Autore Topic: L'emotività femminile  (Letto 794 volte)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18249
  • Sesso: Maschio
L'emotività femminile
« il: Settembre 09, 2020, 22:37:50 pm »
Post del Duca: https://www.questionemaschile.org/forum/index.php/topic,7487.msg196396.html#msg196396

Continuo a dirlo: fino a quando non si comprende che il problema non deriva dalla societa' ma dalle differenze innate tra uomini e donne, si continuera' a combattere contro i mulini a vento.
Esatto.
L'errore che fanno molti uomini, specie quelli giovani e quindi inesperti, è quello di cercare di spiegare il comportamento femminile in base alla razionalità che è maschile.
Non c'è niente di razionale nelle donne, niente.
Sono in balia delle loro emozioni, e non solo quando hanno il mestruo, che già è un handicap pazzesco se pensiamo che in quei giorni le donne che hanno potere devono prendere delle decisioni che riguardano milioni di persone... :( ma anche quelle normali fanno delle cazzate che possono rovinare famiglie, colleghi, amicizie, ecc. e non che nei restanti 23 giorni vada granché meglio...
Non a caso in tutte le civiltà degne di questo nome le donne sono state giustamente sempre tenute negli argini perché sono come bambine mai cresciute che ragionano con l'utero anche a 50 anni.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9400
  • Sesso: Maschio
Re:L'emotività femminile
« Risposta #1 il: Settembre 09, 2020, 23:42:09 pm »
Non che sia fondamentale, ma dell' importanza della biologia ne ho parlato più volte io stesso, l' ultima pochi giorni fa.

https://www.questionemaschile.org/forum/index.php/topic,7487.msg196231.html#msg196231
Citazione
Frank   September 04, 2020, 00:40:38 AM »
Sì, ma il punto è che la biologia maschile è diversa da quella femminile e questo è un dato di fatto che in ambito momas non evidenzia (quasi) nessuno.
Gli unici che lo evidenziavano erano i cosiddetti vecchi della q.m. (basta farsi un giro sul vecchio forum di uomini3000), mentre per le "nuove leve" è tutta colpa del capitalismo, della società, del femminismo, dei social, ecc, ma della biologia proprio no.
Quella "non c'entra nulla",  :doh: trattasi solo di fattori culturali.  :muro:
E vabbe'... tanto è come lottare contro i mulini a vento.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.