Autore Topic: New York Times: "La risposta al COVID era basata su menzogne"  (Letto 253 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20677
  • Sesso: Maschio
Il New York Times è il più paludato organo dei Padroni del discorso. Per tre anni ha tenuto ferramente bordone all’Impostura  Covid.  Improvvisamente:


Newsweek  pubblica lo scritto di un medico, Scott W.Atlas, che soprattutto un capintesta dell’importante  think tank Hoover Institution della Stanford University:

 “LA RISPOSTA AMERICANA AL COVID ERA BASATA SU MENZOGNE”
America’s COVID Response Was Based on Lies | Opinion

Con parole di fuoco:

Abbiamo assistito a un macabro tentativo orwelliano di riscrivere la storia e di attribuire il fallimento di diffusi blocchi ai critici dei blocchi, insieme a assurde smentite delle incessanti richieste degli stessi funzionari. Nell’amministrazione Trump, la dottoressa Deborah Birx era formalmente responsabile della parte medica della task force sul coronavirus della Casa Bianca durante il primo anno della pandemia. In tale veste, è stata autrice di tutte le raccomandazioni politiche federali scritte a governatori e stati e ha consigliato personalmente i funzionari della sanità pubblica di ogni stato durante le visite ufficiali, spesso con il vicepresidente Mike Pence, che ha supervisionato l’intera task force. All’inaugurazione del presidente Joe Biden , il dottor Anthony Fauciè diventato capo consulente medico e ha gestito la risposta alla pandemia di Biden.

[…]

Ecco le 10 più grandi falsità – note da anni come false, non recentemente apprese o dimostrate tali – promosse dai leader della sanità pubblica americana, dai funzionari eletti e non eletti e dagli accademici ora screditati:Il coronavirus SARS-CoV-2 ha un tasso di mortalità molto più elevato rispetto all’influenza di diversi ordini di grandezza.

Tutti corrono un rischio significativo di morire a causa di questo virus.
Nessuno ha alcuna protezione immunologica, perché questo virus è completamente nuovo.
Le persone asintomatiche sono i principali motori della diffusione.
Il blocco – chiusura di scuole e attività commerciali, confinamento delle persone nelle proprie case, interruzione delle cure mediche non COVID ed eliminazione dei viaggi – fermerà o eliminerà il virus.
Le mascherine proteggeranno tutti e fermeranno la diffusione.
È noto che il virus è presente in natura e affermare che abbia avuto origine in un laboratorio è una teoria del complotto.
Gli insegnanti sono particolarmente a rischio.
I vaccini COVID bloccano la diffusione dell’infezione.
La protezione immunitaria viene solo da un vaccino.
Nessuno di noi è così ingenuo da aspettarsi scuse dirette dai critici del mio datore di lavoro, la Stanford University, o nel governo, nella sanità pubblica accademica e nei media. Ma per garantire che ciò non accada mai più, i leader di governo, i funzionari guidati dal potere e influenti accademici e consulenti che spesso nutrono conflitti di interesse devono essere ritenuti responsabili.

Seguono su Newsweek  altri articoli con titoli come:

Come Fauci ha ingannato l’America

o

Occorre una commissione Covid


Una Commissione Covid in USA! Sarebbe, per i media italiani che continuanoa  mentire spudoratamente, un momento difficile.

E che dire del britannico Telegraph?


LE PROVE CI SONO. I LOCKDOWN UCCIDONO LE PERSONE, E PIÙ CHIUDI PIÙ UCCIDI”

Firmato Lord Daniel Hannan,   importante figura di conservatore ed ex europarlamentare. E guardate con quale evidenza:

Anche qui, parole di fuoco:

“L’orribile verità è che i lockdown hanno ucciso le persone. La Svezia ha avuto molti casi di coronavirus ma relativamente pochi decessi in eccesso. L’Australia ha avuto pochi casi di coronavirus, ma un rigido lockdown. Si è concluso con una mortalità in eccesso più elevata rispetto alla Svezia. Le persone sono pronte a crederci? Siamo pronti ad ammettere che i disastri che stiamo ancora vivendo (malattie non diagnosticate, assenteismo, debiti, perdita dell’istruzione, aumento dei prezzi, problemi di salute mentale) siano stati auto-inflitti? Sembra di no. Entreremo nella prossima crisi con gli stessi incentivi distorti.”

“Avevo sperato, leggendo The Lockdown Files (https://www.telegraph.co.uk/news/lockdown-files/), di trovare qualche spiegazione per le miserie che ci sono state inflitte nel 2020. Forse le decisioni che a noi sembravano imbecilli avrebbero potuto avere un senso per quelli nella sala di controllo, in grado di esaminare le informazioni che noi non potevamo vedere. Forse c’era un grande piano.  Ma nemmeno un po’ di. Ciò che vediamo nei messaggi trapelati su WhatsApp sono uomini meschini e spaventati in balia degli eventi.”

Esito a credere che si tratti di sincere prese di coscienza. Può essere una strategia dei poteri forti, ormai assediati dal pubblico (che a Londra tappezza le vetrine della BBC con le foto dei morti e invalidi da vax, e la scritta: “Dite la verità”,   per  fare di Fauci  il solo capro espiatorio.  Vedremo.. Certo è che in contrasto con questa strategia, l’Italia offre all’ ottantreenne omicida  un futuro nel suo campo – le armi biologiche e la Impostura  letale:

Anthony Fauci diventa consulente del Biotecnopolo di Siena, plauso del Nobel Giorgio Parisi
di Alessandra Arachi

La Fondazione senza scopo di lucro dedita alla ricerca applicata nelle biotecnologie e nelle scienze della vita è diretta dal professor Rino Rappuoli

Anthony Fauci sarà il nuovo consigliere strategico del professor Rino Rappuoli, direttore scientifico del Biotecnopolo di Siena, la Fondazione senza scopo di lucro dedita alla ricerca applicata nelle biotecnologie e nelle scienze della vita. Sono stati quattro ministeri a fondare il Biotecnopolo: Università, Salute, Economia, Imprese. E adesso arriva un esperto mondiale nel campo delle malattie infettive del calibro di Fauci, che è stato consulente medico di ben sette presidenti degli Stati Uniti (da Ronald Reagan a Joe Biden). Il suo sarà un ruolo informale ma, appunto, strategico, come sottolinea il premio Nobel Giorgio Parisi che fa parte del consiglio di amministrazione della Fondazione: «La disponibilità di Fauci è un passo fondamentale per fare del Biotecnopolo l’hub italiano per la ricerca, lo studio e la prevenzione delle pandemie [qualcuno ha deciso che gli italiani devono essere sterminati. Con un po' di pazienza».

Riconoscimento di eccellenza
Il Biotecnopolo è la concretizzazione del documento «Preparazione alle pandemie e ruolo della scienza» elaborato dall’Accademia Nazionale dei Lincei e fatto proprio dalle Accademie del G20 nel 2021. Giorgio Parisi (già presidente e ora vicepresidente dei Lincei) ricorda che «Fauci ha relazioni multidecennali con scienziati italiani». E aggiunge: «Queste relazioni indicano quanto il valore e il rigore della scienza italiana siano riconosciute e costituiscano lo sprone più concreto per avviare l’attività di questo Centro, che può rappresentare un riconoscimento globale dell’eccellenza della scienza italiana». :shok: :doh:

https://www.maurizioblondet.it/diu-botto-i-media-mainstream-attaccano-fauci/
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.