Autore Topic: Ora pagheremo anche l'ossigeno  (Letto 50 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20746
  • Sesso: Maschio
Ora pagheremo anche l'ossigeno
« il: Luglio 02, 2024, 02:28:59 am »
Come disse, profetico, un film anni fa:

Il WEF spinge i piani creare il Mercato   dell’ ossigeno
“è un bene scarso, non può essere  elargito   gratis…e l’acqua nemmeno.”
Durante un dibattito tenutosi a Davos in estate, la relatrice del WEF Lindsay Hooper ha attaccato duramente il grande pubblico perché si aspettava che acqua e ossigeno fossero “illimitati” e “gratuiti”.

Hooper, CEO dell’Institute for Sustainability Leadership dell’Università di Cambridge, ha sostenuto che cibo, acqua e ossigeno sono “forme di capitale naturale” che le élite globali devono mettere “nel bilancio”.

“Non possiamo fare affari su un pianeta morto”, ha avvertito gli altri membri del WEF riuniti per l’evento annuale.

Hooper ha promosso il piano durante il panel intitolato “Understanding Nature’s Ledger”,  ossia , Portare la natura nel libro mastro  della contaboilità

Nel corso del dibattito, i globalisti hanno sostenuto che ogni aspetto dell’economia dipende dalla natura.

Hanno concluso che per “proteggere” i sistemi naturali, le élite aziendali non elette devono “portare la natura in bilancio”.

“Se vogliamo proteggere i sistemi naturali, una delle soluzioni è quella di portare la natura nel bilancio; portare la natura nei metodi  in cui vengono prese le decisioni all’interno delle aziende per attribuirle un valore, per portarla nei meccanismi contabili e finanziari”, ha spiegato Hooper.

Hooper ha avvertito i membri del WEF che gli sforzi per espandere ulteriormente la ricchezza e il potere “non sono sostenibili su un pianeta finito”.

Secondo Hooper, “I modi in cui abbiamo fatto crescere le nostre economie, i nostri modelli di sviluppo economico, hanno avuto un successo incredibile per la prosperità globale.

“Le conseguenze indesiderate degli attuali modelli di crescita semplicemente non sono sostenibili su un pianeta finito”.

Le parole di Hooper riecheggiano quelle del fondatore del WEF, Klaus Schwab.

Durante la plenaria di apertura del Summer Davos di martedì, Schwab ha affermato che ci sono “limiti alla crescita”.

Schwab ha detto alle élite globali che inaugurare l’agenda globalista richiederà che l’umanità sia costretta a “collaborare” con l’organizzazione non eletta, come riportato da Slay News .

Sostiene che la “crescita economica” e un futuro più “pacifico” deriveranno dalla riduzione del numero della popolazione e dall’adozione di innovazioni come l’intelligenza artificiale (AI), utilizzando al tempo stesso l’agenda verde per promuovere il cambiamento politico.

https://www.maurizioblondet.it/la-senatrice-segre-ha-ragione/
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.