Autore Topic: Parliamo di catcalling. E molto altro  (Letto 189 volte)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 15951
  • Sesso: Maschio
Parliamo di catcalling. E molto altro
« il: Aprile 08, 2021, 01:12:23 am »
Un’aberrazione giuridica che all’estero è già realtà: fare complimenti a una passante diventa molestia. Tra i benefici delle quote rosa in Parlamento e nella magistratura, rientra l’eclissi della certezza del diritto. Si apre un capitolo farsesco dei rapporti sociali: tra non molto per rivolgersi a una donna servirà una modulistica apposita.
Questa follia ha una sua logica: ridurre al silenzio per creare sacche di menzogna, impunità ed oppressione:
https://blog.coscienzamaschile.com/parliamo-di-catcalling-e-molto-altro/
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Paride

  • Utente
  • *
  • Post: 62
Re:Parliamo di catcalling. E molto altro
« Risposta #1 il: Aprile 08, 2021, 12:40:25 pm »

Altro tassello farsesco davvero.

E' evidente che se si traduce in un comportamento poco appropriato esistono già delle fattispecie di reato specifiche; ora introdurranno una nuova fattispecie di reato per sanzionare un apprezzamento o un complimento che una volta potevano essere considerati galanti o vezzeggiativi.

Ovviamente però i costumi vanno peggiorando e si è bombardati di sessualità in ogni forma e l'abbigliamento è sempre meno appropriato e liberamente provocatorio.

2 pesi e misure continuamente. Parlo con amici, conoscenti, padri di famiglia anche loro, eppure nessuno sembra impensierito, qualche amico mi anche rimbrotta sostenendo di non sentirsi "minacciato" come appartenente al genere maschile da questa propaganda di genere; senza accorgersi che si traduce in legge, iniziative discriminatorie, censura di ogni comportamento, sempre peggio, sempre più aspramente.

Siamo assuefatti e davvero non vedo risveglio collettivo, questo mi preoccupa per il futuro delle prossime generazioni, dei nostri figli. E le stesse donne continuano a non rendersi conto che questa guerra di genere non conviene a nessuno, che si deve trovare una nuova alleanza, pena la distruzione dell'istituzione della famiglia totale e irreversibile, della filiazione naturale, di ogni forma di convivenza serena pacifica ed equilibrata uomo donna.

Sempre più sole, a grappoli, 40 50 enni, con gatti o figli, ma sole. Eppure felici di cavalcare questa propaganda insensata.




Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5359
Re:Parliamo di catcalling. E molto altro
« Risposta #2 il: Aprile 08, 2021, 13:20:30 pm »

Sempre più sole, a grappoli, 40 50 enni, con gatti o figli, ma sole. Eppure felici di cavalcare questa propaganda insensata.

Affari loro. Hanno quello che hanno voluto. Il maschio è "oppressore" o almeno "inutile"? Allora che si arrangino. E che restino sole. Devono subire le conseguenze dei loro deliri. Quando si accorgeranno che non sono affatto piacevoli forse cambieranno atteggiamento. Forse.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 15951
  • Sesso: Maschio
Re:Parliamo di catcalling. E molto altro
« Risposta #3 il: Aprile 08, 2021, 13:52:35 pm »
Ovviamente però i costumi vanno peggiorando e si è bombardati di sessualità in ogni forma e l'abbigliamento è sempre meno appropriato e liberamente provocatorio.
Contraddizione solo apparente, utilissima a instaurare un clima repressivo per l'intera popolazione maschile (provocazione+sanzione).
Citazione
Siamo assuefatti e davvero non vedo risveglio collettivo, questo mi preoccupa per il futuro delle prossime generazioni, dei nostri figli.
Purtroppo i più sono ottenebrati da calcio e passera (inesistente), va bene parlarne ma quando su spazi di consapevolezza maschile l'80% dei post vertono su questi argomenti qualche domanda c'è da porsela
Citazione
E le stesse donne continuano a non rendersi conto che questa guerra di genere non conviene a nessuno, che si deve trovare una nuova alleanza, pena la distruzione dell'istituzione della famiglia totale e irreversibile, della filiazione naturale, di ogni forma di convivenza serena pacifica ed equilibrata uomo donna.
Sempre più sole, a grappoli, 40 50 enni. Eppure felici di cavalcare questa propaganda insensata.
Ci hanno fatto anche una canzone su queste eterne single ma è impossibile farle riflettere, il "cuore" (ma dovrei dire l' :censored:) ha ragioni che la ragione non conosce. Potrei riferire episodi incredibili.
Se ti interessa il blog iscriviti!
Affari loro. Hanno quello che hanno voluto. Il maschio è "oppressore" o almeno "inutile"? Allora che si arrangino. E che restino sole. Devono subire le conseguenze dei loro deliri. Quando si accorgeranno che non sono affatto piacevoli forse cambieranno atteggiamento. Forse.
Non lo cambieranno. Dopo infruttuosi tentativi di convincerle ho raggiunto l'illuminazione:
Ha ragione quel blogger MGTOW, che dice che il mestiere del futuro è assistere le gattare nelle molte cose che non sono capaci di fare. Ci sono già chiari segni che ha ragione.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.