Autore Topic: Il feminismo in Cina  (Letto 282 volte)

Offline Tommy

  • Apprendista
  • Post: 8
Il feminismo in Cina
« il: Ottobre 02, 2021, 22:10:04 pm »
In questo thread faccio una breve sintesi sul feminismo cinese: il suo passato, presente, e futuro (presunto). Vi chiedo scusa che il mio italiano e’ da migliorare ancora.

Il feminismo cinese ha origini nelle parole di Mao, il quale pronuncia la frase “le donne appoggiano la meta’ del cielo.” Questo corrente di pensiero (che le donne siano capici come lo sono gli uomini e che debano essere “compensati” o cmq garantiti i loro diritti) costruisce una dei punti fundamentali dell’agenda del partito communista, che cerca di “rendere equi” i due sessi anche se veramente favorisce solo le donne al costo degli uomini cinesi.

Inoltre va capito il ruolo degli uomini cinesi negli occhi dei governatori e classi alte. Per loro, gli uomini cinesi sono lo strumento per garantire che loro passano godere uno stile di vita lussuoso e benestante. In che modo gli uomini cinesi vengono usati per questo scopo? In cina, per sposarsi e’ quasi obligatorio che l’uomo abbia una casa grande della sua proprieta’ (casa senza mutuo oppure casa con l’anticipo gia’ pagato). Se non hai una casa tua e un lavoro che paga bene? Difficilmente troviresti una donna. Le richieste delle donne cinesi possono essere riassunte in uno slogan:180m²、180cm、180mm. 180mm come la lunghezza del pisello, 180m² come la dimensione della casa, 180cm come l’altezza.

Mi sono deviato un po’, vi chiedo scusa. Quindi se tutti gli uomini cinesi vogliono sposarsi desperatemente (perche’ sia i genetori che loro stessi hanno fortissime illusioni su come sono le donne d’oggi) e vanno a comprare quelle case col loro risparmio ottenuto dopo decenni e decenni di lavoro, questi soldi dove finiscono? Beh nelle tasche del partito e capitalisti.

Poi gli uomini sposati sono molto piu' facili da governare: hai una famiglia, quindi anche se loro ti sfruttano, cosa puoi fare oltre che star zitto? Opporsi? Il lavoro lo vuoi o no? se non guadagni le donne si lamentano e persino scappano, e il tuo bimbo muore di male o cmq non riceve l'istruzione adeguata.

Quindi il governo cinese ha ogni interesse a far entrare gli uomini nel matrimanio. Per il partito, gli uomini cinesi sono i lavoratori che generano la ricchezza, le donne sono quelli manager che sovergliano il lavoro dei primi.

Inoltre, la cina tratta il popolo han come cani piu’ o meno. Non li riconoscono come persone con propri diritti.

Come sono le donne cinesi oggi?

Le donne cinesi della generazione della mia mamma erano molto tradizionali e “buone” nel senso che non tradivano il marito, erano vergini/avevano persino il primo bacio quando si sposavano, pretendevano relativamente poco, si divorziavano raramente, cercavano di collabolare per sostenere le spese familiari e cosi’ via. 

Oggi la situazione e’ del tutto diversa e al contrario.

1.Spesso perdono la verginita’ all’eta’ di 17 18 19 21. Quando si sposano avranno gia’ avuto piu’ di 5-10 partner.
2.Fanno sessi casuali con chiuque gli pare
3.Ti tradiscono spesso anche dopo il matrimonio
4.Vogliono che i mariti gli consegnano tutte le carte bancomat, tutti gli stipendi
5.Vogliano che i loro nomi appargano sul registro immobiliare, per avere “la sicurezza” (cioe’ avera la condivisione dei beni)
6.Vogliono che gli vengano datti dei soldi, cioe’e prezzo della sposa, una cifra che puo’ variare da 1.5 mila euro fino a 100 mila euro (non sto scherzando, e’ una cosa che dipende molto dalla localita’. Nelle citta’ questo prezzo della sposa e’ molto raro perche’ di solito solo coloro che hanno una case senza mutuo possono sposarsi e quello vale molto di piu’, ma in alcune regioni questo prezzo puo’ avere un valore ridicolo)
7.Una buona percentuale degli uomini cinesi non sono i padre biologici del proprio figlio. Il numero non e’ stato mai pubblicato per non traumatiżżarela societa’
8.Ogni anno circa 13 milioni di donne cinesi fanno aborti, di cui 47.5 percento sono under 25
9.In generale non vogliono piu’ offrire nulla. Vogliono tutti ben pronti e preparati dagli uomini.
10.Quando arriva il divorzio, alle donne viene data una bella fetta del partimonio del coniuge (di solito la meta’, ma talvolta anche tutto).
11.Anche una donna che proviene da una zona arretrata puo’ trovare con facilita’ un uomo avente multipli proprieta’ nella citta grandi (quindi avente un partimonio di circa 300-500 mila euro)

Mentre gli uomini cinesi? Beh, sapete che in cina la prostituzione e’ illegale ed e’ fortemente sorvegliata quest’industria? Due casi recenti che io sappia:
1.Uno studente presso un’universita’ prestigiosa (top 10-15) ha cercato la prostituzione e gli hanno dato la disciplina
2.I nomi di due studenti del Fudan (una tra le migliori universita cinesi) vedono i loro nomi pubblicati e denunciati dalla scuola perche’ hanno cercano prostituti

Ci sono altri numerosi casi ma questo per darvi un’idea. Perche’ lo fanno? Perche’ cosi’ gli uomini cinesi vanno a cercare le donne, cosi’ le donne hanno piu’ leverage e cosi’ via.

Alcune parole su come sono gli uomini cinesi in generale. Blu pillati, con molte illusioni sulle donne e relazioni, credono nell’amore, si fidano delle donne, fami di fare sesso e desiderano fortemente l’attenzione e la cura dalle donne. La situazione sta migliorando ma in linea generale sono cosi’.

PUA, MGTOW e RNA? In cina si stanno sviluppando ma nel mio parere difficilmente si ottenerano dei risultati concreti. Perche’? Perche’ il partito communista vuole che gli uomini cinesi facciano bene i loro “doveri”: essere obedienti. Non e’ a caso che un canale di comunicazione di Xi proclama che il maschilismo e anti-feminismo sono appoggiati dalle forze esterne (cioe’ dagli stati occidentali) per destabillizare la societa’ cinese. E Xi? Per lui il feminismo e’ una delle agende politiche piu’ importanti che vuole portare avanti. Se questo rimane in carico per altri 5 anni, hehe.
« Ultima modifica: Ottobre 02, 2021, 22:21:10 pm da Tommy »

Offline Tommy

  • Apprendista
  • Post: 8
Re:Il feminismo in Cina
« Risposta #1 il: Ottobre 02, 2021, 22:33:13 pm »
Aggiugo altri due paragrafi:

A livello sociale le donne stanno occupando in massa tutte le posizioni di propaganda e giustizia amministrativa. Queste donne pubblicizzano le cose a favore delle donne e contro gli uomini, senza menzionare il fatto che danno giudizi a favore delle donne. Un caso famoso recente in cina e' stato un autista che e' stato condannato per un anno in carcere perche' una donna si e' butata fuori dalla porta della macchina. Anche se non era assolutamente colpa sua a lui viene data questa sentenza. Un'altra notizia ridicola. Anno fa una donna si sentiva insicura e col coltello ha ferito la gola dell'autista. Consequenza? Nulla. Anzi, alla fine il carabiniere cinese (maschile) le ha dato 150 euro per comprarsi biglietto.

La cina non e' un posto fatto per i maschi del popolo han. Se uno ha la cittadinanza di un'altra nazione e' un'altra storia. Ma amici miei, visto che voi avete origini anglosassoni vi consiglio di andare in cina oppure trovare una donna cinese. Se vai in cina puoi facilmente trombare le donne che vuoi. Se ti sposi una donna cinese questa ti tratta molto bene (non e' detto che pero' non ti tradira') . Hehe.

Online krool

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1386
  • Sesso: Maschio
Re:Il feminismo in Cina
« Risposta #2 il: Ottobre 03, 2021, 01:29:17 am »
Ciao Tommy, molto interessante. Quella dei 3 180 è fenomenale, me la rivenderò se mai mi capiterà di parlare di donne cinesi con qualcuno :D :D

Credo che sia molto simile anche per altri paesi asiatici come Corea del Sud e Giappone. Mah, chissà... e tu come ti trovi in Italia? Pensi che le italiane siano peggio delle cinesi o siamo lì?

Il tuo italiano è una BOMBA, non preoccuparti, sei bravissimo.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17111
  • Sesso: Maschio
Re:Il feminismo in Cina
« Risposta #3 il: Ottobre 03, 2021, 02:52:48 am »
Un altro ha detto che in Cina è onnligatorio intestare la casa alla moglie. E' così?
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Tommy

  • Apprendista
  • Post: 8
Re:Il feminismo in Cina
« Risposta #4 il: Ottobre 03, 2021, 03:28:05 am »
Ciao Tommy, molto interessante. Quella dei 3 180 è fenomenale, me la rivenderò se mai mi capiterà di parlare di donne cinesi con qualcuno :D :D

Credo che sia molto simile anche per altri paesi asiatici come Corea del Sud e Giappone. Mah, chissà... e tu come ti trovi in Italia? Pensi che le italiane siano peggio delle cinesi o siamo lì?

Il tuo italiano è una BOMBA, non preoccuparti, sei bravissimo.
Ciao Krool. Diciamo che in sia in Giappone che in Corea del Sud le cose sono meglio. In Giappone è legale la prostituzione, anche perché il femminismo c'è già stato lì, e gli uomini giapponesi non desiderano sposarsi (solo circa 30 percento se non mi sbaglio). Ma anche lì se sposano si trovano nell'inferno: le donne spesso non lavorano, e gli stipendi le aziende li danno direttamente alla tua moglie una volta che ti sei sposato.
Per quanto riguarda la Corea del Sud, quelli sono molto più uniti e solidali rispetto agli uomini cinesi. C'è uno scontro aperto tra le donne e gli uomini li.
Il fattore determinante qui è che il governo cinese è semplicemente una merda. A quello non interessano i diritti dei cittadini cinesi. Non votano, non possono fare referedum, non possono esprimere liberamente le loro opinioni, e così via. In poche parole, gli uomini cinesi mancano lo strumento per combattere contro il femminismo, e dietro esso c'è la dittatura probabilmente più forte nel mondo. Quindi....

Gli uomini italiani, beh come dire. Sinceramente sembrano che anche se a voi non vi mancano le opportunità di conoscere come siano le donne veramente (prostituzione, sesso all'età giovane), una buona parte è cmq un po' bluepillata. Su Reddit, ad esempio, sono stato attaccato diverse volte per quel post. Dicono che sarei incel, estremista, folle e così via. Alcuni sembrano ancora voler sposarsi o cmq avere illusioni su come siano le donne. Percentuale? Ti chiedo scusa che tiro fuori un po' un numero a caso basato sull'impressione: 70 percento degli italiani ancora un po' bluepillati.
Poi anche questo forum, che sembra ad essere l'unico forum grande su questo tipo di questioni, non ha un numero elevato di membri
Cmq sia, molto meglio rispetto ai cinesi. Secondo me ancora 98+ percento di questi hanno delle illusioni.
Ti ringrazio alla fine per i complimenti :)
Se dovessi darmi un voto su una scala da 1 a 10, quanto mi daresti?

Offline Tommy

  • Apprendista
  • Post: 8
Re:Il feminismo in Cina
« Risposta #5 il: Ottobre 03, 2021, 03:30:38 am »
Un altro ha detto che in Cina è onnligatorio intestare la casa alla moglie. E' così?
Ciao Vicus. Non è obbligatorio ma
1. Quasi tutti gli uomini cinesi lo fanno perché si fidano molto delle donne e non sanno la legge ahahah
2. Siccome tanti lo fanno, se uno non lo fa difficilmente troverà una moglie