Autore Topic: Ancora provate conferme sulla correlazione tra sesso prematrimoniale e divorzi  (Letto 196 volte)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 15312
  • Sesso: Maschio
Dal blog MGTOW Italia, non certo sospetto di bigottismo, arriva un'ulteriore e documentata conferma di quanto le esperienze sessuali prima del matrimonio aumentino esponenzialmente le probabilità di divorzio:

Gergo dell’Androsfera: La Giostra


Nel lessico dell’Androsfera la giostra dei maschi (detta anche caxxosello) si riferisce ai molteplici uomini con cui le donne moderne (giovani e meno giovani) si accompagnano. La metafora sta a indicare che la giostra viene cavalcata senza sosta, saltando da un uomo all’altro. Poiché la giostra si muove con movimento circolare ne consegue che in realtà le relazioni effimere e fugaci che vivono non portano mai da nessuna parte ma appunto si muovono sempre all’interno del cerchio.

https://keinpfusch.net/loweel/mgtow-gli-uomini-che-fanno-paura-alle-femministe

E’ in giovanissima età che ricerca uomini Alpha e spesso con valore di mercato superiore. Questa dinamica è manna dal cielo per questi uomini che possono così usarla e scaricarla (“pump and dump“). Piuttosto che imparare dall’esperienza e puntare a uomini con valore di mercato similari o con caratteristiche che si prestano a relazioni di lunga durata si convince che non ci sia nulla di sbagliato nel suo criterio di selezione e si mette dunque alla ricerca dell’ennesimo uomo con le stesse caratteristiche. Una delle teorie principali è che punta sempre ad ottenere il massimo (Ipergamia). Prova perciò ad “incastrare” in una relazione di lunga durata un uomo di valore elevato utilizzando l’unica arma di cui dispone: il sesso. Quando in seguito viene scaricata giustifica l’abbandono come intenzionale. Il fallimento si tramuta così – orgogliosamente – nel numero aggiornato di partner di letto che per lei non ha nessun significato particolare tranne quando si tratta di nasconderlo a colui che sarà scelto come ultimo della sua lunga serie di relazioni durature e/o fugaci. È questa convinzione che poi alimenta questa stessa strategia fallimentare.
Nel lungo termine la giostra ha ricadute psicologiche poiché contrasta col bisogno naturale di sicurezza e stabilità che la donna trae dalla relazione. Viene dunque a scemare l’abilità di creare un legame col partner mentre cresce la propensione all’infedeltà. Non solo, ma contribuisce all’animosità nei confronti degli uomini e crea risentimento nei confronti della propria sessualità. La relazione verrà sempre più percepita come lotta per il potere piuttosto che collaborazione tra partner. Ironicamente più si concede in cambio di niente e più sviluppa la cosiddetta sindrome di “vedova di Alpha” in cui per trovare eccitazione sessuale diventa perennemente dipendente dal maschio Alpha e in cui il Beta che è costretta a sposare (dato che nessun Alpha è disposto a farlo) viene considerato un passo indietro e un premio di consolazione.
Non dovrebbe dunque sorprendere che chi ha trascorsi sulla giostra non sia esattamente una candidatura intelligente al ruolo di moglie. Diversi studi lo confermano. Ne ho già parlato nel post “Il Passato Conta” in cui ho fatto cenno allo studio condotto dal The Heritage Foundation (https://www.heritage.org/) incentrato su donne over 30, ovvero donne il cui impatto col Muro è imminente.


Si potrebbe erroneamente pensare che col passare degli anni le sue opzioni siano destinate a calare drasticamente. Si potrebbe anche pensare che, data l’alta probabilità di diventare un vicolo cieco genetico con gli ovuli più secchi della sabbia del deserto del Sahara, dovrebbe essere eternamente grata a qualunque uomo che si interessi a lei e che sia disposto ad investire in un bene il cui valore è ormai prossimo allo zero. E invece così non è…
Maggiore è il periodo trascorso sulla giostra e minori sono le probabilità che l’ingenuo maschio Beta che se la sposa possa vivere un matrimonio felice. Ed è vero persino per chi sta per impattare o ha già impattato col fatidico Muro.
Vedi anche: Il Muro
Tendenze simili si possono registrare anche tra le più giovani. Sebbene le statistiche disponibili siano in numero inferiore, le linee di tendenza rivelano sempre la stessa triste realtà: più tempo sulla giostra prima dei voti nuziali, meno fedeltà coniugale dopo i voti. Sposare una che si definisce emancipata, libera ed indipendente comporta seri rischi per le tue finanze, le tue proprietà e la tua dignità di uomo. Almeno in Occidente. In altre nazioni non permettono alle donne di separarsi per un capriccio e di rovinarti la vita.

https://www.il-corriere.com/2020/04/20/separazioni-in-aumento/

Un dettaglio significativo dello studio di cui sopra ha rilevato che i matrimoni di maggior successo coinvolgono donne che arrivano all’altare vergini. Se il primo uomo è il marito, il matrimonio ha quattro probabilità su cinque di sopravvivere. Se invece prima del matrimonio è già arrivata a quota cinque partner, le probabilità decrescono: due su tre si separano! Oltre i 15 partner le probabilità sono 4 su 5. E’ per questa ragione che per cinquemila anni le istituzioni religiose hanno spinto per la castità sessuale fino al giorno del matrimonio. Qualunque cosa al di sotto non è una base solida per la Società. Non solo i leader religiosi hanno provato a trasmetterci questa saggezza ma anche antropologi di fama mondiale come l’inglese J.D. Unwin il quale in maniera del tutto indipendente ha dimostrato che la promiscuità sessuale distrugge nazioni e culture come si evince dall’opera “Sex And Culture” scritta nel lontano 1934 e in cui riporta i risultati dell’indagine condotta su 80 tribù e 6 civiltà del passato.

(Qui puoi trovare una copia digitale gratuita di Sex And Culture: https://archive.org/details/b20442580)

Nella sua opera, Unwin esamina i dati su 86 nazioni e civiltà del passato per scoprire se vi sia una correlazione tra libertà sessuale e prosperità socioculturale. Ciò che rende l’opera particolarmente interessante è il fatto che alla fine degli anni ’60, ’70 e ’80 del secolo scorso l’Occidente sia stato sottoposto ad una rivoluzione sessuale che ha spazzato via le norme sociali antecedenti. Pertanto ci troviamo ora nelle condizioni di poter verificare le conclusioni alle quali lo stesso autore giunse più di quarant’anni fa. Prima della rivoluzione sessuale occidentale la castità pre-coniugale era ancora tenuta in alta considerazione. Ma con l’arrivo degli anni ’70 fu sempre più accettata la libertà sessuale prima del matrimonio. Con l’arrivo dei primi anni duemila la maggioranza degli adolescenti è già sessualmente attiva al punto che il rimanere vergini fino al matrimonio viene accolto con incredulità se non addirittura ridicolizzato. La cultura occidentale si è così spostata dalla norma sociale basata sulla monogamia assoluta a quella di “monogamia modificata”.

https://www.azionetradizionale.com/2017/09/30/maschi-ritirata-strategica-femminismo-attacca/


Insomma, per farla breve, ogni qualvolta le donne sono state sessualmente “liberate” la Civiltà immancabilmente è crollata. Ogni singola volta. Le cose però stanno anche peggio di come molti si immaginano. In Occidente le donne sono talmente senza speranza che ora collezionano un numero superiore di partner sessuali rispetto agli uomini. Ecco dunque riemergere la famigerata regola di Pareto detta anche regola 80/20: l’ottanta percento delle donne ricerca il venti percento degli uomini al vertice della piramide sociosessuale. Ritengo però che negli ultimi anni tale percentuale sia cresciuta fino a divenire 90/10. Alla faccia della liberazione sessuale che avrebbe garantito sesso a tutti.

Il che dimostra ancora una volta come in Occidente la realtà sia totalmente capovolta e quanto velocemente la situazione possa sfuggire di mano una volta che gli uomini iniziano a comportarsi da debosciati lasciando le redini del commando alle donne le quali ora hanno adottato una strategia sessuale tipicamente maschile mentre gli uomini sono stati trasformati in cuck e incel.

Applichiamo ora a queste statistiche un pizzico di psicologia evolutiva: in realtà la Natura esige che le cose vadano in maniera diametralmente opposta. Il seme maschile è disponibile in gran quantità mentre gli ovuli scarseggiano. Il tradimento femminile è peggiore di quello maschile. Perché crea figli illegittimi su cui il povero ignaro Beta Bux è poi costretto ad investire le sue risorse. Oltretutto, gli uomini hanno la capacità psicologica di separare sesso e amore. Ma questo è argomento per un’altra volta.
Cosa possiamo ricavare da questi scomodi dati? che l’architettura della società occidentale è talmente compromessa che le speranze di salvarla sono esigue. Provare a ragionare con masse di uomini-pecora è inutile come aspettarsi che un treno lanciato ad alta velocità si fermi all’istante. Giunti a questo punto, il meglio che un uomo possa fare, con l’Occidente ormai perso e senza speranza, è proteggere se stesso e i suoi averi. Non farsi coinvolgere in storie sentimentali con donne nate e cresciute in Occidente e che si sono fatte indottrinare dal virus letale del Femminismo, al di là del classico pump and dump prendendo però tutti gli accorgimenti del caso (registra le telefonate e le conversazioni, conserva tutti i messaggi e se possibile videoregistra). Evita come la peste coinvolgimenti legali e coniugali, convivenza inclusa anche in residenze separate dato che una recente sentenza della Cassazione ha stabilito che per essere dichiarati conviventi non è necessario abitare sotto lo stesso tetto!

E se il virus del Femminismo dovesse infettare tutto il mondo? Allora aspettiamoci il crollo della Civiltà su scala globale. Ecco una personale ipotesi che potremmo testare nei prossimi decenni. Nell’ultimo secolo, o giù di lì, la popolazione è cresciuta ad un tasso esponenziale che in Statistica è comunemente noto come curva J. In matematica, ad un simile aumento tangenziale segue tipicamente un crollo altrettanto forte. Il Femminismo e la sua cattiva sorellastra (nota anche come Socialismo) potrebbero essere le filosofie che ci porteranno al crollo finale. Meglio allacciarsi le cinture perché la strada sarà alquanto sconnessa, almeno fino a quando questa follia non si risolverà da sé.

Per ben 86 volte la Storia ci ha raccontato che non finisce mai bene.

https://mgtowitalia.wordpress.com/2020/09/25/gergo-dellandrosfera-la-giostra/
« Ultima modifica: Settembre 27, 2020, 00:56:15 am da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 8869
  • Sesso: Maschio
Re:Ancora provate conferme su correlazione tra sesso prima del matrimonio e divorzi
« Risposta #1 il: Settembre 27, 2020, 00:59:48 am »
Citazione
Dal blog MGTOW Italia, non certo sospetto di bigottismo, arriva un'ulteriore e documentata conferma di quanto le esperienze sessuali prima del matrimonio aumentino esponenzialmente le probabilità di divorzio:

Come ho già avuto modo di scrivere in passato il discorso riguarda anche gli uomini.



Citazione
In Occidente le donne sono talmente senza speranza che ora collezionano un numero superiore di partner sessuali rispetto agli uomini. Ecco dunque riemergere la famigerata regola di Pareto detta anche regola 80/20: l’ottanta percento delle donne ricerca il venti percento degli uomini al vertice della piramide sociosessuale. Ritengo però che negli ultimi anni tale percentuale sia cresciuta fino a divenire 90/10.

A parte il fatto che bisognerebbe liberarsi dall' idea che oggigiorno questi discorsi riguardino solo l'Occidente (in gran parte dell'Oriente non è affatto diverso), a me fan sempre sorridere queste percentuali di 80/20-90/10, perché le cesse, le ciccione, le vecchie ma anche le "normali", possono inventarsi quel che gli pare - compreso il denudarsi e mettersi a cosce larghe - ma i c.d. "maschi alfa" possono vederli solo con il binocolo.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 15312
  • Sesso: Maschio
Re:Ancora provate conferme su correlazione tra sesso prima del matrimonio e divorzi
« Risposta #2 il: Settembre 27, 2020, 01:12:49 am »
Come ho già avuto modo di scrivere in passato il discorso riguarda anche gli uomini.
Ovviamente
Citazione
A parte il fatto che bisognerebbe liberarsi dall' idea che oggigiorno questi discorsi riguardino solo l'Occidente (in gran parte dell'Oriente non è affatto diverso), a me fan sempre sorridere queste percentuali di 80/20-90/10, perché le cesse, le ciccione, le vecchie ma anche le "normali", possono inventarsi quel che gli pare - compreso il denudarsi e mettersi a cosce larghe - ma i c.d. "maschi alfa" possono vederli solo con il binocolo.
Ne ho viste di ciccione con uomini alfa, quantomeno in eccellente forma fisica e dal viso sopra la media. Ormai anche le obese sono fuori dalla portata dell'uomo medio.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 8869
  • Sesso: Maschio
Re:Ancora provate conferme sulla correlazione tra sesso prematrimoniale e divorzi
« Risposta #3 il: Settembre 27, 2020, 01:21:13 am »
Citazione
Ormai anche le obese sono fuori dalla portata dell'uomo medio.

Ma dai... non esageriamo.

@@

ps: quand'ero giovane e bello  :cool2: ero io ad essere fuori dalla portata di cesse e obese...

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 15312
  • Sesso: Maschio
Re:Ancora provate conferme sulla correlazione tra sesso prematrimoniale e divorzi
« Risposta #4 il: Settembre 27, 2020, 10:19:42 am »
Mah, le ho sempre viste in compagnia di uomini anche ben al di sopra della media e MAI con obesi.
Chiarisco per gli idioti che passano la vita a prendere schermate (non mi riferisco a utenti del forum) che non ci ho mai provato con obese, semmai il contrario.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline ViaColMento

  • Affezionato
  • **
  • Post: 173
Re:Ancora provate conferme sulla correlazione tra sesso prematrimoniale e divorzi
« Risposta #5 il: Settembre 27, 2020, 12:40:57 pm »
Citazione
E’ per questa ragione che per cinquemila anni le istituzioni religiose hanno spinto per la castità sessuale fino al giorno del matrimonio. Qualunque cosa al di sotto non è una base solida per la Società. Non solo i leader religiosi hanno provato a trasmetterci questa saggezza ma anche antropologi

Questa è una delle conclusioni a cui sono giunto di recente.
La castità, il concetto di "peccato", il terrore di finire all'Inferno, la dannazione eterna, erano tutti funzionali a instradare le donne verso una determinata direzione. Servivano a impedire loro di esercitare la loro naturale ipergamia. Oltre che a dare la certezza della paternità a chi le ingravidava, e garantirgli la continuità nella trasmissione dei propri averi.
E trovo stranissimo che nei siti dell'androsfera nessuno parli del ruolo che avuto la religione per tenere a freno il comportamento delle donne (e anche degli uomini, ovviamente). Che si parli di decadenza della civiltà occidentali in termini di destra-sinistra, di società tradizionale vs. società progressista, senza mai fare alcun cenno all'enorme importanza che rivestiva la religione nella società tradizionale. E non discutiamo di un fenomeno limitato nel tempo. Parliamo di una cosa che ha attraversato tutte le epoche storiche, dai tempi dei sumeri fino agli anni '70 del XX secolo.
Ci era arrivato pure Marx a capirlo, definendo la religione l'oppio dei popoli.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 15312
  • Sesso: Maschio
Re:Ancora provate conferme sulla correlazione tra sesso prematrimoniale e divorzi
« Risposta #6 il: Settembre 27, 2020, 12:54:16 pm »
E trovo stranissimo che nei siti dell'androsfera nessuno parli del ruolo che avuto la religione per tenere a freno il comportamento delle donne (e anche degli uomini, ovviamente).
Lo trovo stranissimo anch'io, tanto più che non possiamo far finta di non vedere che mentre noi discutiamo di godimenti come Trimalcione in piena decadenza occidentale, culture con questi valori ci stanno soppiantando a rotta di collo.
E la citazione che hai riportato è di un ateo, non si tratta di proselitismo ma della mera sopravvivenza della nostra civiltà.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline fritz

  • Affezionato
  • **
  • Post: 515
Re:Ancora provate conferme sulla correlazione tra sesso prematrimoniale e divorzi
« Risposta #7 il: Settembre 27, 2020, 13:05:25 pm »
Questa è una delle conclusioni a cui sono giunto di recente.
La castità, il concetto di "peccato", il terrore di finire all'Inferno, la dannazione eterna, erano tutti funzionali a instradare le donne verso una determinata direzione. Servivano a impedire loro di esercitare la loro naturale ipergamia. Oltre che a dare la certezza della paternità a chi le ingravidava, e garantirgli la continuità nella trasmissione dei propri averi.

Vedi, per capire questo, bisogna accettare una volta per tutte qual e' la vera natura femminile: opportunista e priva di qualsiasi valore.

Se invece si continua a dare la colpa al femminismo, al capitalismo, al globalismo queste sacrosante verita' che stai dicendo non verranno capite mai.

Il femminismo non e' la causa, ma l'effetto di cio' che osserviamo nella popolazione femminile odierna.

Citazione
E trovo stranissimo che nei siti dell'androsfera nessuno parli del ruolo che avuto la religione per tenere a freno il comportamento delle donne (e anche degli uomini, ovviamente). Che si parli di decadenza della civiltà occidentali in termini di destra-sinistra, di società tradizionale vs. società progressista, senza mai fare alcun cenno all'enorme importanza che rivestiva la religione nella società tradizionale.

In alcuni canali YT che seguo c'e' invece abbastanza consapevolezza di questo. Si badi che io non sono credente e disapprovo molte cose delle religioni. Non ne disapprovo pero' la loro funzione educativa.

Citazione
E non discutiamo di un fenomeno limitato nel tempo. Parliamo di una cosa che ha attraversato tutte le epoche storiche, dai tempi dei sumeri fino agli anni '70 del XX secolo.
Ci era arrivato pure Marx a capirlo, definendo la religione l'oppio dei popoli.

Marx pero' e' l'Anticristo delle religioni. E il libertinismo che osserviamo nel quotidiano e' forse la piena realizzazione del pensiero di Marx, che vedeva nel sesso una sorta di comunismo pornografico orgiastico. Conclusione: nemmeno Marx aveva capito la vera natura delle donne e si era illuso che il sesso libero si sarebbe diffuso in una sorta di fifty-fifty, ignorando totalmente il Principio di Pareto dell'20%-80%.
Marx era un Tommaso Campanella dell'Ottocento che parlava di utopie, disinteressandosi totalmente alle divergenze naturali tra individui, niente affatto intercambiabili l'uno con l'altro perche' ognuno di noi, piaccia o no, nasce con inclinazioni e attitudini diverse. E non parliamo delle divergenze uomo donna, che hai saggiamente rimarcato ancora una volta.


Citazione da: Vicus
Lo trovo stranissimo anch'io, tanto più che non possiamo far finta di non vedere che mentre noi discutiamo di godimenti come Trimalcione in piena decadenza occidentale, culture con questi valori ci stanno soppiantando a rotta di collo.
E la citazione che hai riportato è di un ateo, non si tratta di proselitismo ma della mera sopravvivenza della nostra civiltà.


Bene Vicus, hai appena ammesso che allora ho ragione. Anche prima le donne venivano plasmate dalla societa'.

Non ho altro da aggiungere. Chi vuol capire, capisca.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 15312
  • Sesso: Maschio
Re:Ancora provate conferme sulla correlazione tra sesso prematrimoniale e divorzi
« Risposta #8 il: Settembre 27, 2020, 13:33:28 pm »
All'inizio il socialismo voleva disfarsi della famiglia (Proudhon, Marx, rivoluzione bolscevica) ma fece subito marcia indietro perché capì che altrimenti non sarebbe durato un secondo. Quindi persino i regimi più radicalmente laici sanno che non ci si può disfare di questa istituzione connaturata alla specie umana.
Anche in Israele l'esperimento menscevico dei kibbutz è fallito (cf. Bruno Bettelheim, I Bambini del Sogno) ed oggi si segue con molto più successo la strada opposta, con tanto di dormitori per famiglie nelle università.
Citazione
Bene Vicus, hai appena ammesso che allora ho ragione.
Perché ti avevo dato torto?
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.