Autore Topic: La soluzione alla Questione Maschile esiste!  (Letto 1266 volte)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17149
  • Sesso: Maschio
La soluzione alla Questione Maschile esiste!
« il: Novembre 07, 2019, 03:50:10 am »
Leggo spesso interventi in diversi siti maschili in cui vari utenti affermano che non esistono soluzioni alla Questione Maschile, o non hanno idee da proporre, oppure ritengono che sia impossibile cambiare questa società divenuta "irreversibilmente" femminista.
Questo post mostra che in realtà, le soluzioni sono semplici e a portata di mano, manca solo la volontà poltica ma sono state realizzate in altri Paesi simili al nostro:

https://www.coscienzamaschile.com/index.php/topic,1389.msg4465.html#msg4465
« Ultima modifica: Novembre 07, 2019, 12:39:50 pm da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9346
  • Sesso: Maschio
Re:La soluzione alla Questione Maschile esiste!
« Risposta #1 il: Novembre 07, 2019, 19:59:33 pm »
Le soluzioni non sono semplici, anche perché bisognerebbe cambiare totalmente la mentalità dominante.
Anche la descrizione della realtà dell'Europa dell'est è un po' mitizzata, perché pure da quelle parti hanno i loro bei guai, a cominciare dai divorzi, che in alcuni paesi (esempio: la Bielorussia) sono più elevati che in Italia.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Online Duca

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2141
  • Sesso: Maschio
  • Duca di Tubinga
Re:La soluzione alla Questione Maschile esiste!
« Risposta #2 il: Novembre 07, 2019, 21:23:11 pm »
Questo post mostra che in realtà, le soluzioni sono semplici e a portata di mano, manca solo la volontà poltica ma sono state realizzate in altri Paesi simili al nostro:

https://www.coscienzamaschile.com/index.php/topic,1389.msg4465.html#msg4465
L'articolo propone quello che nel mio piccolo vado dicendo da anni, cioè che il primo passo per uscire da questa melma sia la riapertura dei bordelli a prezzi popolari. Ciò vanificherebbe l'importanza della pornografia che sarebbe, come in passato, un passatempo solo per un ridotto numero di erotomani à la D'Annunzio. Se ci fossero le puttane per tutti, legali ed economiche, allora è chiaro che i ragazzini non si ammazzerebbero di pippe sui siti specializzati, né subirebbero il ricatto della figa che spesso li riduce a zerbini allo stato puro pur di scopare.
Poi riguardo le donne più o meno nude nella pubblicità, all'autore sfugge che vengono usate perché un messaggio pubblicitario veicolato da una donna lo guardano tutti, uomini e soprattutto le donne (che si scrutano più tra di loro di quanto non facciano nei nostri confronti), mentre un uomo (a parte i froci) non lo guarderebbe nessuno, o quantomeno forse solo le donne ma di sicuro non noi uomini. 
Riguardo la valorizzazione della famiglia, è un problema "culturale" che può essere risolto solo politicamente - sia pur non a breve termine - e unicamente da un governo coi controcazzi tipo quello di Putin.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17149
  • Sesso: Maschio
Re:La soluzione alla Questione Maschile esiste!
« Risposta #3 il: Novembre 08, 2019, 00:15:59 am »
Le soluzioni non sono semplici, anche perché bisognerebbe cambiare totalmente la mentalità dominante.
Anche la descrizione della realtà dell'Europa dell'est è un po' mitizzata, perché pure da quelle parti hanno i loro bei guai, a cominciare dai divorzi, che in alcuni paesi (esempio: la Bielorussia) sono più elevati che in Italia.
Di per sé sono semplicissime, solo che manca la volontà politica per adottarle: il problema è tutto lì.
Non credo che l'articolo mitizzasse, ha solo mostrato leggi esistenti all'Est dove c'è ancora molto caos, ma spesso l'economia e la società sono in ripresa: in Russia aumentano i matrimoni stabili, la demografia dopo il calo dell'era Eltsin sta risalendo e calano anche gli aborti (che non sono solo un problema etico).
L'articolo propone quello che nel mio piccolo vado dicendo da anni, cioè che il primo passo per uscire da questa melma sia la riapertura dei bordelli a prezzi popolari. Ciò vanificherebbe l'importanza della pornografia che sarebbe, come in passato, un passatempo solo per un ridotto numero di erotomani à la D'Annunzio. Se ci fossero le puttane per tutti, legali ed economiche, allora è chiaro che i ragazzini non si ammazzerebbero di pippe sui siti specializzati, né subirebbero il ricatto della figa che spesso li riduce a zerbini allo stato puro pur di scopare.
Poi riguardo le donne più o meno nude nella pubblicità, all'autore sfugge che vengono usate perché un messaggio pubblicitario veicolato da una donna lo guardano tutti, uomini e soprattutto le donne (che si scrutano più tra di loro di quanto non facciano nei nostri confronti), mentre un uomo (a parte i froci) non lo guarderebbe nessuno, o quantomeno forse solo le donne ma di sicuro non noi uomini. 
Riguardo la valorizzazione della famiglia, è un problema "culturale" che può essere risolto solo politicamente - sia pur non a breve termine - e unicamente da un governo coi controcazzi tipo quello di Putin.
Di prostituzione ce n'è in abbondanza anche ora, a prezzi piuttosto accessibili eppure la maggior parte degli attivisti maschili è riluttante ad andare a prostitute per una varietà di ragioni. Sulle donne nude o quasi che ci propinano ovunque, si veda La Sposa Meccanica:

Per quanto riguarda la ragazza, non c'è nulla di nuovo nel sogno ardente di schiavitù a cui induce questa moderna Maga Circe. A parte ogni questione di moralità, è evidente che un'esuberante nudità femminile non costituisce l'ambiente adatto perché il maschio adolescente o adulto sviluppi le proprie capacità di distacco e di valutazione razionale [tradotto: rincitrullisce gli uomini]. Non ci sarà fioritura intellettuale o maturità emotiva in un simile ambito. Vedere le cose con calma e vederle complete significa un'attività piuttosto specializzata per gli organizzatori degli spettacoli di varietà e per i ragazzi che crescono in un ambiente pullulante di immagini di sirene e di seducenti profumi sintetici.

Il maschio medio, educato in  e da  questo ambiente tende a essere consapevole tanto dei distinti oggetti fisici e intellettuali quanto del volume variabile dell'eccitazione registrata all'interno di se stesso. Il jazz fornisce un'analogia. Anche i moduli della musica jazz si gonfiano o si contraggono come una massa cinestetica, o una stimolazione muscolare. Le canzoni jazz sono numeri, le ragazze sono numeri. Alcune sono calde, altre non tanto. Alcune sono dolci, altre sono sofisticate. Tale è il contenuto della vita mentale dell'eroe alla Hemingway e del bravo ragazzo in generale. Ogni giorno egli viene ridotto in una poltiglia servile dai suoi stessi riflessi meccanici intenti a registrare e a reagire agli stimoli violenti che il suo vasto e rumoroso ambiente cinestetico ha fornito alla sua ricezione irriflessiva.




Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Duca

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2141
  • Sesso: Maschio
  • Duca di Tubinga
Re:La soluzione alla Questione Maschile esiste!
« Risposta #4 il: Novembre 08, 2019, 08:09:38 am »
Di prostituzione ce n'è in abbondanza anche ora, a prezzi piuttosto accessibili eppure la maggior parte degli attivisti maschili è riluttante ad andare a prostitute per una varietà di ragioni.
Naturale che siano riluttanti... da una parte ci sono le battone, in genere nigeriane o chiaviche simili, che costeranno relativamente poco, ma garanzie igieniche e di sicurezza zero, con in più la rottura di palle di andare a caricartele in macchina di nascosto perché in certe città i sindaci sceriffi rompono le balle.
Dall'altra ci sono le escort da appartamento, 200 euri minimo per una mezz'ora svogliata con una cessa colombiana di quarant'anni e anche in questo caso stai poco a prenderti sifilide, epatite o peggio, per non parlare del giro di delinquenti e magnaccia che gravitano attorno.
Poi ci sono le troie di alto bordo, quelle da fine settimana 3/4 mila euri... buone solo per calciatori o politici.
Io intendo la prostituzione per tutti tipo fkk, dove le puttane sono supercontrollate, pagano le tasse, sono mediamente giovani e gnocche (no negre), ci puoi andare di pomeriggio quando ti va bene, i prezzi sono abbastanza popolari e con la diffusione capillare si abbasserebbero ancora di più, di modo che andare a puttane sarebbe come andare in osteria con gli amici.
Non mi faccio illusioni, so bene che in Italia bordelli tipo quelli austriaci sono quasi impossibili da realizzare, però se vogliamo la prostituzione veramente per tutti dovremmo introdurre strutture del genere.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17149
  • Sesso: Maschio
Re:La soluzione alla Questione Maschile esiste!
« Risposta #5 il: Novembre 08, 2019, 09:04:48 am »
Mi riferivo a ragazze dell'Est di vent'anni che sembrano Nastassja Kinski.:ohmy: Ma nei commenti degli uomini non si legge "se fossero belle, sane e a buon mercato" ma proprio riluttanza ad andare a prostitute perché è un rapporto mercenario con una che non sa neanche chi sei.
Inoltre mi pare poco credibile che le prostitute rendano indifferenti verso le altre donne, tutto l'opposto: assaggiata la zuppa (insipida) vien voglia del dolce!
« Ultima modifica: Novembre 08, 2019, 12:26:49 pm da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Duca

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2141
  • Sesso: Maschio
  • Duca di Tubinga
Re:La soluzione alla Questione Maschile esiste!
« Risposta #6 il: Novembre 08, 2019, 14:35:28 pm »
Mi riferivo a ragazze dell'Est di vent'anni che sembrano Nastassja Kinski.:ohmy: Ma nei commenti degli uomini non si legge "se fossero belle, sane e a buon mercato" ma proprio riluttanza ad andare a prostitute perché è un rapporto mercenario con una che non sa neanche chi sei.
Inoltre mi pare poco credibile che le prostitute rendano indifferenti verso le altre donne, tutto l'opposto: assaggiata la zuppa (insipida) vien voglia del dolce!
Chiaro che il fatto che sia mercenario per più di qualcuno è un deterrente, però è vero che il problema numero uno è il costo e poi la sicurezza e la profilassi.
Ma immagina che con un miracolo le discoteche fossero trasformate in puttanai modello Carinzia... beh, allora anche i recalcitranti e i timidi sarebbero convinti, se non altro perché sarebbero trascinati a viva forza dagli amici, come ben canta Elio ne "La bella canzone di una volta"...  :lol:
Poi che andare a puttane renda indifferenti verso le altre donne beh questa è una minchiata colossale, anzi come dici tu le troie fanno l'effetto opposto, e io ne so qualcosa...  ;) fermo restando che non hai più tanta voglia di romperti le scatole a corteggiare una per mesi con l'incerta possibilità del trombo all'orizzonte, quando invece puoi andare dalla mignotta con cui concludi una  transazione tra adulti consenzienti, e poi arrivederci e grazie.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9346
  • Sesso: Maschio
Re:La soluzione alla Questione Maschile esiste!
« Risposta #7 il: Novembre 08, 2019, 18:30:24 pm »
Di per sé sono semplicissime, solo che manca la volontà politica per adottarle: il problema è tutto lì.

Non sono semplicissime, perché noi viviamo immersi in una ben precisa cultura, per cui non è possibile modificare il "sentimento collettivo" dall'oggi al domani, con delle leggi specifiche, non fosse altro per il fatto che anche politici e magistrati sono immersi in questo "brodo culturale".
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17149
  • Sesso: Maschio
Re:La soluzione alla Questione Maschile esiste!
« Risposta #8 il: Novembre 08, 2019, 23:37:40 pm »
Frank quando va tutto a :censored: il sentimento collettivo cambia in un secondo
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9346
  • Sesso: Maschio
Re:La soluzione alla Questione Maschile esiste!
« Risposta #9 il: Novembre 09, 2019, 01:39:03 am »
Frank quando va tutto a :censored: il sentimento collettivo cambia in un secondo

E' da tempo che sta andando un po' tutto a puttane, ma non mi sembra proprio che il c.d. sentimento collettivo sia mutato.  :hmm:
Anzi.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17149
  • Sesso: Maschio
Re:La soluzione alla Questione Maschile esiste!
« Risposta #10 il: Novembre 09, 2019, 01:49:45 am »
Finché ci sono pancia piena, le partite e smartphone non succede nulla
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.