Autore Topic: Lorenzo Gasparrini  (Letto 52310 volte)

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5244
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #165 il: Gennaio 04, 2013, 00:01:01 am »
Nel mezzo del cammin della sua triste vita
il Gasperino chiedesi se sua  ricerca è finita
che un suo personale spazio si è ritagliato
nel bieco maschiopentitismo azzerbinato
di trombar e ciular spera tanto il poverin
ma una delusione coglie il misero tapin
che a regger moccolo lo si adibisce
al femminismo che sì tronfio esibisce
il zerbin tapin poverin Paperin Gasperin
che del maschio rieducato è l'esempio cretin
parola di Rin Tin Tin
 

Offline Stendardo

  • Veterano
  • ***
  • Post: 3501
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #166 il: Gennaio 04, 2013, 14:22:28 pm »
Ragazzi basta prenderlo in giro , e se foste voi come lui ?

Pubblicizzando se stesso su vari siti internet , su youtube ect . Gasparrini è la dimostrazione palese a tutti dei tragici risultati che il femminismo può portare in un uomo "svantaggiato" , fino a ridurlo in queste condizioni .

Se ci riflettete , in un certo senso Lorenzo Gasparrini è il miglior amico dell'uomo .
Bizzarro popolo gli italiani. Un giorno 45 milioni di fascisti. Il giorno successivo 45 milioni tra antifascisti e partigiani. Eppure questi 90 milioni di italiani non risultano dai censimenti (Winston Churchill) https://storieriflessioni.blogspot.it/ il blog di Jan Quarius

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5244
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #167 il: Gennaio 04, 2013, 16:52:59 pm »
Se ci riflettete , in un certo senso Lorenzo Gasparrini è il miglior amico dell'uomo .

Non insultare i cani, per favore.

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #168 il: Gennaio 23, 2014, 01:31:01 am »


http://questouomono.tumblr.com/post/72543228478/questo-uomo-no-41-the-smiling-one



L’uomo che rispetta le donne perché le guarda sempre sorridendo. Sempre. Che dicano “oggi è nuvoloso”, “la cosa coseggia” o “la morte si sconta vivendo”, lui sorride. Che si organizzino per protestare in piazza o che allestiscano un burlesque, lui sorride. Che quella che ha davanti le stia raccontando delle Mirabal o dei Ramones, lui sorride comunque. Questo uomo no.

L’uomo che ride delle sue battute a doppio senso - ma “io le donne le rispetto, eh”. L’uomo che fa sempre commenti sessisti - ma “io le donne le rispetto, eh”. Quello che fa facile umorismo sui più diffusi luoghi comuni maschilisti: la segretaria bòna, la dottoressa procace, la straniera disinibita, la casalinga infojata, la studentessa finta casta, la donna in carriera che l’ha data a tutti - ma “io le donne le rispetto, eh”. L’uomo che ride delle grasse, delle racchie, delle femministe, delle maestre, delle badanti, delle “donne delle pulizie”, delle donne al volante - ma “io le donne le rispetto, eh”. Questo uomo no.

L’uomo che “le donne sono di due tipi…” e ride. L’uomo che “le donne sono tutte uguali” e ride. L’uomo che “le donne non le capirò mai” e ride. L’uomo che “io lo so cosa vogliono le donne” e ride. L’uomo che “le donne hanno un’idea fissa” e ride. L’uomo che “le donne cambiano continuamente idea” e ride. L’uomo che “io con le donne sono sempre sfortunato” e ride. L’uomo che “non ho capito quelli che hanno problemi con le donne” e ride. Questo uomo no.

L’uomo che ride “perché le donne non si toccano nemmeno con lo stelo di un fiore”. L’uomo che ride “perché mi piace il gioco tra uomini e donne”. L’uomo che ride “perché io dalle donne mi faccio fare tutto”. L’uomo che ride “perché io nella vita sono condizionato dalle donne”. L’uomo che ride “perché non saprei come vivere senza le donne”. L’uomo che ride “perché non si parla mai di quello che subiamo noi uomini”. L’uomo che ride “perché sarebbe piaciuto a me, essere una donna”. Questo uomo no.

L’uomo che “i problemi sono altri”, e ride. L’uomo che “non capisco che differenza c’è tra uccidere un uomo e una donna”, e ride. L’uomo che “invece di preoccuparci delle tasse!” E ride. L’uomo che “ma non vedete che sono tutti argomenti inventati per rincoglionirci?” e ride. L’uomo che “ancora col femminismo?” E ride. L’uomo che “eh, però pure loro se la cercano”, e ride. L’uomo che “oh, ha perso la testa e l’ha ammazzata, può succedere”, e ride. L’uomo che “aho, intanto quello hai visto con chi scopa? Beato lui!” E ride. Questo uomo no.

L’uomo che ride, ride, ride - e opprime ridendo. Questo uomo no.
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #169 il: Gennaio 23, 2014, 01:37:58 am »
Ed anche se so che è stato già postato tempo addietro, non poteva mancare questo suo scritto... Difficilmente è possibile abbassarsi così...

http://utenti.quipo.it/villaleague/redazione.htm


Il dott. Lorenzo Gasparrini presta da anni la sua preziosa opera di webmaster alla Villa League, dopo che nessuno si era adoperato a farlo perché non se ne avvertiva affatto il bisogno.

Nella vita obbedisce pazientemente alla dott.ssa Capozza; attività questa che svolge solo per amore e quindi non gli viene retribuita se non con altrettanto amore, stima e gratitudine. Come tutte le altre che svolge. Quali? Cliccate su w3.quipo.it/lorenzogasparrini
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Offline vnd

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5999
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #170 il: Gennaio 23, 2014, 06:56:21 am »
Ed anche se so che è stato già postato tempo addietro, non poteva mancare questo suo scritto... Difficilmente è possibile abbassarsi così...

http://utenti.quipo.it/villaleague/redazione.htm


Il dott. Lorenzo Gasparrini presta da anni la sua preziosa opera di webmaster alla Villa League, dopo che nessuno si era adoperato a farlo perché non se ne avvertiva affatto il bisogno.

Nella vita obbedisce pazientemente alla dott.ssa Capozza; attività questa che svolge solo per amore e quindi non gli viene retribuita se non con altrettanto amore, stima e gratitudine. Come tutte le altre che svolge. Quali? Cliccate su w3.quipo.it/lorenzogasparrini

Già.... tira di più che un carro di buoi...
Ma ci sarebbe poco di cui vantarsi anche se non fosse stata un cesso...

Sto parlando della gatta, naturalmente....
Vnd [nick collettivo].

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #171 il: Febbraio 13, 2014, 22:05:05 pm »
Intanto, al liceo "Mamiani" di Roma Gasparrini fa delle lezioni... Chi paga? Come?

http://questouomono.tumblr.com/post/75042111938/questo-uomo-no-42-the-one-at-mamianis



Questo uomo no, #42 (the one at Mamiani’s)

Pochi giorni fa sono stato al liceo Mamiani di Roma, dove il collettivo ha (auto)organizzato un “Laboratorio sulle questioni di genere”. Ho parlato per un’ora abbondante di linguaggio sessista nell’ambito privato, sociale, pubblico e sui media.
Queste le slides che ho usato: in formato PPT e in formato ODP.
Ho trovato ragazzi attenti e interessati - esattamente quello che speravo. Continueranno i loro incontri su altri temi: il queer, la transessualità… bravissimi. Dàje così.

Speravo in qualche “caso” che potesse esemplificare tante delle cose dette in quella occasione. Non c’è stato bisogno di aspettare molto: ieri, in Parlamento, violenza e insulti sessisti. Ottimi esempi di come non usare il corpo e il linguaggio; e che sono venuti da rappresentanti del potere legislativo, in quella fondamentale istituzione che è il Parlamento.
Tu, uomo che credi esitano dei momenti, delle situazioni, delle contingenze nelle quali il sessismo è giusto, lecito, si può usare, è inevitabile: sei solo un povero ipocrita. Questo uomo no.
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #172 il: Febbraio 13, 2014, 22:10:41 pm »
Citazione
L’uomo che rispetta le donne perché le guarda sempre sorridendo. Sempre. Che dicano “oggi è nuvoloso”, “la cosa coseggia” o “la morte si sconta vivendo”, lui sorride. Che si organizzino per protestare in piazza o che allestiscano un burlesque, lui sorride. Che quella che ha davanti le stia raccontando delle Mirabal o dei Ramones, lui sorride comunque. Questo uomo no.

L’uomo che ride delle sue battute a doppio senso - ma “io le donne le rispetto, eh”. L’uomo che fa sempre commenti sessisti - ma “io le donne le rispetto, eh”. Quello che fa facile umorismo sui più diffusi luoghi comuni maschilisti: la segretaria bòna, la dottoressa procace, la straniera disinibita, la casalinga infojata, la studentessa finta casta, la donna in carriera che l’ha data a tutti - ma “io le donne le rispetto, eh”. L’uomo che ride delle grasse, delle racchie, delle femministe, delle maestre, delle badanti, delle “donne delle pulizie”, delle donne al volante - ma “io le donne le rispetto, eh”. Questo uomo no.

L’uomo che “le donne sono di due tipi…” e ride. L’uomo che “le donne sono tutte uguali” e ride. L’uomo che “le donne non le capirò mai” e ride. L’uomo che “io lo so cosa vogliono le donne” e ride. L’uomo che “le donne hanno un’idea fissa” e ride. L’uomo che “le donne cambiano continuamente idea” e ride. L’uomo che “io con le donne sono sempre sfortunato” e ride. L’uomo che “non ho capito quelli che hanno problemi con le donne” e ride. Questo uomo no.

L’uomo che ride “perché le donne non si toccano nemmeno con lo stelo di un fiore”. L’uomo che ride “perché mi piace il gioco tra uomini e donne”. L’uomo che ride “perché io dalle donne mi faccio fare tutto”. L’uomo che ride “perché io nella vita sono condizionato dalle donne”. L’uomo che ride “perché non saprei come vivere senza le donne”. L’uomo che ride “perché non si parla mai di quello che subiamo noi uomini”. L’uomo che ride “perché sarebbe piaciuto a me, essere una donna”. Questo uomo no.

L’uomo che “i problemi sono altri”, e ride. L’uomo che “non capisco che differenza c’è tra uccidere un uomo e una donna”, e ride. L’uomo che “invece di preoccuparci delle tasse!” E ride. L’uomo che “ma non vedete che sono tutti argomenti inventati per rincoglionirci?” e ride. L’uomo che “ancora col femminismo?” E ride. L’uomo che “eh, però pure loro se la cercano”, e ride. L’uomo che “oh, ha perso la testa e l’ha ammazzata, può succedere”, e ride. L’uomo che “aho, intanto quello hai visto con chi scopa? Beato lui!” E ride. Questo uomo no.

L’uomo che ride, ride, ride - e opprime ridendo. Questo uomo no.

Ma cosa cazzo scrive?
Ma che cos'è una canzone di Jovanotti?
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #173 il: Febbraio 13, 2014, 22:17:21 pm »
SCrive o non scrive, cominciamo a vedere per scrivere queste cosa chi e come lo paga e con chi condivide la zuppa...

Il soggetto sottolinea spesso che ama scrivere, dei più svariati argomenti e pubblica su diversi siti e blog... Ma come nutre i suoi figli?

Partendo da un'altra sua pagina, il soggetto in questione, ha altri siti... Comincio a studiarli e vediamo un po'...

http://lorenxo.tumblr.com/lorenzogasparrini

Un essere umano deve essere in grado di cambiare un pannolino, pianificare un’invasione, macellare un maiale, guidare una nave, progettare un edificio, scrivere un sonetto, tenere la contabilità, costruire un muro, aggiustare un osso rotto, confortare i moribondi, prendere ordini, dare ordini, collaborare, agire da solo, risolvere equazioni, analizzare un problema nuovo, raccogliere il letame, programmare un computer, cucinare un pasto saporito, battersi con efficienza, morire valorosamente. La specializzazione va bene per gli insetti.
(R.A.Heinlein, Lazarus Long l’Immortale)

Sono dottore di ricerca in Estetica e

qui sono antisessista: Questo Uomo No

qui mi occupo di letteratura: Trotzdem[Nonostante]

(qui me ne occupo su aNobii: http://www.anobii.com/lorenxo/books)

qui scrivo di cose “politiche”: iMille

qui mi occupo della bellezza: con tutta questa bellezza…

qui ero nel collettivo di Femminismo a Sud

qui sono nel collettivo Intersezioni

qui “faccio il papà”: Tale padre

qui “sono” un papà: La benché minima idea

qui pubblico le mie cose filosofiche: Personalizing Roar

qui mi occupo di studi di genere nelle scuole: lafilosofiAmaschiA

Altre parole che parlo:

- E senti questa Loredà

- Fenomenologia del pannello

- Un padre anti-sessista

- "Un post per soli uomini"…

e la maggior parte del giorno la passo qui: Facebook.




Cliccando su "lafilosofiamaschia" noto che, sul lato sinistro del link che inserisco qui sotto c'è una prima "Lobby" (?)

CON IL SOSTEGNO DELLA LEF
LEF Italia
LEF Italia

http://lafilosofiamaschia.wordpress.com/about/





La composizione della "governance" (scrivo in inglese perchè amo prendere per il culo i cagnolini dalle fattezze umane che scimmiottano l'America)...

http://coordinamentoitalianolobbyeudonne.blogspot.it/p/composizione.html

La Lobby Europea delle Donne è stata dotata di una struttura che le permette di rappresentare più associazioni o movimenti di donne possibili ed assicurare la trasparenza e la democraticità del processo decisionale e delle procedure di comunicazione al suo interno.
L'Assemblea Generale, che costituisce l'organo sovrano, si riunisce annualmente per valutare l'attuazione del programma di lavoro e per decidere sulle future priorità. Inoltre, ogni due anni, elegge il Consiglio di Amministrazione composto dalle rappresentanti di 30 Stati membri (27 + 3 Paesi in via di adesione: Turchia, Macedonia e Croatia) e delle 10 organizzazioni o sindacati europei più vasti, come la Ces ed il Cecif.
Il Consiglio di Amministrazione si riunisce, a sua volta, quattro volte l'anno ed elegge, nel suo seno e durante il primo incontro, il Comitato Esecutivo di cui fanno parte: la Presidente, le due Vice Presidenti e la Tesoriera. E tre membri del Consiglio di Amministrazione.
La Lobby ha sede a Bruxelles ed è coadiuvata, nella sua azione, da uno staff e da interni diretti da una Segreteria Generale che, oltre a compiti di direzione amministrativa, svolge anche un ruolo di rappresentanza politica a fianco del Comitato Esecutivo.
L'attuale Consiglio Direttivo per il biennio 2012-2014 della LEF Italia è composto dalla Presidente Susi Casaccia (membro effettivo per l'Italia del Consiglio di Amministrazione della Lobby Europea delle Donne), dalla Segretaria Generale Maria Ludovica Bottarelli Tranquilli-Leali(membro supplente), dalle Consigliere: Anna Maria Biondo-Olivieri, Elisa Ercoli (Dire), Eva Massari (Donne in Rete), Ute Duprè, Ziva Fischer, Oria Gargano (esperta per l'Italia nel Osservatorio Europeo sulla violenza della EWL).




Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5244
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #174 il: Febbraio 13, 2014, 23:23:46 pm »
Dott. Lorenzo Gasparrini                          Laurea in maschiopentitismo              professione: zerbino (questo uomo sì)

segni particolari: chiazza rossa sulla fronte a furia di genuflettersi davanti alle militanti femministe alle quali presta collaborazione

hobby e attività preferite: tenere lezioni di zerbinismo presso i collettivi femministi ai maschi in fregola di consensi femminili

aspirazioni: diventare il primo collaborazionista maschio ammesso nei gruppi dirigenti femministi

mission: diventare dirigente di alto livello della suprema e vitale operazione storica di rieducazione del genere maschile 

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #175 il: Febbraio 16, 2014, 16:39:07 pm »
Il soggetto ha anche un altro spazio (fra i tanti) dove scrive tante cose...  :shifty:

http://questouomono.tumblr.com/altriuominiantisessisti e da qui clicco su quello che il soggetto in questione definisce il "suo collettivo"...


http://intersezioni.noblogs.org/  (noto in particolare, la EX(?) studentessa Serbilla Serpente (Federico II di Napoli) ... Bella chiavec figliò, si propt a munnezz ra ggent...*

Sul suo spazio web vediamo che ci sono le amiche di FaS - Serbilla Serpente - Frantic - Lafra - Feminoska (però il soggetto nel suo spazio precedente dice che sono uomini antisessisti... )

Il soggetto, tra le tante stronzate che scrive, tutte dette davanti ad una platea compiacente, se la prende in particolar modo (almeno ad una veloce lettura del suo blog) contro il libro di Costanza Miriano...

http://intersezioni.noblogs.org/post/2014/01/13/deconstructing-la-costanza-di-miriano/



















http://it.linkedin.com/pub/serbilla-serpente/16/871/272 * Psicostoriografa  :doh:
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #176 il: Agosto 06, 2014, 19:41:47 pm »
Eccolo!
Breve video che espone le contraddizioni che da solo il femministiello fa...



E' inquietante notare che tale soggetto presieda a tali "eventi" femministi e dopo aver pubblicato lui stesso, dal suo profilo youtube, tale video, non si sia reso conto delle contraddizioni che in 3 minuti fa. E' inquietante veramente. Prima dice che non ci sono statistiche ufficiali sui "femminicidi" italiani, caso quasi unico del mondo occidentale, poi  cita le statistiche ufficiali come riferimento e afferma che i femminicidi son rimasti invariati...  :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Questo è il valore di un femministiello? Ecco spiegato il perchè non permette i commenti ai suoi video. Lo prenderebbero per il culo...  :D :D :D :D 
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #177 il: Agosto 06, 2014, 20:03:10 pm »
Comunque, noto che tra gli amici di Arf ci sono anche loro,  i "maschi plurali", sul loro sito, CASUALMENTE, compare un'immagine (lato sinistro).
In tale immagine c'è una scritta e la bandiera europea.
Recita la scritta:
"With the financial support of the DAPHNE Programme of the European Union" che tradotto significa :" Con il supporto finanziario del programma Dafne dell'Unione Europea.
Che Casualità! Venduti di mmmmerda! Altro che sinistra, i proletari e minchiate varie! Venduti al Sistema.
http://maschileplurale.it/cms/
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Offline Stendardo

  • Veterano
  • ***
  • Post: 3501
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #178 il: Agosto 07, 2014, 00:49:49 am »
Comunque, noto che tra gli amici di Arf ci sono anche loro,  i "maschi plurali", sul loro sito, CASUALMENTE, compare un'immagine (lato sinistro).
In tale immagine c'è una scritta e la bandiera europea.
Recita la scritta:
"With the financial support of the DAPHNE Programme of the European Union" che tradotto significa :" Con il supporto finanziario del programma Dafne dell'Unione Europea.
Che Casualità! Venduti di mmmmerda! Altro che sinistra, i proletari e minchiate varie! Venduti al Sistema.
http://maschileplurale.it/cms/

Ben fatto Angelo ! E' proprio di questo che mi piacerebbe parlare , in allegato il "programma Daphne III" :

Fonte : http://europa.eu/legislation_summaries/human_rights/fundamental_rights_within_european_union/l33600_it.htm

ATTO

Decisione n. 779/2007/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 giugno 2007, che istituisce per il periodo 2007-2013 un programma specifico per prevenire e combattere la violenza contro i bambini, i giovani e le donne e per proteggere le vittime e i gruppi a rischio (programma Daphne III) nell'ambito del programma generale Diritti fondamentali e giustizia.

SINTESI

Il programma Daphne III mira a prevenire e a combattere ogni forma di violenza (fisica, sessuale e psicologica) nei confronti dei bambini, dei giovani e delle donne, sia nella sfera pubblica che in quella privata, e a proteggere le vittime e i gruppi a rischio. Integra i programmi esistenti negli Stati membri e si basa sulle politiche e sugli obiettivi definiti nei due programmi Daphne precedenti (Daphne e Daphne II).

La dotazione finanziaria per l'esecuzione di questo programma ammonta a 116,85 milioni di euro per il periodo 2007-2013.

Campo di applicazione e accesso al programma

I beneficiari del programma sono i bambini, i giovani (12-25 anni) e le donne vittime di violenza o che rischiano di diventarlo. Sono considerate vittime di violenza anche coloro che sono testimoni di un'aggressione nei confronti di un parente prossimo.

Il programma si rivolge a gruppi di destinatari come le famiglie, gli insegnanti, gli operatori sociali, la polizia, il personale medico e giudiziario oltre che alle organizzazioni non governative e alle autorità pubbliche.

Il programma è aperto alla partecipazione degli Stati membri dell'Unione e dei paesi dell'Associazione europea di libero scambio (EFTA) che sono parti contraenti dell'accordo sullo Spazio economico europeo (SEE) nonché, a talune condizioni, dei paesi candidati e dei paesi dei Balcani.

Possono presentare proposte organizzazioni e istituzioni pubbliche o private (autorità locali, dipartimenti universitari e centri di ricerca) attive nel settore della prevenzione e della lotta contro la violenza o del sostegno alle vittime.

Obiettivi del programma

Il programma mira in particolare a:

assistere e incoraggiare le organizzazioni non governative (ONG) e le altre organizzazioni impegnate contro la violenza;
costituire reti multidisciplinari, al fine di rafforzare la cooperazione tra le ONG;
sviluppare e attuare azioni di sensibilizzazione destinate a pubblici specifici;
diffondere i risultati ottenuti nell'ambito dei due programmi Daphne precedenti;
assicurare lo scambio di informazioni e di buone pratiche, per esempio tramite visite studio e scambi di personale;
studiare i fenomeni collegati alla violenza e il relativo impatto sia sulle vittime che sulla società (costi sociali, economici e relativi all'assistenza sanitaria);
sviluppare programmi di sostegno per le vittime e le persone a rischio e programmi d'intervento per gli autori delle violenze.
Attività sostenute

Per realizzare questi obiettivi, il programma sostiene tre tipi di azione:

le azioni della Commissione europea: ricerche, sondaggi e inchieste, raccolta e diffusione di dati, seminari, conferenze e riunioni di esperti, sviluppo e aggiornamento di siti web, ecc.;
i progetti transnazionali di interesse comunitario che coinvolgono almeno due Stati membri;
il sostegno alle ONG e ad altre organizzazioni che perseguono un obiettivo di interesse europeo generale.
Attuazione

Il finanziamento comunitario può assumere una delle seguenti forme:

sovvenzioni (sovvenzioni di funzionamento e sovvenzioni alle azioni) sulla base di inviti a presentare proposte;
contratti di appalto pubblico per misure complementari (per esempio, spese di informazione e comunicazione, monitoraggio e valutazione) per finanziare l'acquisto di beni e servizi.
La Commissione adotta un programma di lavoro annuale contenente le sue priorità e propone una ripartizione indicativa dei fondi da assegnare alle sovvenzioni. Inoltre, pubblica annualmente un elenco dei progetti finanziati nel quadro del programma.

Daphne III integra i programmi "Sicurezza e tutela delle libertà" e "Solidarietà e gestione dei flussi migratori (castellanodeutschenglishfrançais)", il settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo e i programmi " Progress " e " Safer Internet Plus ", nonché le attività dell' Istituto europeo per l'uguaglianza di genere.

Controllo e valutazione

I beneficiari del finanziamento devono presentare relazioni tecniche e finanziarie sullo stato di avanzamento dei lavori ed una relazione finale entro tre mesi dal completamento dell'azione. Sono previsti anche la supervisione e il controllo finanziario.

La Commissione presenta al Parlamento europeo e al Consiglio una relazione di valutazione intermedia sull'attuazione dei progetti e sui risultati ottenuti (entro il 31 marzo 2011) e una relazione di valutazione ex post sull'attuazione e sui risultati del programma (entro il 31 dicembre 2014). Nel frattempo, entro il 31 maggio 2012, presenta una comunicazione sulla continuazione del presente programma.

Contesto

Il programma specifico "Daphne III" fa parte del programma generale "Diritti fondamentali e giustizia" che con i programmi "Solidarietà e gestione dei flussi migratori" e "Sicurezza e tutela delle libertà" sostituisce i precedenti strumenti della Commissione nel settore della giustizia, libertà e sicurezza. Questi nuovi programmi si inseriscono nel quadro finanziario 2007-2013.
Bizzarro popolo gli italiani. Un giorno 45 milioni di fascisti. Il giorno successivo 45 milioni tra antifascisti e partigiani. Eppure questi 90 milioni di italiani non risultano dai censimenti (Winston Churchill) https://storieriflessioni.blogspot.it/ il blog di Jan Quarius

Offline Stendardo

  • Veterano
  • ***
  • Post: 3501
Re:Lorenzo Gasparrini
« Risposta #179 il: Agosto 07, 2014, 01:17:18 am »
Mentre l'Unione Europea toglie al popolo ogni presupposto per la propria sopravvivenza scippando il futuro di un'intera generazione con una ferocia usuraia mai vista prima , ecco che , contemporaneamente , spende centinaia di milioni di euro , denaro frutto del lavoro di noi cittadini europei , per finanziare l'attività di questi quaquaraquà femministi .

I femministi di maschile plurale vogliono distruggere ogni possibile presupposto di difesa maschile , ignorano e disprezzano la storia che ha visto gli uomini essere gli attori principali di ogni progresso dell'umanità verso l'alto spirituale , sociale , culturale  scientifico ed artistico irridendo il sacrificio in sangue dato dagli uomini nel corso della storia ed ogni cosa che di buono e bello gli uomini hanno fatto su questa terra .

I femministi vengono pagati dall'Unione Europea per corrompere altri uomini e per distruggere la natura maschile , essi vogliono sovvertire i concetti di nobiltà e onore degli uomini per abbassare gli stessi allo stesso livello ripugnante di invertebrati senza alcun senso della dignità .

Essi deridono gli uomini che ancora e nonostante tutto e tutti abbiano nel loro patrimonio interiore dei valori che non sono barattabili né vendibili , perché essi in realtà non sono altro che degli omuncoli venduti : venduti economicamente al sistema plutocratico e prima ancora moralmente e spiritualmente alla dea vagina .
Bizzarro popolo gli italiani. Un giorno 45 milioni di fascisti. Il giorno successivo 45 milioni tra antifascisti e partigiani. Eppure questi 90 milioni di italiani non risultano dai censimenti (Winston Churchill) https://storieriflessioni.blogspot.it/ il blog di Jan Quarius