Autore Topic: Erdogan se ne infischia della (va)ginolatria dell'Occidente  (Letto 648 volte)

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5439
Erdogan se ne infischia della (va)ginolatria dell'Occidente
« il: Aprile 07, 2021, 13:51:26 pm »
Che Erdogan sia un tipo, per così dire, "cazzuto", si sapeva.: è intervenuto pesantemente nella guerra in Siria reclamando ( e persino ottenendo) un ruolo per la Turchia nella pacificazione della regione; ha fatto abbattere un aereo russo che ha sorvolato (sia pure di poco) lo spazio aereo turco (sia pure scusandosi poi con Putin); riesce sempre a negoziare bene su posizioni di forza o almeno di non debolezza; è intervenuto in Libia soppiantando, insieme alla Russia, la Francia nel condizionare il presente e il futuro di quel territorio; dopo un tentativo di golpe ha ordinato una repressione durissima arrestando oppositori politici e presunti tali e facendo piazza pulita nella magistratura; ricatta sempre e da sempre l'Europa con l'arma dei migranti (sganciate quattrini se non volete che ve li faccia tutti arrivare in casa vostra). Oggi si è superato facendo accomodare la Van der Leyen, rappresentante dell'Europa su un divanetto, anzichè sulla sedia d'onore, riservata al suo collega uomo suscitando la reazione indignata del mondo occidentale che solo in queste occasioni si "sveglia" e si accorge che la "cultura" degli altri popoli e degli altri stati potrebbe contemplare aspetti non proprio piacevoli per la buona "cultura" dell'Occidente: i più spiacevoli aspetti sono appunto quelli relativi al ruolo della donna che nel mondo islamico deve stare al suo posto, subordinato a quello dell'uomo. Solo in questo caso, gli altri mondi sono "incompatibili" con il nostro e questi aspetti culturali non possono e non devono essere tollerati in altri popoli e posti. Magari la pena di morte che da quelle parti ancora vige, sì (è la loro cultura) magari la censura della stampa, sì (bisogna avere pazienza, stanno facendo dei passi verso la modernizzazione senza violare la loro cultura ed è logico che siano un pò lentini) magari l'accentramento dei poteri nel Presidente o nel Re, sì ( che dobbiamo pretendere, che la democrazia da loro sia uguale alla nostra?); ma che si faccia sedere su un divanetto di fronte a due uomini comodamente seduti invece su una poltrona una donna che ha anche un ruolo importante e che rappresenta e sia il simbolo dell'Occidente e del rispetto che DEVE essere dato alla donna e al suo valore, questo è un insulto grave e insopportabile. C'è da credere che l'episodio scatenerà un incidente diplomatico. Ma c'è anche da credere che Erdogan assai abituato a pelare ben altre gatte della Van Der Leyen (è il caso di dirlo) se ne infischierà allegramente e magnificamente. E con la sua gente se ne vanterà anche.

Offline Paride

  • Utente
  • *
  • Post: 77
Re:Erdogan se ne infischia della (va)ginolatria dell'Occidente
« Risposta #1 il: Aprile 08, 2021, 10:41:55 am »

Leggevo sulla stampa che nel cerimoniale di palazzo chigi si precisa che il presidente del consiglio europeo rappresenta l'UE sui temi di politica estera e che l'ordine è comunque il seguente tra istituzioni UE
- presidente parlamento EU
- presidente consiglio EU
- presidente commissione EU

Salvo approfondimenti su fonti ufficiali, mi pare sarebbe blasfemo che nell'occasione il presidente del consiglio europeo rappresentasse l'UE

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5439
Re:Erdogan se ne infischia della (va)ginolatria dell'Occidente
« Risposta #2 il: Aprile 08, 2021, 13:24:04 pm »
Leggevo sulla stampa che nel cerimoniale di palazzo chigi si precisa che il presidente del consiglio europeo rappresenta l'UE sui temi di politica estera e che l'ordine è comunque il seguente tra istituzioni UE
- presidente parlamento EU
- presidente consiglio EU
- presidente commissione EU

Salvo approfondimenti su fonti ufficiali, mi pare sarebbe blasfemo che nell'occasione il presidente del consiglio europeo rappresentasse l'UE
Questo non conta. La Van Der Leyen doveva essere omaggiata IN QUANTO DONNA. Questo Erdogan non lo ha fatto. Da qui le proteste dell'Europa. Delle quali il premier turco regolarmente si infischierà. Ha pelato ed è abituato a pelare ben altre gatte della Van Der Leyen.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 16376
  • Sesso: Maschio
Re:Erdogan se ne infischia della (va)ginolatria dell'Occidente
« Risposta #3 il: Aprile 08, 2021, 14:02:51 pm »
Vanno anche col velo nelle moschee, segno che dietro tutte le loro chiacchiere hanno ben capito chi sta vincendo.
Quanto segue potete leggerlo come un racconto di fantascienza: nel 1994 il monaco Paisios l'Atonita disse (cosa allora assolutamente inverosimile) che la Turchia avrebbe innescato la Terza Guerra Mondiale di tutte le nazioni contro la Russia. Il segno della guerra imminente sarebbe stata l'estensione della sovranità marittima greca dalle 6 alle 12 miglia (fatto puntualmente successo da poco). Avvertì anche che sarebbe sopravvissuto chi avesse avuto un orticello da coltivare.
Spero proprio che si sia sbagliato, ma non si può negare che oggi sia uno scenario alquanto plausibile.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5439
Re:Erdogan se ne infischia della (va)ginolatria dell'Occidente
« Risposta #4 il: Aprile 08, 2021, 15:13:33 pm »
Vanno anche col velo nelle moschee, segno che dietro tutte le loro chiacchiere hanno ben capito chi sta vincendo.
Quanto segue potete leggerlo come un racconto di fantascienza: nel 1994 il monaco Paisios l'Atonita disse (cosa allora assolutamente inverosimile) che la Turchia avrebbe innescato la Terza Guerra Mondiale di tutte le nazioni contro la Russia. Il segno della guerra imminente sarebbe stata l'estensione della sovranità marittima greca dalle 6 alle 12 miglia (fatto puntualmente successo da poco). Avvertì anche che sarebbe sopravvissuto chi avesse avuto un orticello da coltivare.
Spero proprio che si sia sbagliato, ma non si può negare che oggi sia uno scenario alquanto plausibile.

Agghiacciante!: non è forse vero che gli USA stanno circondando la Russia con postazioni missilistiche in Polonia, nei Paesi Baltici, in Georgia e in Ucraina? Giulietto Chiesa aveva detto nel 2019 che tra cinque anni o anche prima intendono attaccare la Russia prima che diventi nuclearmente inattacabile e prima che diventi troppo prospera.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 16376
  • Sesso: Maschio
Re:Erdogan se ne infischia della (va)ginolatria dell'Occidente
« Risposta #5 il: Aprile 08, 2021, 17:16:11 pm »
Esatto. Oltre all'ammassare truppe che incontestabilmente preparano uno scenario di guerra, c'è un insegnamento storico da considerare. Negli anni '30 gli USA, come oggi il mondo, stavano avviandosi a grandi passi verso il socialismo (il New Deal non dava il minimo risultato). Si parlava addirittura di dotare la popolazione di un'uniforme economica stile maoista, un camicione con scarpe uguali per tutti. Il cibo sarebbe stato razionato e distribuito dallo Stato, la stessa gavetta di brodaglia per ciascuno. Poi scoppiò la guerra che, innegabilmente, diede un impulso all'economia. Anche i regimi europei, spiega K. Polanyi, furono non la reazione ma la logica evoluzione di un capitalismo in crisi che non funzionava più.
Oggi sta avvenendo lo stesso, al Forum Economico Mondiale Davos si parlerà di una crisi pianificata che instaurerà il comunismo (abolizione della proprietà privata in un regime di sorveglianza totale stile Cina) antro il 2030. Come dicevo, storicamente simili discorsi preludono a catastrofi belliche.
Da tempo diverse fonti, tra cui recentemente il gen. Laporta, parlano di un uso "accettabile" (certo, in Europa che non produce più ricchezza e tecnologia) di cd. "atomiche tattiche". Come si sa, certe cose non vanno mai a finire come previsto.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Paride

  • Utente
  • *
  • Post: 77
Re:Erdogan se ne infischia della (va)ginolatria dell'Occidente
« Risposta #6 il: Aprile 08, 2021, 17:53:27 pm »
Leggevo sulla stampa che nel cerimoniale di palazzo chigi si precisa che il presidente del consiglio europeo rappresenta l'UE sui temi di politica estera e che l'ordine è comunque il seguente tra istituzioni UE
- presidente parlamento EU
- presidente consiglio EU
- presidente commissione EU

Salvo approfondimenti su fonti ufficiali, mi pare NON sarebbe blasfemo che nell'occasione il presidente del consiglio europeo rappresentasse l'UE

scusate notato che mi era sfuggito il NON!!

Offline Paride

  • Utente
  • *
  • Post: 77
Re:Erdogan se ne infischia della (va)ginolatria dell'Occidente
« Risposta #7 il: Aprile 09, 2021, 10:34:43 am »

et voilà, levata di scudi, tensione diplomatica, ritiro dell'ambasciatore

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 16376
  • Sesso: Maschio
Re:Erdogan se ne infischia della (va)ginolatria dell'Occidente
« Risposta #8 il: Aprile 09, 2021, 12:17:13 pm »
"Tutto procede come previsto..."

Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5439
Re:Erdogan se ne infischia della (va)ginolatria dell'Occidente
« Risposta #9 il: Aprile 09, 2021, 21:00:08 pm »
Tenuto conto dell'elevato interscambio Italia-Turchia, siamo proprio degli idioti a mettere a repentaglio il business relativo per una tizia che non fa neppure gli interessi italiani. Potere della vaginocrazia!