Autore Topic: violenza sugli uomini - la questione seria  (Letto 55943 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7670
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline giovane

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 627
  • Sesso: Maschio
    • Paternità
Re:violenza sugli uomini - la questione seria
« Risposta #1 il: Dicembre 12, 2009, 14:49:52 pm »
bravo cosmos per il rilievo, questa testimonianza è "ESEMPLARE"
perchè con precisione definisce i vari passi del divorzio e distruzione della persona:

a) asettica raccomandata dell'avvocato con notifica intenzioni della moglie

b) rapido passaggio (5-10 minuti) dal tribunale con domanda di rito del giudice:
  "quanto guadagni? bene, paga" 
  (niente domande su affetti/effetti personali, tu sei un umano di serie-b)

c) rimozione immediata dei figli e cacciata di casa


questo scempio umano avviene di solito in un tempo tra i 15 ed i 30 giorni
la vittima non ha praticamente il tempo di rendersi conto di ciò che sta accadendo

poi, come dice quel padre.. "ARRIVA LA SERA"
ma questo "arriva la sera" non si può spiegare.. e va visto il video.

- -
f.barzagli
www.paternita.info

Offline Peterparkerbs

  • Utente
  • *
  • Post: 83
  • Sesso: Maschio
Re:violenza sugli uomini - la questione seria
« Risposta #2 il: Dicembre 13, 2009, 14:44:49 pm »
Veramente agghiacciante. Ormai non vale più la pena sposarsi e fare figli.

Una mattina ti ritrovi senza famiglia e abitazione.

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7670
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:violenza sugli uomini - la questione seria
« Risposta #3 il: Dicembre 14, 2009, 19:36:10 pm »
sono senza parole


http://www.ilsannioquotidiano.it/article.php?sid=54335

Citazione
Il dramma a Sant’Agata dei Goti. La vittima un sessantottenne. Inizialmente si era pensato ad un suicidio. In serata la svolta nelle indagini dei carabinieri: la figlia 29enne fermata con l’accusa di omicidio...
[/i]

L’hanno trovato senza vita nella sua abitazione. Ferito a morte da una coltellata al torace. Era a terra, S.F., sessantotto anni, pensionato, di Sant’Agata dei Goti. Suicidio, l’ipotesi iniziale degli investigatori. Un’ipotesi che con il passare delle ore si è via via affievolita, lasciando spazio a quella più inquietante di omicidio. Ad ucciderlo, secondo gli inquirenti, sarebbe stata la figlia, ventinove anni, sottoposta a fermo di polizia giudiziaria. Per lei è stata disposta una visita medica che ne accerti le condizioni.
Secondo una prima ricostruzione, il dramma si è consumato ieri mattina in una casa alla contrada Cantinella nella quale la vittima viveva con la moglie, una figlia ed un’anziana allettata. Quando è scattato l’allarme, ed i carabinieri della stazione di Sant’Agata dei Goti sono arrivati, per l’uomo non c’era più nulla da fare. Inutile ogni soccorso. Era nella camera da letto, riverso sul pavimento. Con il torace segnato da una coltellata che aveva messo la parola fine sulla sua esistenza. Sul posto, per un sopralluogo, il medico legale, la dottoressa Monica Fonzo, ed il sostituto procuratore Anna Frasca. Dopo i rilievi la salma è stata trasportata all’obitorio del ‘Rummo’, dove la stessa specialista ha proceduto alla visita esterna, in attesa dell’autopsia.
Immediato l’avvio delle indagini, tutti i familiari del sessantottenne sono stati ascoltati a lungo dal magistrato e dai militari della stazione santagatese e della Compagnia di Montesarchio, con l’obiettivo di capire se si fosse effettivamente trattato di un tragico gesto o di altro. I dubbi che si sono progressivamente accumulati sono sfociati, nella tarda serata, nell’acquisizione di una serie di elementi che, supportati dalle dichiarazioni raccolte, sono serviti a definire un contesto assolutamente diverso da quello prospettato. Ad ammazzare S.F., sarebbe stata la figlia; in particolare, sembra che da tempo i rapporti tra A., ed il papà fossero tesi e scanditi da discussioni. Lui non voleva che uscisse con il fidanzato, pensava che la figlia dovesse preoccuparsi solo di trovare un lavoro. Un altro motivo di scontro sarebbe stato, poi, il cambio di alcuni buoni fruttiferi. Una situazione che avrebbe innescato anche la lite scoppiata ieri, nel corso della quale A., avrebbe usato contro il genitore un coltello da cucina, di quelli per tagliare il pane. Un colpo che non ha dato scampo al sessantottenne, stramazzato al suolo.

Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline ilvaccaro

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 521
  • Sesso: Maschio
Re:violenza sugli uomini - la questione seria
« Risposta #4 il: Dicembre 14, 2009, 23:21:25 pm »
Veramente agghiacciante. Ormai non vale più la pena sposarsi e fare figli.

Una mattina ti ritrovi senza famiglia e abitazione.


Almeno si sta rompendo il muro del silenzio. Fino a pochissimo tempo fa parlare di certe cose era "tabù"...
figurarsi vederle in un telegiornale o in un servizio televisivo.
Non sono come certi sfigati che si pagano le donnacce.
Io mi sposo e poi pago " SOLO " alimenti e mantenimento ad una donna " ONESTA.."

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7670
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:violenza sugli uomini - la questione seria
« Risposta #5 il: Dicembre 15, 2009, 09:56:04 am »
Non ci scandalizziamo che al mondo ci siano
donne buone e donne malvage
ci stupiamo che legge e giudici siano
complici della malvagità!

http://www.casertanews.it/public/articoli/200912/art_20091214073850.htm

Citazione
Un padre ritrova dopo vent'anni la figlia su Facebook
di Giuseppe Sangiovanni
Lunedì 14 Dicembre 2009
ATTUALITÀ | Caserta
- Quello che non sono riusciti a fare giudici, avvocati, psicologi in 20 anni- l'ha fatto Facebook. Il social network più famoso nel mondo, è riuscito a fare il miracolo. Una storia agrodolce, surreale, incredibile, da libro cuore- che ha come location la città della Reggia. Nemmeno il più bravo sceneggiatore al mondo potrebbe fare di meglio. Protagonisti un padre e una figlia che in 20 anni si sono visti meno di venti ore. Un'ora all'anno. E' la storia di un padre separato, quando la figlia era stata appena concepita, era in grembo alla mamma, quando i due genitori si presentarono davanti al giudice per la separazione consensuale. Nel mese di gennaio del 1989, il lieto evento. Vissuto solo dalla genitrice ed affini. Il padre saprà della nascita della figlia, "solo" dieci giorni dopo. La vedrà per la prima volta ad un anno dalla nascita. Inizia così il calvario per questo padre, un papà fantasma, papà solo sulla carta da 20 anni. Ridotto a padre "biologico"-cancellato dall'ex consorte-con una estenuante guerriglia giudiziaria – con la legge che in venti anni non è mai riuscita a garantire la continuità del rapporto padre-figlia, come previsto dal regolare dispositivo dei giudici. La paternità, il diritto, il dovere-diventati optional preziosi. Figlia usata come merce di scambio-impiegata come strumento di guerra: figlia della discordia, considerata "vaglia mensile"- usata nella logica della ripicca e del litigio. Venti anni sintetizzati, ma la triste telenovela – per raccontarla avrebbe bisogno di migliaia di puntate, essa contiene fatti e circostanze che dire allucinanti-è usare sottile eufemismo. Bast dire che la nonna 90enne, gli zii, i cugini – non hanno mai conosciuto la giovane). Diventato un "oggetto" di proprietà! Tre mesi fa- la svolta. Dalla Sicilia, una conoscente di Paolo(nome di fantasia)- casertano doc- sapendo della vicenda- fa una ricerca su facebook-trovando la ragazza. A questo punto- crea un profilo su facebook, con nome e cognome di fantasia e "si aggiunge" alle amicizie della ragazza, fingendo di essere un ragazzo. Appena la vede connessa- "bussa" alla sua finestra, presentazione di routine e palla passata a "Paolo"- con le coronarie messe a dura prova per l'emozionante sorpresa. "E' stata una emozione fortissima-racconta Paolo-ringrazio questa mia cara amica-che ha un grande cuore. E' stata semplicemente straordinaria: non avevo mai pensato di ricorrere a Facebook, segnato dal forte dolore provato in questi venti anni: Settemilatrecento lunghissimi giorni per tentarle tutte. Proprio tutte! Ma face book, il social network più noto nel globo ha fatto il miracolo- "battendo" giudici e avvocati" . E così con un profilo taroccato- Paolo – è riuscito a stabilire un contatto quasi quotidiano con la figlia-che non sa che dietro quel nome e cognome di fantasia, si nasconde un uomo di 50 anni. Il suo papà, che non vede da moltissimi anni, che verosimilmente incontra in città, senza sapere che è suo padre! Il primo passo, la lieta sorpresa(per il papà fantasma) in questo fine 2009. Nel 2010 l'incontro live tra padre e figlia? La speranza è l'ultima a morire!
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline Stealth

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2892
  • Sesso: Maschio
  • Questo utente è altamente tossico e pericoloso
    • Cosa dice un fesso
Re:violenza sugli uomini - la questione seria
« Risposta #6 il: Gennaio 21, 2010, 23:02:13 pm »
Ti sei spostato dalle mie parti Cosmos? :P

Offline giovane

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 627
  • Sesso: Maschio
    • Paternità

Offline giovane

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 627
  • Sesso: Maschio
    • Paternità
Re:violenza sugli uomini - la questione seria
« Risposta #8 il: Maggio 02, 2010, 12:09:45 pm »


sui Nonni Paterni (esclusi come i papà)

1 MAGGIO, VIDEOINTERVISTA RAI1
http://www.youtube.com/user/padreseparato#p/a/f/0/TjukTqmJ3RQ

Ogni anno 100.000 bambini sono coinvolti in separazione;
25.000 perdono del tutto o quasi rapporti col padre, 16.000 con i nonni paterni.

- -

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7670
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:violenza sugli uomini - la questione seria
« Risposta #9 il: Maggio 02, 2010, 19:16:30 pm »
grazie Fabio
continua a richiamare l'attenzione
prima o poi servirà
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline giovane

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 627
  • Sesso: Maschio
    • Paternità
Re:violenza sugli uomini - la questione seria
« Risposta #10 il: Maggio 08, 2010, 12:22:57 pm »

figurati, altro bell'articolo..
PATERNITA' NEGATA: LA CONDANNA PIU' GRANDE

http://paternita.info/downloads/giornali/1003_wellfaredellitalia_federsanitaanci_paternita-negata.jpg

Storia pubblicata sul bimestrale di Federsanità-Anci.



- -

Offline simone.biagi

  • Utente
  • *
  • Post: 11
Re:violenza sugli uomini - la questione seria
« Risposta #11 il: Maggio 10, 2010, 22:47:30 pm »
bravo cosmos per il rilievo, questa testimonianza è "ESEMPLARE"
perchè con precisione definisce i vari passi del divorzio e distruzione della persona:

a) asettica raccomandata dell'avvocato con notifica intenzioni della moglie

b) rapido passaggio (5-10 minuti) dal tribunale con domanda di rito del giudice:
  "quanto guadagni? bene, paga" 
  (niente domande su affetti/effetti personali, tu sei un umano di serie-b)

c) rimozione immediata dei figli e cacciata di casa


questo scempio umano avviene di solito in un tempo tra i 15 ed i 30 giorni
la vittima non ha praticamente il tempo di rendersi conto di ciò che sta accadendo

poi, come dice quel padre.. "ARRIVA LA SERA"
ma questo "arriva la sera" non si può spiegare.. e va visto il video.

- -
f.barzagli
www.paternita.info


Non ho parole....
Le donne sono come le lumache: se non le tocchi mettono le corna, se le tocchi sbavano.
La bellezza estetica di una donna è inversamente proporzionale alla sua bontà d'animo.
Io sono fiero di essere nato uomo.
Io sono fiero di stare con una donna brutta come la fame, ma capace ad amare.

Offline giovane

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 627
  • Sesso: Maschio
    • Paternità
Re:violenza sugli uomini - la questione seria
« Risposta #12 il: Settembre 13, 2010, 11:18:48 am »
- -

http://www.repubblica.it/cronaca/2010/09/13/news/sereni_padri_separati-7018364/

Il portiere del Brescia para tutto.. e si sfoga in tv! (un papà separato)

Mentre parla ai suoi bambini dentro una telecamera, la voce trema un po': "dedico questa vittoria ai miei figli che non vedo da molto tempo, e non per colpa mia". Di solito, dopo una partita i giocatori raccontano della prestazione, del risultato, dei tifosi. Invece Matteo Sereni, 35 anni, portiere del Brescia, migliore in campo ieri contro il Palermo (3-2 il risultato, grazie anche ai voli e ai guizzi del vecchio numero uno), nell'intervista a caldo spalanca una porta sull'abisso in cui spesso precipitano i padri separati.


- -
« Ultima modifica: Settembre 23, 2010, 15:54:17 pm da giovane »

Offline giovane

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 627
  • Sesso: Maschio
    • Paternità
Re:violenza sugli uomini - la questione seria
« Risposta #13 il: Settembre 23, 2010, 15:56:11 pm »
ITALIA, 23 SETTEMBRE 2010
dai giornali Libero, Corsera, AffariItaliani, ecc.

RIFLESSIONI DI UN PAPA' SEPARATO
..dopo 7 anni

Come per qualsiasi grande stress o shock mentale subito,
un lutto, una sottrazione, una violenza,
anche una separazione con privazione dei figli,
perdita di casa o lavoro, non va sottovalutata.
Le implicazioni possono essere molte.
Questa lettera ne affronta alcune.


[>> leggi articolo]
http://paternita.info/sos-padri-negati/roberto-riflessioni

- -
dalla sezione sos papà negati
http://paternita.info/sos-padri-negati/

Questi tempi saranno ricordati per i torti
e le persecuzioni subite dai figli e dai papà.
La società oggi si sta accorgendo di questo. E sta cambiando.
E noi ci saremo in questa società migliore
per cui ci siamo impegnati e ci impegneremo sempre.
Ma non dimenticheremo queste sofferenze, per non ripeterle.
Per non farle accadere ad altri.
- -


Offline porelli

  • Utente
  • *
  • Post: 15
Re:violenza sugli uomini - la questione seria
« Risposta #14 il: Ottobre 05, 2010, 11:05:03 am »

un altro esempio di come certe donne calpestano i padri e sono, stè donne, noncuranti di creare nuovi orfani.

http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Home/189055_steso_sui_binari_rivoglio_mio_figlio/