Autore Topic: Ancora stupri: tutti falsi!  (Letto 315613 volte)

0 Utenti e 6 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #555 il: Agosto 15, 2012, 15:52:31 pm »
 :doh:
una bella sfilza di legnate alla scemetta, e forse un po' di sale in zucca
http://latina.ogginotizie.it/160032-cisterna-di-latina-anziano-cieco-tenta-stupro-ragazza-lo-denuncia/#.UCuoa89cdKg

1 lei giovanissima, lui 72 anni e cieco
2 5 giorni dopo aver iniziato a lavorare: non la pagava abbastanza?
3 in ascensore? col rischio di essere visti da altri utenti?
4 reiterata? quanti piani aveva l'edificio? 100?

Citazione
Cisterna di Latina - Tentato stupro, atti di libidine violenta e violenza sessuale; queste le accuse per un 72enne di Cisterna di Latina, non vedente, che aveva bisogno di un accompagno. La vittima e' una giovanissima ragazza diplomata, di buona famiglia, che da soli 5 giorni aveva iniziato il suo servizio di assistenza presso il domicilio dell'uomo. Di ritorno da una delle uscite, l'uomo all'interno dell'ascensore di casa, usava violenza reiterata nei confronti della ragazza tentando lo stupro.
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #556 il: Agosto 21, 2012, 17:52:56 pm »
mettiamo che si siano ubriacati, che lui sia manesco, poi però mi spiega se gli ha dato confidenza o gli ha chiarito subito che 1 lei ammira S.Maria Goretti oppure 2 lui non è il suo tipo

poi però questo continuo tirare dentro il sesso per fare notizia sta stufando!!!

http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/sardegna/2012/08/15/Tentato-stupro-spiaggia-donna-picchiata-Geremeas_7344931.html

Citazione
ANSA) - CAGLIARI, 15 AGO - Si e' trasformata in un incubo la notte di Ferragosto per una donna di 38 anni che si trovava in compagnia di un coetaneo, sulla spiaggia di Kala 'e Moru, a Geremeas. Dopo aver bevuto e festeggiato a mezzanotte, l'uomo ha tentato di avere un rapporto sessuale. Al rifiuto della donna, ha iniziato a palparla nelle parti intime e poi dopo che la donna ha urlato chiedendo aiuto alle altre persone presenti in spiaggia, l'ha picchiata, procurandole lesioni giudicate guaribili in un mese. Il presunto responsabile della violenza sessuale e' gia' stato fermato dai carabinieri.(ANSA).
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #557 il: Agosto 21, 2012, 17:58:06 pm »
c'è o non c'è l'inversione dell'onere della prova?

http://www.agi.it/in-primo-piano/notizie/201208201006-ipp-rt10020-ragazza_di_22_anni_stuprata_in_spiaggia_a_cagliari_un_arresto

Citazione
(AGI) - Cagliari, 20 ago. - Un giovane senegalese e' stato arrestato dalla polizia con l'accusa di aver violentato nei pressi della spiaggia del Poetto, a Cagliari, una ragazza di 22 anni. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, in base al racconto della vittima, il giovane la notte tra sabato e domenica al termine di una festa in spiaggia, si sarebbe allontanato con la ragazza che aveva conosciuto in precedenza.
   Lo stupro sarebbe avvenuto poco dopo. La ragazza e' stata trascinata dietro dei cassonetti per la spazzatura dove il senegalese l'avrebbe violentata. La giovane in lacrime e' stata soccorsa da alcuni amici che hanno immediatamente chiamato il 113. Sul posto sono intervenute le volanti della polizia. Gli agenti, raccolte le testimonianze della ventiduenne e dei suoi amici, hanno individuato e rintracciato il presunto violentatore nella sua abitazione a Quartu Sant'Elena. Nel frattempo la ragazza e' stata ricoverata all'ospedale Marino dove e' stata sentita dagli investigatori della squadra mobile, che stanno svolgendo le indagini per fare piena luce sull'accaduto. (AGI) .
   

1 i due si allontanano insieme
2 lei torna piangendo
3 non risulta che ci siano altre prove della violenza a parte l'affermazione di lei
4 lui però viene arrestato

e mo come fa a dimostrare che lei era consenziente?  :wacko:
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #558 il: Agosto 22, 2012, 12:21:52 pm »
c'è un blog della nostra area che ritiene questo un vero stupro
ovvio che non abbiamo tutti gli elementi, ci basiamo su quel che dice la stampa  :sick: , come anche quel blog si basa, però io qualche perplessità ce l'avrei, tante cose che non quadrano:

1 lui cercava una prostituta e i soldi li aveva
2 se ha sbagliato persona (lei non era una prostituta?) perchè non ha girato i tacchi e si è rivolto altrove? C'era solo lei?
3 se i soldi li aveva, perchè le ha rubato la borsetta?
4 se le ha rubato la borsetta, perchè le ha lasciato il cellulare?
5 se le ha rubato la borsetta e lasciato il cellulare, perchè era sicuro di averla fatta franca?
5 perchè le lesioni riscontrate al pronto soccorso sono solo alle braccia e al volto?
6 lei ha una sistemazione molto provvisoria a casa di un vecchio amico. Ed è gelosa perchè questi riceve una citofonata?
7 esce di casa all'una di notte: e i figli piccoli dove sono?
8 lei ha appena perso il lavoro: siamo proprio sicuri che non facesse davvero la prostituta?
9 sulla base di altri racconti di altri immigrati e altre prostitute, siamo sicuri che lei non si sia fatta pagare e dopo non abbia voluto effettuare la prestazione?

vabbè, sono solo ipotesi: ma perchè condannare a priori e non approfondire?

http://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/stupro_torpignattara_madre_vittima/notizie/215195.shtml
 :hmm:

forse ha bisogno di un avvocato e forse quello che gli ha assegnato l'ambasciata marocchina non è il massimo

Citazione
Tre figli avuti da due uomini -il più grande ha già 30 anni-, un divorzio, il lavoro da donna delle pulizie appena perduto, perché la grande crisi porta anche questo. E quella sistemazione molto provvisoria, a casa di un vecchio amico, proprio di fronte al parco. Ma dopo cena ha citofonato una donna, un’altra donna, e Franca è esplosa.
 
 E’ andata a rifugiarsi sulla panchina dove l’aspettava Khaled uno che in quel parco non ci viene mai, che abita a Cinecittà, che lavora come muratore in una piccola azienda, che nella sua breve permanenza in Italia può già vantare precedenti per guida in stato di ebbrezza, resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. Niente male, insomma, come tipo. Khaled la mette subito giù dura. Tira fuori dalla tasca un mucchietto di banconote fruscianti e le mostra alla donna: l’ha presa per una prostituta, vuole sesso a pagamento. Lei rifiuta con tutto il fiato che ha in gola, ma lui non si dà per vinto. La prende per la braccia e comincia a picchiarla.
 
 Franca resiste ancora, viene trascinata senza pietà sotto gli archi dell’acquedotto ... scappa con il suo zainetto. Ma commette l’errore di lasciarle il telefonino e con quello lei chiama subito la polizia. Khaled non è andato lontano, forse convinto di averla fatta franca: i poliziotti lo sorprendono a quattrocento metri dal luogo della violenza, mentre sta ancora rovistando nello zainetto alla ricerca di qualcosa di prezioso.
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #559 il: Agosto 23, 2012, 12:35:42 pm »
nulla da dire: se c'è una accusa, si si iscrive al registro degli indagati, si indaga (possibilmente con una certa rapidità), se si trovano le prove si procede

mosca bianca!

http://www.senzacolonne.it/index.php?option=com_content&view=article&id=19695:mi-hanno-stuprata-ora-indagati-i-2-amici&catid=90:cronaca-brindisi&Itemid=280

Citazione
BRINDISI – Proseguono a tamburo battente le indagini sul presunto stupro di cui sarebbe rimasta vittima la brindisina di 27 anni L. S. I due amici denunciati dalla ragazza per violenza sessuale sono stati iscritti nel registro degli indagati. Le abitazioni dei ragazzi, poco più grandi di L. S., sono state perquisite ieri pomeriggio dagli agenti della squadra mobile. Gli investigatori hanno prelevato alcuni indumenti e i telefoni cellulari di entrambi.
A quanto appreso, i presunti aggressori respingono ogni accusa mossa nei loro confronti dalla brindisina.
La ragazza ha riferito ai poliziotti di essere stata stuprata per ore nel garage di uno dei due denunciati. Stando al racconto della vittima, ancora al vaglio degli inquirenti, la violenza sessuale sarebbe avvenuta in due fasi: nella prima, L. S. avrebbe subito gli abusi di entrambi i ragazzi; nella seconda, la 27enne sarebbe rimasta in balia di un solo ragazzo, dopo che l’altro aveva lasciato il garage.
 I fatti risalirebbero a martedì mattina. Alcune ore dopo la violenza, L. S. ha raggiunto l’ospedale Perrino di Brindisi, i cui medici si sono scrupolosamente attenuti al trattamento sanitario previsto in caso di violenza sessuale.
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #560 il: Agosto 24, 2012, 18:48:27 pm »
cvd: era una prostituta

8 lei ha appena perso il lavoro: siamo proprio sicuri che non facesse davvero la prostituta?

ma lui ha due o tre gravi torti: è un marocchino, è povero e maschio!

quando in altra discussione si parla dell'inversione dell'onere della prova, si parla a vanvera se non si tiene conto della realtà. Un tale viene accusato, si fanno le indagini, poi si procede.
Nel nostro caso no: intanto va in galera, poi se dimostra di essere innocente lo rilasciamo!


http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/08/24/news/stupro_al_parco_parla_il_marocchino_non_l_ho_violentata-41378508/

Citazione

"Era un rapporto consensuale. Io le ho dato 50 euro, eravamo d'accordo. Non l'ho violentata". È stato sentito ieri mattina nel carcere di Regina Coeli dal gip del tribunale di Roma, Cinzia Parasporo, e dal sostituto procuratore Stefano Pesci, Khaled Bitre, il 24enne marocchino accusato di aver violentato lunedì notte una donna romana di 48, madre di tre figli, nel parco Alessandrino, alla periferia est della città. Dopo l'interrogatorio, il giudice per le indagini preliminari ha convalidato il suo arresto e disposto la custodia in carcere. Ma lui nega ogni accusa. La violenza come la rapina (è stato incriminato per aver rubato lo zainetto della donna).

"Stavo andando a comprare le sigarette quando l'ho notata su una panchina, mi sembrava strano che a quell'ora una donna stesse lì sola. Mi sono avvicinato e abbiamo cominciato a chiacchierare. Mi ha detto che era in difficoltà, che aveva perso il lavoro, che era senza soldi. Allora io le ho detto se voleva avere un rapporto, ci siamo accordati per 50 euro. E lo abbiamo avuto. Non so nulla dello zainetto, io non l'ho rubato e non so nemmeno perché ora mi accusi di averla violentata".

Ora, dopo questa testimonianza, il pm potrebbe disporre accertamenti. Il nodo della questione, infatti, è quello. Che un rapporto ci sia stato è una cosa dimostrata e confermata da entrambi, occorre capire se sia stato voluto da entrambi.

Il marocchino, infatti, non ha cambiato di una virgola la sua versione rispetto a quanto raccontato ai poliziotti la notte in cui l'hanno fermato, poco dopo la chiamata della donna. Ma la sua ricostruzione è opposta rispetto a quella della 48enne. Che effettivamente conferma di aver avuto la proposta di un pagamento per avere un rapporto. Una proposta che, però, lei avrebbe rifiutato.

Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #561 il: Agosto 24, 2012, 18:55:59 pm »
il caldo di Agosto dà alla testa  :wacko:

1 è salita in macchina di sua volontà
2 non hanno fatto sesso perchè lei non ha voluto
3 la prova della violenza sarebbe che un amico ha confessato?

i magistrati hanno bisogno di qualcosa che richiami l'attenzione della stampa, i giornalisti hanno bisogno di qualcosa da scrivere  :sick:

http://ilnuovomolise.it/39211/stupro-di-gruppo-due-ragazzi-in-manette

Citazione
La ragazza dopo aver trascorso la serata in compagnia degli amici, torna a casa decidendo di farsi accompagnare da due amici. A.T. e E.I., lungo la strada, “iniziano a provarci con lei” – spiega in conferenza stampa il capo della squadra mobile Annichiarico. Durante il tira e molla, con la ragazza che rifiutava le avance dei due amici, lungo il tragitto si fermano in un luogo appartato. Incuranti del “no” della 17enne, i due amici cominciano a metterle le mani addosso fino al tentativo di arrivare ad un rapporto sessuale completo da cui però “hanno desistito” spiegano ancora “probabilmente perché non avevano il profilattico” ipotizzano gli investigatori. La 17enne torna a casa ferita ma non confessa nulla in famiglia. L’unica a sapere dell’accaduto è un’amica che, proprio quella sera, le aveva chiesto di ritardare il rientro a casa per aspettarla e andare via insieme. Poi, finalmente, la ragazza decide di confidarsi anche con la mamma che, sena pensarci due volte, denuncia l’accaduto alla Polizia. Da qui sono scattate le indagini che, dopo la collaborazione della vittima, hanno portato a perquisizioni a casa dei due 19enni e al sequestro degli indumenti che saranno oggetto di ulteriori analisi. “La ragazza era consenziente” è la versione dei due interrogati dalla Polizia. Ma a tradire le parole dei 19enni c’è la testimonianza di un amico che invece confessa: mi hanno confidato, qualche giorno dopo il 10 agosto, “di aver fatto una fesseria”.
« Ultima modifica: Settembre 08, 2012, 19:04:19 pm da COSMOS1 »
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #562 il: Agosto 28, 2012, 14:34:36 pm »
questi mostri stupratori mi paiono un po' fantozziani  :wacko:

http://www.umbria24.it/deruta-passanti-sentono-urlare-salvano-stupro-arrestato/114604.html



Citazione
All’1.30 di giovedì notte, alcuni cittadini hanno chiamato il 112, segnalando ai carabinieri della Compagnia di Todi di aver udito le grida di una donna che si trovava in una strada adiacente a via Tiberina di Deruta ed invocava aiuto. Giunti sul posto, i militari hanno trovato un uomo di origini marocchine e una donna italiana, residente a Deruta, in lacrime ed in evidente stato di agitazione. Una volta tranquillizzata, la donna ha raccontato di aver avuto con lo straniero fermato una relazione sentimentale, poi interrotta alcuni mesi fa. Giovedì sera notte, l’uomo, con il pretesto di volerle restituire un telefono cellulare che le aveva portato via in precedenza, aveva chiesto di incontrarla a Deruta, nei pressi di un bar di via Tiberina. Qui l’uomo – secondo il racconto della ragazza – con violenza, l’aveva immobilizzava tentando di abusarne sessualmente, senza riuscirci perche’ alcuni passanti – attirati dagli urli della donna – si erano avvicinati. I carabinieri hanno poi appurato che l’uomo gia’ alcuni giorni addietro aveva tentato con violenza di costringere la donna a subire un rapporto sessuale.


cioè, fatemi capire: lo sporco immigrato avrebbe tentato di stuprarla, lei ha gridato, alcuni passanti sono intervenuti, lui ha desistito. Perchè allora è rimasto lì ad aspettare i carabinieri?  :hmm:
i passanti telefonano al 112. Ma non erano già intervenuti? perchè telefonano segnalando le urla e non di aver impedito uno stupro?  :hmm:
i carabinieri arrivano e trovano il marocchino in evidente atteggiamento stupratore? No, solo lei in lacrime agitate  :hmm:

sarà, ad ogni modo è sicuramente colpevole: è marocchino e povero!  :mad:
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #563 il: Settembre 07, 2012, 12:24:21 pm »
 :w00t:
Citazione
Un 34enne romeno, Marin Pandele, è stato arrestato dalla polizia di Reggio Calabria per sequestro e tentata violenza sessuale. Agli agenti, chiamati da un amico della vittima, la donna, una 27enne romena, ha raccontato che Pandele, dopo averla attirata nella sua abitazione, l'ha minacciata con un fucile per costringerla ad una prestazione sessuale. Al rifiuto di lei, l'ha chiusa in casa a chiave: la donna è stata liberata dalla polizia.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/calabria/articoli/1058038/sequestro-e-tentato-stupropreso.shtml

cioè: lei è sequestrata, un amico di lei  :hmm: lo viene a sapere  :hmm: e chiama la polizia  :w00t:

facciamo due ipotesi:
1 è una prostituta e il suo protettore pensa che ci metta troppo
2 si sono messi d'accordo per incastrare l'altro
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #564 il: Settembre 07, 2012, 12:27:14 pm »
 :D le barzellette! e qualcuno le crede pure?

Citazione
LE URLA E LA FUGA – Sam si trova in casa al pc, è sola, i figli a letto. Improvvisamente si accorge della presenza di uno sconosciuto tra le mura domestiche. Dopo essere stato invitato ad abbandonare la casa ed essere stato accompagnato alla porta, l’ospite sgradito colpisce in faccia la giovane donna, trascinandola poi in salotto e provando a violentarla. “Mi sentivo impotente. Era veramente forte e non riuscivo a muovermi”, racconta oggi Sam. “Non c’era niente che potessi fare”, spiega ancora la vittima dell’aggressione. Sarebbero state solo le urla inaspettate del piccolo Jamie a mettere in fuga l’orco. “Chiamava ‘mamma’ – ha ricostruito Sam -. Gli ordinai di andare a letto. Gli dicevo che era tutto ok, non volevo che venisse al piano di sotto e mi trovasse in quel modo”.
LA PAURA DELL’ORCO – Jamie non ascoltò però il consiglio della mammma. Continuò ad urlare. Il violentatore andò subito via.


http://www.giornalettismo.com/archives/473249/il-bamibino-di-10-anni-che-salva-la-mamma-dallo-stupro/

lettura disonesta: lei ha fatto sesso con caio, il figlio l'ha beccata, lei si è vergognata, eccetera
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #565 il: Settembre 07, 2012, 12:29:59 pm »
donne disoneste #1000

Citazione
(ANSA) - ROMA, 3 SET - Un cittadino della Gran Bretagna di 33 anni e' stato denunciato per violenza sessuale a Roma dopo aver tentato di abusare di una giovane canadese di 24 anni con la scusa di guardare insieme una partita di calcio in tv. L'uomo, dopo averla conosciuta ieri sera, ha invitato la ragazza nel suo appartamento per assistere al match. Qui avrebbe tentato di abusare di lei ma la donna e' riuscita a divincolarsi e una volta in strada ha chiamato la polizia. Sulla vicenda indaga la Squadra Mobile.

http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/lazio/2012/09/03/Roma-tenta-stupro-britannico-denunciato_7419215.html

1 una donna onesta va a vedere una partita a casa di uno sconosciuto?
2 se lo sconosciuto fa delle avances e lei se ne va, perchè chiama la polizia? perchè non l'ha pagata?
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #566 il: Settembre 07, 2012, 12:36:04 pm »
violenza o consenso?
Citazione
PALERMO - Avrebbero violentato due ragazze, una siciliana e una tedesca, la notte tra sabato e domenica, sulla spiaggia di Mondello, la località balneare di Palermo. LA DIFESA: «RAPPORTO CONSENSUALE» - I due si sono difesi, come scrive il Giornale di Sicilia, sostenendo che i rapporti sessuali sono stati consensuali. Ma la loro versione contrasta con le visite mediche, effettuata al Policlinico, che ha confermato che le due giovani avevano avuto rapporti tutt'altro che volontari. Circostanza confermata anche dal fatto che le vittime avevano la biancheria intima strappata. E poi i due presunti violentatori sono fuggiti dopo il rapporto sessuale. Un fatto che confermerebbe le accuse.

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2012/5-settembre-2012/stupro-spiaggia-mondello-due-arresti-2111698672300.shtml

vabbè, ma la visita medico cosa ha documentato? lesioni? ecchimosi? e la biancheria strappata? e come sarebbero andati i fatti? una guardava l'altra e aspettava il proprio turno?  :wacko:
Citazione
avevano infatti gli slip strappati, e dopo due giorni avrebbero espulso i profilattici.

http://www.newnotizie.it/2012/09/palermo-stupro-in-spiaggia-due-arresti/

in che senso hanno "espulso i profilattici"? capita a volte che ti si ammoscia e il profilattico resta in vagina, ma se erano ammosciati, come facevano a violentare? eppoi due casi rari in contemporanea? e le due donzelle non hanno pensato di infilarsi due dita in vagine e smaltire l'odioso fardello? ma soprattutto: CHE CA..ZO DI VISITA GINECOLOGICA HANNO FATTO ALL'OSPEDALE?  e con una visita senza esplorazione vaginale vorrebbero farci credere che erano medici? laureati e abilitati? competenti?

bah, che serie di balle!
 
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #567 il: Settembre 07, 2012, 12:47:26 pm »
#40 era consenziente!
epperò nel frattempo, nonostante tanti indizi, a loro hanno rovinato la vita!

Citazione
Schio, nessuno stupro: la ragazza
era consenziente. Tutti archiviati  IL CASO. Quattro ragazzi erano accusati di violenza sessuale di gruppo. Il giudice ha accolto le richieste della procura: «La giovane sporse denuncia solo perché venne scoperta da suo padre»  07/09/2012 Schio. La ragazza era consenziente, pertanto non ci fu alcuno stupro. È la conclusione alla quale è giunto il giudice Massimo Gerace, che ha accolto la richiesta di archiviazione avanzata dal pubblico ministero Antonella Toniolo. È prevalsa la linea difensiva dei quattro giovani indagati e del loro legale, l'avv. Chiara Bellini. Quei rapporti sessuali in successione avvennero, ma la ragazza ne fu protagonista, non vittima.  Sono usciti a testa alta dall'inchiesta Sladan Petrovic, 22 anni, di Schio, Jusuf Isovski, 21 anni, Aleksandar Stamenkovic, 22 anni, e Milos Vojinovic, 21 anni, detto Vuki, tutti residenti nell'Alto Vicentino. Erano accusati di violenza sessuale di gruppo.  Secondo quanto la giovane, che aveva 18 anni, denunciò ai carabinieri di Schio, il fattaccio era avvenuto nel corso di una festa privata in cui tutti avevano bevuto parecchio. Lei compresa. Si appartò - disse - con il suo fidanzato che dopo aver fatto l'amore con lei la tenne ferma e la diede in pasto a 5 amici. Dai militari del luogotenente Asciolla si era presentata alcuni mesi dopo, quando suo padre vide una foto di quella serata.  Il giudice ha respinto l'opposizione all'archiviazione presentata dai legali della ragazza, in primo luogo perchè non offrono alcuno spunto per proseguire le indagini, e in secondo perchè gli elementi raccolti finora vanno in un'unica direzione: che la ragazza fosse d'accordo nell'avere plurimi rapporti, fra l'altro non con tutti e sei, visto che qualcuno assistette senza partecipare all'orgia. In particolare, il giudice ricorda come la sorella della presunta vittima, presente alla festa, abbia spiegato di aver aperto la porta della camera attirata dai rumori; la diciottenne, «lungi dal chiederle aiuto, l'aveva intimata ad uscire». Non solo: le foto spuntate tempo dopo, e viste dal padre della giovane, «nella loro oggettiva evidenza, lungi dal mostrare un'immagine di dissenso della ragazza, rendono esplicita in base al senso comune un'attitudine che evoca piena partecipazione all'atto fisico che la ragazza stava intrattenendo». Tutti archiviati. D.N.

http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/dalla_home/405274_schio_nessuno_stupro_la_ragazza_era_consenziente_tutti_archiviati/
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7672
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #568 il: Settembre 08, 2012, 18:39:13 pm »
sul http://www.questionemaschile.org/forum/index.php?topic=27.msg70086 sono emersi nuovi particolari

1 il preservativo lo hanno trovato in vagina nel corso della visita ginecologica: il che dimostra che i medici sono un po' meno incompetenti dei giornalisti  :lol: epperò vorrei che il giudice mi spiegasse come ha fatto questo spiderman a: strappare gli indumenti intimi a lei, infilarsi il preservativo, violentarla  :w00t: ah, dimenticavo, sembra che prima abbia violentato la sua amica  :w00t:

2 la versione dei due accusati invece è:

http://livesicilia.it/2012/09/07/lo-stupro-sulla-spiaggia-di-mondello-i-verbali-di-una-notte-da-incubo

Citazione
Confermano di avere avuto i rapporti sessuali, ma “escludono categoricamente” che si sia trattato di uno stupro. Odiano “ogni tipo di violenza e soprattutto quella sulle donne”. Uno dei due racconta che “le ragazze acconsentivano alle avances. Una addirittura, propose di andare subito in albergo e io dissi che l'albergo era superfluo perché si poteva andare a Mondello in spiaggia”. Le ragazze erano smaliziate, furono loro a prendere l'iniziativa. Aggiunge poi, un particolare, “ci chiesero 50 euro e a questa richiesta reagii dicendo che non avrei pagato nulla invitando il mio amico Mangano ad andar via”. Il Gip, a questo punto chiede perché decisero di abbandonare le due donne, a piedi e nel buio di Mondello, a quell'ora della notte. La risposta è secca: “La mia reazione è quella di un uomo offeso dalla richiesta di denaro da una donna la cui volontà era quella di avere un rapporto sessuale assolutamente libero e consapevole. Sono disposto a qualsivoglia tipo di confronto per dimostrare la verità dei fatti che ho raccontato”.
 
 Una richiesta formalmente avanzata dai difensori degli indagati, gli avvocati Rocco Chinnici e Giacomo Greco. Il confronto ci sarà ed avverrà presto nel coso di un incidente probatorio. Intanto gli indagati sono finiti in carcere. Nei loro confronti, c'è scritto nella misura cautelare, “risultano acquisiti gravi, univoci, concordanti e plurimi indizi di responsabilità nei confronti degli indagati. L'aver lasciato precipitosamente i luoghi della violenza è la prova logica più evidente della consapevolezza del fatto delittuoso che si era consumato ai danni delle giovani donne (il racconto delle quali, comunque, meriterebbe qualche approfondimento)”.

ora:
- il racconto degli accusati è assolutamente lineare, logico. Credo che molti di noi abbiano fatto esperienza simili.
- però loro sono in carcere
- nonostante che anche il pm ritenga che il racconto delle vittime meriti qualche approfondimento  :w00t:


ora, dal punto di vista della teoria del diritto come ha cercato di spiegarcela Rita in altro post, il giudice è un acefalo. Se i due accusati sono innocenti fino a prova contraria e le cose stanno a spanne come le descrivono i giornali, con che coraggio li tiene in carcere?
dal punto di vista della prassi giudiziaria però il dato di fatto è che ormai siamo all'inversione dell'onere della prova. Non è scritto da nessuna parte, ma non sono le due puttane a dover dimostrare che sono state violentate, ma i due accusati a dover dimostrare che loro erano consenzienti. Poichè il consenso è una qualità o funzione della coscienza, provare il consenso di una che ti vuole incastrare è, onestamente, un po' arduo.
Conclusione? tenete sempre 50 euro nel portafoglio. Costa di meno di un avvocato.



Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline cancellatow

  • Affezionato
  • **
  • Post: 626
Re:Ancora stupri: tutti falsi!
« Risposta #569 il: Settembre 12, 2012, 09:09:26 am »
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_settembre_10/violenza-sessuale-ragazza-17-diciassettenne-via-palestro-focarete-2111765959599.shtml

Citazione
LA DINAMICA - Anna cammina verso via Palestro e, forse per chiarire meglio il perché della litigata con il fidanzato, lo richiama. Parla con il telefonino inchiodato all’orecchio e cammina con passo lento. Fino in via Marina, dove l’incubo prende corpo. «Forse mi avevano seguita – dirà alla polizia – e in quattro mi hanno bloccato. Tre mi tenevano ferma, tappandomi la bocca e l’altro mi ha costretta ad un rapporto completo». Non ha la forza per opporre resistenza. Piange. Respira a fatica. Raccoglie le residue energie e rincasa. Non dice niente fino al giorno dopo. Quando prende di nuovo in mano il cellulare e racconta tutto al suo fidanzato. Lui cerca di convincerla a denunciare l’accaduto, ma lei non vuole. Allora il giovane avverte la sorella di Anna. E’ solo a questo punto che la vittima, insieme con la sorella e il papà, va al Fatebenefratelli per farsi visitare. Scatta la denuncia e un ulteriore controllo alla clinica Mangiagalli, al centro soccorso violenze sessuali. Qui, forse perché trascorso un giorno interno, i medici non le riscontrano segni evidenti di violenza né di rapporti sessuali. Non solo: i vestiti che Anna indossava «li ho lavati» e le mutandine «gettate in un cestino». Ma i poliziotti non le hanno trovate.

nuovo metodo per terminare i litigi, falso stupro :mad: