Autore Topic: Trattato pandemico, fermiamolo  (Letto 1170 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20489
  • Sesso: Maschio
Trattato pandemico, fermiamolo
« il: Aprile 09, 2023, 21:53:39 pm »
Censure, fascicolo sanitario elettronico e vessazioni a non finire:

Nuovo trattato pandemico: dal 17 aprile gli Stati avranno sei mesi per rifiutare, altrimenti
 Maurizio Blondet  9 Aprile 2023
 ..cederà definitivamente la sovranità vaccinista a Bill Gates

Stanzia 10 miliardi di dollari per vaccinare tutto il mondo, organizza simulazioni di pandemie giusto 2 settimane prima che avvengano e decide per voi come dovete curarvi. Vi presento Bill Gates e vi faccio sentire cosa ha deciso per voi e i vostri figli.

E   la nostra salute a questo ceffo:


L’accordo sul trattato pandemico dell’OMS è previsto per il 17 aprile.

Quindi ogni paese avrà 6 mesi per rinunciare. Se un paese non rinuncia entro tale periodo, si presume che abbia accettato di diventare firmatario.

“Questi sono i progetti di modifica del RSI”, spiega il biologo attivista Fernando Lopez-Mirones:

1) “Ampliare la definizione di “pandemia” ed “emergenza sanitaria”, includendo l’introduzione della parola “potenziale” per danno invece di danno “effettivo”, e la definizione di “dispositivo medico” viene ampliata per includere qualsiasi prodotto o processo che può avere un impatto sulla risposta o “migliorare la qualità della vita”.

2) Modificare la raccomandazione RSI da istruzioni “non vincolanti” a istruzioni “obbligatorie” che gli Stati membri si impegnano a seguire e attuare.

3) Consolidare la capacità del Direttore Generale di dichiarare autonomamente le emergenze;

4) Stabilire un processo di sorveglianza in tutti gli Stati membri che sarà regolarmente verificato dall’OMS attraverso un meccanismo di revisione nazionale.

5) Consentire all’OMS di condividere i dati nazionali senza consenso.

6) Dare all’OMS il controllo su determinate risorse nazionali, inclusi i requisiti per i contributi finanziari e la fornitura di proprietà intellettuale (nell’ambito della definizione estesa di “prodotti sanitari”).

7) Garantire il sostegno del paese alla promozione da parte dell’OMS delle attività di censura per impedire la libera diffusione di approcci e preoccupazioni alternative/dissidenti;

8) Modificare le disposizioni RSI esistenti che interessano le persone da non vincolanti a vincolanti, comprese la chiusura delle frontiere, le restrizioni di viaggio, il blocco, gli esami medici e i farmaci (per includere i requisiti per l’iniezione di vaccini o altri prodotti farmaceutici)

Qui trovare il nuovo trattato pandemico: https://apps.who.int/gb/wgihr/pdf_files/wgihr1/WGIHR_Compilation-en.pdf

Leggi le ultime notizie su www.presskit.it

Può interessarti anche: L’Oms vuole al posto del “rispetto dei diritti umani” principi di “equità, inclusività e coerenza”

Può interessarti anche: Il nuovo regolamento dell’Oms vorrebbe limitare anche la libertà di parola e di viaggiare

Può interessarti anche: Oms: il nuovo regolamento toglierà diritti umani e sovranità nazionali, se approvato come chiesto

Può interessarti anche: La definizione di pandemia è stata cambiata dall’OMS. Tolto il fattore gravità della malattia

Qui si parrà  il “sovranismo” del governo Meloni –  i primii indizi non depongono bene


Potremo contare sull’opposizione?

Per cortesia dite qualcosa voi a questi due babbi di minchia? Io ho ripetuto almeno tre volte tutte le parolacce che conosco.

https://twitter.com/i/status/1644455962885906437

https://www.maurizioblondet.it/nuovo-trattato-pandemico-dal-17-aprile-gli-stati-avranno-sei-mesi-per-rifiutare-altrimenti/
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20489
  • Sesso: Maschio
Re:Trattato pandemico, fermiamolo
« Risposta #1 il: Maggio 29, 2023, 09:57:07 am »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20489
  • Sesso: Maschio
Re:Trattato pandemico, fermiamolo
« Risposta #2 il: Marzo 19, 2024, 00:01:06 am »
Ciao Vicus,

I globalisti della sinistra radicale che controllano le Nazioni Unite continuano a fare tutto il possibile per garantire che il Trattato Pandemico venga accettato entro la scadenza fissata di maggio 2024.

Tuttavia, con oltre 405.000 firme a sostegno del nostro messaggio, abbiamo fatto in modo che la nostra voce collettiva risuonasse ovunque nella sede delle Nazioni Unite, incanalando la forza del tuo sostegno: ci rifiutiamo di stare a guardare mentre i nostri diritti sono in bilico!

Guarda e condividi il video delle azioni del team di CitizenGO davanti presso la sede dell’Organizzazione Mondiale della Sanità dell’ONU a Ginevra:

https://www.facebook.com/watch/?v=1297576224965003

Questo Trattato, se approvato, aprirebbe la strada a un’autorità globale senza precedenti sulle politiche sanitarie nazionali e sulle tue libertà individuali in materia di salute… e siamo ormai in dirittura d’arrivo!

Ecco un breve promemoria di ciò che l’Organizzazione Mondiale della Sanità cerca di ottenere, chiedendo miliardi di euro per finanziare la sua corruzione e la sua presa di potere:

Un maggiore controllo sui Paesi, sui medici, sugli ospedali e su altri gruppi che influenzano il loro processo decisionale in materia di salute.
Autorità di prendere decisioni sulla salute globale, erodendo la sovranità di ogni Paese.
Capacità di dichiarare una “pandemia” a loro discrezione, che potrebbe influenzare drasticamente le nostre vite e le nostre economie.
Le misure del Trattato per “combattere la disinformazione” limiterebbero la libertà di parola a livelli draconiani.
Lockdown forzati, vaccinazioni obbligatorie, passaporti che limitano gli spostamenti se non si accetta il vaccino, chiusura di aziende e rischi legali personali e professionali se ci si rifiuta di essere di nuovo la “cavia” dell’ONU.

Ecco perché la posta in gioco è più alta che mai!

Ma lo è anche la nostra determinazione. La nostra azione a Ginevra ha gettato il seme del dubbio tra i negoziatori e le crepe cominciano a manifestarsi.

Le ultime riunioni “maratona” che si sono svolte questa settimana erano chiaramente finalizzate a far passare il Trattato Pandemico in qualsiasi modo possibile.

Consapevole della gravità della situazione, CitizenGO si è recata ancora una volta a Ginevra per esprimere le proprie preoccupazioni sull’attacco del Trattato alle libertà individuali e alla sovranità nazionale.

Siamo rimasti fermi davanti alle sedi dell’ONU e dell’OMS, rendendo la nostra posizione imperdibile per i burocrati globalisti!


Perché dobbiamo rimanere fiduciosi?

Nei due anni trascorsi dalla prima proposta di Trattato, dopo innumerevoli viaggi a Ginevra e centinaia di ore trascorse a seguire le riunioni e il parere degli esperti, ho notato che lo slancio politico si sta gradualmente esaurendo.

Con questo intendo dire che i negoziati sembrano essere in fase di stallo. Nonostante i numerosi cicli di bozze di testo, permangono ampie differenze tra i Paesi nell’approccio al contenuto sostanziale di questi negoziati.

Le Nazioni Unite non stanno affrontando bene la massiccia esposizione e la pressione che abbiamo esercitato su di loro.

Non sono più così tranquilli e arroganti.

Hanno paura perché sanno che stanno offendendo la libertà e che persone come noi sono in prima linea e non vedono l’ora di smascherarli e fargliela pagare.

I risultati che stiamo già ottenendo sono notevoli e sorprendenti!

Nonostante siano rimasti solo 2 mesi di negoziati, queste questioni fondamentali rimangono irrisolte: la loro energia si sta esaurendo e hanno un compito immane per garantire un accordo significativo in così poco tempo.

Ora o mai più…questo vale sia per loro che per noi!

L’Organismo Intergovernativo di Negoziazione (INB) si riunirà per la nona e ultima volta a marzo.

So che sei a disagio per tutto questo: lascia che te lo dica, lo sono anch’io.

Le possibili ripercussioni di questo Trattato sono al di là dell’immaginabile e hanno il potere e la competenza legale per cambiare le nostre vite per sempre.

Questo periodo è critico perché conosco il modo subdolo in cui operano. Hanno investito centinaia di ore e miliardi di dollari in questo progetto e non si arrenderanno facilmente.

Ma resto fiducioso che daremo la spinta giusta ora, quando è più necessario, e che riusciremo a bloccare questo progetto folle e totalitario.

Il tuo sostegno ha catalizzato questo slancio fin dall’inizio ed è fondamentale che non lo lasciamo svanire.

Soprattutto, vorrei assicurarti che la pressione che stiamo esercitando sta funzionando ed è più importante che mai mantenerla.

Fino a questo momento li abbiamo contrastati passo dopo passo: ecco perché devono correre contro il tempo e sono sotto pressione.

Ora dobbiamo approfittarne. Stai pur certo che CitizenGO NON sta rallentando.

Stiamo intensificando i nostri sforzi, pronti a trascorrerre notti insonni nelle prossime settimane per lavorare e per garantire che, quando arriverà maggio 2024, potremo guardare a questo momento come a un punto di svolta: il momento in cui la nostra azione collettiva ha scongiurato questa prevaricazione globalista.

Ogni firma, ogni voce e il tuo generoso sostegno ci hanno portato fin qui. Ora si tratta di ottenere una vittoria! Una grande vittoria per le nostre libertà.

La nostra motivazione è rafforzata dalle passate vittorie che abbiamo ottenuto alle Nazioni Unite. So che possiamo vincere, con il tuo supporto: siamo un’incredibile comunità di convinti e attivi sostenitori.

Il tuo sostegno è stato la spina dorsale di questa impresa e continuerà a essere il pilastro che ci spinge ad andare avanti.

Ti invito a continuare a impegnarti, a essere fiducioso e, soprattutto, a restare con noi. La nostra azione collettiva sta dando forma a un futuro più sicuro e più libero per tutti noi.

Grazie per essere parte integrante di questo movimento. Insieme, siamo una forza di cui dovranno tenere conto, un faro di speranza e resistenza contro coloro che cercano di minare la nostra autonomia. Manteniamo lo slancio e facciamo in modo che le nostre voci risuonino ancora più forti tra le élite globaliste, mentre si avvicinano i momenti decisivi.

Sebastian Lukomski e tutto il team di CitizenGO

 

 

Maggiori Informazioni:

Il WEF e l’OMS minacciano la “malattia X” nella spinta finale per il Trattato Pandemico

https://thecountersignal.com/wef-and-who-prime-disease-x-in-final-push-for-pandemic-treaty/

I governi proseguono le discussioni sul testo di negoziazione dell’accordo sulle pandemie

https://www.who.int/news/item/07-12-2023-governments-continue-discussions-on-pandemic-agreement-negotiating-text

Riprendono i negoziati dell’OMS sul Trattato Pandemico, mentre crescono le preoccupazioni per le minacce di censura: “La cura non può essere peggiore della malattia”

https://adfinternational.org/news/who-pandemic-treaty-censorship-infodemic

Perchè il Trattato Pandemico dell’OMS minaccia la libertà di espressione

https://www.dailysignal.com/2024/02/16/why-who-pandemic-treaty-threatens-freedom-expression/

Un medico avverte che il Trattato Pandemico dell’OMS prevede la condivisione dei dati del “guadagno di funzione”

https://www.lifesitenews.com/news/doctor-who-pandemic-treaty-gain-of-function/

PS: La battaglia è tutt’altro che vinta. Anzi, siamo entrati nel periodo più cruciale di questo processo negoziale. Non posso dirlo in modo più semplice: le nostre libertà sono in gioco! Non possiamo arretrare ora.

Abbiamo disperatamente bisogno del tuo aiuto per continuare a lottare contro il Trattato Pandemico. Ti prego di prendere in considerazione l’idea di fare una donazione per aiutarci a continuare il nostro importante lavoro.

Ogni centesimo per noi conta e apprezziamo molto la tua generosità. Il tuo contributo significa che abbiamo ancora una possibilità di fermare questa follia e mantiene viva questa battaglia! Stai con noi e facciamo la differenza insieme!
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.