantheon..E' proprio vero che la serietà ed il rispetto per la comunicazione oggi appartiengono (olé – nda) davvero a pochi.
 Alcune precisazioni ed alcune domande. Le precisazioni:
 1) Che sia “mal gestita” è la personalissima opinione dell’amica Immacolata, in realtà è stata gestita in maniera tale da neutralizzare la manovra ostile.
 Esattamente l’obiettivo che ci eravamo prefissi.
 2) Che sia una manifestazione dei “padri separati” è un’ossessione dei nostri detrattori. L’iniziativa, come lo scorso anno, è promossa da Antonella Flati, noto padre separato.
 Tra le associazioni aderenti vi sono Maria (Nonne e Nonni), Paola (Giasone), Aurelia (CIATDM), Adriana (MFPG), Eleonora (Tu sei mio figlio), tutti pericolosissimi padri separati in assetto di guerra? Inoltre aderiscono associazioni forensi composte in maggioranza da donne, e poi mediatrici, psicologhe, pedagogiste, criminologhe.
 3) La realtà è questa: in piazza vi saranno donne e uomini liberi da pregiudizi, uniti in difesa dei diritti in generale e dei diritti dei minori in particolare.
 Qualsiasi altra interpretazione è mistificatoria, incapace di accettare la realtà di una lotta unitaria basata sulla convergenza di più soggetti attorno ad obbiettivi comuni..Chi vuole accanirsi a parlare esclusivamente di padri si accomodi pure; mente sapendo di mentire.
 4) non si tratta di nonchalance, si tratta della verità. Capisco che è una verità difficile da digerire da parte di ha abboccato al diversivo ingoiando esca, amo, canna e mulinello.
 Pazienza, dai, andrà meglio la prossima volta. Le domande:
 1) Come mai il neonato gruppo che si ispira alla Bigenitorisalità si è precipitato a chiedere la stessa piazza che era annunciata come sede di un’altra manifestazione?
 2) Il principale obiettivo di questa nuova formazione è manifestare per temi in cui crede (obiettivo più che legittimo, anzi nobile), o piuttosto evitare che manifestino altri (obiettivo oscurantista, antidemocratico, di vago sapore fascistoide, anche abbastanza puerile)?
 3) non hanno altri strumenti, oltre al tentativo malriuscito di scippo?
   
 Fabio Nestola
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati