Autore Topic: Referendum radicale per omicidio assistito, manna per mogli e e badanti  (Letto 179 volte)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17860
  • Sesso: Maschio
Ci sembra interessante condividere con voi questo comunicato di Pro Vita e Famiglia, che mette in luce il grande equivoco contenuto nella proposta di referendum sull’eutanasia. Opinioni di altri siti maschili che non criticano mai i Radicali non pervenute. Buona lettura.

§§§
 

Referendum Eutanasia

Pro Vita & Famiglia: «Il grande inganno dei Radicali: vogliono legalizzare l’omicidio!»

Roma, 8 ottobre 2021

«Lo “straordinario” risultato del referendum sull’Eutanasia di cui parla Cappato è frutto di un colossale inganno e di falsità diffuse sulla pelle dei più fragili. Si parla di Eutanasia Legale, ma in realtà il quesito referendario presentato dai radicali è per la depenalizzazione dell’omicidio del consenziente».

È il commento di Antonio Brandi, presidente di Pro Vita & Famiglia, in occasione della consegna alla Corte di Cassazione delle firme sul Referendum per l’Eutanasia legale.

«Attenzione – precisa Jacopo Coghe, vicepresidente della Onlus – l’eutanasia non riguarda il “diritto di decidere come e quando morire”, ma il “diritto di decidere come e quando farsi uccidere da altri”. La differenza è abissale e cruciale. Non è una questione di libertà individuale, ma di ordine sociale e collettivo. “Eutanasia legale” significa che lo Stato, la società sospende il divieto assoluto di omicidio, consentendo ad alcuni di uccidere altri. Di ammazzarli».

«Sia il Referendum che il Testo Unico sul Suicidio Assistito che arriverà alla Camera il 25 ottobre – continua la nota – riguardano i maggiorenni ma il passo per togliere il limite di età è breve, se pensiamo che la proposta dei Radicali non ha limiti nelle modalità, tanto che anche la decapitazione o lo squartamento sarebbero consentiti. Dove arriveremo? – conclude la nota di Pro Vita & Famiglia. – Vogliamo forse fare come Belgio e Olanda, dove vengono uccisi i bambini [e domani adulti?] senza prospettiva di vita sana o dove ha trovato la morte un’adolescente vittima di abusi sessuali?».

https://www.marcotosatti.com/2021/10/08/scrivono-eutanasia-ma-si-legge-omicidio-assistito-pro-vita-e-famiglia/
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.