Autore Topic: Manifesto per la liberazione dell’uomo (Scritto da una donna )  (Letto 1580 volte)

Offline Roberto1970-

  • Utente
  • *
  • Post: 11
  • Sesso: Maschio
Ieri ho trovato questo libro in rete scritto da Laura De Luca
e ho pensato alla questione maschile (il forum).
Mi piacerebbe tanto leggerlo ma purtroppo non lo trovo in vendita da nessuna parte.

“Manifesto per la liberazione dell’uomo (Scritto da una donna )”
http://www.tenews.it/giornale/2020/03/08/manifesto-per-la-liberazione-dell-uomo-81218/
"Fear is a lie. Trust yourself."

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18430
  • Sesso: Maschio
Re:Manifesto per la liberazione dell’uomo (Scritto da una donna )
« Risposta #1 il: Maggio 15, 2020, 10:25:37 am »
Il libro pare ottimo. Di recente c'è stato addirittura una specie di manifesto qui contro i libri scritti dalle donne, in cui si diffidavano gli uomini dal citarli e si ingiungeva di usare, da ora in poi, un SOLO libro da considerare l'Unica e Definitiva bibbia del settore. C'è mancato solo il rogo di libri nella pubblica piazza.
Penso invece che se una donna diffonde contenuti a favore dei diritti maschili e (rullo di tamburi perché è caso rarissimo) di critica alle donne non possa fare che bene. Giudicate voi:

“C’è qualcosa di anacronistico nelle ultime rivendicazioni femminili, è ora di dire basta alle donne inutilmente mascolinizzate e con certe invenzioni ideologiche come il ‘femminicidio’ o le quote rosa.”

L’autrice spiega che il suo è principalmente un manifesto per la liberazione dell’uomo dalla stupidità delle donne e afferma che “Se fossi un uomo io oggi avrei paura delle donne, inclusa me stessa. Oppure ne sarei annoiato a morte”.

E continua “la liberazione inoltre non va intesa ovviamente dalle donne (chi vorrebbe mai eliminarle fisicamente?) ma esclusivamente dalla loro stupidità, beninteso quando sono stupide o istupidite”.

Poi Laura De Luca procede ad enunciare il manifesto per la liberazione dell’uomo, manifesto che conta di 58 articoli.
Fa seguito un elenco di donne definite orribili.
Un elenco che inizia con le starnazzanti opinioniste televisive per terminare con quelle non classificate.

Nella conclusione due righe mi hanno fatto riflettere “Ci sono due modi di penalizzare i ‘diversi’, entrambi deplorevoli: emarginarli oppure considerarli ‘uguali’ in nome di una male intesa democrazia.”
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5953
Re:Manifesto per la liberazione dell’uomo (Scritto da una donna )
« Risposta #2 il: Maggio 15, 2020, 12:04:05 pm »
"Timeo Danaos et dona ferentes". Io diffido delle femministe anche quando sono comprensive. Se lo sono, con gli uomini, è perchè vogliono catturarli. Sanno benissimo che l'ostilità li allontana e li rende astiosi. Peggio ancora, li sveglia. Meglio farli addormentare dolcemente sul seno mentre li si taglia i capelli e li si priva della loro forza, come ha fatto Dalila con Sansone. Quanto alla frase. "Se fossi uomo, oggi avrei sfiducia o timore o noia per le donne, inclusa me stessa" non è originale. L'ho sentita spesso dalle donne. Alcune me l'hanno persino detto. Ma anche ciò rientra nella strategia femminile: catturare l'uomo. Vedi- vogliono dire- io stessa ti metto in guardia dalle donne. Ti sono amica io. Non sono come le altre. Di me ti puoi fidare. E poi regolarmente ti frega anche lei. Già l'ho detto una volta: le femministe sono più nocive e pericolose quando mostrano comprensione per il punto di vista maschile. Perchè o non sono più femministe (e difficilmente una smette di esserlo, al limite lei "evolve" verso altre forme di totalitarismo, conservando però dogmi e l'esclusivismo del femminismo) oppure mentono. Più banalmente, si sono accorte o si stanno accorgendo che i "maschietti" si stanno, sia pure faticosamente, svegliando dal letargo che li  coglie sempre nei rapporti con il sesso femminile e si comportano di conseguenza. Bisogna impedirlo. Anche a costo di fare le crocerossine.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18430
  • Sesso: Maschio
Re:Manifesto per la liberazione dell’uomo (Scritto da una donna )
« Risposta #3 il: Maggio 15, 2020, 13:33:48 pm »
Nella vita di tutti i giorni sono d'accordo, ma non so quanto una possa scrivere un libro solo per fregare un uomo. Ma anche se fosse, almeno dice cose vere che tolgono credibilità alla narrazione femminista e femminile tout court.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.