Autore Topic: E’ entrato in funzione El Papa Climàtico  (Letto 182 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20410
  • Sesso: Maschio
E’ entrato in funzione El Papa Climàtico
« il: Maggio 26, 2023, 01:40:22 am »
Maurizio Blondet 25 Maggio 2023

Il fedele non mancherà di ammirare la puntualità con cui El Papa prende parte da protagonista alla incombente Impostura dettata dai Padroni, la “lotta alla C02” dopo aver partecipato e promosso con altrettanto zelo all’Impostura precedente, la Plandemica e vaccinale, partecipando alla creazione del Terrore Virale inventato per inoculare dimassa con il siero semi-letale


Strappa ammirazione la diligenza – diligenza quasi da scolaro – con cui grida di fermare precisamente “i combustibili fossili”: e quando mai un Sommo Pontefice ha fatto oggetto della riprovazione teologica e della sua condanna morale dei “combustibili”? Siano anche “fossili”?

Sia pure, come gorgheggiano gli esegeti mediatici, che l’alto grido di El Papa è pieno di angoscia “per la Terra”: ma si dovrà pur notare che i Sommi Pontefici hanno sempre posto al centro delle loro preoccupazioni ed esortazioni non la salvezza della Terra, ma la salvezza delle anime. Salvezza dalla dannazione eterna delle anime umane, così i successori di Pietro hanno sempre letto nei Vangeli e nei Comandamenti: anime oggi a rischio particolare vista non solo la miscredenza generale ma la legalizzazione o lo sdoganamento di fatto dell’eutanasia e del suicidio assistito. Temi su cui El Papa ha fatto mancare il suo alto magistero con costante omertà, e non parliamo del suo “grido”. Nemmeno un sussurro.

Invece ecco il suo appello contro i combustibili. Fossili, per la precisione, condannati anche dalla UE e dai giovani di Ultima Generazione, mentre le fonti “rinnovabili” sono raccomandate da tutti i poteri globali, con in prima linea la finanziaria BlackRock, che infatti fa mancare i suoi investimenti alle industrie troppo avide di tali biasimevoli combustibili.

El Papa aggìunge al programma Green in corso di imposizione in tutto l’Occidente con grandi mezzi di pubblicitari e manifestanti “spontanei” qualcosa che Soros Schwab e BlackRock non hanno: la condanna morale. La partecipazione di El Papa all’Impostura è richiesta per tentare di rendere l’uso dei malvagi “combustibili fossili” un peccato.

Sarebbe bello, se questo fosse il Papa invece che El Papa, chiedergli da quali parole di Cristo si può dedurre questa precisa condanna di combusibili, ancorché “fossili”, e l’obbligo morale di rendere la Chiesa “carbon free” attraverso il disinvestimento di miliardi del Vaticano da imprese che ne usano troppi: che guarda caso è proprio ciò che fa e prescrive BlackRock e chiede il Sistema Globale dei Miliardari che ha deciso di far mancare il necessario per operare, scaldarsi, nutrirsi ai miliardi di uomini che giudicano di troppo per sfoltirne il numero – oggi attraverso il Terrore Climatico come qualche mese fa col Terrore Virale.

Né l’insegnamento di Cristo ha mai, a ben vedere, invitato i fedeli a “Salvare questa Terra”, alla quale anzi ha promesso la fine quando sarà appesantita e brulicante carica dei peccati del genere umano ultimo; fine di cui si vedono i segni come già prossima.

Ma la nuova Impostura avanza secondo copione dettato da Sopra (meglio, Sotto) e nulla può fermarla. Apprendiamo che – come da Copione – la Facoltà di Geologia dell’Università Sapienza di Roma è stata occupata dagli studenti che protestano contro i cambiamenti climatici, per chiedere al Governo di mettere in atto politiche volte alla salvaguardia del Pianeta. “Raggiungeteci nell’Aula Magna di Geologia, per un’università libera dalle influenze fossili” è l’appello lanciato agli altri studenti attraverso i social network dei collettivi universitari.

Esattamente il grido di El Papa.. Che spontaneità. Che coincidenza:


Ma questo è niente: Anche l’Estonia si è dovuta adeguare all’impostura, ed ha creato un ministero per la lotta ai “combustibili fossili”

Il nuovo ministero del clima avrà nove vicesegretari generali

Il previsto Ministero del clima, che concentrerà sotto lo stesso tetto compiti precedentemente dispersi tra due ministeri e anche l’ufficio governativo, avrà più incarichi di vicesegretario generale di qualsiasi altro ministero, a nove.

Il Riigikogu questa settimana ha adottato il disegno di legge per modificare la legge sul governo della Repubblica , per stabilire il quadro legislativo.

L’ambito della governance del Ministero del clima comprenderà: l’attuazione della riforma verde, la politica climatica, la supervisione ambientale, le questioni energetiche, le risorse del sottosuolo, i trasporti e le relative infrastrutture, la gestione del traffico e varie questioni ambientali.

La missione generale del ministero sarà quella di raggiungere gli obiettivi in materia di cambiamento climatico, creando allo stesso tempo le condizioni per uno sviluppo equilibrato e sostenibile dell’economia estone, afferma il disegno di legge.

Il segretario di Stato Taimar Peterkop ha dichiarato la scorsa settimana che la riorganizzazione ministeriale, svelata politicamente nell’accordo di coalizione Reform-Eesti 200-SDE il mese scorso, in termini pratici richiederà la modifica di 61 atti legislativi, 184 regolamenti governativi e 250 regolamenti ministeriali.

Inoltre, circa 250 dipendenti pubblici e altri dipendenti di ministeri e agenzie statali avranno riordinato i posti di lavoro, ha affermato.

Un posto ministeriale di alto livello che ha ricevuto attenzione è quello dei vicesegretari generali. Tutti i ministeri sono guidati da un segretario generale, in tandem con il ministro o i ministri competenti, mentre ai loro vice sono assegnate varie aree di responsabilità.

“L’obiettivo principale di ogni cambiamento è l’avvio della riforma verde, l’aumento della quota di energie rinnovabili e cambiamenti in campo climatico”, ha proseguito il ministro.

Quattro aree del ministero degli affari economici ricadranno quindi sotto il nuovo ministero del clima, vale a dire i dipartimenti delle costruzioni, dei trasporti, dell’energia e del mare.

https://www.maurizioblondet.it/e-entrato-in-funzione-el-papa-climatico/
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.