Autore Topic: Frase di Frank citata da GD  (Letto 601 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20297
  • Sesso: Maschio
Frase di Frank citata da GD
« il: Febbraio 22, 2023, 03:24:38 am »
Leggo sul blog GD, scritto da un residente in un Paese dell'Est:

In lei convivevano due nature: quella italiana, tronfia del paradosso dell’abbondanza e di una frivolezza senza fine (le mancava, per sua fortuna, quell’insopportabile noia esistenziale); e quella di donna dell’Est, più equilibrata, più educata, più rispettosa degli altri. Lei si adattava a seconda delle circostanze e recitava il proprio ruolo in base agli interlocutori.
Tutto ciò dimostra una verità dura da digerire per l’italiano medio, soprattutto quello che vive di luoghi comuni (e fa viaggi “all’italiana” oppure quelli mentali con GoogleMap dalla cameretta, persino geolocalizzandosi con le app di dating senza tuttavia conoscere nulla né della lingua né della storia e della cultura di questi paesi in entrambi i casi).
L’asserzione “tutto il mondo è paese” è solo l’ennesimo tentativo di autoassolversi dai peccati, una specialità nazionale italiana insieme all’eterno lamentarsi senza fare nulla per cambiare la situazione (nemmeno quella personale, cioè la lotta esistenziale per il proprio spazio vitale), rimanendo possibilmente ben ancorati alla propria comfort zone e alla caverna platonica rappresentata dalla provincia in cui l’individuo “cresce-consuma-crepa”.

Mi sa che Frank non la prenderà bene... :cool:
« Ultima modifica: Febbraio 22, 2023, 09:16:09 am da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9738
  • Sesso: Maschio
Re:Frase di Frank citata da GD
« Risposta #1 il: Febbraio 22, 2023, 19:57:33 pm »
Leggo sul blog GD, scritto da un residente in un Paese dell'Est:

In lei convivevano due nature: quella italiana, tronfia del paradosso dell’abbondanza e di una frivolezza senza fine (le mancava, per sua fortuna, quell’insopportabile noia esistenziale); e quella di donna dell’Est, più equilibrata, più educata, più rispettosa degli altri. Lei si adattava a seconda delle circostanze e recitava il proprio ruolo in base agli interlocutori.
Tutto ciò dimostra una verità dura da digerire per l’italiano medio, soprattutto quello che vive di luoghi comuni (e fa viaggi “all’italiana” oppure quelli mentali con GoogleMap dalla cameretta, persino geolocalizzandosi con le app di dating senza tuttavia conoscere nulla né della lingua né della storia e della cultura di questi paesi in entrambi i casi).
L’asserzione “tutto il mondo è paese” è solo l’ennesimo tentativo di autoassolversi dai peccati, una specialità nazionale italiana insieme all’eterno lamentarsi senza fare nulla per cambiare la situazione (nemmeno quella personale, cioè la lotta esistenziale per il proprio spazio vitale), rimanendo possibilmente ben ancorati alla propria comfort zone e alla caverna platonica rappresentata dalla provincia in cui l’individuo “cresce-consuma-crepa”.

Mi sa che Frank non la prenderà bene... :cool:


Questa sciocchezzuola chi l'ha scritta ?
Un italiano che vive in un paese dell'Europa dell'est, giusto ?
Uno dei tanti malati di esterofilia cronica.
Guarda, avendole conosciute bene, posso dire che, in media, le tipe dell'est sono peggio delle italiane...
E calcola che io l'italiana media non la reggo proprio, perciò...

«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20297
  • Sesso: Maschio
Re:Frase di Frank citata da GD
« Risposta #2 il: Febbraio 22, 2023, 21:54:08 pm »

Questa sciocchezzuola chi l'ha scritta ?
Un italiano che vive in un paese dell'Europa dell'est, giusto ?
Uno dei tanti malati di esterofilia cronica.
Guarda, avendole conosciute bene, posso dire che, in media, le tipe dell'est sono peggio delle italiane...
E calcola che io l'italiana media non la reggo proprio, perciò...
Giusto. L'ha scritta un blogger che ha postato un curioso articolo, intitolato "zerbino femminista bavoso", in cui diceva:

Appartiene, tuttavia, alla categoria dei morti di fica (MDF), sottospecie “viscido-pseudointellettuale”.
Questo tipo di omuncolo ha fatto in genere studi universitari presso facoltà umanistiche
Crede inoltre che le donne di questi paesi diventino palle di lardo appena compiuti 20 anni. È una sua granitica convinzione frutto di stereotipi e film di serie B dei quali si è nutrito durante l’adolescenza. Ovviamente non ha mai avuto modo di verificare empiricamente [sicuro?]
Per questa sottospecie di italiota, l’Est Europa è un blocco compatto sotto una cortina di ferro composta da papponi, mafiosi e prostitute. Però, dietro il suo disprezzo ufficiale, invidia profondamente chi ha una relazione con una donna dell’Est [come no].
Mai come in questo caso vale il detto che “chi disprezza, compra”.
se va all’estero, lo fa solo in viaggetti organizzati, rigorosamente con gruppetti di compagnucci di parrocchia
A trasferirsi per lavoro non ci pensa (nonostante ogni tanto rivanghi presunti lavori rifiutati a New York o a Parigi)

In quell'articolo c'era un po' di tutto, ma non so quanti attivisti maschili frequentino parrocchie, credo solo un paio e solo io ho detto qui varie volte che in Russia e Polonia non avevo visto nulla di speciale, la maggior parte delle donne era mediocre e "aveva cellulite già a 20 anni" (v. sopra).
Aggiungo che in Francia ma anche in altri Paesi le donne dell'Est non le c@ga nessuno, non hanno questo mito (e neppure delle nordiche) perché le connazionali sono NETTAMENTE migliori (senza contare la femminilità) a meno di non usare come termine di paragone algide top model dell'Est, con cui sono certo il tizio non è stato.
Da quel che scrive è un ingegnere del profondo Sud (anche se non credo progetti Formula 1 o cacciatorpediniere) colto da esterofilia, come accade a tanti italiani appena usciti dal suolo patrio.
Nessun rancore, altre volte scrive bene ma quella uscita acida se la poteva risparmiare: se ha tutte queste ucraine belle, compiacenti e soprattutto disinteressate pensi ai casi suoi, cosa gli frega se altri le lasciano volentieri a lui
« Ultima modifica: Febbraio 22, 2023, 22:13:11 pm da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9738
  • Sesso: Maschio
Re:Frase di Frank citata da GD
« Risposta #3 il: Febbraio 22, 2023, 23:58:30 pm »
Non avevo dubbi che si trattasse del solito italiano medio, affetto e afflitto da esterofilia cronica e parimenti convinto che l'erba del vicino sia sempre più verde.
In questo tantissimi italiani sono unici e inconfondibili, perché il disprezzo di sé e del propri connazionali che regolarmente mettono in mostra, non ha eguali in nessun altro paese europeo.


Citazione
Per questa sottospecie di italiota, l’Est Europa è un blocco compatto sotto una cortina di ferro composta da papponi, mafiosi e prostitute. Però, dietro il suo disprezzo ufficiale, invidia profondamente chi ha una relazione con una donna dell’Est [come no].

Già uno che scrive "italiota" ha detto tutto, ma a parte questo, cosa ci sarebbe da invidiare nel fatto di avere o meno una relazione con una femmina dell'est ?
Cosa avrebbero di tanto speciale rispetto alle italiane ?
Forse sono meno parassite delle nostre connazionali ?
Io dico che è il contrario.
Sono più belle ?
Chi ? Quali femmine dell'est ? Di quali paesi ?
E i gusti personali ?
Li considera 'sto fenomeno di ingegnere ?
Tra l'altro questi son gli stessi tizi che oltre a magnificare qualsiasi femmina dell'est, descrivono le italiane come una massa di melanzane bruttone, cesse, tutte basse, sostanzialmente una schifezza.
E il bello è che in molti casi si tratta di tipi esteticamente mediocri, ma che al tempo stesso pretendono la bella gnocca.
Autocritica=zero.
Ridicoli.


«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20297
  • Sesso: Maschio
Re:Frase di Frank citata da GD
« Risposta #4 il: Febbraio 23, 2023, 06:35:33 am »
Quelle dell'Est non le ho mai cercate, anzi spesso le ho anche "dribblate", leggi schifate. Non sopporto una che ti vede come un mezzo per la cittadinanza o (nel caso suo) di promozione sociale. Sempre che sia la t.pa stellare che dice, perché non ne vedo tante in giro.
Citazione
Forse sono meno parassite delle nostre connazionali ?
Tutto il contrario
Citazione
Sono più belle ?
Chi ? Quali femmine dell'est ? Di quali paesi ?
Ricordo una rumena, pure donna di spettacolo, di persona pareva Zora la vampira. Ci provò anche con me, era il suo abituale modo di fare con tutti.
Citazione
E i gusti personali ?
Li considera 'sto fenomeno di ingegnere ?
A chi viene da Pentedattilo o Petralia Sottana dopo esserti laureato a Pisa (vediamo se mi sbaglio), ogni cessa dell'Est coi capelli biondi pare una top model. Anche se in realtà quelle che ho visto sul posto, erano mediamente peggiori delle pugliesi o delle kalabre saudite. Se poi andiamo in Campania, sono una spanna sopra.
Citazione
Tra l'altro questi son gli stessi tizi che oltre a magnificare qualsiasi femmina dell'est, descrivono le italiane come una massa di melanzane bruttone, cesse, tutte basse, sostanzialmente una schifezza.
E il bello è che in molti casi si tratta di tipi esteticamente mediocri, ma che al tempo stesso pretendono la bella gnocca
Appunto. Ricordo proprio un ingegnere del Sud, si era trovato una polacca semicessa e gli pareva di aver trovato l'America.
Ma se a loro va bene così contenti tutti, per me non fa differenza come uno si arrangia con le donne, purché non pontifichi sulle vicende altrui (oltretutto inventandosele di sana pianta).
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.