Autore Topic: Lorenzo Gasparrini  (Letto 41055 volte)

Offline falseaccuse

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 380
  • Sesso: Maschio
    • Movimento per le Pari Opportunità
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #30 il: Giugno 10, 2012, 20:45:24 pm »

Sempre attuale rimane il maschione col chiodo fisso della fica - un po’ frustrato evidentemente, permettetemelo - che sostiene che tutto il mio fervore antisessista sia finalizzato a “rimorchiare” (il linguaggio è questo, scusate: io direi, non so, “fare sesso”, “avere sesso”, ma si vede che non possono proprio fare a meno di una metafora nella quale la donna subisce il loro volere). Infatti, come voi tutti sapete, un modo facile e rapido per fare conquiste femminili qual è? Frequentare circoli e ambienti femministi o antisessisti. I sabati sera questi luoghi pullulano di maschi in delirio ormonale pronti a qualsiasi performance antisessista per adescare la femmina più femminista di tutte, pronta lì per loro. E non avete idea di che succede alle presentazioni di libri sui temi di genere, o sulla violenza domestica: orge scatenate che Sodoma e Gomorra al confronto sembrano raduni di scout. Cari bei maschioni, fatevi qualche pippa in più e cercate di sembrare almeno meno ridicoli. Questo uomo no.


Questo protozoo evidentemente non distingue il concetto di "rimorchiare" da quello più sottile di "sottomettersi alla donna e alle sue vaginate isteriche per provare piacere"

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7311
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #31 il: Giugno 10, 2012, 21:30:15 pm »
 :D

bellissimo Sandokan, grazie di aver copiato il post
è proprio in delirium tremens avanzato  :D

Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Online Massimo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4986
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #32 il: Giugno 10, 2012, 22:25:16 pm »
Chi è triste vada a leggersi le opere di ingegno (si fa per dire) del prode Lorenzo, maschio pentito
in fregola di consensi femminili. A forza di fare elenchi di uomini da escludere dalla sua stima (ma ti sei mai chiesto se valga qualcosa, caro super azzerbinato?), rimarrebbe solo lui nella sua triste
hit parade. Vincerebbe solo perchè tutti gli altri sono messi fuori. Caro buon Lorenzo consolati del fatto di essere il solo maschio politically correct del tuo triste solitario universo. La vita è altrove
« Ultima modifica: Giugno 10, 2012, 22:35:30 pm da Massimo »

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7311
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #33 il: Giugno 10, 2012, 23:12:05 pm »
Massimo, perchè sei così cattivo?
io non odio nessuno degli utenti di qs forum al punto da consigliarlo di leggere quella schifezza immonda
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Online Massimo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4986
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #34 il: Giugno 10, 2012, 23:34:28 pm »
Voi cattolici avete inventato il concetto dell'inferno come rappresentazione dell'insopportabile.
Gasparrini si è inventato da solo come termine di paragone e di rappresentazione dello schifo e
dell'immondezzaio. Per questo io consiglio a tutti di farci una capatina per avere un concetto
dell'infinito dell'imbecillità del maschiopentitismo (per dirla con lo scrittore Honorè De Balzac).

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7311
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #35 il: Giugno 11, 2012, 08:01:54 am »
 :lol:

te l'ho detto che sei cattivo
noi cattolici descriviamo l'inferno perchè nessuno ci vada
tu ci vuoi mandare proprio i nostri utenti  :lol:
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Online Massimo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4986
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #36 il: Giugno 11, 2012, 08:18:26 am »
Auspicate che nessuno ci vada, ma gli eretici (o presunti tali) ce li mandate. E per l'eternità. Io,
al contrario, consiglio (non prescrivo dogmaticamente) agli utenti del forum di farci una capatina
giusto per il tempo necessario (pochissimo) per rendersi conto degli abissi di degradazione e dello
stato penoso di alienazione mentale ai quali può portare il maschiopentitismo. Come ben converrai
è diverso.

Offline skorpion72

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 814
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #37 il: Giugno 11, 2012, 08:42:34 am »
http://questouomono.tumblr.com/

I potenti mezzi che il web mette a disposizione di chiunque, rivelando dati pubblici e parole pubbliche, possono suscitare sorprese: il 20% delle visite a questo blog vengono da siti di noti maschilisti, o da forum di gruppi di maschioni. Sono pochi di numero, eh, però danno grosse soddisfazioni. Ammetto la sconfitta: la mia frequentazione di quegli spazi si limita alle pagine che Shinystat mi dice che sono linkate a questa. Però è giusto fare contenti i propri lettori, senza distinzioni di provenienza culturale: quindi proseguo il campionario di maschilisti tipici, stavolta con qualche caso personale pescato in rete.

Caro maschilista da forum, grazie per le tue assidue visite in questo blog, mi fai aumentare le statistiche e il mio ego se ne giova. Però è meglio che obbedisci al tuo capo carismatico: non venire più a leggere, tanto non ho la benché minima voglia di farti cambiare idea, mi piaci così come sei. Un pessimo esempio di essere umano. Come ho scritto in una di quelle risposte che ti sei guardato bene dal ricopiare sul tuo forum, per bullarti con i tuoi ganzi amici maschioni che non ti rispondo, non è reato essere maschilisti, quindi per me puoi continuare benissimo ad esserlo - i problemi sono altri. Indipendentemente da quello che pensi e da quello che dici, la realtà è quella che è, che tu la veda o no, che tu le cose le capisca o no. A proposito, provo a spiegartene una: se dico di parlare agli uomini e per gli uomini, ma poi con te non voglio parlare, non è incoerenza: è che nella mia idea di uomo tu non ci rientri. Questo uomo no.

Quelli che invece prendono frasi a caso nel web scritte da me - in qualche caso anche su mia moglie - dovrebbero avere l’onestà intellettuale (sempre ammesso che sappiano che vuol dire “onestà”, che vuol dire “intellettuale” e cosa vogliono dire le due parole messe insieme) di riportare il link completo, in modo che tutti gli altri maschioni in ansia possano vedere di che si tratta; per esempio, potrebbe essere un sito goliardico di un campionato di fantacalcio, e non l’ultima stesura del mio testamento spirituale, vergata col sangue. Ammesso anche che siano in grado di comprendere una qualche forma di ironia non sessista. Questo uomo no.

Ci sono pure quelli che pensano di divertirsi ridendo del mio curriculum di studi; purtroppo fanno solo pena, tutto lì. Fingendo che serva qualche dote intellettuale particolare per essere antisessista, questi poverini imputano alla perdita di tempo - che per loro sarebbe studiare - quella mia “devianza” dal genere maschile che loro tanto aborrono. Troppo comodo, cari amici ignorantoni: non serve nessuna particolarità per essere antisessista. Se non intervenisse una cultura machista e tanti suoi complici stupidi e violenti, il rispetto tra generi sarebbe la normalità. Questo uomo no.

Un posto speciale, nel mio cuore, ce l’hanno i maschilisti analfabeti di ritorno. Due casi tipici, su tutti. Quello che, dopo il mio recente lavoro postato da “Il corpo delle donne”, dice che io colpevolizzo tutti gli uomini. Capito? Dopo un lavoraccio di ore per fare percentuali, distinguo, separazioni chirurgiche, lui deduce che io colpevolizzo tutti gli uomini, indistintamente. Vabbè, caro maschione, una sola domanda: perché fai finta di leggere quello che ho scritto? Se devi dire scemenze, non c’è bisogno!
Oppure quello che sostiene come il mio modo di argomentare l’antisessismo “ghettizzi” gli uomini, alimentando così un pericoloso rancore. Ah, io li ghettizzo: i loro forum, i loro “circoli”, le loro esclusive associazioni li ho fatti io, sono nati per causa mia e degli antisessisti. Annàmo bene. E poi, il pericoloso rancore che si vede in questi fatti lo avrei alimentato io? Ce ne vuole per dire cretinate del genere eh, complimenti. Questo uomo no.

Un altro caso tipico è quello che, sull’onda di un recente personaggio di Caterina Guzzanti, chiamerei “quello delle foibe”. Il tipo cioè che, qualunque cosa scriva io, sostiene che “agli uomini succede di subire di peggio, ma di quello non dici niente perché non ti conviene”. Approfitto per chiarire una cosa: io non “difendo le donne” o cose del genere, io voglio contribuire ad eliminare il maschilismo e il machismo dalla cultura nella quale vivo - questo è il motivo per cui non mi definisco “femminista” ma “antisessista” (cosa che infatti non viene digerita bene dai commentatori maschioni, che facendo finta di non capire la differenza, continuano a darmi del “femminista” come fosse un insulto; invece è solo un loro errore). Quindi non è che non parlo di quelle cose perché “non mi conviene”: di fatti brutti ne succedono tanti, e mi dispiace, ma io non ho tempo di scrivere di tutti, ho fatto la mia scelta, e magari ci sono altri che lo fanno di più e meglio. Mi sbaglio? Bene, dimostramelo, caro maschione: fatti i tuoi spazi, partecipa e fai partecipare gente alle tue iniziative, desta interesse con i tuoi metodi. A rompere le scatole a me che non le rompo a te, fai solo la figura del cretino. Oppure è a te che non conviene essermi indifferente, sennò non ti si fila nessuno e c’hai i crolli di autostima? Questo uomo no.

Sempre attuale rimane il maschione col chiodo fisso della fica - un po’ frustrato evidentemente, permettetemelo - che sostiene che tutto il mio fervore antisessista sia finalizzato a “rimorchiare” (il linguaggio è questo, scusate: io direi, non so, “fare sesso”, “avere sesso”, ma si vede che non possono proprio fare a meno di una metafora nella quale la donna subisce il loro volere). Infatti, come voi tutti sapete, un modo facile e rapido per fare conquiste femminili qual è? Frequentare circoli e ambienti femministi o antisessisti. I sabati sera questi luoghi pullulano di maschi in delirio ormonale pronti a qualsiasi performance antisessista per adescare la femmina più femminista di tutte, pronta lì per loro. E non avete idea di che succede alle presentazioni di libri sui temi di genere, o sulla violenza domestica: orge scatenate che Sodoma e Gomorra al confronto sembrano raduni di scout. Cari bei maschioni, fatevi qualche pippa in più e cercate di sembrare almeno meno ridicoli. Questo uomo no.


http://questouomono.tumblr.com/page/2

E’ tutto il giorno che ci penso. Che penso a questa cosa qui.

E’ un post che apre il thread di un forum, questo.

L’ho segnalato alla polizia postale. M’è sembrato il mio dovere, che comunque non si ferma qui.





Ma come, ti contraddici?  :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:



Per il secondo, ti accontento... Mi pare di averlo già fatto, ma lo ribadisco.

http://utenti.quipo.it/villaleague/redazione.htm



* L'utilizzo della 2° persona è dovuto al fatto che in altri lidi, molto famosi, hai evitato di parlare "fuggendo" da una discussione sul web. Con un certo Angelo Libertini, lo conosci ?  :shifty:

Lui parla tanto di "antisessismo", ma lo fa solo a senso unico (caro unico uomo che si salva sulla faccia della Terra perché non dai un'occhiata, per esempio, al post sui manifesti sessisti contro gli uomini).

Vuol fare tanto l'anti-macho, ma poi il suo è il linguaggio tipico dei macho che mostrano i muscoli e i tatuaggi.

Che soggetto triste, questo è peggio di maschile plurale.

A Lorenzo, ma a sei riuscito a diventare l'ospite d'onore a qualche incontro? Sei riuscito a vendere qualche libro? Oppure Cic t'ha fregato la piazza e tu sei rimasto a bocca asciutta? Ma dopo che hai avuto i tuoi bei complimenti ("bravo, bravo, cene fossero di uomini come te" che somigliano molto alle carezze che si fanno al gatto) non è che per caso si sono dimenticate di te? Sai, fare tutti questi sforzi e restare a bocca asciutta è un peccato!

A Lore' ti segnalo uno con cui andresti sicuramente d'accordo http://dallapartedelledonne.wordpress.com/

Ma ce li vedete questi due a uscire insieme? Sai che coppia!
I discorsi delle femministe fanno sempre molto "rumore"...il problema è che puzzano anche da morire

Offline renato.dg

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 780
    • www.consapevolezzamaschile.it
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #38 il: Giugno 28, 2012, 00:03:18 am »
Dr gregory House cui mi associo direbbe a lorenzo gaparrini solo una cosa: IDIOTA!
WWW.CONSAPEVOLEZZAMASCHILE.IT
aggiornamenti 03/05 :

-Notizie
•Appunti
• una femminista si rivela: tolleranza zero
-Non condividere il rancore e la dottrina femminista
-perennemente ed infinitamente debitori e colpevoli
-che cosa è il femminismo

Offline skorpion72

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 814
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #39 il: Giugno 28, 2012, 08:37:50 am »
Poveraccio, guarda che è costretto a fare per l'illusione di trombarsene qualcuna
I discorsi delle femministe fanno sempre molto "rumore"...il problema è che puzzano anche da morire

Offline skorpion72

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 814
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #40 il: Giugno 30, 2012, 18:20:05 pm »
Il nostro amico, in perenne ricerca del consenso femminile, ha scritto un altro post su FaS (vedi che a forza di politically correct e cazziate al genere maschile si ottiene spazio quà e là?)

Citazione
Ah, le favole. Come sono utili per insegnare qualcosa. Stavolta non c’è bisogno di commentare. Basta qualche ritocco qua e là.

Per ragioni non riassumibili in venti righe, Massimo Gramellini si ritrovò sposato a una donna vecchia, sdentata e puzzolente. Dopo il supplizio della festa di nozze, durante la quale il mostro gli aveva ruttato addosso a ogni boccone, Gramellini raggiunse la camera da letto con passi lenti da condannato. Quand’ecco spalancarsi la porta e apparire la megera, trasformata in una fanciulla incantevole. Abbracciò lo sposo e gli disse: «Sono vittima di un sortilegio. Devi scegliere: preferisci avermi orrida di giorno e radiosa di sera, o viceversa?». Il pensiero di Gramellini andò al suo amico più caro: esibizionista com’era, avrebbe tranquillamente accettato di dormire per sempre con una racchia, pur di avere una fata da esibire agli amici. Poi si immaginò la risposta del suo palafreniere, un ragazzo passionale. Lui al contrario avrebbe sfidato volentieri i commenti malevoli del prossimo, in cambio della possibilità di incontrare la bellezza fra le lenzuola. Ma Gramellini la pensava diversamente da entrambi. Disse alla sua sposa che una scelta così importante poteva spettare soltanto a lei. La strega sorrise: «Il solito imbecille. Se avessi capito qualcosa della mia libertà, te ne saresti fregato del mio aspetto già alla festa di nozze, lasciandomi libera allora. Questa storiella è la tua condanna, non la mia». La strega lo trasformò in un giornalista incapace di capire cos’è il sessismo, e tornò a banchettare a spese altrui.

E poi immancabile cazziata finale, tendente a ribadire che lui è il maschio superiore

Citazione
(Dedicato ai maschi pieni di educazione sentimentale e capaci di evolvere, che non perseguitano le donne, che condannano chi arriva a picchiarle e addirittura a ucciderle, ma che non riescono a concepire altro che stereotipi sessisti).

Solo che stavolta non ha tenuto conto che, ad una certa Nadir, le sviolinate sulla pelle degli altri uomini non sono proprio gradite al 100%, ed infatti gli ha risposto per le rime

Citazione
si gasparrini, l’abbiamo capito che tu NO, che solo tu capisci le femmine meglio delle femmine stesse, non fai che ripetercelo e ogni volta che lo ripeti sembri un po’ più compiaciuto. ma mi hai un po’ stancato, non so perché, il tuo mi sembra narcisismo e desiderio di affermare la tua superiorità sugli altri maschi.

Al quale il femminodipendente ha risposto goffamente (si aspettava di essere contestato dagli uomini, ma non di essere bacchettato da una donna)

Citazione
E’ esattamente l’impressione che fa, agli “altri maschi”, il pensiero e la parola antisessista. Io scrivo agli uomini e per gli uomini, perché è quello che conosco; non ho mai preteso di capire “le femmine meglio delle femmine stesse”. Grazie per avermi dato l’occasione per ribadirlo.

E controrisposta di Nadir

Citazione
sono una donna, ma evidentemente il tono del mio posto non è abbastanza femminile per i tuoi canoni. beh, mi consola, c’è qualcosa che non puoi insegnarci.

Gasparriniiiiiiiiiiiii

I discorsi delle femministe fanno sempre molto "rumore"...il problema è che puzzano anche da morire

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7311
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #41 il: Luglio 01, 2012, 12:11:46 pm »
Citazione
si gasparrini, l’abbiamo capito che tu NO, che solo tu capisci le femmine meglio delle femmine stesse, non fai che ripetercelo e ogni volta che lo ripeti sembri un po’ più compiaciuto. ma mi hai un po’ stancato, non so perché, il tuo mi sembra narcisismo e desiderio di affermare la tua superiorità sugli altri maschi.


 :clapping:
quando ce vo' ce vo'

Citazione
Io scrivo agli uomini e per gli uomini

sarà, ma se lui scrive per i maschi, credo che soffra tanto di solitudine  :lol:
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #42 il: Luglio 03, 2012, 16:26:52 pm »
Ecco il "prode" femminista maschiopentito Questo Uomo (?) No Gasparrini aizzare le "masse"... Ridicolo come sempre, stavolta il Superman Femminista crea "scompiglio" con le sue teorie  :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

http://femminismo-a-sud.noblogs.org/post/2012/07/03/il-sessismo-delle-donne-nel-movimento-femminista/
Scusa Fede, una domanda:
“Le parole delle categorie discriminate dovrebbero valere di più dei quelle del discriminante.”
Bene Fede, se la metti così c’è un problema: io come antisessista sono pesantemente discriminato dalla maggior parte degli uomini. Che ti assicuro, non sono teneri con chi non rispetta quello che la Terragni definì il “patto di genere”. Evito accuratamente – per quanto possibile nella sfera delle mie possibilità – di usufruire dei vantaggi di una cultura maschilista. Secondo te, per questo motivo le mie parole dovrebbero di per sé valere di più di quelle di un altro uomo, quando io parlo di antisessisimo? Perché sono un discriminato?
Non credo proprio.
E nota bene, come ho detto nel mio post precedente, che nei miei post antisessisti io parlo agli uomini. E non mi sono mai permesso di definirmi femminista, ma sempre e solo antisessista: per i maschilisti è molto più difficile da digerire, soprattutto se invece di usare nickname metto nome, cognome e faccia veri.
Se valgono qualcosa, le mie parole valgono per una verità che disvelano, per una critica che non tacciono, per una posizione che prendono, per una ipocrisia che smascherano, per una pratica che propongono – sempre se e quando ci riescono. Mi assumo anche la responsabilità della loro incomprensibilità, o del loro fallimento: non valgono perché sono le parole di un discriminato.
Il sessimo è trasversale ai generi e alle appartenenze politiche – e il linguaggio ordinario è pieno di violenza sessista. Che lo usi un discriminato, purtroppo, non garantisce proprio nulla. Soprattutto il discriminato deve imparare un linguaggio diverso, o continuerà ad essere violento e/o manipolato, alimentando le abitudini culturali e sociali che lo hanno reso tale. Per questo qui in Femminismo a Sud ci teniamo molto a cambiare il linguaggio. Se ripeti le parole del sessista, veicoli il sessismo.
Un esempio? Le parole di nadir, nel mio ultimo post:

“si gasparrini, l’abbiamo capito che tu NO, che solo tu capisci le femmine meglio delle femmine stesse, non fai che ripetercelo e ogni volta che lo ripeti sembri un po’ più compiaciuto”

A parte le inesattezze che contiene, io questo lo trovo un commento sessista. Non so – e non mi interessa – se nadir sia sessista, ma queste parole sono sessiste; io me la sono presa, nel post su Gramellini, con un uomo che pensa di sapere “cosa vogliono le donne”, e lo fa rendendo anche me prigioniero della favoletta del cavaliere magnanimo. Invece nadir ha creduto che il cavaliere volessi farlo io; io non uso la parola “femmine” nel senso che ha usato nadir, men che mai mi sogno di sapere o dire cosa vogliono le donne, e una pratica come quel “ripertercelo” non l’ho mai messa in atto. E queste cose le ho pure scritte chiaramente, nel post.
Io non sono un cavaliere magnanimo e ipocrita. Sono un antisessista, e parecchio stronzo e antipatico, soprattutto virtualmente. Il mio dialogo – ho imparato questo, sulla mia pelle – lo concedo a chi ne fa un buon uso. Chi parte con parole simili a quelle di nadir, con me non ci parla. Uomo, donna, o di qualunque altro genere sia.
A fare le scuse dopo sono capaci tutti. A dare una bella ripulita al proprio linguaggio prima di parlare, un po’ meno.
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #43 il: Luglio 03, 2012, 16:31:30 pm »
http://femminismo-a-sud.noblogs.org/post/2012/06/30/cosa-vogliono-le-donne-deconstructing-gramellini/#more-18452

Lorenzo Gasparrini says   

Che ti devo dire Cyber, raccolgo sia sottili esegeti dalla lunga memoria che semplici provocatori dal linguaggio poco coerente con il loro (ribadito, come per assicurazione) genere: e continuo a credere che, se si affacciano sempre così numerosi e insistenti, abbisognino ancora di luce riflessa non disponendo di propria. Tra la comicità di chi scrive cinquanta dottissime righe per dire che con me non c’è dialogo e la pena di chi continua a dire “sono una donna! sono una donna!” cercando di convincere non si sa bene chi, mi domando infatti: dove sono, per esempio, i loro blog? Dov’è che è possibile trovare le loro battaglie, le loro idee, una parvenza di loro coerente realtà, ancorché virtuale? Non ci sono: esistono solo per reazione. Pruriti, fastidi, sbuffi, strilli, diagnosi, questo il solido contributo critico che hanno da offrire.
Cosa mai bisognerà fare per meritarsi la loro indifferenza? Non aspiro ad altro ma loro, arcigni, me la negano.
Grazie per le risate ragazzi, davvero, ma c’ho da fare. Trovatevi un hobby anche voi, su, che è arrivata l’estate.


P.s. X "Gasp" * , non leggere soltanto . Se ne sei capace, CONFRONTATI. Se ne sei capace...  :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
*Suona un po' come "Arf"  :lol: :lol: :lol:
Bravo Toby, bravo...  :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #44 il: Luglio 15, 2012, 01:19:44 am »

Il Gasparrini sul tubo...
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton