Autore Topic: Maschicidi  (Letto 56044 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Maschio
Re:Maschicidi
« Risposta #60 il: Ottobre 04, 2017, 17:25:26 pm »
Io le farei ricercare dalla pubblica sicurezza.
Il femminismo è l'oppio delle donne.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9738
  • Sesso: Maschio
Re:Maschicidi
« Risposta #61 il: Ottobre 04, 2017, 19:10:16 pm »
Non ho mai toccato il culo a una sconosciuta, così, tanto per fare qualcosa, men che meno mi sognerei di farlo oggi; ma in passato in più di una occasione ho palpato il culo e "tastato" le cosce a qualcuna che avevo conosciuto da poco (o pochissimo...) e volevo semplicemente scoparmela.*
Una di queste l'avevo conosciuta mezz'ora prima; e ricordo che l'unica cosa che disse fu:
"Che fai, tocchi?"...
(Parlo di 20-25 anni fa).
Ragion per cui anch'io avrei dovuto esser sbattuto in galera per... "violenza sessuale".  :hmm: :doh:

Peraltro, usando tale metro, pure io, in passato, avrei dovuto denunciare qualche femminuccia per "violenza sessuale"...
Ad esempio: la convivente (cretina) di un mio amico, una volta mi palpò il culo.

Oppure quell'altra volta che in occasione di un addio al celibato, insieme a degli amici, mi recai un locale notturno dove lavoravano tutte ragazze dell'Europa dell'est, tra queste una ungherese 30enne (all'epoca), che senza conoscermi né dirmi nulla mi mise una mano sul cazzo.
Avrei dovuto recarmi dai carabinieri e denunciarla...?

@@

* Oggi non lo farei mai.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline ilmarmocchio

  • Moderatore
  • Pietra miliare della QM
  • *****
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Maschicidi
« Risposta #62 il: Ottobre 04, 2017, 19:26:28 pm »
ricordiamo un altro morto sulla coscienza della cosidetta " legge "

http://ricerca.gelocal.it/lanuovasardegna/archivio/lanuovasardegna/2000/09/09/SA201.html

Suicida dopo l'amore con la lucciola I carabinieri gli sequestrano l'auto, geometra si impicca per la vergogna

TREVISO. Un verbale di sequestro della sua macchina e una denuncia «infamante». Antonello Pompeo, venticinquenne geometra di Colfosco (Treviso), ha visto in un istante il suo mondo frantumarsi davanti a un pezzo di carta. Gli è bastato un attimo, forse, per capire di non essere in grado di affrontare questa nuova situazione, e un paio d'ore per decidere di mettere la parola fine a tutto. Anche alla sua vita. Lo hanno trovato impiccato ad un ciliegio tra i filari di un vigneto a 500 metri da casa. Una vicenda allucinante, tanto tragica quanto imprevedibile. Un gesto assurdo, assolutamente spropositato rispetto a quello che aveva fatto. I suoi sensi di colpa sono diventati macigni impossibili da rimuovere. Una «colpa» che molti si sarebbero scrollati di dosso con un'alzata di spalle. Antonello, mercoledì sera, era uscito di casa dopo cena. Era passato in una paninoteca della zona e verso le 22 aveva chiamato la fidanzata Elisabetta che vive a Bergamo. «Una telefonata "normale" _ ha detto lei _ tutto era a posto». Poi si è allontanato dalla piazza e nessuno l'ha più visto. Qualche ora dopo è stato fermato dai carabinieri di Mestre mentre stava riaccompagnando al «posto di lavoro» una prostituta. I carabinieri l'hanno fermato e gli hanno sequestrato la macchina: conseguenza del provvedimento amministrativo una denuncia penale per «favoreggiamento» della prostituzione. Il ragazzo, annichilito, si è trovato così su una strada, con in tasca il verbale di sequestro della sua Punto. E la sua coscienza, sempre più pesante e sempre più evanescente. Di certo ha pensato che sarebbe stato «terribile» per non dire «impossibile» tornare a casa in quelle condizioni. Un po' per via della macchina: ne aveva fatte fuori quattro in poco tempo, come giustificare questo ennesimo inconveniente? In famiglia non gliel'avrebbero perdonato. E poi, come come spiegare ai genitori quella «scappatella» sulla strada della «perdizione»? Un altro l'avrebbe fatto. Lui no, non ne è stato capace. Non ha cercato nemmeno l'aiuto di un fratello, di un amico per venirne fuori dall'impiccio. E' andato dritto per la sua strada. Da Mestre, pare con un taxi, è tornato al suo paese. Era ormai notte. Invece di risalire verso casa, ha preso un sentiero che porta nei campi. Ha tolto la cinghia dei jeans, si è arrampicato sul ramo più grosso e si è lasciato andare. I suoi piedi erano solo a una spanna da terra. L'ha trovato, ieri verso le sette, Carlo Pompeo, un pensionato che va nei campi ogni mattina con la sua cagnolina. E' stato il cane ad accorgersi del ragazzo: ha abbaiato fino a quando l'uomo l'ha visto.

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Maschio
Re:Maschicidi
« Risposta #63 il: Ottobre 04, 2017, 19:37:11 pm »
Frank, l'ungherese ti ha fatto un complimento :lol: . Le cose che hai elencato e che hai fatto son poi possibilissime ancor oggi, dipende da donna e donna. Certo che 25 anni fa c'era molto meno femminismo nell'aria... So solo che personalmente non mi permetterei mai, pur volendolo.
Il femminismo è l'oppio delle donne.