Autore Topic: la cassazione prende in giro i padri separati  (Letto 3627 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline renato.dg

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 780
    • www.consapevolezzamaschile.it
la cassazione prende in giro i padri separati
« il: Ottobre 11, 2010, 01:03:29 am »
Proprio ieri sera la tg5 ho sentito la notizia secondo cui la cassazione ritiene il pagamento degli alimenti(denaro che va afine nelle tasche della ex)  un atto di amore.Chi non paga non ama i i figli.Come dire : il vostro ruolo di genitore è quello di essere dei padri-bancomat.
WWW.CONSAPEVOLEZZAMASCHILE.IT
aggiornamenti 03/05 :

-Notizie
•Appunti
• una femminista si rivela: tolleranza zero
-Non condividere il rancore e la dottrina femminista
-perennemente ed infinitamente debitori e colpevoli
-che cosa è il femminismo

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re: la cassazione prende in giro i padri separati
« Risposta #1 il: Ottobre 11, 2010, 14:51:22 pm »
Alimenti alla moglie o al figlio ?

Offline Jason

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4485
Re: la cassazione prende in giro i padri separati
« Risposta #2 il: Ottobre 11, 2010, 17:00:27 pm »
Quindi non può amare chi non ha i soldi  ?
«La folla che oggi lincia un nero accusato di stupro presto lincerà bianchi sospettati di un crimine».
Theodore Roosvelt, Presidente degli Stati Uniti d’America

Offline Cassiodoro

  • Moderatore
  • Affezionato
  • *****
  • Post: 1261
  • Sesso: Maschio
Re: la cassazione prende in giro i padri separati
« Risposta #3 il: Ottobre 11, 2010, 18:19:58 pm »
Hai capito bene? Era la Cassazione o il/la giornalista che prendeva in giro i padi separati?


Cassazione
Non commette reato l’ex che non versa l’assegno di mantenimento se la moglie può mantenere i figli

VENERDI' 08 OTTOBRE 2010

Cambio di rotta della Cassazione sugli obblighi verso i figli. Infatti, l’ex marito che non versa l’assegno di mantenimento alla moglie e ai figli non commette reato, se la donna non è indigente e non fa mancare ai minori i mezzi di sussistenza. Si tratta di un’inadempienza civilistica che non ha alcuna rilevanza penale.

Lo ha sancito la Suprema Corte che, con la sentenza 36190 di oggi, ha accolto il ricorso di un padre condannato per violazione degli obblighi familiari. L’uomo non aveva versato l’assegno di appena duecento euro che doveva dare all’ex moglie per contribuire al mantenimento dei figli, e sia il Tribunale di Taranto sia la Corte d’Appello di Lecce l’avevano condannato per il reato previsto dall’art. 570 del codice penale, che punisce chi fa mancare ai figli i mezzi di sussistenza. Condanna annullata dalla sesta sezione penale, con una decisione che sembra andare controcorrente rispetto alla linea solitamente adottata dalla giurisprudenza sul tema, che ha più volte ribadito come il padre non possa sottrarsi agli obblighi di assistenza familiare nei confronti dei figli, solo perché questi sono aiutati economicamente da terzi. Senza andare troppo in là nel tempo, proprio una sentenza del 2009, la 2736, aveva stabilito che “in tema di violazione degli obblighi di assistenza familiare, lo stato di bisogno e l'obbligo del genitore di contribuire al mantenimento dei figli minori non vengono meno quando gli aventi diritto siano assistiti economicamente da terzi, anche in relazione alla percezione di eventuali elargizioni a carico della pubblica assistenza.” La decisione di oggi assolve invece il padre dal reato, se la madre può comunque provvedere ai figli. “L'unico comportamento penalmente rilevante del coniuge obbligato al versamento di un assegno di mantenimento in favore dell'altro coniuge dal quale viva separato, o dei figli minori od inabili a questi affidati” si legge infatti in sentenza “si realizza allorché l'omissione totale o parziale del versamento faccia mancare i mezzi di sussistenza ai beneficiari dell'assegno, ne consegue che non risponde del reato di cui al comma 1 dell’art. 570 c.p. il coniuge che non versa l’assegno di mantenimento ai figli, qualora la capacità economica del coniuge affidatario, non indigente, sia sufficiente a garantirgli i mezzi di sussistenza.”

"Sì, sull’orlo del baratro ha capito la cosa più importante" - "Ah sì? E cosa ha capito?" - "Che vola solo chi osa farlo"

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7669
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re: la cassazione prende in giro i padri separati
« Risposta #4 il: Ottobre 11, 2010, 18:33:57 pm »
capita spesso che tra la notizia diffusa e la notizia vera ci sia qualche differenza  :rolleyes:
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline Cancellato

  • Affezionato
  • **
  • Post: 980
Re: la cassazione prende in giro i padri separati
« Risposta #5 il: Ottobre 11, 2010, 21:53:42 pm »
I "soliti", purtroppo, casinisti della Cassazione; nel giro di un paio d'anni rinnegano quello già assodato da tempo. Dovrebbero solo emettere sentenze sulla procedura che ha portato ad una Sentenza di secondo grado, invece legiferano alla grande.

Credo che quest'ultima sentenza in soldoni dia un chiaro indirizzo per le sanguisughe di turno e cioè: "Se ce la fate da sole, anche se non vi passa l'assegno non rompete le scatole". Ormai infatti, anche in Sentenze di primo e secondo grado, se proprio la stronza non è sul lastrico l'assegno è "soltanto" per i bimbi.

Offline renato.dg

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 780
    • www.consapevolezzamaschile.it
Re: la cassazione prende in giro i padri separati
« Risposta #6 il: Ottobre 12, 2010, 01:18:30 am »

Questa cosa che hai riportato  cassiodoro non c'entra assolutamente con quello che ho sentito io al servizio del tg5 di ieri sera domenica.Cioè quello che ho sentito io è un altra cosa.Ho capito bene  e la giornalista  ha detto esattamente quello che ho riportato io.Concettualmente il servizio diceva che per la cassazione versare l'assegno di mentenimento è un atto di amore.Se ritrovo ils ervizio sul sito di mediaset riporto il link.



Hai capito bene? Era la Cassazione o il/la giornalista che prendeva in giro i padi separati?


Cassazione
Non commette reato l’ex che non versa l’assegno di mantenimento se la moglie può mantenere i figli

VENERDI' 08 OTTOBRE 2010

Cambio di rotta della Cassazione sugli obblighi verso i figli. Infatti, l’ex marito che non versa l’assegno di mantenimento alla moglie e ai figli non commette reato, se la donna non è indigente e non fa mancare ai minori i mezzi di sussistenza. Si tratta di un’inadempienza civilistica che non ha alcuna rilevanza penale.

Lo ha sancito la Suprema Corte che, con la sentenza 36190 di oggi, ha accolto il ricorso di un padre condannato per violazione degli obblighi familiari. L’uomo non aveva versato l’assegno di appena duecento euro che doveva dare all’ex moglie per contribuire al mantenimento dei figli, e sia il Tribunale di Taranto sia la Corte d’Appello di Lecce l’avevano condannato per il reato previsto dall’art. 570 del codice penale, che punisce chi fa mancare ai figli i mezzi di sussistenza. Condanna annullata dalla sesta sezione penale, con una decisione che sembra andare controcorrente rispetto alla linea solitamente adottata dalla giurisprudenza sul tema, che ha più volte ribadito come il padre non possa sottrarsi agli obblighi di assistenza familiare nei confronti dei figli, solo perché questi sono aiutati economicamente da terzi. Senza andare troppo in là nel tempo, proprio una sentenza del 2009, la 2736, aveva stabilito che “in tema di violazione degli obblighi di assistenza familiare, lo stato di bisogno e l'obbligo del genitore di contribuire al mantenimento dei figli minori non vengono meno quando gli aventi diritto siano assistiti economicamente da terzi, anche in relazione alla percezione di eventuali elargizioni a carico della pubblica assistenza.” La decisione di oggi assolve invece il padre dal reato, se la madre può comunque provvedere ai figli. “L'unico comportamento penalmente rilevante del coniuge obbligato al versamento di un assegno di mantenimento in favore dell'altro coniuge dal quale viva separato, o dei figli minori od inabili a questi affidati” si legge infatti in sentenza “si realizza allorché l'omissione totale o parziale del versamento faccia mancare i mezzi di sussistenza ai beneficiari dell'assegno, ne consegue che non risponde del reato di cui al comma 1 dell’art. 570 c.p. il coniuge che non versa l’assegno di mantenimento ai figli, qualora la capacità economica del coniuge affidatario, non indigente, sia sufficiente a garantirgli i mezzi di sussistenza.”


WWW.CONSAPEVOLEZZAMASCHILE.IT
aggiornamenti 03/05 :

-Notizie
•Appunti
• una femminista si rivela: tolleranza zero
-Non condividere il rancore e la dottrina femminista
-perennemente ed infinitamente debitori e colpevoli
-che cosa è il femminismo

Offline renato.dg

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 780
    • www.consapevolezzamaschile.it
Re: la cassazione prende in giro i padri separati
« Risposta #7 il: Ottobre 12, 2010, 01:24:34 am »
Alimenti alla moglie o al figlio ?

Io penso che la differenza non abbia alcun senso.I soldi vanno sempre alla ex che di fatto è il genitore che educa i figli e  che gestisce il denaro.Se poi il denaro giuridicamente sia per lei o per i figli non ha alcuna importanza.E' il concetto di assegno di mantenimento/ alimenti che è sbagliato.E' come il discorso della casa coniugale di cui rimane proprietario l'ex marito anche se ci vive la moglie coi figli.ma che senso ha dire che è proprietà dell'ex marito se poi non ci può abitare ed è trattato peggio di un ladro se ci mette piede dentro? :blink:
WWW.CONSAPEVOLEZZAMASCHILE.IT
aggiornamenti 03/05 :

-Notizie
•Appunti
• una femminista si rivela: tolleranza zero
-Non condividere il rancore e la dottrina femminista
-perennemente ed infinitamente debitori e colpevoli
-che cosa è il femminismo

Offline Cassiodoro

  • Moderatore
  • Affezionato
  • *****
  • Post: 1261
  • Sesso: Maschio
Re: la cassazione prende in giro i padri separati
« Risposta #8 il: Ottobre 12, 2010, 10:04:49 am »
Questo e' il link dell'edizione del TG5 delle ore 20 di domenica 10.
http://www.video.mediaset.it/video/tg5/full/185506/edizione-ore-2000-del-10-ottobre.html#tf-s1-c1-o1-p2

Adesso non ho tempo di guardarlo con tranquillità, ma lo guarderò con attenzione stasera.
"Sì, sull’orlo del baratro ha capito la cosa più importante" - "Ah sì? E cosa ha capito?" - "Che vola solo chi osa farlo"

Offline Cancellato

  • Affezionato
  • **
  • Post: 980

Offline renato.dg

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 780
    • www.consapevolezzamaschile.it
Re: la cassazione prende in giro i padri separati
« Risposta #10 il: Ottobre 13, 2010, 00:22:56 am »
dimenticavo che nel servizio c'è un intervista della bernardini de pace, raggiante per la teoria del padre-bancomat
WWW.CONSAPEVOLEZZAMASCHILE.IT
aggiornamenti 03/05 :

-Notizie
•Appunti
• una femminista si rivela: tolleranza zero
-Non condividere il rancore e la dottrina femminista
-perennemente ed infinitamente debitori e colpevoli
-che cosa è il femminismo