Autore Topic: IL PIU' BEL RITRATTO FEMMINILE (sempre dal sito accademia nuova Italia)  (Letto 754 volte)

Offline ContraTenebras

  • Utente
  • *
  • Post: 10

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18045
  • Sesso: Maschio
Re:IL PIU' BEL RITRATTO FEMMINILE (sempre dal sito accademia nuova Italia)
« Risposta #1 il: Febbraio 19, 2022, 15:49:40 pm »
Ce n'è per far rivoltare il forum! Perché l'opinione corrente è che la donna sia sempre stata quella del '68, dai tempi dell'australopiteco :cool:
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Duca

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2242
  • Sesso: Maschio
  • Duca di Tubinga
Re:IL PIU' BEL RITRATTO FEMMINILE (sempre dal sito accademia nuova Italia)
« Risposta #2 il: Febbraio 25, 2022, 22:14:20 pm »
Ce n'è per far rivoltare il forum! Perché l'opinione corrente è che la donna sia sempre stata quella del '68, dai tempi dell'australopiteco :cool:
Direi di no... le civiltà tradizionali hanno giustamente sempre tenuto compresso l'universo femminile, e oggi che le donne sono sanza freno alcuno i risultati si vedono.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18045
  • Sesso: Maschio
Re:IL PIU' BEL RITRATTO FEMMINILE (sempre dal sito accademia nuova Italia)
« Risposta #3 il: Febbraio 25, 2022, 22:41:42 pm »
Mi riferivo all'amor cortese (che non mi riguarda :D)... anche se l'articolo voleva dire altre cose.
I movimenti maschili faranno un passo avanti quando capiranno che o si recupera un certo ruolo della donna nella società, o la condizione maschile non potrà che precipitare
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Marco21

  • Affezionato
  • **
  • Post: 128
Re:IL PIU' BEL RITRATTO FEMMINILE (sempre dal sito accademia nuova Italia)
« Risposta #4 il: Febbraio 27, 2022, 01:48:13 am »
Ce n'è per far rivoltare il forum! Perché l'opinione corrente è che la donna sia sempre stata quella del '68, dai tempi dell'australopiteco :cool:
Però tu mi dicevi in un altro topic, che anche Jung aveva capito l'impossibilità di una relazione sana con una donna. Ed è vissuto prima del 68. Sinceramente, sulla base della mia esperienza, noto che non è solo un fatto culturale. C'è proprio qualcosa che si inceppa nel cervello. Perchè non è un problema che si riscontra solo con determinati argomenti, ma con tutto. Di qualsiasi cosa parli con una donna, questa tenderà sempre ad avere l'opinione sbagliata, quella più conformista... non importa quanto sia un'opinione stupida, lei non ragionerà e la prenderà per vera, perchè l'ha imparata a memoria e non è capace di ragionare con la sua testa. In più noto una mancanza totale di empatia, una cattiveria fine a sè stessa, una perfidia sottile, senza ragione, senza scopo, come se fare del male fosse un gran divertimento. Non sono problemi culturali questi. Qui c'è un problema nell'hardware. Del resto a loro mancano 400 grammi di materia grigia, anche se non si può dire. E la storia delle proporzioni col corpo non regge. Ci sono maschi magrissimi e minuti, più delle donne, e secondo la teoria ufficiale dovrebbero essere dei super geni rispetto agli altri, avendo un cervello sproporzionato rispetto alla magrezza del corpo, ma non è così ovviamente. Del resto hanno spessissimo problemi seri con la matematica, la fisica e in generale in qualsiasi scienza dove ci sia una presenza impegnativa della logica e del ragionamento. Si trovano a loro agio dove c'è invece da ricordare a memoria e dove c'è da parlare. Penso sia importante notare queste cose, perchè aiuta a rassegnarsi e a non perdere tutta la propria vita, dietro a queste persone senza cuore e senza spirito.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18045
  • Sesso: Maschio
Re:IL PIU' BEL RITRATTO FEMMINILE (sempre dal sito accademia nuova Italia)
« Risposta #5 il: Febbraio 27, 2022, 04:12:45 am »
Però tu mi dicevi in un altro topic, che anche Jung aveva capito l'impossibilità di una relazione sana con una donna.
Non ha mai detto questo, si era solo ritirato in una torre in stile medievale in Svizzera e lo indicavo come esempio per l'uomo di oggi. Junger scrisse addirittura un libro sulla necessità del "passaggio a bosco".
Sento dire che le donne hanno il cervello più piccolo ma con più connessioni, non è il mio campo ma di sicuro di geni femminili (del calibro di Mozart, Caravaggio, Tommaso D'Aquino o Archimede) l'umanità ne ha avuti molto pochi (leggi nessuno).

La descrizione che hai fornito è esatta alla lettera.
E' un problema hardware nel senso che la donna non ha attitudine per il pensiero logico-analitico né (come scrisse anche W. Lewis) per preservare la propria cultura, checché ne scrivano autori australopitechi non sono le donne a creare la civiltà.
Ma a mio parere non è un fatto biologico il conformismo piatto, la mancanza di empatia (qualità femminile per eccellenza, anche per ragioni biologiche), l'incapacità di qualsiasi ragionamento, la crudeltà e/o la doppiezza.
Le donne oggi sono snaturate perché hanno ricevuto una pessima educazione a partire dalla famiglia d'origine, con una madre spostata che le educa solo ad ottenere vantaggi personali da una relazione e un padre che le tratta come principesse sul pisello, di cui nessuno è degno.
Inutile dire che non vengono educate a un minimo di moralità, anzi vengono incoraggiate a ogni sorta di esperienza "purché stiano attente" a non avere conseguenze (se ci sono il paparino le accompagna in clinica con tutti gli onori).
Con queste premesse è masochistico, anzi folle prendere sul serio donne così e per stare con loro è indispensabile una forte dose di auto-illusione, attribuendogli qualità che non hanno minimamente.

Dopo un congruo numero di esperienze ne hai abbastanza di farti vendere lo spettacolo e di annoiarti a sentire ogni volta le stesse sciocchezze, per cui scendi dalla giostra e le lasci al loro destino di gattare per dedicarti (si spera) a interessi culturali, sportivi e spirituali di cui non sono minimamente capaci.

Le donne oggi sono inatte a qualsiasi vera relazione (sanno connettersi agli uomini solo sessualmente, se mai lo fanno) perché sono spaventosamente immature, vivono di sciocche fantasie (fate caso ai film che gli piacciono) e il loro io non è abbastanza formato per rapportarsi a un altro essere umano, per cui ripiegano sui meno impegnativi animali o su stalloni buoni solo a letto e, con l'età, su cicisbei con la testa vuota che gli facciano da servi.
« Ultima modifica: Febbraio 28, 2022, 01:51:08 am da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Marco21

  • Affezionato
  • **
  • Post: 128
Re:IL PIU' BEL RITRATTO FEMMINILE (sempre dal sito accademia nuova Italia)
« Risposta #6 il: Febbraio 27, 2022, 22:55:33 pm »
Concordo, su tutto, purtroppo. E' una analisi fin troppo aderente alla realtà. Anche io mi sono ritrovato con le stesse delusioni, gli stessi problemi di ragionamento, e soprattutto ciò che le accomuna è l'incapacità di mettersi in discussione, la tendenza a scappare dalle controversie perchè sentono di essere incapaci ed hanno paura di dover ammettere i propri errori. Scappare è la cosa più facile, e loro sanno fare solo questo. Per questo si separano o divorziano.

Ovviamente non facendo mai autocritica, si precludono ogni possibilità di crescita. Per questo non crescono mai. Perchè vengono abituate ad avere sempre ragione.

Noto anche una enorme fatica a chiedere scusa, quando sbagliano. A volte lo ammettono solo quando possono trarne un qualche vantaggio dal riappacificarsi. E comunque lo fanno con grande sforzo. Quando non riescono a demolire il ragionamento, demoliscono il ragionatore, cominciando a offendere, a descriverti, ad usare aggettivi e poi il bue finisce per dare del cornuto all'asino e cominciano a fare le vittime e a dire "sei aggressivo", quando invece hai parlato col massimo di rispetto ed educazione. E con loro bisogna stare attentissimi, perchè basta una singola parola non perfettamente formale e subito ti accusano, mentre ovviamente loro possono permettersi ogni sorta di volgarità e battute oscene perchè tanto sanno che siamo molto pazienti e le vittime per definizione sono sempre loro.

Ovviamente poi loro devono essere perdonate infinite volte, perchè sono sempre perfette ed ineccepibili. I loro errori sono sempre giustificabilissimi, anche quando dimostrano meschinità e scorrettezza vergognose. Ed anzi, devi scusarti poi tu, per averli fatti notare, perchè non è gentile far notare degli errori a una donna innocente.
Ovviamente poi se l'uomo, commette anche il minimo errore, ti dicono "mi dispiace, quello che è accaduto non si può cambiare". E se chiedi perdono, si nutrono del tuo dolore...e ne sono felici.

Che siano problemi hardware o culturali, direi che ce n'è abbastanza per abbandonare questa battaglia persa in partenza, e dedicarsi come dicevi, a cose più utili e investimenti migliori. Che la vita è breve...

Le donne sono l'unico campo in cui, più tempo dedichi loro e meno risultati ottieni. Di solito funziona al contrario nella vita di tutti i giorni...