Autore Topic: Voltairenet: "La confusione dei generi è stata avviata con la parità uomo-donna"  (Letto 2440 volte)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18251
  • Sesso: Maschio
Anche la nota agenzia di informazione alternativa Voltairenet conferma che la cosiddetta parità uomo-donna è stata solo l'inizio della confusione dei generi:

https://www.maurizioblondet.it/secondo-lunione-europea-e-arrivato-il-momento-di-usare-la-forza-cosa-significa/

Citazione
- La confusione dei generi, avviata con la parità uomo-donna, oggi continua con la valorizzazione del modello transgender. Nessuno osa più rilevare che la parità di genere nelle assemblee parlamentari e nei consigli di amministrazione non ha giovato affatto alle classi popolari, ma soltanto alle élite.
Non si capisce perché il passaggio dall’integrazione dei transessuali all’apologia dell’incertezza di genere dovrebbe farci progredire.


Thierry Meissan ha compreso un punto essenziale della Questione Maschile che a moltissimi uomini ancora sfugge: la cosiddetta parità uomo-donna è in realtà un modo per confondere i generi, in un sesso neutro e sterile di lavoratori-schiavi da rimpiazzare nel tempo con macchine.

Le donne oggi fanno disastri perché cercano di imitare, se non di competere con gli uomini. E i diritti maschili si riducono a quello di fare il "mammo" col congedo europeo pagato, onde la consorte possa proseguire la sua carriera.
Molti ancora sono prigionieri di questo incubo, che richiede costosi artificiali puntelli come congedi, asili nido, disoccupazione e scarsa retribuzione maschile. Ma nessuno ha mai potuto dimostrare che non porti all'estinzione demografica di una collettività, come vediamo appunto in Europa, che ha il record mondiale negativo di nascite.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7657
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
il femminismo ha chiaramente ragioni economiche, certo
ma ha prodotto effetti altamente anti-economici
per la stessa ragione per la quale si può sostenere che sia stato sostenuto dal capitale, potremo dire un domani che è stato eliminato dal capitale
boh ...
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18251
  • Sesso: Maschio
Secondo me il femminismo ha come primo scopo l'implosione delle società occidentali, ottenuta la quale sarà gettato via come un arnese inutile.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9400
  • Sesso: Maschio
Secondo me un' ottima risposta te l'ha data "discobolo", nel forum Coscienza Maschile.

Citazione
Sarei daccordo con te (e la tesi di Meyssan) se non fosse che anche societa' dove i ruoli di genere sono molto piu' delineati ed "eseguiti", non fosse altro per il rispetto di una tradizione etico/spirituale piu' radicata, sono ben oltre l'orlo del collasso, con percentuali di ricambio demografico ben peggiori di quelle italiane ed europee.

Parlo ovviamente della neo-confuciana Corea del Sud e il Giappone pragmatico-buddista. In Giappone le donne hanno addirittura un percorso accademico a parte, con lauree piu' brevi e facili che, se proprio non vogliono saperne di fare le casalinghe e mamme full-time, le prepara a fare lavori di concetto, part-time e con pomeriggi liberi, ovviamente pagati molto meno: segretarie, contabilita' spiccia, marketing e lavorare col telefono, assistenza sociale, quando va bene insegnanti. In Corea e' ancora peggio perche' le donne sono attivamente incoraggiate a NON lavorare, rimangono a fare mamme e casalinghe e naturalmente passano il tempo libero a fare shopping con le amiche, farsi ritoccare a bestia, qualche volta a tradire i ricchi mariti (che spesso le tradiscono con le loro segretarie o altre mamme piu' avvenenti).

Fuori dal registro ironico, mi sembra di capire che il compimento della parita' tra uomo e donna, come anche la "babelizzazione" dei ruoli di genere che e' la parita' 2.0 di questi ultimi anni, non sono le sole cause dello sfascio di interi modelli sociali e culturali, anche millenari. Evidentemente centra il consumismo, centra il materialismo e la rincorsa di simulacri, centra l'individualismo che non permette a un uomo, una donna o una coppia di guardare oltre la felicita' del breve e brevissimo termine. Una volta le coppie sposate risparmiavano tutto quello che potevano e compravano i BOT al 5%, che sarebbero maturati per quando i loro figli sarebbero andati all'universita'. Adesso, ammesso che si arrivi a fine mese, sono tutti palestrati, con corse settimanali all'estetista, con la Tesla in garage e in vacanza tre volte all'anno.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18251
  • Sesso: Maschio
Secondo me un' ottima risposta te l'ha data "discobolo", nel forum Coscienza Maschile.
Si riferisce alla denatalità, non al fatto che la parità femminista abbia avviato la confusione dei generi.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9400
  • Sesso: Maschio
Si riferisce alla denatalità, non al fatto che la parità femminista abbia avviato la confusione dei generi.

E' comunque un ottimo commento.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18251
  • Sesso: Maschio
Sì è magistrale. Ho già citato quella ricerca (divulgata da Piero Angela) che dimostrava lan stretta causalità tra telenovelas (che mostravano beni di lusso) e denatalità. Il gender sarà un moltiplicatore di questa tendenza (nel Nord Europa è pieno di f., in Inghilterra per andare in una piscina devi avere la licenza di uccidere).
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.