Autore Topic: Stilum Curiae ci manda un messaggio: resistere  (Letto 581 volte)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18045
  • Sesso: Maschio
Stilum Curiae ci manda un messaggio: resistere
« il: Dicembre 14, 2019, 02:05:25 am »
Carissimi,
nel Regno Unito lo scenario pre elettorale era caratterizzato da frequenti manifestazioni di piazza contro la Brexit, pompate dai media, che impunemente parlavano di milioni e milioni di partecipanti che sancivano un rovesciamento della maggioranza pro-Brexit. Intanto, la magistratura interveniva nel gioco politico, annullando la sospensione dei lavori del Parlamento decisa dal premier e contro-firmata dalla regina, secondo un'antichissima prassi, che in regime di common law - cioè nella sostanziale assenza d'una costituzione scritta (e logorroica, com'è la nostra) - fa stato, cioè ha forza di legge. Poi s'è tornati al reale (certo empirico, non metafisico, e quindi non sacrale né normativo di suo) con le elezioni. E questo s'è rivelato ben diverso dalla rappresentazione mediatica, di piazza, giurisdizionale: il popolo è "populista", sovranista e persino nazionalista.
In tutto l'Occidente, e in particolare in Italia - tra sardine, procure della repubblica e indecenti giornalai - funziona così (il che non vuol dire che funzionerà sempre così: non è da escludere che il popolo sia corrotto e si corrompa, e smetta d'essere "populista", sovranista, nazionalista, ovvero che le sue espressioni siano "corrette" da poteri forti vari). Basta non avere complessi, non farsi suggestionare da queste false rappresentazioni della realtà, e resistere resistere resistere, anzi rilanciare con discorsi sempre più radicali e veri, politicamente scorretti, e liberarsi da ogni quinta colonna dei superpoteri, i c.d. "moderati" (meglio, "moderatisti") e le femministe omosessualiste un po' malafemmine.
Salute a  voi
Avv. Formicola

https://www.marcotosatti.com/2019/12/13/formicola-uk-la-vittoria-di-boris-ci-manda-un-messaggio-resistere/
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.