Autore Topic: Donzella  (Letto 20519 volte)

Offline krool

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1411
  • Sesso: Maschio
Re: Donzella
« Risposta #45 il: Maggio 29, 2012, 22:01:35 pm »
perchè no?
io sì
unico problema: come convincere le donne a starsene sottomesse e a non smazzarci i maroni?
Io pensavo che la QM non fosse questo, sinceramente.

Offline donzella

  • Affezionato
  • **
  • Post: 105
Re: Donzella
« Risposta #46 il: Maggio 29, 2012, 22:05:02 pm »
fammi capire meglio: come faccio a convincere mia moglie o una qualunque fas, poniamo fikasicula, che la sottomissione le soddisfa? come farlo accettare in quanto obiettivo?
mia moglie va a messa tutte le domeniche, ma quando leggono quei passi di S.Paolo o S.Pietro si tura le orecchie ...
Io non ce l'ho la ricetta magica che funziona ogni volta, però ti posso raccontare di una volta che ha funzionato di sicuro. Io il problema del rapporto fra i sessi non me l'ero posto un granchè prima di incontrare mio marito.

Poi l'ho conosciuto, c'era l'attrazione reciproca e anche del sentimento, ma lui è stato tosto per davvero: mi ha detto che prima di continuare era bene che chiarissimo le reciproche aspettative. lui veniva fuori da un matrimonio fallito, e mi ha detto in modo molto chiaro e senza tanti giri di parole cosa si aspettava da un rapporto sentimentale, e che cosa non era disposto ad accettare. Ma non l'ha fatto in termini astratti o teorici (per intenderci: non ha mai menzionato il fatto che volesse una moglie sottomessa) mi ha solo fatto un pragmatico elenco (con tanto di esempi concreti) di quello che per lui era proprio intollerabile nella sua compagna.
e dopo di lì non si è spostato di un millimetro e non ha accettato compromessi, neanche minimi.

Allora mi sono adattata io, un po' alla volta, e facendo molti errori. Tuttavia, senza perdersi d'animo, in modo sempre molto concreto, in ogni circostanza lui mi ha detto cosa facevo di sbagliato/inaccettabile ecc e come avrei dovuto comportarmi in quella situazione secondo lui per non ferirlo/irritarlo/offenderlo. Io ho sempre accettato le critiche, sia perchè basate su fatti molto circostanziati, sia perchè mai distruttive o denigratorie, al contrario, sempre date con garbo e con amore.

Certo che potevo mandarlo al diavolo o scappare a gambe levate. Penso che lo avesse messo in conto. Ma se anche fosse successo, lui avrebbe trovato la ragazza successiva, o quella dopo ancora, con cui costruire una intesa fatta a misura dei suoi bisogni e dei suoi desideri. E' questo quello che intendo con il darselo come obiettivo: cosa è più importante? stare con quella donna "X" a tutti i costi e accettando compromessi sempre più intollerabili, o fissare i tuoi "standard" di storia d'amore, e non fare entrare nessuno che non ne sia più che "degno"? (non in senso morale, ovviamente).

Il resto è venuto dopo, quando ai comportamenti già consolidati cominci a dare dei nomi (ruoli, gerarchia familaire, sottomisisone) ma come sempre, prima vengono i comportamenti e dopo le loro definizioni.

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7622
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re: Donzella
« Risposta #47 il: Maggio 30, 2012, 09:39:30 am »
Io pensavo che la QM non fosse questo, sinceramente.

QM= Questione Maschile
Questione=domanda, problema, inghippo, discussione, disagio

la QM però o è un piangersi addosso o prima o poi si pone il problema della via d'uscita
ovvio che tot capita tot sententia, per cui non meravigliamoci se tra noi quando si passa alla pars costruens emergono tante differenze
al momento siamo tenuti insieme dal problema, ma ci separiamo sulle soluzioni

@donzella: delle due l'una: o un corteggiamento infinito per convincere tua moglie a fare quello che vuoi tu, o una migrazione infinita da una donzella all'altra in cerca di quella con cui ti intendi
non hai altro da proporre?
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline wish

  • Affezionato
  • **
  • Post: 186
  • Sesso: Femmina
  • In him i trust!
    • QMQF-Stufi della propaganda!
Re: Donzella
« Risposta #48 il: Maggio 30, 2012, 09:50:57 am »
Una domanda Cosimo, se inopportuna censura, cancella o come preferisci.
Te lo chiedo non in tono polemico, ma sono un tantino preoccupata.
Come si fa a chiedere pubblicamente a donzella come sottomettere le donne senza pensare che "fuori" possano fraintendere ed etichettarvi come maschilisti?
In più di un post ho letto di utenti preoccupati di quel che può arrivare alla gente, che siano nuovi o non.
Eri ironico?
QMQF-Stufi della propaganda!
http://qmqf.forumfree.net/

Non esistono oggetti brutti, basta saperli esporre - Franco Albini

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7622
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re: Donzella
« Risposta #49 il: Maggio 30, 2012, 09:58:44 am »
Una domanda Cosimo, se inopportuna censura, cancella o come preferisci.
Te lo chiedo non in tono polemico, ma sono un tantino preoccupata.
Come si fa a chiedere pubblicamente a donzella come sottomettere le donne senza pensare che "fuori" possano fraintendere ed etichettarvi come maschilisti?
In più di un post ho letto di utenti preoccupati di quel che può arrivare alla gente, che siano nuovi o non.
Eri ironico?

scusami wish, ma io cerco di capire la gente, credo che alla fine sia più importante capire che essere capiti
donzella viene a dirci che suo marito l'ha convinta a sottomettersi: permetterai che sono curioso di sapere come ha fatto?
poi se vogliamo discutere, ci sono montagne di libri scritti sull'argomento, è dall'alba dell'umanità che si discute del rapporto tra i sessi
se faccio una domanda non puoi saltare alla conclusione che io abbia una certa visione del mondo nè tantomeno che ce l'abbia la generalità del forum
ho fatto una domanda
poi se vuoi aprire un topic sul valore della sottomissione femminile, ok, vai pure
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline wish

  • Affezionato
  • **
  • Post: 186
  • Sesso: Femmina
  • In him i trust!
    • QMQF-Stufi della propaganda!
Re: Donzella
« Risposta #50 il: Maggio 30, 2012, 10:26:19 am »
scusami wish, ma io cerco di capire la gente, credo che alla fine sia più importante capire che essere capiti
donzella viene a dirci che suo marito l'ha convinta a sottomettersi: permetterai che sono curioso di sapere come ha fatto?
poi se vogliamo discutere, ci sono montagne di libri scritti sull'argomento, è dall'alba dell'umanità che si discute del rapporto tra i sessi
se faccio una domanda non puoi saltare alla conclusione che io abbia una certa visione del mondo nè tantomeno che ce l'abbia la generalità del forum
ho fatto una domanda
poi se vuoi aprire un topic sul valore della sottomissione femminile, ok, vai pure

No no ok, era solo questo, non andavo oltre. Grazie.
QMQF-Stufi della propaganda!
http://qmqf.forumfree.net/

Non esistono oggetti brutti, basta saperli esporre - Franco Albini

Offline Rita

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Femmina
Re: Donzella
« Risposta #51 il: Maggio 30, 2012, 10:30:41 am »
se faccio una domanda non puoi saltare alla conclusione che io abbia una certa visione del mondo

beh no, .. nel momento in cui si dice "io sì" a chi afferma di non condividere, mi sembra anche normale e logico "concludere" (senza manco fare troppi salti, ci si arriva dolcemente) che non si tratti di semplice curiosità ma che tu condivida quella visione.

Il che è sicuramente legittimo ma pone, oltre al problema di "immagine" di cui parla Wish (di cui è anche legittimo sbattersene eh...) un'altra domanda. Uno dei cavalli di battaglia della QM è appunto quello che fa capo al "nonveniteciadirecosaèecomedevessereunuomo"... di contro mi sembrerebbe logico che il problema della QM non dovrebbe essere trovare il metodo per convincere tutte o la maggioranza delle donne ad essere come le vogliono gli uomini (o meglio come le vuole una parte.. :unsure:).

Oltretutto è speculare al femminismo che stabilisce le sue regole e pretende di dire agli uomini come si devono comportare, quali responsabilità e in che misura si devono prendere, quanto e come devono essere docili e condiscendenti ed ascoltare...con la pretesa di dire che poi saranno felici pure loro  :lol:

Anche qui senza polemica.. Donzella è venuta a parlarci di come è lei e di com'è il suo rapporto (per presentarsi, l'ha precisato).

Io mi sono permessa di dire che non è la cultura che conosco io o che apparteneva ai miei genitori e ai miei nonni. Divisione di competenze non significa per forza dover stabilire chi ha il potere e chi non ce l'ha e dover anche faticare continuamente per porre i paletti.

Il punto "ideale" sarebbe evitare gli squilibri da una parte e dall'altra. A me personalmente, una relazione in cui devo misurare le parole e non ho nemmeno il diritto di opinione di dirgli che non mi piacciono le cravatte che sceglie per esempio, non so mica se alla lunga non la sentirei stretta. Se vietiamo il diritto di opinione anche nella coppia, figuriamoci se possiamo pretenderlo nella società. Altra cosa è se diventa critica maniacale, gratuita e fine a sè stessa (tesa cioè a cambiare e plasmare per forza l'altra parte...).

Va da sè, che se voglio bene ad una persona e mi accorgo che pestare su un determinato tasto lo fa soffrire e lo ferisce, sarò io stessa a smettere di pestarci su.

 
L'esperienza è un pettine che la vita ti dà dopo che hai perso i capelli

Offline krool

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1411
  • Sesso: Maschio
Re: Donzella
« Risposta #52 il: Maggio 30, 2012, 11:10:18 am »
Sono d'accordo con Rita.

Offline beta

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 1706
Re: Donzella
« Risposta #53 il: Maggio 30, 2012, 11:45:16 am »
anch'io sono completamente d'accordo con rita.
la qm per me non è questo, e la pars destruens non è piangersi addosso, è imporsi per far cessare il malebashing e compagnia bella.
detto questo, a me donzella non pare che dica nulla di sconvolgente, mai conosciuto una donna che non cerchi nell'uomo qualcuno a cui appoggiarsi (in diversi modi e forme), le stesse che lasciano commenti misandrici su facebook, se sono accoppiate lo sono con un uomo che ha saputo imporsi con loro.(in diversi modi e forme). l'esigenza di "seguire" l'uomo, sara anche politicamente scorretta da dire, ma mi pare la normalita, nei comportamenti e nelle scelte relazionali femminili.

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7622
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re: Donzella
« Risposta #54 il: Maggio 30, 2012, 11:47:19 am »
beh no, .. nel momento in cui si dice "io sì" a chi afferma di non condividere, mi sembra anche normale e logico "concludere" (senza manco fare troppi salti, ci si arriva dolcemente) che non si tratti di semplice curiosità ma che tu condivida quella visione.
 

l'affermazione precedente era: non condivido nulla
tra "non condivido nulla" e "condivido tutto" c'è un abisso
a me interessa discutere: ovvio che mi interessa tanto più quanti più sono i punti di differenza, ma se siamo del tutto diversi (un marziano che non ha nulla a che fare con noi) l'interesse scema
la discussione per essere interessante deve partire da punti di vista simili e diversi allo stesso tempo

mi pare che abbiamo dato troppo poco tempo a donzella per spiegarsi: ho l'impressione che qui ci sia chi sa gia tutto  :cool: e se provi a dire: "guarda che io ho detto un'altra cosa", si offende pure  :cool:
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline Rita

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Femmina
Re: Donzella
« Risposta #55 il: Maggio 30, 2012, 12:03:47 pm »

mi pare che abbiamo dato troppo poco tempo a donzella per spiegarsi: ho l'impressione che qui ci sia chi sa gia tutto  :cool: e se provi a dire: "guarda che io ho detto un'altra cosa", si offende pure  :cool:

che ti sei offeso?  :huh:

no, allora, secondo me, non sei stato molto chiaro qui

Citazione
unico problema: come convincere le donne a starsene sottomesse e a non smazzarci i maroni?

perchè se l'unico problema della QM è questo, è chiaro che non ha nemmeno senso il discutere, il vedere i punti di differenza etc. etc...  :lol:
L'esperienza è un pettine che la vita ti dà dopo che hai perso i capelli

Offline Rita

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Femmina
Re: Donzella
« Risposta #56 il: Maggio 30, 2012, 12:12:28 pm »
detto questo, a me donzella non pare che dica nulla di sconvolgente, mai conosciuto una donna che non cerchi nell'uomo qualcuno a cui appoggiarsi (in diversi modi e forme), le stesse che lasciano commenti misandrici su facebook, se sono accoppiate lo sono con un uomo che ha saputo imporsi con loro.(in diversi modi e forme). l'esigenza di "seguire" l'uomo, sara anche politicamente scorretta da dire, ma mi pare la normalita, nei comportamenti e nelle scelte relazionali femminili.

esatto: il punto è che oggi,nel nostro mondo occidentale, non esiste più l'indissolubilità del matrimonio e il "finchè morte non vi separi".
Nel mondo tradizionale, il compagno o marito di Donzella sarebbe rimasto con la prima moglie pur con le difficoltà di diversa visione del mondo. E Donzella o sarebbe rimasta sola, o avrebbe scelto qualcun'altro che si avvicinasse di più alla sua idea di uomo.

Citazione
le stesse che lasciano commenti misandrici su facebook, se sono accoppiate lo sono con un uomo che ha saputo imporsi con loro.(in diversi modi e forme)

Secondo me, la chiave di comprensione sta proprio nel punto  "non è che una dev'essere sottomessa agli uomini ma al marito"
 Ecco per l'appunto...

Poi volendo si potrebbe pure discutere sul significato dei modi e delle forme dell'imposizione. Non è necessario che sia attivamente dominante, basta che abbia saputo creare (o che gli venga naturale) l'idolum che meglio corrisponde a quello mentalmente presente nell'idea di "uomo migliore per me" :lol:
« Ultima modifica: Maggio 30, 2012, 12:22:33 pm da Rita »
L'esperienza è un pettine che la vita ti dà dopo che hai perso i capelli

Offline beta

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 1706
Re: Donzella
« Risposta #57 il: Maggio 30, 2012, 15:34:17 pm »
esatto: il punto è che oggi,nel nostro mondo occidentale, non esiste più l'indissolubilità del matrimonio e il "finchè morte non vi separi".
Nel mondo tradizionale, il compagno o marito di Donzella sarebbe rimasto con la prima moglie pur con le difficoltà di diversa visione del mondo. E Donzella o sarebbe rimasta sola, o avrebbe scelto qualcun'altro che si avvicinasse di più alla sua idea di uomo.

Secondo me, la chiave di comprensione sta proprio nel punto  "non è che una dev'essere sottomessa agli uomini ma al marito"
 Ecco per l'appunto...

Poi volendo si potrebbe pure discutere sul significato dei modi e delle forme dell'imposizione. Non è necessario che sia attivamente dominante, basta che abbia saputo creare (o che gli venga naturale) l'idolum che meglio corrisponde a quello mentalmente presente nell'idea di "uomo migliore per me" :lol:

sostanzialmente è cosi :)
 per i varii modi e forme, e per l'idolum ci vorrebbe un forum intero, ma credo che ci siamo capiti ;)

Offline Warlordmaniac

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4250
  • Sesso: Maschio
Re: Donzella
« Risposta #58 il: Maggio 30, 2012, 15:53:25 pm »
Uno dei cavalli di battaglia della QM è appunto quello che fa capo al "nonveniteciadirecosaèecomedevessereunuomo"... di contro mi sembrerebbe logico che il problema della QM non dovrebbe essere trovare il metodo per convincere tutte o la maggioranza delle donne ad essere come le vogliono gli uomini (o meglio come le vuole una parte.. :unsure:).


E' che l'ormone s'insinua dentro le righe dei nostri post, appena abbassiamo un minimo la guardia.
Siamo molto lontani dall'obiettivo.

Offline yamamax

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1054
  • Sesso: Maschio
Re: Donzella
« Risposta #59 il: Maggio 30, 2012, 16:21:07 pm »
Visto che la discussione sta volgendo verso l' idea e il concetto di sottomissione, al di là delle storie personali credo che un rapporto uomo/donna che dicono di amarsi non deve dipendere dal fatto da chi dei due accetta di essere "sottomesso". La parola stessa mi pare improponibile per chi vuole crescere e vivere insieme. Il punto è che un rapporto costruttivo deve essere basato su sentimenti, rispetto e stima reciproca, trovo strano questo porsi in base ad una sottomissione, che senso c'è ad avere una persona accanto che per paura di incrinare il rapporto non ha il coraggio e trova più facile non criticare nulla di quello che si fà insieme. Le critiche servono anche a crescere e a maturare, la differenza sta come si pongono queste obiezioni: cioè se vengono dette in maniera serena e rispettosa oppure se imposte con acidità e con meccanismi ricattatori ( se fai questo io ti tolgo altro ! ). Per fare un esempio banale se vado in giro come uno straccione oppure arredo la casa come una discarica e la mia compagna non me lo farà mia notare perchè pensa di offendermi e preferisce non esporsi in nulla, come potrò mai migliorare, come potrò non ripetere gli stessi errori. Forse è meglio che siano altri a spiegarmelo magari ridendomi dietro ?
Ripeto la differenza è come si dicono le cose ..... però vanno dette sia positive che negative e questo che fa la differenza di qualità in un rapporto di coppia.  Un uomo (o una donna ) che detta regole che non si possono mai mettere in discussione, che mette come condizione unica alla continuazione del  rapporto tutti i suoi "paletti" inamovibili a me sembra più un ragazzino viziato mai cresciuto e con nessuna voglia di mettersi in discussione; è chiaro che uno così deve solo trovarsi una compagna "su misura" acritica, con mandato di delega per non avere problemi di responsabilità e discussioni in nulla. Magari avessi incontrato persone che con  critiche "serene" mi avessero salvato da scelte sbagliate e figure di m..da.