Autore Topic: Cerca di uccidersi con i figli. Commenti? Poverina, aveva di fronte una montagna  (Letto 512 volte)

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5527
Fortunatamente, avevo già finito di mangiare. Altrimenti la notizia e più ancora il modo in cui è stata data mi avrebbe fatto andare tutto di traverso. Una donna di Ardeno, in provincia di Sondrio, ha cercato di uccidersi con il gas insieme ai suoi figli. Fortuna che lei è svenuta prima e i due bambini sono usciti di corsa avvisando i Carabinieri dando l'allarme. Fosse stato un uomo a farlo, i due bambini sarebbero  stati proclamati eroi nazionali e per l'uomo si sarebbe invocato l'ergastolo senza attenuanti nè sconti di pena. Stai male? Arrangiati. Sei depresso? Se non ce la fai, sparati solo tu e basta senza rompere i coglioni agli altri, alle istituzioni e al mondo intero. Ma trattandosi di una donna, di autorevole in quanto tale appartenente all'altro sesso il commento doveva essere forzatamente diverso. E così è stato. Dopo aver asetticamente senza esprimere alcun giudizio di condanna riportato la notizia la giornalista del TG5 ha lasciato il compito di commentare alla sindaca di Ardeno la quale a scanso di equivoci ha subito concluso e precisato che la povera donna aveva di fronte una "montagna" da scalare della quale i concittadini non hanno saputo accorgersi. E' quindi ovvio- sottintendeva- che se una donna si suicida non è mai colpa sua, cioè della sua debolezza o inettitudine ma di tutti (gli altri). Poi - ha detto- dovevamo aiutarla a scalare la "montagna". A un uomo tale aiuto non si sarebbe offerto di certo. L'avrebbero portato sì sulla montagna. Ma per buttarlo giù.
« Ultima modifica: Novembre 23, 2020, 14:00:05 pm da Massimo »

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 16892
  • Sesso: Maschio
Nel paradiso in terra femminista non ci sono più colpevoli, solo vittime: di chi per idee o per DNA non può far parte del Mondo Nuovo.
Prima erano gli ebrei, i borghesi, gli insegnanti, i contadini... oggi sono gli uomini.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.