Autore Topic: Quote rosa nei cda  (Letto 10582 volte)

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2826
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Quote rosa nei cda
« il: Febbraio 12, 2011, 20:24:25 pm »
Ora è in esame in senato il ddl sulle quote rosa nei cda,è d'uopo dunque fare il possibile per far sapere a costoro cosa ne pensiamo noi.

Qui c'è un elenco di e-mail mail dei senatori del PDL copiaincolliamolo e inviamo mail di protesta.(se ne trovate uno più completo postatelo,quello che avevo postato prima era della scorsa legislatura,ma non ne avevo trovati altri...)


Gasparri@tin.it, gasparri_m@posta.senato.it, Quagliariello_g@posta.senato.it, Alberticasellati_m@posta.senato.it, Alicata_b@posta.senato.it, Allegrini_l@posta.senato.it, Amato_p@posta.senato.it, Amoruso_f@posta.senato.it, Asciutti_f@posta.senato.it, Augello_a@posta.senato.it, Azzollini_a@posta.senato.it, Balboni_a@posta.senato.it, Baldini_m@posta.senato.it, Barelli_p@posta.senato.it, Battaglia_a@posta.senato.it, Benedettivalentini_d@posta.senato.it, Berselli_f@posta.senato.it, Bettamio_g@posta.senato.it, Bianconi_l@posta.senato.it, Bonfrisco_a@posta.senato.it, Bornacin_g@posta.senato.it, Boscetto_g@posta.senato.it, Butti_a@posta.senato.it, Calabro_r@posta.senato.it, Caliendo_g@posta.senato.it, Caligiuri_b@posta.senato.it, Camber_g@posta.senato.it, Cantoni_g@posta.senato.it, Cardiello_f@posta.senato.it, Caruso_a@posta.senato.it, Caselli_e@posta.senato.it, Casoli_f@posta.senato.it, Castro_m@posta.senato.it, Centaro_r@posta.senato.it, Cicolani_a@posta.senato.it, Colli_o@posta.senato.it, Comincioli_r@posta.senato.it, Compagna_l@posta.senato.it, Conti_r@posta.senato.it, Coronella_g@posta.senato.it, Costa_r@posta.senato.it, Cursi_c@posta.senato.it, Cutrufo_m@posta.senato.it, DAli_a@posta.senato.it, Dambrosiolettieri_l@posta.senato.it, Deeccher_c@posta.senato.it, Defeo_d@posta.senato.it, Degregorio_s@posta.senato.it, Delillo_s@posta.senato.it, Dellutri_m@posta.senato.it, Delogu_m@posta.senato.it, Digiacomo_u@posta.senato.it, Dini_l@posta.senato.it, Distefano_f@posta.senato.it, Esposito_g@posta.senato.it, Fantetti_r@posta.senato.it, Fasano_v@posta.senato.it, Fazzone_c@posta.senato.it, Ferrara_m@posta.senato.it, Firrarello_g@posta.senato.it, Fleres_s@posta.senato.it, Fluttero_a@posta.senato.it, Gallo_c@posta.senato.it, Gallone_m@posta.senato.it, Gamba_p@posta.senato.it, Gentile_a@posta.senato.it, Ghigo_e@posta.senato.it, Giordano_b@posta.senato.it, Giovanardi_c@posta.senato.it, Giuliano_p@posta.senato.it, Gramazio_d@posta.senato.it, Grillo_l@posta.senato.it, Izzo_c@posta.senato.it, Latronico_c@posta.senato.it, Lauro_r@posta.senato.it, Lenna_v@posta.senato.it, Licastroscardino_s@posta.senato.it, Longo_p@posta.senato.it, Malan_l@posta.senato.it, Mantica_a@posta.senato.it, Mantovani_m@posta.senato.it, Massidda_p@posta.senato.it, Matteoli_a@posta.senato.it, Mazzaracchio_s@posta.senato.it, Messina_a@posta.senato.it, Morra_c@posta.senato.it, Mugnai_f@posta.senato.it, Nania_d@posta.senato.it, Nespoli_v@posta.senato.it, Nessa_p@posta.senato.it, Orsi_f@posta.senato.it, Palmanitto_f@posta.senato.it, Palmizio_e@posta.senato.it, Paravia_a@posta.senato.it, Pastore_a@posta.senato.it, Pera_m@posta.senato.it, Piccioni_l@posta.senato.it, Piccone_f@posta.senato.it, Pichettofratin_g@posta.senato.it, Pisanu_b@posta.senato.it, Piscitelli_s@posta.senato.it, Possa_g@posta.senato.it, Ramponi_l@posta.senato.it, Rizzotti_m@posta.senato.it, Saccomanno_m@posta.senato.it, Sacconi_m@posta.senato.it, Saltamartini_f@posta.senato.it, Sanciu_f@posta.senato.it, Santini_g@posta.senato.it, Saro_g@posta.senato.it, Sarro_c@posta.senato.it, Scarabosio_a@posta.senato.it, Scarpa_p@posta.senato.it, Schifani_r@posta.senato.it, Sciascia_s@posta.senato.it, Serafini_g@posta.senato.it, Sibilia_c@posta.senato.it, Spadoniurbani_a@posta.senato.it, Speziali_v@posta.senato.it, Stancanelli_r@posta.senato.it, Tancredi_p@posta.senato.it, Tofani_o@posta.senato.it, Tomassini_a@posta.senato.it, Totaro_a@posta.senato.it, Valentino_g@posta.senato.it, Vicari_s@posta.senato.it, Viceconte_g@posta.senato.it, Vizzini_c@posta.senato.it, Zanetta_v@posta.senato.it, Zanoletti_t@posta.senato.it
« Ultima modifica: Febbraio 15, 2011, 21:26:06 pm da Salar de Uyuni »
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''

Offline thedreamteam

  • Apprendista
  • Post: 3
Re: Quote rosa nei cda
« Risposta #1 il: Febbraio 15, 2011, 20:09:07 pm »
Io sono per la meritocrazia e ogni sistema di quote è contrario alla meritocrazia.
Smentiamo un po' di luoghi comuni.....le donne ai vertici delle aziende sono in minor numero dei maschi non perchè discriminate ma semplicemente perchè il numero di donne occupate è inferiore a quello degli uomini occupati e tra le donne occupate molte per scelta decidono di non dedicarsi al raggiungimento di elevate posizioni lavorative perchè scelgono di dedicarsi alla famiglia....
Volete piu' donne ai vertici? Non servono quote rosa. Servono piu' asili nido,piu' asili,piu' servizi di doposcuola e a costi accessibili o meglio prossimi allo zero....serve piu' welfare.
Le donne vengono invitate a non avere figli e le si fanno illegittimamente fare firmare dimissioni in bianco all'atto dell'assunzione? Questo è odioso e certamente mi fa schifo ma non è altro che la versione al femminile della precarieta' del lavoro che esiste sotto altre forme anche per gli uomini....La soluzione? Una normativa che renda il lavoro a tempo indeterminato la regola e quello a tempo determinato una eccezione possibile solo in certi casi rigorosamente predeterminati dalla legge...

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2826
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Re: Quote rosa nei cda
« Risposta #2 il: Febbraio 15, 2011, 21:22:59 pm »
Io ho mandato questo messaggio a tutti i senatori del PDL

Gentile onorevole
il ddl sulle quote rosa nei cda ora in esame in senato  è un provvedimento antimeritocratico degno del peggior giacobinismo femminista...
Stabilire le quote non è parità di accesso,ma poltrona privilegiata garantita ''ex lege'',in norvegia le chiamano le ''gonne dorate'',è un provvedimento illiberale e anticostituzionale,che con la pretesa di lottare contro la ''presunta discriminazione antifemminile'' ne crea una reale anti-maschile,però politicamente corretta,che se applicata in altri contesti sarebbe definita per quello che è:UNA NORMA RAZZISTA E ANTICOSTITUZIONALE.
Le faccio un esempio:se i maschi sono il 50% e dunque sono sovrarappresentati nei posti professionalmente più remuneraritivi,gli ebrei sono neanche lo 0,1% in Italia eppure molti manager giornalisti e uomini d'affari sono EBREI...in proporzione molto superiore allo 0,1%...
 
Che cosa vorrebbe dire seguendo il ragionamento demagogico delle quote...che gli ebrei stanno discriminando i non-ebrei?
La parola meritocrazia non  dice più nulla?
Un demagogo potrebbe proporre le ''quote ariane'' e anzi uno degli argomenti chiave della propaganda nazista era proprio che gli ebrei pur essendo una minoranza esigua erano il 50% degli avvocati ed  della Germania...DUNQUE DOVEVANO LASCIARE SPAZIO AI ''DISCRIMINATI'',MA CHI E' CHE VENIVA DISCRIMINATO IN TAL MODO?
Ora le è chiaro di che matrice sono questi ragionamenti?
Le sembra qualcosa degno di un partito liberale?
E la tanto sbandierata ''meritocrazia'' dov'è andata a finire?
Se voterete questo provvedimento perderete il mio voto,e la mia stima,ma perderete anche la dignita di essere i rappresentanti di un partito liberale in Italia.
Se ha un pò di coraggio,se ne freghi di quello che dirà la ''lobby femminista''.Tanto è contro IL PDL a priori,e la giornata di Domenica questo lo ha mostrato chiaramente.
Ce l'ha il coraggio di bocciare questo provvedimento E DI SPIEGARE ALLE IGNORANTI FEMMINISTE CHE E' INCOSTITUZIONALE E ILLIBERALE?
Ce lo dimostri...perchè non siamo in pochi a pensarla così.
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2826
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Re: Quote rosa nei cda
« Risposta #3 il: Febbraio 16, 2011, 22:14:56 pm »
Ho inviato anche questo messaggio,preso da un commento del blog di Paolo Barrai:''OBBLIGARE UNA AZIENDA NELLA SCELTA DEI VERTICI E' PROFONDAMENTE SBAGLIATO...UNA RAGIONE DI PIU' PER ALLONTANARE GLI INVESTIMENTI DAL NOSTRO PAESE...!!!

CHE MARCHIONNE VOGLIA LASCIARE L'ITALIA PER QUESTO?
OBBLIGARE UN'IMPRESA AD ASSUMERE DONNE IN "POSIZIONI DOMINANTI" EQUIVALE A PENSARE CHE LE DONNE NON SIANO IN GRADO DI OCCUPARE QUELLE POSIZIONI....OVVERO CHE SONO DEBOLI.

se fossi una donna non sarei contenta di QUESTA CHE SEMBRA L'ENNESIMO AIUTO AI DEBOLI...ma la donna è tutt'altro che debole!
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''

Offline Red-

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2720
  • Sesso: Maschio
    • Primo Forum italiano sulla Questione Maschile
Re: Quote rosa nei cda
« Risposta #4 il: Febbraio 16, 2011, 23:01:10 pm »
Infatti la donna non è debole; ella possiede una forza che è diversa da quella degli uomini. Ma da questo a dire che è "debole", la questione cambia radicalmente.
Chi ha letto W. Farrell può capire bene come stanno le cose
"La realtà risulta spesso più stupefacente della fantasia. A patto di volerla vedere."

Offline Rita

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Femmina
Re: Quote rosa nei cda
« Risposta #5 il: Febbraio 16, 2011, 23:05:08 pm »
dopo aver scritto ad Alessia Mosca per richiedere spiegazioni sulla sua proposta di legge per il rientro dei "cervelli" in Italia che  prevedeva privilegi fiscali maggiori per le "cervelle"

http://www.metromaschile.it/forum/libri-links-e-articoli/benefici-fiscali-per-il-ritorno-dei-cervelli-maschi-discriminati/msg25485/#msg25485

continuo a ricevere sue notizie (sono stata iscritta di diritto nella sua mailing list a quanto pare  :huh:)

e stasera mi ha scritto questo:

come sai siamo arrivati a uno snodo cruciale dell’iter parlamentare
sulla proposta di legge per introdurre quote nei consigli di
amministrazione delle società  quotate, di cui io sono cofirmataria.

La proposta è passata al vaglio della Camera lo scorso dicembre e
ora potrebbe diventare legge in caso di voto favorevole da parte di
Palazzo Madama.

In queste ultime ore, gruppi di interesse si sono mossi per cercare
di fare pressione sui Senatori con una lettera pubblica, in cui si
chiede di apportare alcune modifiche al testo. Questo, oltre che
depotenziare la norma, causerebbe il ritorno del testo alla Camera,
con il rischio di ritardare ulteriormente l’approvazione o
addirittura di bloccarne il percorso visto lo stato di incertezza e
fibrillazione che caratterizza questa fase della legislatura.

Pertanto, ho pensato di scrivervi caldeggiando una presa di posizione
pubblica molto forte, nelle forme e modalità  che riterrete opportune,
per sostenere la nostra iniziativa: lettere al presidente del Senato,
dichiarazioni, mail ai Senatori della maggioranza (quelli del PD e
degli altri gruppi di opposizione si sono già  detti favorevoli),
contatti a tappeto ad associazioni interessate alla materia.

L’approvazione di questa norma potrebbe avere un impatto dirompente
di modernizzazione del nostro Paese e potrebbe sbloccare una
situazione di immobilismo e vera e propria ingiustizia di uno dei
luoghi decisionali più chiusi.

Oggi è davvero importante il sostegno di ciascuna di noi. Non
perdiamo questa occasione storica.

Saluti molto cordiali,

Alessia Mosca



.
L'esperienza è un pettine che la vita ti dà dopo che hai perso i capelli

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2826
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Re: Quote rosa nei cda
« Risposta #6 il: Febbraio 16, 2011, 23:45:56 pm »
Cerchiamo di essere più attivi di loro e perdiamo meno tempo in chiacchiere politiche,prendiamo a esempio la loro unità bipartisan.
Se no il movimento a che serve?
« Ultima modifica: Febbraio 16, 2011, 23:58:23 pm da Salar de Uyuni »
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7602
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re: Quote rosa nei cda
« Risposta #7 il: Febbraio 17, 2011, 10:01:54 am »
nella mia mail ho introdotto qualche modifica

Citazione
Gentile onorevole

il ddl sulle quote rosa nei cda ora in esame in senato  è un provvedimento antimeritocratico in quanto stabilire le quote non è parità di accesso, ma poltrona privilegiata garantita ex lege, in Norvegia le chiamano le "gonne dorate", è un provvedimento illiberale e anticostituzionale, che con la pretesa di lottare contro la  discriminazione antifemminile ne crea una anti-maschile.

Le faccio un esempio: se i maschi sono il 50% e dunque sono sovrarappresentati nei posti professionalmente più remuneraritivi, gli ebrei non arrivano allo 0,1% in Italia eppure molti manager giornalisti e uomini d'affari sono EBREI in proporzione molto superiore allo 0,1%
 
Che cosa vorrebbe dire seguendo il ragionamento demagogico delle quote: che gli ebrei stanno discriminando i non-ebrei?
La parola meritocrazia non dice più nulla?
Un demagogo potrebbe proporre le "quote ariane" e anzi uno degli argomenti chiave della propaganda nazista era proprio che gli ebrei, pur essendo una minoranza esigua erano il 50% degli avvocati della Germania: DUNQUE DOVEVANO LASCIARE SPAZIO AI "DISCRIMINATI ARIANI".

Le sembra qualcosa degno di un partito liberale?
Se voterete questo provvedimento perderete il mio voto, e la mia stima, ma perderete anche la dignità di essere i rappresentanti di un partito liberale in Italia.
Se ha un po' di coraggio, se ne freghi di quello che dirà la lobby femminista. Tanto è contro IL PDL a priori, e la giornata di Domenica questo lo ha mostrato chiaramente.
Ce l'ha il coraggio di bocciare questo provvedimento E DI SPIEGARE CHE E' INCOSTITUZIONALE E ILLIBERALE?
Ce lo dimostri, perché non siamo in pochi a pensarla così.

Cosimo Tomaselli
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline nonmorto

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 575
Re: Quote rosa nei cda
« Risposta #8 il: Febbraio 17, 2011, 10:31:38 am »
Perché scrivete solo al PDL?

Ecco cosa si potrebbe scrivere al pd

Citazione
Gentile Onorevole,

il ddl sulle quote rosa nei cda ora in esame in senato  è un provvedimento antimeritocratico in quanto stabilire le quote non è parità di accesso, ma poltrona privilegiata garantita ex lege

Il vostro partito si è lamentato tanto perché Berlusconi ha messo alcune donne, in quanto tali, non per principi meritocratici, in posizioni importanti ed ora voi state per votare un decreto che ne metterà <Inserire il numero di donne che entreranno> escort nei cda?

Vi scandalizzate se una ragazza prende 2,000 euro per una cena ma se una donna ne prende 300,000 mila al mese vita natural durante diventa la vostra eroina? Non solo prende di più, ma prende soldi senza lavorare, campa di rendita, i soldi non legati al lavoro non dovrebbero essere, secondo la vostra ideologia, il male assoluto? Non vi spacciate in genere per persone pro-lavoratori contro le rendite ed i capitali?

Non riesco proprio a votare un partito il cui principale interesse è far salire il prezzo della prostituzione facendo finta di combatterla, non esiste più la classe media, la classe media che dovreste difendere non ha più i soldi per andare a escort, se davvero siete di sinistra dovreste risolvere questo problema, non aggravarlo.

Lo scopo principale dei soldi è comprarsi le donne o il necessario per averne (casa, macchina, scuola del figlio etc.), quindi scegliere tra una destra che si occupa di dare soldi ai ricchi ed una sinistra che si occupa di alzare il costo delle donne è come scegliere se essere bastonato o fucilato.

La prego gentilmente di provare ad essere veramente di sinistra, siamo stanchi della sinistra frocista, femaledom e pro maschi alpha, grazie.

Le consiglio di non votare la legge o di dimettersi in caso contrario, visto che è quello che consigliate voi a Berlusconi per lo stesso motivo (aver messo donne non meritrocratiche al potere).

Questo dovrebbe convincerli, siamo a cavallo.
« Ultima modifica: Febbraio 17, 2011, 10:49:15 am da nonmorto »

Offline CioccolatoSin

  • Utente
  • *
  • Post: 99
  • Sesso: Maschio
  • Se non ti piaccio, affari tuoi.
Re: Quote rosa nei cda
« Risposta #9 il: Febbraio 17, 2011, 11:26:57 am »
lo stato che, con questa manovra, decide per le aziende.
nemmeno nel comunismo russo esisitevano cose simili.

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2826
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Re: Quote rosa nei cda
« Risposta #10 il: Febbraio 17, 2011, 15:40:31 pm »
Secondo me il messaggio più efficace è comunque quello postato da Paolo Barrai,siccome non è detto che aprano la mail si può mettere come oggetto del messaggio in maiuscolo:''LE QUOTE ROSA NEI CDA SPINGERANNO LE IMPRESE A DELOCALIZZARE ULTERIORMENTE'',oppure,''LE QUOTE ROSA NEI CDA ALLONTANERANNO GLI INVESTIMENTI DALL'ITALIA'',in modo che anche se non aprono leggano comunque un argomento molto stringente contro le quote rosa.
Nei fatti se io fossi un'imprenditore o un amministratore delegato con questo provvedimento trasferirei la mia sede a Hong Kong.
Questi sono provvedimenti che oltre a gravare sui maschi,gravano sulla collettività e dunque indirettamente anche sulle femmine,molte aziende che avevano lottato per rimanere in Italia,troveranno in questo la ciliegina sulla torta che le farà delocalizzare.
Un provvedimento idiota,sotto tutti i punti di vista.
Messaggio di Barrai(da me leggermente modificato):

OBBLIGARE UNA AZIENDA NELLA SCELTA DEI VERTICI E' PROFONDAMENTE SBAGLIATO...UNA RAGIONE DI PIU' PER ALLONTANARE GLI INVESTIMENTI DAL NOSTRO PAESE...!!!
CHI FINORA NON HA DELOCALIZZATO E HA LOTTATO PER RIMANERE IN ITALIA,ORA TROVERA' IN QUESTO PROVVEDIMENTO UN VALIDO MOTIVO PER DELOCALIZZARE IN CINA,DOVE SARANNO ANCHE COMUNISTI MA LASCIANO ALLE IMPRESE PIU' LIBERTA' CHE QUI...

CHE MARCHIONNE VOGLIA LASCIARE L'ITALIA ANCHE PER QUESTO?
OBBLIGARE UN'IMPRESA AD ASSUMERE DONNE IN "POSIZIONI DOMINANTI" EQUIVALE A PENSARE CHE LE DONNE NON SIANO IN GRADO DI OCCUPARE QUELLE POSIZIONI....OVVERO CHE SONO DEBOLI.

se fossi una donna non sarei contenta di QUESTA CHE SEMBRA L'ENNESIMO AIUTO AI DEBOLI...ma la donna è tutt'altro che debole!
« Ultima modifica: Febbraio 17, 2011, 16:15:24 pm da Salar de Uyuni »
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''

Offline Cad.

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 452
  • Sesso: Maschio

Offline Cad.

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 452
  • Sesso: Maschio
Re: Quote rosa nei cda
« Risposta #12 il: Febbraio 17, 2011, 18:54:59 pm »
Poi le quote rosa obbligatorie si traducono in togliere lavoro agli uomini e impedire ad essi di ricoprice certi incarichi quando magari se lo meriterebbero alla grande per sacrificio, capacità e impegno.

E togliere lavoro per legge è una forma di violenza. Perdere il lavoro (o esserne privati dell'opportunità) è come perdere parte di se, della propria vita, del proprio valore.

Ma le femministe del valore degli uomini se ne strafregano, per loro essenziale e unicamente importante è il porprio benessere e il proprio potere a scapito e sulle spalle degli altri. Degli uomini.

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re: Quote rosa nei cda
« Risposta #13 il: Febbraio 17, 2011, 19:14:58 pm »
Pare che al Senato la proposta non e' passata

http://www.sinistraecologialiberta.it/comunicati-stampa/quote-rosa-nei-cda-inaccettabile-stop-del-senato-sel-presentera-legge-in-tutte-le-regioni-per-garantire-rappresentanza-femminile-nelle-nomine-regionali

Quote rosa nei cda, inaccettabile stop del Senato. Sel presenterà legge in tutte le Regioni per garantire rappresentanza femminile nelle nomine regionali
giovedì 17 febbraio 2011 15:34 - di redazione_sel - Categorie: Comunicati stampa

Quote rosa nei cda, inaccettabile stop del Senato. Sel presenterà legge in tutte le Regioni per garantire rappresentanza femminile nelle nomine regionali

Sinistra Ecologia Libertà, non essendo attualmente presente in Parlamento, non può esercitare un ruolo diretto nella battaglia sul disegno di legge bipartisan che introduce le “quote rosa” nei consigli di amministrazione.

Quello che Sel  può fare – e sta facendo – è invece proporre in tutti i consigli regionali in cui è presente un progetto di legge che stabilisca una quota rosa nelle nomine regionali.

Il gruppo consiliare Sel Piemonte è stato il primo in Italia a presentare una proposta di legge, nel mese di ottobre, che introduce il rispetto di una quota del 40 per cento di presenze di donne nelle nomine effettuate da Giunta e Consiglio. Abbiamo adottato lo spirito bipartisan che ha animato la proposta nazionale, attraverso il sostegno di quasi tutti i gruppi consiliari.

Questo progetto di legge è stato calendarizzato per i primi sei mesi di quest’anno e potrebbe essere rapidamente approvato, in modo che il Piemonte possa rappresentare un’avanguardia virtuosa nel campo delle pari opportunità.

Ricordiamo purtroppo che l’ultima tornata di nomine regionali ha visto la percentuale di donne scendere rispetto alla passata legislatura, attestandosi sotto il 20%, con un terzo delle nominate come supplenti (ruolo che difficilmente verrà esercitato).

Monica Cerutti, Sinistra Ecologia Libertà


Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2826
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Re: Quote rosa nei cda
« Risposta #14 il: Febbraio 17, 2011, 21:17:32 pm »
Io non ho capito molto di quello che sta succedendo in senato di sicuro però non dobbiamo arrestare la nostra mobilitazione con messaggi al senato,la mosca ha mandato un messaggio circolare in cui invitava le aderenti al suo movimento a scrivere al senato,noi dobbiamo far sì che la nostra voce sia più forte della loro.
IN OGNI CASO SE DAVVERO LO BOCCIANO IL PDL LA PROSSIMA VOLTA AVRA' IL MIO VOTO(il PDL e non la Lega,mi sembra che la mosca sia della Lega)perchè lo giudicherei di gran lunga più di buon senso del PD(il PD era uninanimente favorevole dichiarazioni di certi esponenti del PD fanno venire il vomito http://www.agenparl.it/articoli/news/news/20101027-quote-rosa-de-micheli-pd-giovanardi-ha-problemi-con-le-donne-ddl-legittimo ).
Politicamente per riallacciarci ad altre discussioni questo secondo me è il modo giusto di agire.
E DOBBIAMO FARLO RIMARCARE,PONIAMO CHE IL PROVVEDIMENTO NON PASSI,NOI DOBBIAMO SCRIVERE:''VI VOTIAMO PERCHE' AVETE BOCCIATO IL TAL PROVVEDIMENTO SIAMO LA TAL ORAGNIZZAZIONE CON QUESTI OBIETTIVI''.
Solo così possiamo sperare che ci diano retta.
Insomma devono capire che si sta formando un contraltare alla lobby rosa.
L'UNICO MODO VINCENTE CHE HA UN MOVIMENTO DI AGIRE IN UNA DEMOCRAZIA E' QUELLO DI CERCARE DI SPOSTARE VOTI.
Per quanto pochi,i voti spostati vogliono dire potere,pensate a Mastella,questa secondo me è una direzione in cui il momas deve orientarsi,anche se per il momento siamo ancora piccoli.
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''