Autore Topic: Uno sguardo sul presente e sul futuro per scuotere il torpore maschile  (Letto 729 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20746
  • Sesso: Maschio
Potete leggere soltanto i grassetti, molto illuminanti:

Mentre la Scienzah in Occidente cerca di interessarci alla Intelligenza Artificiale – che, sia chiaro, non serve a a noi, serve a “loro”. Ai miliardari per sostituirci e risparmiare altri salari… E con la pseudo-scienza climatica la plutocrazia sta facendocia arretrare anche nell’innovazione….

Con questa classe dirigente “il futuro dell’Europa è negli scantinati”

Pasquale Cicalese

Un manager italiano a Shanghai mi scrive questa mattina: “ciao Pasquale, in questo mese di settembre si sono svolte diverse fiere di tanti settori. Tutti mi riferiscono di pochissimi europei – sia come visitatori che espositori. Al di là delle motivazioni politiche, mi sembra di scorgere un cambiamento. In alcuni settori la tecnologia cinese comincia ad essere superiore a quella internazionale. So di alcuni italiani che sono andati a visitare una fabbrica di stampanti 3D che si sono trovati di fronte ad una tecnologia unica al mondo (stampanti 3D di calzature). A forza di stare a rimorchio di tedeschi e americani e distruggendo la scuola, fra un po’ dovremo comprare in Cina non prodotti a poco prezzo ma prodotti tecnologici. Il futuro dell’Italia è negli scantinati”.Gli chiedo le ragioni di queste innovazioni. Secondo lui ancora non c’è stato il salto tecnologico, ma è in corso. Gli chiedo inoltre le ragioni, se gli investimenti, le tecnologie, la Legge del Lavoro, le spese per l’istruzione. Lui mi risponde: ” un pò tutto di questo. E’ la gestione dello Stato. Il fallimento del libero mercato”.

Gli chiedo come mai Piano contro mercato non abbia sfondato in Italia per capire la Cina. Lui mi risponde: “perché sono intenti a vedersi il Grande Fratello senza sapere da dove viene questo titolo”. Amare conclusioni. O si ricostruisce in pochi anni la struttura statuale o siamo fottuti per i prossimi 100 anni. Il tutto deve passare dalla ricostruzione della struttura statuale, in termini educativi, sanitari, amministrativi, di gestione del territorio e dell’assistenza, dell’Università, ecc. O la finiamo con la cooptazione o finiremo schiavi. E qui non si tratta di essere credenti o meno, ma moderni o feudali, come ci vogliono riportare. Ora, io ho fatto una tesi sulla scuola Aldini Valeriani di Bologna che, assieme al Fioravanti, sfornava a Bologna sin dagli anni ’40 tecnici che furono il fulcro dell’imprenditoria italiana, anche loro copiavano dai tedeschi, come hanno fatto negli anni novanta i cinesi con americani e tedeschi ma poi fecero, grazie alla scuola, il salto tecnologico. O sforni matematici, ingegneri, chimici, o parli di sciocchezze e Berlinguer (Luigi) assieme agli altri ha distrutto la scuola. Non è possibile che si parli di Lgbt a scuola e non di Orazio o Cartesio, così non si può andare avanti e la sinistra radicale che porta queste tendenze è distruttiva per il paese.
Una nazione si ricostruisce innanzitutto sulla scuola e dunque non devi dare soldi a Confindustria, che ne ha a bizzeffe, ma a scuola e università. E la sanità. Il salario sociale globale di classe è un meccanismo di accumulazione capitalistico e non vogliono capirlo in questo paese. Parlano di chiacchere.

Ricerca in Germania: studi di genere al posto dei computer quantistici
DWN:

La Germania sarebbe il tradizionale motore dell’innovazione europea. Ma uno sguardo alla distribuzione delle capacità educative mostra come sono distribuite le priorità in questo Paese. Attualmente nella Repubblica federale ci sono otto cattedre per la ricerca nucleare, ma 173 per gli studi di genere. Anche l’informatica quantistica è considerata sottorappresentata in Germania, mentre è improbabile che la resa dei conti geopolitica venga risolta dalla scienza di genere.

Le opportunità che deriveranno dai computer quantistici non vanno sottovalutate dal punto di vista geopolitico. L’ espansione della rete 5G da parte del fornitore cinese Huawei in Germania aveva già dimostrato quanto l’UE sia vulnerabile allo spionaggio straniero. L’informatica quantistica ha un potenziale molto maggiore per la sorveglianza delle comunicazioni perché può infrangere i metodi di crittografia tradizionali in un breve lasso di tempo.

Irrilevanza delle Nazioni unite, cambiare o morire
Alberto Negri

Irrilevanza dell’Onu e irrilevanza anche di Biden che tenta di corteggiare il Sud globale con appelli che cadono in un vuoto fragoroso. Così i giornali americani, dal New York Times al Wall Street Journal sintetizzano cosa accade all’Assemblea generale delle Nazioni Unite dove le sedie vuote fanno clamore: da Xi Jinping a Putin, da Macron a Sunak, fino al premier indiano Narendra Modi, reduce da un G20 a Nuova Delhi che ha proiettato l’India nel novero delle grandi potenze internazionali.

Sono assenti a New York i leader di quattro dei cinque membri del Consiglio di sicurezza, un segnale non confortante…

https://www.maurizioblondet.it/la-cina-spende-cifre-gigantesche-in-ricerca-e-sviluppo-pubblicati-i-dati-ufficiali/
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20746
  • Sesso: Maschio
Re:Uno sguardo sul presente e sul futuro per scuotere il torpore maschile
« Risposta #1 il: Settembre 21, 2023, 20:50:28 pm »
Ecco un chiaro segno che l'Italia va a rotoli: riporti un articolo importante come quello sopra e spunta dal nulla l'uomo di paglia, che invece di discutere seriamente porta caos con cose che non c'entrano una mazza, come i ritornelli sulla deriva fassista: https://unbruttoforum.forumfree.it/?t=79906235#entry667501098
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.