Autore Topic: Discriminazione basata sul genere degli igienisti dentali  (Letto 219 volte)

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7622
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Discriminazione basata sul genere degli igienisti dentali
« il: Aprile 04, 2022, 11:44:48 am »
quello che copio incollo qui sotto è un recente articolo pubblicato da una delle più importanti riviste di igiene dentale a livello mondiale.
Gli igienisti maschi riferiscono che più del 50% dei pazienti ha rifiutato di farsi curare da loro in quanto maschi
...


che ne dobbiamo dire?
 Diaz, J,  Boyd, LD,  Giblin-Scanlon, L,  Smethers, R,  Vineyard, J.  Experiences and characteristics of men working in dental hygiene. Int J Dent Hygiene.  2022; 00: 1– 8. doi:10.1111/idh.12590


Citazione
  Abstract   

Objective/Purpose There is limited research available about men working in the profession of dental hygiene. The purpose of this study was to explore the characteristics and experiences of men in dental hygiene.
    Methods Cross-sectional survey research was conducted with a purposive sample of male dental hygienists (n = 288). Participants were recruited via social media and snowball sampling. The survey was developed based on nursing literature and validated with a panel of experts with a final S-CVI of 98.5%. Descriptive statistics and correlations were used for data analysis.

    Results The completion rate was 80.9% (n = 233). Results revealed participants were more likely to be White (59.7%), hold an associate's entry-level dental hygiene degree (60.9%) and work in a private practice dental setting (73.4%). Sixty-one per cent reported full-time employment, and 50% was satisfied or very satisfied with benefits offered by their place of employment. All three sources of gender discrimination (patients, co-workers and employers) were related to experiencing a desire to leave the field. Experiencing gender discrimination from patients indicated a higher likelihood of desire to leave the field (49%) comparatively (33%), χ2 = 5.94, p = 0.02. Half of the respondents reported (56.7%) patients had refused to see them based on their gender.

    Conclusion This research provides a snapshot of demographics and professional characteristics of male dental hygienists. Gender discrimination from patients emerged as an area that needs to be addressed in practice settings. It will be important to identify ways to make the profession more inviting to encourage men to join the profession.
     
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17953
  • Sesso: Maschio
Re:Discriminazione basata sul genere degli igienisti dentali
« Risposta #1 il: Aprile 04, 2022, 13:35:42 pm »
E' il cliente a decidere per cui purtroppo la discriminazione ufficialmente non esiste. Ma è un miracolo che sia stato pubblicato questa ricerca.
Nello studio dle mio dentista c'è un solo igienista dentale ed è donna :mad:
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7622
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Discriminazione basata sul genere degli igienisti dentali
« Risposta #2 il: Aprile 04, 2022, 14:09:18 pm »
a dir la verità la discriminazione contraria io l'ho vista/sentita molto raramente: ad esempio può capitare che un uomo per problemi di erezione preferisca confidarsi con un medico uomo. Ma credo che sia l'unico caso
poi in Italia gli igienisti maschi sono pochi e in ogni caso a me nessuno ha mai riferito questa evenienza
ma che si dimostri scientificamente questo pregiudizio, a mio parere è grave

un caso analogo, mutati mutandis: alle donne non è mai stato proibito iscriversi all'università di medicina (non scendiamo in particolari perchè dietro il termine università di medicina c'è un universo)
invece è solo nel 1800 che agli uomini è stato permesso effettuare studi di ostetricia e ginecologia (studiare, non praticare,  per quello ci volle tempo, ancora)
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati