Autore Topic: La “grande fuga” di medici e infermieri dall’Italia. Tra il 2000 e il 2022 hanno  (Letto 475 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Utente cancellato

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2730
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
tenendo stipendi bassi e precludendo prospettive di crescita professionale (la gerontocrazia italiana),  ora paghiamo il prezzo della fuga di medici.
presto dovremmo importarne tanti come ha fatto la calabria



https://www.quotidianosanita.it/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=111740


La “grande fuga” di medici e infermieri dall’Italia. Tra il 2000 e il 2022 hanno scelto di lavorare all’estero quasi 180mila professionisti

Di questi circa 131mila sono medici e circa 48mila infermieri. La meta preferita per gli infermieri è il Regno Unito, seguito dalla Svizzera e dalla Germania. I medici invece hanno concentrazioni minori in un singolo Stato, ma si sono distribuiti in numeri maggiori in più stati: Francia e Belgio in primis e poi Germania, Israele, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti
.
Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20671
  • Sesso: Maschio
Ci sono anche i morti e sospesi da vaccino * e il probabile divieto dell'obiezione di coscienza che varerà la Schlein nelle regioni rosse (rossse per modo di dire).
* Fonti: vari articoli scritti da medici. Immagino, ma non sono certo, che i sospesi tutti tornati al lavoro
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.