Autore Topic: Questione Maschile: il primo passo è il ritorno al reale (2° parte)  (Letto 144 volte)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17395
  • Sesso: Maschio

Più si è intolleranti alla verità più si perde il senso del reale. Quando il reale è un’opinione, si può dare credito all’esistenza di una morale pubblica?
Molte istituzioni hanno trovato il modo di ingrassare e moltiplicarsi sulla creazione di emergenze fittizie: “l’eroe” pompiere che interviene di giorno è lo stesso viscido piromane che agisce di notte.
I tg propinano una narrazione matriarcale, pedagogica e rassicurante, come quella di una mamma con il proprio bambino. Tutte le volte che ci si avvicina a toccare il fondo si rilancia l’avvento di una nuova era di progresso. Aspetta e spera e nel frattempo lavora e taci:
https://www.coscienzamaschile.com/blog/questione-maschile-reale-2/
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.